Oggi è mer ago 15, 2018 21:03 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 37 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio gen 25, 2007 11:16 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:05 pm
Messaggi: 70
da Repubblica d'inizio gennaio<BR><BR>" Le infezioni ospedaliere in Italia provocano ogni anno tra i 4.500 e i 7mila decessi: un numero di vittime perfino superiore a quello degli incidenti stradali. E le ultime analisi del comportamento di medici e infermieri - tra le altre, quella pubblicata sull'International journal of infectious diseases nel 2005 - rivelano che solo 4 su 10 si lavano correttamente le mani prima di visitare o intervenire su un paziente. "Può sembrare incredibile, eppure è così", ammette Antonio Cassone, direttore del dipartimento di malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità. "In medicina oggi sappiamo eseguire interventi incredibilmente complessi, usiamo tecnologie inimmaginabili. Eppure non riusciamo a lavarci le mani come si deve". E anche le più elementari regole igieniche spesso non vengono rispettate, come dimostra la serie di foto scattate da Repubblica attorno agli ospedali di 4 grandi città. "<BR>Ospedali e igiene, maglia nera al Sud<BR>Male anche in Lazio e Campania<BR>Infine v'invito tutti a leggervi quest'articolo quà...<BR><BR>http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Il-barone-Frati/1477028


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio gen 25, 2007 13:16 pm 
Caro antonic, nel tuo intervento poni due problemi gravi della sanità italiana ma completamente diversi. <BR>Secondo me, un problema è di competenza espressa del governo un altro un po' meno. <BR>Lo scandalo della baronia nelle università (non solo di medicina) e negli ospedali italiani è una vecchia piaga, ormai infetta (per usare un termine medico). Il cittadino purtroppo è vittima di questi soprusi, e non può difendersi, trattandosi della salute propria o dei propri cari. Qui deve intervenire il governo, con leggi più severe e maggiori controlli, non permettendo che lo strapotere e l'arroganza di certi medici calpesti  la preparazione e la bravura di altri loro colleghi più onesti.<BR>All'altro problema, invece, che a primo acchito può sembrare banale, ma  è gravissimo,  va <BR>posto rimedio con la collaborazione di tutti, cittadini compresi.<BR>Il non lavarsi le mani, i denti , i capelli eccetera, fa parte di quelle piccole norme  di igiene personale che si dovrebbero imparare dai primi anni  di vita. Un po' come le norme di educazione (non gridare, non spingere, non dire parolacce, rispettare la fila, e così via).<BR>Quando si diventa grandi, anche se abbiamo avuto la fortuna di laurearci e di ricoprire un posto di prestigio, portiamo con noi, come i tratti somatici, quelle norme elementari di buona educazione e di igiene: fanno ormai parte della nostra persona. Quindi, se da piccoli non le abbiamo imparate e assimilate, a nulla ci varrà poi studiare l'effetto deleterio degli agenti patogeni sulla nostra persona e quella degli altri se non rispettiamo le regole di igiene, perché continueremo a non lavarci neanche le mani.<BR>Nel caso in cui invece le abbiamo apprese,  rispettare la fila e lavarsi i denti saranno azioni per noi automatiche, non ci accorgeremo neanche di farle.<BR>Ecco perché ritengo che , oltre i genitori, la scuola ha una funzione importantissima in questo campo: E ora è molto più attenta di un tempo a questi problemi. (oggi i giovani si lavano sempre i denti, per esempio, cosa che noi un po' più grandi non facevamo sempre alla loro età).Ma bisogna <BR>fare ancora molto. Per esempio io proporrei sin dalla scuola d'infanzia un'ora da dedicare allo studio dell'igiene personale e alla buona educazione.<BR>Iniziando con l'insegnare ai bimbi a lavarsi sempre le mani e continuando nelle scuole medie a rispettare le norme di prevenzione per evitare il diffondersi di malattie coi rapporti sessuali.<BR>Questo per il futuro, adesso, più che mettere dei cartelli che rammentano ai medici di lavarsi le mani e promuovere presso gli ospedali una campagna di sensibilizzazione in tal senso,  non so proprio cos'altro si potrebbe fare...


