Oggi è mar gen 23, 2018 23:26 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: La bozza Bianco
MessaggioInviato: sab gen 12, 2008 19:18 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 227
Sembra che l'unico testo su cui si sia trovato abbastanza consenso in Parlamento sia la bozza Bianco.
Quindi un proporzionale alla tedesca, con sbarramento del 5%, derogato però se un partito supera il 7% in almeno 5 circoscrizioni (a vantaggio dei partiti territoriali come Lega e Udeur). Come in Germania, metà dei parlamentari sono eletti in collegi uninominali.
I collegi verrebbero aumentati rispetto agli attuali (con leggero effetto maggioritario), i seggi ripartiti col metodo d'Hondt (a vantaggio dei partiti più grandi).
Restano i nodi del conteggio dei resti, dell'indicazione preventiva del premier/coalizione, dell'eventualità di un premio di maggioranza, del voto congiunto o disgiunto per la parte uninominale.
Voi che ne pensate?
Se gli obiettivi della riforma sono la semplificazione del quadro politico, maggior potere di scelta all'elettore e stabilità dei Governi, secondo voi questa legge funzionerà?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab gen 12, 2008 23:15 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 528
Col parlamento così com'è composto oggi, già sarà difficile far passare una legge così, che per quanto raffazzonata è meno inaccettabile dell'attuale legge elettorale "chiavica".

Chiaro che vorremmo una legge migliore (io la vorrei più spostata sul "modello spagnolo", ma tant'è....).

Ci vorrà sicuramente un'altra riforma meno "ad hoc", nel parlamento che sarà eletto con questa legge "compromesso", ma se consideriamo come è composto oggi il Senato, come sarebbe pensabile che oggi si voti una legge migliore?

Intanto, mentre D'Alema preferisce il modello tedesco e Franceschini preferisce il modello francese, Sarkozy preferisce la modella italiana!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Il meglio che si poteva avere!
MessaggioInviato: dom gen 13, 2008 00:43 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 7
E non solo perché si tratta di un compromesso dovuto ai rapporti di forza parlamentari, ma perché raggiunge finalmente gli obbiettivi necessari:
- riduzione della frammentazione dei partiti / incentivazione all'aggregazione
- governabilità
- il tutto combinato con un taglio accettabile alla rappresentatività (5%): chi non arriverà in parlamento non sarà comunque un partito vietato. Anzi, se l'Unione vuole salvare il governo, si potrebbe offrire ai piccoli partiti che non superano i 5% (o 7% in alcuni collegi campani o lombardo-veneti: UDEUR, Lega) lo stesso il rimborso delle spese elettorali... vedrai come i piccoli (socialisti, IDV, Destra, ecc.) accettano!

Non si dimentichi che lo sbarramento del 5% E' GIA' un premio ai partiti maggiori, perché i seggi non assegnati vanno in misura maggiore ai partiti di peso elettorale maggiore, chiaro anche a quelli che vanno magari all'opposizione, ma sempre meglio che ai mille "transfughi", "franchi tiratori", "trasformisti" e quant'altro lo zoo di Montecitorio/Palazzo Madama conosca come specie - si spera - in estinzione!

Penso che questa buona riforma possa passare, grazie alla saggezza del PRC, alla disponibilità di FI/PDL (e non voglio sapere quali siano le contropartite, ma si scoprirà presto e si potrà combattare), e all'UDC illuminato sulla via di Berlino.

E spero che non sia un'altra riformetta che mille "voci creative" della cacofonia politica italiana stravolgeranno nell'arco di 5 anni! Ma i risultati saranno più convincenti delle obiezioni di gusto.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: LA BOZZA BIANCO E' UNA COSA INDEGNA
MessaggioInviato: dom gen 13, 2008 17:26 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 5
Mi chiedo se è onesto e saggio nei confronti del paese accettare qualsiasi cosa pur di trovare un accordo.
Scusate ma il senso di responsabilità è qualcosa di completamente diverso: purtroppo non siamo un paese anglosassone ma i cugini ricchi dell'Albania.

