Oggi è sab mag 26, 2018 10:11 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: OSAMA BIN LADEN E' STATO AMMAZZATO
MessaggioInviato: gio gen 17, 2008 23:57 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 4697
[b][b]OSAMA BIN LADEN E' STATO AMMAZZATO[/b][/b]

di [b]Giulietto Chiesa [/b]- 14-1-08

*Dovrei mettere il punto interrogativo, per prudenza. Io non l'ho visto, non ho le prove. Ma chi lo dice è stata ammazzata e non era l'ultima arrivata sulla scena pachistana. E la sua morte, molto recente, mi pare come una conferma indiretta della validità della sua rivelazione. Per questo non metto il punto interrogativo. Lo mettano i maestri del giornalismo - italiano e mondiale - che hanno taciuto, insieme alle mille verità dell'11 settembre, anche questa notizia. Per oltre due mesi. Esattamente per due mesi e 11 giorni. Perchè questa notizia, con la "N" maiuscola, risale al 2 novembre 2007.

L'autrice si chiamava Benazir Bhutto. Il luogo della rivelazione il programma in lingua inglese di Al Jazeera "Over the World" condotto da David Frost, che appunto commenta con Benazir l'attentato dell'ottobre precedente che aveva fatto 158 morti, al suo primo ritorno in patria (clicca sulla foto per vedere il video).

Benazir dice, testualmente che "the man who murdered Osama bin Laden" è Omar Sheikh. Ho controllato (e molti prima di me): le labbra dicono proprio così. Qualcuno ricorderà che Omar Sheikh è quell'agente del servizio segreto militare pakistano ISI che trasferì 100 mila dollari a Mohammed Atta il giorno prima l'attentato dell'11/9. Qui finisce la notizia e comincia lo scandalo, anzi una matrioshka infinita di scandali, uno dentro l'altro.

Il primo è sbalorditivo. Al Jazeera ha la notizia in diretta. Il suo conduttore, David Frost, uomo esperto, sembra non accorgersene. Non interrompe Benazir, non chiede chiarimenti.
Il secondo scandalo è il silenzio di tutti i media occidentali (e ovviamente italiani). Anche se Benazir Bhutto avesse detto il falso la sua dichiarazione sarebbe stata una bomba atomica nel panorama mondiale.

Se non altro per essere smentita. Invece nulla. Silenzio. Non se ne sono accorti? Guardo sul contatore di You Tube, questa sera, 13 gennaio 2008, e vedo che 292.364 persone hanno visto quel video. Tutti meno i direttori di tutti i giornali e di tutte le tv dell'occidente. Altre decine di file tv, su You Tube, su Wikipedia, altrove, analizzano, commentano, da due mesi, e nessuno scrive una riga, nessuno dei media del "mainstream" dedica una riga, un 'immagine all'esplosione di interrogativi contenuta in quelle parole.

"L'Economist", illustre paravento quant'altri mai, ha appena dedicato una copertina del suo penultimo numero al Pakistan, definendolo "il luogo più pericoloso del mondo", ma non ha dedicato nemmeno una mezza riga a questa notizia.

E noi siamo tutti impegnati nella lotta mondiale contro il terrorismo, ma nessun governo, nemmeno il governo americano, nemmeno la Cia, nemmeno l'Fbi, si accorgono che colui che ci hanno additato come capo del terrorismo mondiale è stato ammazzato, o potrebbe essere stato ammazzato. Il presidente George Bush continua a ripetere le sue giaculatorie sul terrorismo e le sue minacce all'Iran e nessuno gli ha detto niente. Nemmeno quel dio sulla spalla del quale, quando è di cattivo umore, piange la mattina, dopo averlo pregato di scendere a fargli compagnia.
Non chiedono nemmeno di sapere quando, eventualmente, sarebbe stato ammazzato. Forse perchè qualcuno teme di avere mandato in onda una sua dichiarazione in video post mortem senza saperlo. Chissà se adesso Umberto Eco andrà a rivedere i suoi commenti sulla mancanza della "gola profonda" per l'11 settembre. Certo la povera Benazir Bhutto non era, finchè fu viva, una gola profonda. Lei non c'entrava con l'11 settembre.

