Oggi è sab lug 21, 2018 13:41 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 83 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio mag 04, 2006 21:32 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 1401
in risposta a babar:<BR>>Credo che la risposta stia nell'abbandonare l'idea che esista un'unica soluzione, un'unica tecnologia per risolvere il problema.<BR>---<BR><BR>Credo che dovremmo anche abbandonare un'altra idea: quelle che dice NO ad alcune fonti, che nessuno vorrebbe sotto casa. <BR>E non penso solo al nucelare. Penso anche all'eolico. <BR>Anche la francia è intensamente popolata eppure pullula di centrali nucleari ed anche di eolico (ne ho viste parecchie di centrali eolice in zona pirenei ma non credo sia l'unica zona). <BR><BR>In sintesi, per come siamo messi non esiste un'unica soluzione e non possiamo scartare nessun contributo alla lotta alla emissione CO2. <BR><BR>Nessuna fonte energetica è priva diproblemi e di rischi. <BR><BR>Ciao,<BR>Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 05, 2006 09:49 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
> In merito alla radioattività del carbone,  la questione è stata sollevata da uno studio dell'esercito USA, molto attento ad evidenziare la non pericolosità delle attività nucleari.<BR><BR>Non conosco lo studio in questione. L'emissione di radioattività delel centralia  carbone è un fatto noto da moltissimo tempo e la mia conoscenza di esso risale ai miei studi da fisico. Ad ogni modo, una centrale nucleare è molto più sicura anche dal punto di vista della salute di una a carbone, che produce anche molte polveri sottili.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 05, 2006 10:00 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
> Quello che dobbiamo superare al momento, è la visione Berlusconiana del ponte di messina. <BR><BR>Scusa se apro una parentesi, ma la mia opinione personale è che il ponte sullo stretto VADA fatto. Finora non lo si è voluto per proteggere le imprese di traghettazione controllate nella quasi totalità dalle organizzazioni mafiose. Il ponte sullo stretto (soprattutto per quello che riguarda i treni) aprirebbe sbocchi commerciali e turistici notevoli per un'isola, come la Sicilia, che è potenzialmente più ricca della stessa Lombardia se amministrata intelligentemente. <BR><BR>Lasciamo perdere per un momento Berlusconi, per favore. Sono stufo di sentire che ogni volta che si ragiona su qualcosa, il primo punto è il domandarsi se B. era a favore o contro. <BR><BR>La Danimarca ha costruito un'opera colossale per collegarsi alla Norvegia, si stanno costrundo ponti, gallerie e altre strutture di notevoli dimensioni per far sì che un giorno si possa andare da Roma a Berlino nei tempi in cui oggi andiamo da Roma a Milano.<BR><BR>Ridurre i tempi di collegamento aumenta la ricchezza di un Paese perché riduce i costi del trasporto, ma anche aumenta le iniziative commerciali. Iniziative impensabili ieri, domani saranno possibili. Non basta abbattere le frontiere: si devono comprimere i tempi di percorrenza. Da qui la TAV e altre iniziative.<BR><BR>Il sistema di trasporto su gomma, rotaia, acqua e aereo è il sistema circolatorio e linfatico di un Paese quale è oggi l'Europa. Creare scambi internodali, sviluppare alternative alla sola gomma nelle merci, collegare territori fra loro lontani, vuol dire dare la possibilità anche alle PMI locali di accedere a nuovi mercatia  costi bassi.<BR><BR>Il vero problema del nostro Paese nel campo della competitività è la mancanza di infrastrutture logistiche.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 05, 2006 10:02 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
> Non cedero'mai il nucleare NOOOOO! <BR><BR>Curiosa affermazione. Non stiamo parlando di religione, ma di scienza. Non si cede a qualcosa: si ragiona su qualcosa. Ognuno ha la possibilità di portare argomentazioni PRO e CONTRO, e qui è stato fatto. Dopo di ché si cerca di arrivare a una conclusione tenedo conto di tutti i contributi.<BR><BR>Ma quello che NON si può e NON si deve fare, è essere PRO o CONTRO per partito preso. Non ce lo possiamo permettere.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 05, 2006 10:10 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
> Perche' non ci informiamo con i giapponesi quali sono i mutamenti che ad oggi si manifstano a 61 anni dallo scoppio della bomba atomica e perche' non andate cernobyl a vedere che cosa c'e'.<BR><BR>Con tutto il rispetto, queste non sono argomentazioni attinenti. Non si può paragonare una centrale nucleare all'atomica né si può attribuire le conseguenze di Cernobyl alla tecnologia. Quello di Cernobyl fu un disastro dovuto alla incompetenza e alla malafede criminale di un apparato statale. Si può fare di peggio di Cernobyl anche senza nucleare: basta una fabbrica di vernici o di sostanze chimiche con prodotti di scarto altamente tossici, qualche amministratore corrotto, un bel sistema fluviale ad estensione europea e un particolare attenzione a tenere tutto nascosto fino all'ultimo: et voilà! Ecco la nostra bella Cernobyl fatta in casa.<BR><BR>Purtroppo non c'è limite all'idiozia umana, ma ho paura che quello sia un problema più grosso che risolvere quello energetico.<BR><BR>In quanto alle soluzioni da te proposte, mi sta anche bene, ma una soluzione realistica DEVE ragionare in termini quantitativi, non qualitativi. Qual è il fabbisogno industriale oggi, quale quello domestico, quali i trend di crescita, quanto può fornire ogni singola fonte energetica, quali le dispersioni durante il trasporto se la fonte non è vicina all'utilizzatore, coem si può risparmiare energia e dove, quali i costi di progettazione, installazione e manutenzione di ogni singolo impianto, quali i volumi annuali di scorie e residui chimici e fisici, radioattivi o meno, come smaltirli, quali i tempi, le necessità in termini di personale, formazione, ecc... e così via.<BR><BR>Una cosa è parlare di idee, una cosa progettare un sistema che funzioni. In quest'ultimo caso anche la migliore delle idee può fallire perché i conti non tornano, e se non tornano poco serve che l'idea sembri bella.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 05, 2006 14:18 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:00 pm
Messaggi: 1696
ciao,<BR>il ponte "potrebbe" anche esser utile. ma converrai con me che le due priorità (tre se ci metti la lotta alla mafia) della sicilia dal punto di vista infrastrutturale sono:<BR>a) acqua potabile per tutti tutto l'anno<BR>b) trasporti interni un pochetto più "moderni" del carretto siciliano


