Oggi è mer dic 13, 2017 22:30 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: precari e reclusi.
MessaggioInviato: dom feb 17, 2008 16:23 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 2
Sono un appartenente alle forze dell'ordine ed il marito di un'insegnante PRECARIA in servizio a Roma. Per noi forze dell'ordine riuscire a prestare servizio vicino la terra natia è spesso un miraggio. Per me, dopo aver lavorato lontano da casa per quasi vent'anni è finalmente arrivato il momento: ho da poco saputo che, con tutta probabilità e grazie ai punteggi acquisiti, l'anno prossimo riuscirò a coronare il mio sogno.
C'è però un "MA". Ho sposato una donna "colpevole" di essersi macchiata di un delitto infame: ebbene si! Ho sposato un'insegnante PRECARIA. Infatti, a causa di un Decreto del Ministro Fioroni datato marzo 2007, da quest'anno (contrariamente a quanto avvenuto in tutta la storia della Scuola Italiana) agli insegnanti (solo quelli precari) è fatto divieto fare domanda di trasferimento per altra provincia, pena l'inclusione in coda alla graduatoria (spesso formata da migliaia di pretendenti al tanto agognato "ruolo" cioè il contratto a tempo indeterminato).
Ciò porterebbe ad una duplice soluzione:
1) mia moglie potrebbe dire ai nostri due bimbi: non preoccupatevi, fra circa setto o otto anni quando la mamma avrà ottenuto il ruolo raggiungeremo il papà!
2) Mia moglie rinuncia a tutti i sacrifici all'Università ed agli anni di supplenze in tutta Italia e segue me presso la nuova sede, passando da precaria a disoccupata.
Nemmeno il GOVERNO DI DESTRA era riuscito a fare tanto: Negare il diritto alla mobilità in ambito nazionale. Durante la campagna elettorale il precedente Governo aveva fatto della soluzione del problema del precariato una bandiera.
Naturalmente molti precari non sono rimasti a guardare ma si sono ribellati con l’unica arma a disposizione: il ricorso al TAR.
Ovviamente il Ministero si difenderà in Tribunale pagando le spese legali con i soldi dei cittadini. Che paradosso, i cittadini che pagano per difendere una legge che va contro i cittadini.
Ho conosciuto un precario che:
assiste l’unico genitore che si è gravemente malato e potrà essere curato in una struttura unica in Italia presente in una città diversa da quello ove attualmente lavora, ed ha necessità di trasferirsi al più presto? Come fara?
Ho conosciuto un precario che:
ha sposato la persona sbagliata originaria di una provincia diversa dalla sua e nella quale è andata vivere. Capito l'errore e separatasi, potrà Signor Ministro tornare nella sua terra natia prima di aspettare (10 anni) il ruolo?
Ho conosciuto un precario che:
Molto più semplicemente non si trovano bene dove lavora in questo momento per un milione di motivi diversi, potrà mai questa persona aprire la gabbia costruitagli attorno da questa norma?
Precari e reclusi.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010