Ma adesso a me risulta più chiaro perchè l'hanno ammazzata. Sapeva troppe cose e una di queste l'ha detta. Ed è bastata.

Il resto ci riguarda. Come possiamo tollerare ancora di essere costretti a lasciare nelle mani di bugiardi e cialtroni l'informazione nel nostro paese?
http://www.giuliettochiesa.it/modules.p ... le&sid=306

----------------------------------------------------
[b]Reazioni alla morte di Osama Bin Laden - 15-1-08
Interrogazione parlamentare scritta prioritaria al Consiglio[/b]
Considerando che l'Unione Europea ha tra le sue priorità la lotta al terrorismo internazionale, chiedo di conoscere quali aggiustamenti e valutazioni siano derivate dalla notizia della morte di Osama Bin Laden, additato da 6 anni come il capo di Al Qaeda, data da Benazir Bhutto in un' intervista della rete televisiva Al Jazeera il 2 Novembre 2007, due mesi prima della sua morte. Giulietto Chiesa


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re
MessaggioInviato: ven gen 18, 2008 00:57 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 816
"Osama Bin Laden è morto? Secondo Benazir Bhutto, ex primo ministro pakistano uccisa in un attentato il 27 dicembre scorso, sì.
Lo aveva rivelato proprio lei in una intervista al canale Al Jazeera.
O meglio, nel corso di una intervista dello scorso 2 novembre ha detto che Osama Bin Laden «è stato assassinato da Omar Sheikh», noto ufficiale del servizio segreto militare pakistano ISI, considerato vicino all'intelligence militare pachistana e già coinvolto nell'inchiesta sul barbaro omicidio del giornalista Daniel Pearl.
Omar Sheikh, alias Mustafa Muhammad Ahmad, sarebbe anche lo stesso uomo che nel 2001, qualche giorno prima dell'11 settembre, consegnò a Mohammed Atta, il capo dei dirottatori delle Torri Gemelle, una valigetta con 100 mila dollari e che, sempre secondo l'inchiesta ufficiale del Congresso, si trovava proprio a Washington durante l'attacco al Pentagono.
Ma la notizia dell'assassinio di Bin Laden (non esattamente una notizia di secondo piano) non è mai stata nè confermata nè smentita da alcuna fonte giornalistica o politica. In realtà nessun media sembra essersene accorto. Fino a l’altro ieri.
E nemmeno il giornalista collegato con la Bhutto chiede lumi sulla frase, come se fosse distratto, destinata a diventare un ennesimo mistero mondiale.
Distratti come tutti gli altri che erano in studio o che hanno visto l’intervista in questione…
La scoperta l'ha importata in Italia il giornalista Giulietto Chiesa che ha aperto il video su You Tube dopo la segnalazione inviatagli via email da un amico.
«L'intervistatore, David Frost», racconta Chiesa, «è un giornalista esperto. Ma assorbe la notizia come se non l'avesse sentita. Non chiede nemmeno «quando?». Passa oltre. Sbalorditivo. Guardo il contatore delle persone che, nel frattempo, sono andate a vedere quel
filmato: in quel momento sono 292.364. Altre decine di siti web stanno commentando quello che vedo io su You Tube».
E Chiesa si domanda come sia possibile che dal 2 novembre, giorno dell'intervista,, ad oggi tutti i media abbiano taciuto la notizia.
Ma c'è anche chi, come la Bbc ritiene che quella frase sia frutto di un lapsus della Bhutto e che in realtà la donna abbia confuso il nome di Bin Laden con qualcun altro.
Secondo il canale inglese, infatti, la donna usa il termine "murdered", assassinato, parola carica di condanna morale.
Perché dovrebbe condannare l'assassino di un terrorista della portata di Bin Laden? Inoltre la Bhutto in quella parte di filmato sta parlando di criminali efferati e a un certo punto elenca due di questi criminali: il primo ha decapitato sei turisti occidentali, il secondo... ha ucciso Bin Laden?
Potrebbe quindi trattarsi di un errore, ma è certo che il giornalista in studio lascia correre e non chiede spiegazioni.
C'è un altro elemento che potrebbe far propendere per uno strafalcione.
Negli stessi giorni anche la Cnn ha realizzato una intervista con la Bhutto ma della morte di Bin Laden non c'è traccia.
Anzi, ci sono informazioni che direbbero il contrario.
La giornalista Whitfield domanda: «Do you Musharraf.... I'm sorry. Do you think General Musharraf knows where Osama bin Laden is?» (Musharraf...Scusi...Lei pensa che il generale Musharraf sappia dov'è Bin Laden?). La risposta della Bhutto: «I don't think General Musharraf personally knows where Osama bin Laden is» (No, non penso che il generale Musharraf sappia personalmente dove si trovi Bin Laden).