MEGLIO IL REFERENDUM

Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom gen 13, 2008 17:32 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 35
A me pare una buona cosa, in questo modo PD o PPl chi vince...governa da solo senza doversi allere con altri e si garantirebbe la presenza anche ale minoranze.
Entrerebbero in parlamanto anche senza superarte lo sbarramanto i partiti rappresentativi di minoranze etniche come l'SVP.
Governabilità e rappresentatività...il massimo che si possa ottenere da una legge elettorale.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom gen 13, 2008 18:30 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 227
Non credo che con la Bianco, il partito più votato governerebbe da solo. Essendo un proporzionale, serve comunque almeno il 40-45% dei voti, e nessun partito ha una tale forza.
E' più plausibile un quadro semplificato, con la nascita della Cosa Rossa per esempio.
L'Udeur rimarrebbe probabilmente così com'è (sfruttando la sua forza in Campania), così come la Lega.
Il grande interrogativo riguarda quei partiti che, pur appartenendo alla stessa filosofia politica, sono divisi fra destra e sinistra. Penso per esempio ai socialisti (quelli di Craxi e quelli di Boselli a sinistra, quelli di De Michelis a destra); e a qualche partito ex democristiano, come quelli di Rotondi a destra e quelli che non sono entrati nel PD a sinistra. Per sopravvivere (o almeno tentare) dovrebbero aggregarsi per forza, ma da che parte starebbero? E visto che l'aggregazione dovrebbe precedere le elezioni, il processo potrebbe tradursi o in un rafforzamento o nella caduta prematura del Governo.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom gen 13, 2008 18:51 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 35
Secondo invece si Governa e come. Chi arriva al 30% può avere la maggiornaza assoluta.
Ricordati che il 50% dei seggi si danno con il maggioritario e che nel prpporzionale con sbarramanto al 5% i resti verrebbero dati al partito vincente o giù di lì quindi il PD vincendo con il 30%può arrivare al 55% dei seggi.
Quanto alle allenza apro un topic ad Hoc.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom gen 13, 2008 19:00 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 227
Anche in Germania metà dei seggi vengono dati con collegi uninominali, e lo sbarramento è lo stesso (anzi più severo perchè non c'è la deroga per i partiti territoriali). La CDU ha preso il 35,2% e la SPD il 34,3%. Eppure c'è la grande coalizione.
Quindi come vedi non funziona così. Solo un maggioritario al 100% può generare un governo monocolore con il 51% dei seggi.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: LA BOZZA BIANCO E' UNA COSA INDEGNA
MessaggioInviato: lun gen 14, 2008 13:28 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 528
fpanfil ha scritto:
Mi chiedo se è onesto e saggio nei confronti del paese accettare qualsiasi cosa pur di trovare un accordo.
Scusate ma il senso di responsabilità è qualcosa di completamente diverso: purtroppo non siamo un paese anglosassone ma i cugini ricchi dell'Albania.

MEGLIO IL REFERENDUM

Francesco


Probabilmente il referendum ci sarà comunque e, se ci sarà, il PD non potrà che dire di votare Sì, perchè la legge che ne uscirebbe costringerebbe i partitini ad affogare invisibili in un listone di coalizione, sicchè si stimolerebbero vieppiù i partitini ad accettare un'altra legge elettorale già con questo parlamento (e a non far cadere il govrno prima di questa nuova legge elettorale, perchè votare la legge che uscirebbe dal referendum corrisponderebbe alla sparizione di tutti i partitini).


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun gen 14, 2008 21:01 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 35
La Bozza Binaco è diversa da tedesco, prevede dei correttivi come il voto a collegio unico per i resti che consta nel dare di fatto 30-40 senatori e 50-60 deputati al 1° partito.Mi sembra che nel tedesco sia meno del 50% la quota maggioritaria. Non è detto che non sia llarghila quota maggioritaria o si attui il doppio turno.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010