Oggi è sab giu 23, 2018 08:21 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: La Turchia moderna, la quistione Kurdistan, e la ris.190/87
MessaggioInviato: sab mar 01, 2008 19:49 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 8
La Turchia moderna, la quistione Kurdistan, e la ris.190/87
Cita:
Nel Novecento era ricorrente l’idea che il rafforzamento e il prestigio dell’identità di uno Stato pos comportare l’uso della forza letale, per annientare una parte del suo popolo identificato come nemico interno. Nel nuovo millennio, invece ciò che muove gli eserciti sono gli interessi economici legati all’accesso alle materie prime. La quistione curda è un mix di tutto questo. La regione del Kurdistan si estende in Turchia, Iraq, Iran, Armenia e Siria, pur essendo la regione più ampia territorialmente della Mesopotamia, ancor oggi il suo popolo (i Kurdi) è il popolo senza terra più numeroso al mondo. La maggior parte dei Kurdi risiede nell’Anatolia orientale sotto la sovranità Turca, mentre un’altra parte compone la regione occidentale del Kurdistan iracheno che con la caduta della dittatura del partito Bath iracheno ha acquisito un’ampia autonomia. Essendo quella del Kurdistan una regione ricca di risorse energetiche tra cui il petrolio, è evidente come la stessa diventi da un lato elemento identitario dell’Unità Nazionale Turca, già fortemente ridimensionata se comparata all’estensione geografica dell’impero ottomano, e da un altro interesse economico da difendere da qualsivoglia spinta autonomistica.
Sotto questo profilo le azioni del PKK( Partito dei lavoratori Kurdi) fortemente intriso dalla dottrina politica marxista, rappresentano un elemento ostativo al quadro strategico politico precedentemente delineato, da combattere con ogni mezzo a partire da una campagna internazionale anti curda, basata sulla distruzione interna è internazionale della cultura Kurda a partire dalla lingua.
Siffatta politica non è del tutto nuova in Turchia. Nel Novecento agli arbori della Grande Guerra, il governo turco diede vita ad una sciagurata politica discriminatoria che vide negli Armeni – altra etnia che componeva il multietnico impero ottomano- i soggetti destinatari di tale politica. Il risultato fu un quello che gli storici hanno definito come il prototipo di genocidio, sia per le modalità mediante le quali fu attuato, che per la campagna negazionista che segui i fatti genocidiari ancor’oggi in atto. Furano il riconoscimento del genocidio degli Armeni e la concessione di uno statuto alla minoranza Kurda, gli elementi essenziali della risoluzione 190 della Comunità Europea, ovvero il Parlamento Europeo ritenne che il riconoscimento del genocidio degli armeni e la concessione di uno Statuto alla minoranza Kurda fossero pre requisiti fondamentali per avviare i negoziati per l’accesso nella Comunità europea. Quello che avvenuto poi è ormai noto, i negoziati sono stati avviati, prendendo atto che la risoluzione 190 è stata pienamente disattesa; vale a dire l’accesso della Turichia nel elite europea è cosi importante che nessun retaggio storico la può bloccare.
È chiaro che l’accesso della Turichia in Europa rappresenta un argine al terrorismo internazionale di matrice islamica, come più volte il Ministro degli Esteri D’Alema ha affermato, e che l’esito negativo dei negoziati potrebbe portare questo Paese verso una deriva integralista, ma è pur vero che sfruttando tali imperativi internazionali, due popoli, quello armeno e quello Kurdo, continuano a vedersi sottrarre un proprio Diritto ovvero la memoria per gli Armeni e il diritto all’autodeterminazione per i curdi.
[/quote]


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010