La risposta data non fa certo presumere che la donna sia a conoscenza di dettagli circa l'assassinio del capo di Al Quaeda.
Sta di fatto che la Bhutto è rimasta uccisa in un attentato sembrerebbe ad opera della stessa Al Quaeda.

17/01/2008 8.26"

Comunque sia una cosa è vera.
Un'informazione che dà credito ad un personaggio come Giulietto Chiesa, guru della controinformazione che non informa e delira, è messa malissimo.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re
MessaggioInviato: ven gen 18, 2008 00:57 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 816
"Osama Bin Laden è morto? Secondo Benazir Bhutto, ex primo ministro pakistano uccisa in un attentato il 27 dicembre scorso, sì.
Lo aveva rivelato proprio lei in una intervista al canale Al Jazeera.
O meglio, nel corso di una intervista dello scorso 2 novembre ha detto che Osama Bin Laden «è stato assassinato da Omar Sheikh», noto ufficiale del servizio segreto militare pakistano ISI, considerato vicino all'intelligence militare pachistana e già coinvolto nell'inchiesta sul barbaro omicidio del giornalista Daniel Pearl.
Omar Sheikh, alias Mustafa Muhammad Ahmad, sarebbe anche lo stesso uomo che nel 2001, qualche giorno prima dell'11 settembre, consegnò a Mohammed Atta, il capo dei dirottatori delle Torri Gemelle, una valigetta con 100 mila dollari e che, sempre secondo l'inchiesta ufficiale del Congresso, si trovava proprio a Washington durante l'attacco al Pentagono.
Ma la notizia dell'assassinio di Bin Laden (non esattamente una notizia di secondo piano) non è mai stata nè confermata nè smentita da alcuna fonte giornalistica o politica. In realtà nessun media sembra essersene accorto. Fino a l’altro ieri.
E nemmeno il giornalista collegato con la Bhutto chiede lumi sulla frase, come se fosse distratto, destinata a diventare un ennesimo mistero mondiale.
Distratti come tutti gli altri che erano in studio o che hanno visto l’intervista in questione…
La scoperta l'ha importata in Italia il giornalista Giulietto Chiesa che ha aperto il video su You Tube dopo la segnalazione inviatagli via email da un amico.
«L'intervistatore, David Frost», racconta Chiesa, «è un giornalista esperto. Ma assorbe la notizia come se non l'avesse sentita. Non chiede nemmeno «quando?». Passa oltre. Sbalorditivo. Guardo il contatore delle persone che, nel frattempo, sono andate a vedere quel
filmato: in quel momento sono 292.364. Altre decine di siti web stanno commentando quello che vedo io su You Tube».
E Chiesa si domanda come sia possibile che dal 2 novembre, giorno dell'intervista,, ad oggi tutti i media abbiano taciuto la notizia.
Ma c'è anche chi, come la Bbc ritiene che quella frase sia frutto di un lapsus della Bhutto e che in realtà la donna abbia confuso il nome di Bin Laden con qualcun altro.
Secondo il canale inglese, infatti, la donna usa il termine "murdered", assassinato, parola carica di condanna morale.
Perché dovrebbe condannare l'assassino di un terrorista della portata di Bin Laden? Inoltre la Bhutto in quella parte di filmato sta parlando di criminali efferati e a un certo punto elenca due di questi criminali: il primo ha decapitato sei turisti occidentali, il secondo... ha ucciso Bin Laden?
Potrebbe quindi trattarsi di un errore, ma è certo che il giornalista in studio lascia correre e non chiede spiegazioni.
C'è un altro elemento che potrebbe far propendere per uno strafalcione.
Negli stessi giorni anche la Cnn ha realizzato una intervista con la Bhutto ma della morte di Bin Laden non c'è traccia.
Anzi, ci sono informazioni che direbbero il contrario.
La giornalista Whitfield domanda: «Do you Musharraf.... I'm sorry. Do you think General Musharraf knows where Osama bin Laden is?» (Musharraf...Scusi...Lei pensa che il generale Musharraf sappia dov'è Bin Laden?). La risposta della Bhutto: «I don't think General Musharraf personally knows where Osama bin Laden is» (No, non penso che il generale Musharraf sappia personalmente dove si trovi Bin Laden).