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio gen 25, 2007 23:24 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 1700
Mi sento punto nel vivo da queste considerazioni. bisogna dire alcune cose complicate, ma qui siamo uliviti, e quind intelligent, mica siamo come certi altri...i, e sono certo che riuscirò a farmi capire<BR> La sanità pubblica italiana può far fronte a quasi tutte le malattie. I medici studiano molto e sanno moltissime nozioni, almeno quanto in svizzera o negli usa, dove infatti ci sono molti medici italiani  benvenuti. qui i italia chi ha un tumore al fegato è operato a gratis con interventi che negli usa si pgano  fino a 400000 dollari (quattrocentomila!!!!) , e similmente vale per i tumori polmonari. Tutti gli antibiotici che costano carissimi, quelli anti pseudomonas... sono a gratis, in america costano migliaia di dollari la scatola<BR> In italia lupus, sclerosi multipla, artrite reumatoide sono diagnosticate e curate a gratis, con farmaci carissimi


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio gen 25, 2007 23:24 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 1700
Questo msg è stato cancellato in quanto postato due volte consecutivamente presumibilmente per errore.<BR><BR>sylvia (mod)


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 26, 2007 13:54 pm 
Caro diffidente, il nostro sistema sanitario è uno dei migliori (anche se noi italiani ci lamentiamo sempre), mentre quello americano, per esempio, è uno dei peggiori: è vero che il ricovero  in pronto soccorso è gratuito, ma se ti becchi una malattia seria e non hai i soldi per una buona assicurazione sei rovinato (c'è gente che si è dovuto vendere la casa per curarsi).<BR>Comunque noi ci lamentavamo di un altro aspetto: la baronia in alcune università e in alcuni  ospedali (e questa c'è purtroppo) che spinge molti studiosi veramente competenti ad emigrare in paesi stranieri (cosidetta "fuga di cervelli") se non vogliono che i risultati dei proprii studi e delle proprie scoperte vadano ad arricchire un barone della medicina, senza vedersi riconosciuto alcun merito.<BR>Mentre l'altro problema è la mancata osservanza di banali norme di igiene da parte dei medici per cattive abitudini, senza nulla togliere alla loro preparazione e alle loro capacità che sono un punto di riferimento per i medici di altre nazioni.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 26, 2007 15:06 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 3234
In Risposta a mariagrazia56<BR>>Caro diffidente, il nostro sistema sanitario è uno dei migliori (anche se noi italiani ci lamentiamo sempre), mentre quello americano, per esempio, è uno dei peggiori:<BR>---<BR><BR>Chiariamo una cosa. <BR>Nel 2000 l'OMS pubblico' un rapporto sullo stato della salute nel mondo.<BR>Sotto il profilo della salute i cittadini francesi ed italiani erano ai primi posti.<BR>Influivano nella stima della graduatoria cose come la speranza di vita media ed ovviamente sono cose in gran parte legate alla nostra genetica ed alla dieta mediterranea. <BR>Quando invece lo stesso rapporto passava ad esaminare il sistema sanitario, piombavamo in coda alla lista dei paesi occidentali. Questo soprattutto per via delle grandi disparità territoriali (al sud il SSN è latitante) e per l'elevato carico di spesa direttamente sulle tasche dei cittadini (30% o piu'). <BR>Prova ne è che è piu' facile che chi se lo puo' permettere si faccia curare all'estero (e non viceversa) e che c'è un grande fenomeno di turismo sanitario in Italia dal Sud verso il Nord. <BR><BR>Contemporaneamente il sistema americano se è ottimo per le prestazioni, è iniquo (piu' del nostro) per come la spesa è distribuita, dato che si basa su un sistema assicurativo non obbligatorio. E chi non è assicurato si attacca al tram se non ha soldi (ma i pensionati ed altre figure non protette hanno medicare e medicaid, per i quali il governo USA spende in proporzione su PIL piu' di quanto spende l'Italia). <BR><BR>Ma quello che noto è il vecchio trucco di far brillare il nostro SSN, solo mettendolo a confronto con quello americano. <BR><BR>Come se Francia e Germania (che sono sistemi assicurativi misti e obbligatori) non esitessero e non fossero sistemi sanitari pubblici migliori (notoriamente) del nostro. <BR>Come se Olanda e Svizzera(che sono sistemi assicurativi misti e obbligatori) non esitessero e non fossero sistemi sanitari pubblici migliori (notoriamente) del nostro. <BR>Potrei andare avanto citando praticamente tutti i paesi europei. <BR>I SSN basati solo sulle imposte sono solo ITA, UK e Svezia. <BR>Gli altri sono tutti sistemi misti. <BR><BR>Allora quando facciamo i paragoni, facciamoli con la germania, con l'olanda, con austria e  svizzera, facciamoli con i paesi vicini. <BR> <BR>Scopriremo che abbiamo tutto da imparare e da migliorare. <BR><BR>Ciao,<BR>Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 26, 2007 15:50 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:05 pm
Messaggi: 8940
Cara mariagrazia56.Vorrei porre questa domanda, Non vi sembra che sia giusto! Il medico che sbaglia deve pagare il qualche modo?Tutti commettiamo errori in qualsiasi settore lavorativo, ma certe negligenze che portano alla morte del paziente non le ammetto!e che poi sia lo stato a risarcire famigliari non mi sembra giusto.<BR>Secondo me i medici dovrebbero farsi un'Assicarazione personale che copra in parte il danno provocato al paziente.<BR>Che ne pensi?<BR>Ciao<BR>Paolo11


