Oggi è mar dic 12, 2017 04:44 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: e ss avessero tagliato fondi alle forze armate?
MessaggioInviato: mer nov 21, 2007 21:38 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 1465
Tratto da "repubblica on line"

----------------------------------------------------

Il Ministero dell'Economia: per motivi contabili i 50 milioni di euro in più previsti per il 2007
vengono drasticamente ridotti. Malgrado l'enfasi che sempre circonda l'innovazione scientifica
Enti di ricerca sul piede di guerra
"Aumenti al fondo tagliati del 40%"

ROMA - La ricerca è tradizionalmente uno dei cavalli di battaglia dei programmi elettorali, per entrambi gli schieramenti. Amata, in particolare, dal centrosinistra, che ne ha sempre rivendicato la centralità per la crescita, la riscossa economico-culturale del Paese. Ecco perché i vertici dei quattro enti pubblici del settore - Cnr, Agenzia spaziale italiana, Istituto nazionale di fisica nucleare, Istituto nazionale di atsorfisica - hanno reagito con incredulità, alla notizia appena arrivata dal Ministero dell'Economia: i previsti aumenti al Fondo nazionale - 50 milioni di euro in più stanziati già per il 2007, e previsti dunque nella Finanziaria 2006 - sono stati pesantemente decurtati. Tagliati di circa il 40 per cento. "Motivi contabili", si giustificano dal dicastero di via XX settembre. Un modo elegante per dire che hanno raschiato il fondo del barile, e scoperto che non c'è più un soldo.

Una riduzione degli aumenti notevole, e soprattutto inaspettata. Che mette in grande difficoltà, a livello organizzativo e non solo, chi in quegli enti ci lavora. "Certo, 30 milioni, divisi per quattro istituti, non sono tantissimi - dicono ad esempio fonti dell'Istituto di fisica nucleare, Infn) - ma avremmo potuto, tanto per fare qualche esempio, pagarci le bollette elettriche per l'acceleratore di particelle. O organizzare le trasferte internazionali, fondamentali quando si instaurano partnership con altri enti di ricerca".

Ma c'è un altro motivo per cui i vertici degli enti protestano. Ed è il seguente, come spiegano sempre dall'Infn: "Questi tagli improvvisi finiscono inevitabilmente per ricadere sul bilancio 2008, che sostanzialmente sarà identico a quello del 2007. Cioè quello più di sacrificio degli ultimi anni".

Per questo, i presidenti dei quattro enti hanno diffuso una nota congiunta, in cui "denunciano ancora una volta che, alle dichiarazioni solenni di incentivare la ricerca scientifica del Paese come uno degli elementi decisivi per lo sviluppo, non faccia seguito alcun segnale concreto, ma, anzi, le risorse destinate alla ricerca, già esigue rispetto agli altri Paesi, continuano a subire tagli indiscriminati".

----------------------------------------------------
Qualcuno immagina cosa sarebbe successo se per "motivi contabili" si fosse fatto il taglio alle forze armate?
Io lo immagino benissimo: proteste da parte del centro destra, proteste da parte dei centristi della maggioranza, imprecazioni contro la sinistra cosidetta radicale che condiziona il governo.. etc......

Ciao
Giuseppe


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: CI SAREBBE STATO un....colpo di STATO!
MessaggioInviato: ven nov 30, 2007 17:52 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 129
in quel caso credo ci sarebbe stato un...
colpo di stato.

Saluti e auguri,

Luca Silvestrini


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab gen 26, 2008 08:13 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 28
Studenti e ricercatori hanno ormai un solo modo per protestare:

fare un lungo corteo e sfilare verso gli altri paesi civili dove non si danno 800 euro al mese a un dottorando per il suo lavoro di equilibrista che deve produrre ricerca di qualità senza strumenti e in laboratori rattoppati da anni digiuni di finanziamenti efficaci. Dove non si prendono per il culo i giovani dicendogli che sono dei bambagioni perchè non riescono a vivere con 800 euro al mese in un paese dove i politici non hanno tenuto sotto controllo i prezzi all'ingresso dell'euro.

Questa marcia la chiamano fuga dei cervelli. Io la chiamo fuga da politici di destra e di sinistra che non hanno capito quali sono le vere priorità per il futuro del paese e che parlano parlano senza cambiare niente in modo sostanziale.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010