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 05, 2006 14:19 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 1401
>spero molto nella ricerca e nelle fonti rinnovabili,<BR>---<BR><BR>Anche io, e per rilanciare una provocazione letta altrove, forse i nuovi reattori nucleari di terza e quarta generazione (pensiamo al concetto di reattore autofertilizzante) sono classificabili come "fonti rinnovabili". <BR>Non parliamo poi della fusione. <BR><BR>Penso inoltre che oggi la priorità sia l'effetto serra e la CO2 e qui il nucleare è imbattibile. Solo un atteggiamento "religioso" ed anti scientifico puo' disconoscere cio'. <BR><BR>Ciao,<BR>Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 05, 2006 14:27 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 1401
>Io sono per il no assoluto.<BR>Gli scienziati hanno dato parere negativo anche all'invio nello spazio delle scorie e poi la radiottivita' con quanto dura, renderebbe a noi la responsabilita' di futuri mutamenti genetici. Perche' non ci informiamo con i giapponesi quali sono i mutamenti che ad oggi si manifstano a 61 anni dallo scoppio della bomba atomica e perche' non andate cernobyl a vedere che cosa c'e'.<BR>---<BR><BR>guarda che da punto di vista cencerogeno e mutageno tutta la chimica organica del petrolio, in particolare gli idrocarburi policiclici e quella robetta esagonale che va sotto nome di anello del benzene (mai visto?) è molto piu' pericoloso della radioattività (anche se è un ingrediente della benzina cosiddetta "verde") <BR><BR>Ancora una volta, mi pare, si guarda a cio' che sembra piu' pericoloso e si convive con cose mille volte piu' frequenti e dannose. <BR>Al punto che a fronte di morti sospette (leucemie nelle forze armate) si pensa all'urano impovetrto mentre la causa molti piu' drammatica puo' essere data dall'uso del benzene per pulire le armi. <BR><BR>Strabismo o cosa?<BR><BR>Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 05, 2006 15:50 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
Michel, sono d'accordo, ma la prima è più una questione di volontà che di investimenti, la seconda di strategie e vision, e la terza (la lotta alla mafia) la si fa anche rendendo la regione più forte, meno dipendente dal territorio. Non sono alternative al ponte, anzi, direi che tutte e quattro dovrebbero essere inquadrate in una strategia comune. Anzi, ci aggiungerei il recupero dei beni culturali siciliani (pensa solo al centro storico di Palermo), la lotta all'edilizia selvaggia e all'abusivismo, il sostegno alle PMI a trovare una dimensione europea.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 05, 2006 19:16 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 145
ciao francesco,<BR>da oggi a bastia umbra c'e' un forum della durata di 6 giorni sulle fonti energetiche alternative e.. ti giuro non sentito dire da nessuno ed e' presente parecchia gente dal mondo intero,che il nucleare sia una energia alternativa.<BR>non saro' scienziata, ma,.... scema no!!<BR> La priorita' del CO2 era stata evidenziata dagli scienziati  negli anni 60, ma al dio quattrino non gliene e' fregato nulla.<BR>Non sara' cosi anche per il nucleare??<BR>ciao giuseppina


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 05, 2006 19:29 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 145
ciao dejudicibus,<BR>come vedi io sono sempre pronta a discutere, ma sai penso ai posteri figli nipoti e pronipoti ecc, e preferisco non lasciargli gli elettrodomestici che lasciargli una centrale nucleare,<BR>L'ho detto a francesco qui a bastia umbra c'e' un forum sull'energia alternativa da fonti rinnovabili e mi sembra che ci sia parecchia carne al fuoco e non vedo perche' devo ritrattare un mio convincimento profondo quando tutta la ricerca muove verso altre fonti di energia.<BR>non torno sulle motivazioni trite e ritrite che giustificano un no al nucleare, Abbiamo resistito fino ad oggi ed arrendersi ora mi pare veramente troppo.<BR>Non sono contro per partito preso e tu lo sai, ma non puoi non accettare il mio convincimento contro il nucleare perche' allora la liberta' di pensiero  e di stampa dove va a finire???<BR><BR>Non vorrei che fosse cambiato il maestro, ma non la musica<BR>Ciao<BR>giuseppina


