Oggi è sab ott 21, 2017 23:20 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: prova
MessaggioInviato: ven ago 01, 2008 03:51 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 14:59 pm
Messaggi: 86
[color=indigo]Il ministro in un'audizione alla commissione Cultura della Camera
precisa la portata del Ddl che presenterà sabato al Consiglio dei ministri [/b]

[b]Gelmini: "Nessun 7 in condotta
ma i bulli a rischio bocciatura"
[/b]


[color=indigo]E sui conservatori fa sapere: "Settanta sono troppi, vanno selezionati"
Sconcerto dei deputati del Pd: "O è una svista, o si tratta di grave superficialità" [/b]

ROMA - Nessun ritorno del 7 in condotta, ma lo studente che viola le regole, rendendosi colpevole di episodi di violenza o bullismo, rischierà la bocciatura a causa del suo comportamento. Lo ha ribadito il ministro dell'Istruzione, dell'università e della ricerca, Mariastella Gelmini, parlando del disegno di legge che porterà domani in Consiglio dei ministri.

In un'audizione alla commissione Cultura della Camera, il ministro ha spiegato che si tratta di "una norma-manifesto e di principio, che vuole rimettere ordine nella scuola".

"Presenteremo un ddl - ha spiegato - che non prevede la reintroduzione del sette in condotta ma l'introduzione di una norma legislativa che permetterà di recepire anche la funzione educativa, perché credo che la scuola debba recuperare oltre alla funzione di trasmissione di saperi e conoscenze anche, appunto, quella educativa".

Ricordando i numerosi casi di bullismo registrati negli ultimi mesi dalla cronaca, Gelmini ha osservato che è giusto cercare di capire, come già il ministero fa da tempo, le ragioni all'origine del fenomeno, ma serve anche altro: "Se non c'è un minimo deterrente, alla fine la 'moral suasion' non basta".

Rispondendo a una domanda nel corso dell'audizione, Gelmini ha aggiunto che i conservatori in Italia sono un numero eccessivo: "Settanta sono troppi, dobbiamo selezionarne solo alcuni. Degli altri, se proprio vorranno, se ne occuperanno gli enti locali", ha annunciato Gelmini. Ipotesi che ha suscitato la forte contrarietà dei deputati del Pd presenti in commissione: "Ci chiediamo se sia stata una svista dovuta a una risposta non preparata, 'a braccio' o se invece siamo di fronte a una grave superficialità".

(31 luglio 2008)


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: voto di condotta e patente
MessaggioInviato: mer set 10, 2008 16:00 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 2167
iL VOTO IN CONDOTTA SECONDO ME DOVREBBE ESSERE VALUTATO ANCHE AL DI FUORI DELLA SCUOLA.
Si insegna educazione civica, educazione stradale e allora
PERCHè NON RICHIEDERE UN VOTO DI CONDOTTA BUONO PER ESSERE AMMESSI ALL'ESAME PER LA PATENTE O IL PATENTINO ?
Sarebbe importante collegare il comportamento a scuola con quello nella società.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010