Oggi è mar dic 12, 2017 04:46 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Precari della Ricerca
MessaggioInviato: ven gen 18, 2008 12:59 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 1
L’invito del Rettore al Pontefice a partecipare all’inaugurazione dell’anno accademico della Sapienza Università di Roma ha innescato una serie di eventi che ha riempito la cronaca italiana di questi giorni, mascherando i veri problemi dell’università che avrebbero dovuto essere discussi in questa occasione.
Noi siamo particolarmente interessati a porre in evidenza il problema annoso dei “precari della ricerca” dell’Università e denunciare la nostra delusione nei confronti del Ministro Mussi.
Noi precari della ricerca nell’Università siamo tanti, siamo quanti quelli strutturati (professori associati ed ordinari compresi), abbiamo contratti della tipologia più varia (co.co.co., co.co.pro., assegni di ricerca, borse di studio, ricercatori a tempo determinato) e svolgiamo una parte importantissima nell’attività di ricerca ed accademica.
Il Governo nelle sue Finanziarie ci ha escluso dai processi di stabilizzazione, a differenza dei colleghi a tempo determinato che lavorano negli altri enti di ricerca nazionali: il ricercatore precario del CNR, dell’Enea o dell’ISS ha diritto al lavoro a tempo indeterminato, mentre il ricercatore precario dell’Università NO. Sospettiamo di essere lavoratori di serie B.
Abbiamo portato pazienza, del resto il Ministro Mussi ci ha promesso un piano di reclutamento straordinario da attuarsi secondo un nuovo regolamento, forse più meritocratico.
Il problema è che il piano di reclutamento straordinario non ha niente di straordinario: i 20 milioni di euro stanziati per il 2007 si traducono in circa 500 posti che diventano un migliaio grazie al (necessario) cofinanziamento delle università, a fronte di un numero di precari stimato in decine di migliaia. Per scendere nel dettaglio, il piano di reclutamento straordinario ha concesso un totale di 52 posti (26 pagati dal Ministero + 26 cofinanziati dall’Ateneo) a La Sapienza, da distribuire su circa 200 settori scientifico-disciplinari, per rispondere alle esigenze di migliaia di aspiranti ricercatori. Le cifre stanziate per il reclutamento sono evidentemente risibili e ben lontane dall’essere sufficienti, pur considerando i 120 milioni di euro promessi per il 2008 e 2009.
Al problema dei numeri si somma quello dei modi. I concorsi ancora si effettuano secondo la vecchia normativa, con buona pace della meritocrazia. Il nuovo regolamento, data la complessità delle commissioni che prevede, non si sa quando effettivamente verrà attuato.
Parallelamente a questo, il Ministro aveva bloccato i concorsi per professore associato ed ordinario, in nome della necessità di modificare anche questa normativa concorsuale e per garantire che le Università investissero sull’assunzione di nuovi ricercatori. Questo aveva ricevuto il nostro plauso, ma purtroppo il Ministro ha presto ceduto, ed ecco che, nonostante non sia stato neanche discusso un nuovo regolamento, dal 1 gennaio 2008 è stata riaperta la possibilità di bandire concorsi per professore.
Questa mattina sopra l’edificio di Chimica dell’Ateneo romano, era affisso uno striscione di denuncia cui la stampa non ha probabilmente dato peso: “Precari traditi: Mussi bugiardo. Più ricercatori, meno politici.” Il problema del precariato nell’Università esiste ed è grave, in misura maggiore che in qualsiasi altra istituzione pubblica.
Noi non abbiamo alcuna rappresentanza sindacale, non abbiamo rappresentanza negli organi collegiali degli atenei, tanto meno abbiamo il potere di attirare l’attenzione dell’opinione pubblica come è recentemente accaduto per gli autotrasportatori. Quest’ultimo episodio ha dimostrato ancora una volta, come nella necessità di reperire fondi, sia facile e indolore tagliare sulla ricerca.
Ci rivolgiamo al forum del PD, nella speranza di trovare spazio per l'elaborazione e la discussione di risposte che siano di ispirazione a soluzioni per problemi reali.

Precari della Ricerca del Dipartimento di Chimica, Sapienza Università di Roma


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer gen 23, 2008 20:42 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 28
Cari amici ed amiche chimici,

io sono un chimico di Bologna e sono MOLTO MOLTO arrabbiato, per non dire volgarità...

APPOGGIO ALLA LETTERA IL VOSTRO CONTRIBUTO AL FORUM

E' possibile che le nostre siano grida nel deserto?

La classe politica e i media si riempiono sempre la bocca con paroloni: "i migliori cervelli della nazione", "il futuro della nostra economia", "il pericolo della fuga dei cervelli".
Poi bastano 4 blocchi delle autostrade con i TIR (non uno sciopero ma un tipo di protesta al di fuori delle regole del vivere civile)e i finanziamenti della ricerca volano via.

IO FIN DA PICCOLO VOLEVO FARE IL RICERCATORE,
Mussi ha parlato ha parlato, si è posto più a sinistra di tanti altri, poi un bel giorno ha deciso
che IO DOVRO' FARE IL CAMIONISTA SE VORRO' METTERE SU FAMIGLIA.


La cosa più triste è che, almeno a Bologna, gli studenti della Facoltà di Scienze fanno i bambacioni come precritto da Padoa Schioppa: tirano a farne sempre meno, non si uniscono, non discutono, i dottorandi prendono i loro 800 euro al mese e li arrotondano con la paghetta dei genitori senza dire "Bao", mai una manifestazione di disagio. Gli studenti scoprono come vanno le cose solo dopo la laurea e si piegano allo stato di fatto delle cose, nessuno sembra sentire il disagio di non essere rappresentati, di non avere voce.
Questa è la cosa che più mi meraviglia!

Sono più determinati, schierati e impegnati a difesa dei nostri diritti i docenti che stanno per andare in pensione e la cosa è paradossale.

Ehi, là fuori, c'è qualcuno?

Spero che qualcuno commenti la vostra lucidissima analisi della situazione presente.

In particolare gli studenti!
Passate parola! Discutete! Pensate al nostro futuro!

IO NON VOLEVO FARE IL CAMIONISTA!


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010