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 05, 2006 20:51 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 145
ciao babar,<BR><BR>intervento pacifista, ma il governo secondo te dove li trova i soldi?<BR>se ci saranno la tua idea non mi sembra proprio male.<BR>ciao<BR>giuseppina


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 05, 2006 21:11 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 145
ciao Darkon,<BR><BR>per prima cosa permittimi una riflessione tra me e me.<BR>Il bello delle citta' d'arte non e' cosa del passato secolo e le periferie delle nostre citta' e paesi sono un vero obbrobrio!!!<BR>le leggi sull'edilizia hanno sfornato piu' ecomostri che se avessimo lasciato gli architetti a ruota libera. Ci sono palazzi che sembrano carceri, prima porta (noto cimitero di roma) e' piu' bello di molte periferie e percio condivido appieno che tutte le normative sulle costruzioni vadano riviste<BR>e che vengano dettate norme sulle costruzioni che non vadano ad incidere sul creativita', ma che incidano sulle tecnologie di costruzione  esattamente come dici tu.<BR>fermo rimanangono tutti i problemi di tutela dei centri storici.<BR>Nel complesso sono d'accordo con te, ma purtroppo - e' una mia mania- sono poco fiduciosa nei controlli. Mi chiedo sempre chi controlla i controllori<BR>Per quanto riguarda la CO2 ripeto - perche' l'ho gia' detto - negli anni 60 ci fu un grande avvertimento degli scienziati, ma i politici di tutto il mondo di allora se ne fregarono altamente a cominciare dagli USA. Se le cose fossero state prese piu' seriamente forse oggi staremmo meglio.<BR>Anche per questo sono sempre contro il nucleare non riesco a determinarne le reazioni future.<BR>Ah... un ultima cosa, non mi ricordo quale astronauta, ha detto che tutta l'asia del sud non si vede ossia si vede solo una nuvola grigia e questo adesso che la cina e l'india ancora non hanno raggiunto il massimo della loro evoluzione. Poi che succedera???


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 05, 2006 22:10 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:00 pm
Messaggi: 1696
appunto. quando hai finito di far le cose che citi del ponte non se ne ricorda più nessuno.<BR>tieni presente che vi è una procedura di infrazione comunitaria in corso (manca la VIA toh !) e che ci sono numerose denuncne di infiltrazioni mafiose.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab mag 06, 2006 09:12 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 1401
>da oggi a bastia umbra c'e' un forum della durata di 6 giorni sulle fonti energetiche alternative e.. ti giuro non sentito dire da nessuno ed e' presente parecchia gente dal mondo intero,che il nucleare sia una energia alternativa.<BR>---<BR><BR>Ed in effetti l'ipotesi per un reattore autofertilizzante, in grado quindi di consumare gran parte delle sue scorie e di riprodurre il combustibile che gli serve (non al 100% ma in percentuali rilevanti) l'ipotesi - ammetto ... provocatoria - è di parlare di energia rinnovabile, non "alternativa". <BR><BR>>non saro' scienziata, ma,.... scema no!!<BR>---<BR>E chi lo ha detto? <BR>Io ho detto "energine rinnovabili" e tu hai inteso "energie alternative" solo perché nel lessico politico attuale (ed un po' stereotipato) si parla di .... "energie rinnovabili e alternative" come se fossero la stessa cosa. <BR><BR>Intendiamoci, tutto netto sanza difetto, diceva il machiavelli, non si trova. <BR>Ogni energia ha i suoi difetti ed i suoi pericoli.<BR>A mio avviso i nuovi reattori (e lo dice anche quel fondatore di greenpeace) sono migliori rispetto a tante altre fonti e non sono da scartare per motivi ideologici. <BR><BR>Preferisco un reattore di nuova generazione che una centrale a gas, carbone o petrolio e sappiamo che le energie alternative possono coprire solo una parte dei nostri cunsumi, non il 100%. <BR>Non vorrei che l'altra parte sia solo prodotta con idrocarburi. <BR>Vero che dobbiamo anche ridurre i consumi ma .... anche qui possiamo solo fare un piccolo passo (sarebbe già ottima una riduzione del 10% in 5 anni). <BR><BR>Sicuramente alla lobby del nucleare della CO2 interessa ben poco ma questo cosa c'entra? Se interessa a noi, scegliamo tra le fonti di energia quelle che non producono CO2. <BR><BR>Ti ricordo inoltre che la combustione del solo carbone, produce ogni anno 5000 tonnellate di polveri di uranio e torio, che sono presenti in tracce nel carbone e che vengono poi immessi nell'atmosfera o finiscono nelle polveri raccolte dai filtri (da stoccare da qualche parte).<BR><BR>Ciao,<BR>Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 83 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010