La risposta data non fa certo presumere che la donna sia a conoscenza di dettagli circa l'assassinio del capo di Al Quaeda.
Sta di fatto che la Bhutto è rimasta uccisa in un attentato sembrerebbe ad opera della stessa Al Quaeda.

17/01/2008 8.26"

Comunque sia una cosa è vera.
Un'informazione che dà credito ad un personaggio come Giulietto Chiesa, guru della controinformazione che non informa e delira, è messa malissimo.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Re
MessaggioInviato: sab gen 19, 2008 00:19 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 4697
lucameni ha scritto:
......Comunque sia una cosa è vera.
Un'informazione che dà credito ad un personaggio come Giulietto Chiesa, guru della controinformazione che non informa e delira, è messa malissimo.

A parte le considerazioni personali sul giornalista che a me non interessa una mazza, vedremo come sapra rispondere l'Unione Europea dopo l'interrogazione parlamentare di Giulietto.

Alla faccia della controinformazione delirante, ma te pensi che nell'eventialita' fosse anche stato ucciso, qulcuno lo ammettesse, visto tutti i programmi decisi per questa area?

Il mondo cambia, lucameni, e mutano pure le geopolitiche nelle quali impera sempre quella frase erroneamente affibiata a Macchiavelli: Il fine giustifica i mezzi. Quindi, non aspettiamoci grosse rivelazioni sul caso ma nello stesso tempo non costa nulla sperare nel nel buon cuore di qualcuno e quindi poter avere una corretta(come dici te)informazione.
Ben venga...

La speranza e' l'ultima a morire.....ma prima o dopo tocca anche a lei.

un salutone


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re
MessaggioInviato: sab gen 19, 2008 00:36 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 816
Non escludo certo ma le considerazioni su chi è la fonte non possono essere secondarie.
E il personaggio Chiesa (io non lo chiamo familiarmente "Giulietto") in questi anni ci ha dispensato argomentazioni e iniziative che ho trovato a dir poco oscene.
Comprensibile, per chi non lo stima affatto, diffidare.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: L'età fa brutti scherzi, la pensione è una buona soluzione
MessaggioInviato: mar gen 22, 2008 12:12 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 3234
Nessun giornalista serio (nemmeno i cubani, notoriamente servi della Cia ..?) ha riportato la notizia perché tutti hanno capito che la Bhutto si era confusa ed ha detto Bin Laden invece di Daniel Pearl, come noto assassinato proprio da quel Omar Sheikh di cui si parla ma che è in carcere dal 2002 e quindi non puo' avere fatto quello che si vorrebbe far credere.

Possibile che l'unico che non abbia capito sia il Giuglietto Chiesa?

Ciao,
Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010