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 26, 2007 15:53 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:05 pm
Messaggi: 8940
Questo msg è stato cancellato in quanto postato due volte consecutivamente presumibilmente per errore.<BR><BR>sylvia (mod)


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 26, 2007 16:49 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 83
Caro Paolo11, di norma ogni medico ha una assicurazione personale che lo copre per queste evenienze.<BR>L'assicurazione delle A.S.L. mi risulta essere un'ulteriore copertura a garanzia dei cittadini (un po' come l'assicurazione auto obbligatoria).<BR>   Ciao, Tita Stern


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 26, 2007 17:47 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:05 pm
Messaggi: 39
ho letto un pò di msg è vero in America la sanità si paga anche cara e se nonhai la copertura sanitaria ti lasciano morire..<BR>In Itlia però vedendo doe si son fatti curare i nostri politici in cliniche private o negli Usa od in Germania od al policlinico Genmelli a roma mi viene da pensare che se non hai soldi e se un poveraccio ci resti secco negli ospedali italiani o devi essere fortunato e finire nelle mani di un medico coscenzioso..<BR>Vi riporto per conoscenza un'estratto dal sito del mitico Beppe Grillo...<BR>Beati i deboli, perché di essi sono le periferie.<BR>Beati i deboli, perché saranno consolati da Previti.<BR>Beati i deboli, perché erediteranno i debiti dei genitori.<BR>Beati i deboli che hanno fame e sete della ingiustizia, perché saranno saziati.<BR>Beati i deboli, perché troveranno il pusher sotto casa.<BR>Beati i deboli, perché vedranno la televisione di Stato.<BR>Beati i deboli, perché saranno chiamati populisti.<BR>Beati i deboli a causa della giustizia, perché di essi è il regno di Regina Coeli.<BR>Beati voi deboli quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, vi diranno demagoghi per causa mia.<BR>Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra funzione sociale: quella di prenderlo nel c..o."<BR>"


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 26, 2007 18:16 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 3234
>ho letto un pò di msg è vero in America la sanità si paga anche cara e se nonhai la copertura sanitaria ti lasciano morire..<BR>----<BR><BR>La copertura sanitaria è intesa quella privata, che ha chi lavora (per se' e per i familiari). <BR>I pensionati sono coperti dai servizi pubblici. <BR>E questi servizi pubblici sanitari spendono in USA piu' della sanità italiana (proporzionalmente) ed assistono circa 1/3 della popolazione americana. <BR><BR>Il problema è chi non lavora (o non è moglie e figlio di chi lavora) e non è pensionato.<BR><BR>Ovviamente i ricchi sono fatti loro.<BR>Se decidono di non assicurarsi, non sono obbligati. <BR><BR>Il problema riguarda quindi solo gli emarginati. <BR>Quando anni fa volli affrontare il problema mi fu segnalato un documento in cui appariva la stratificazione sociale dei 30 milioni e passa dei "non assistiti" e cioe' privi di assistenza (copertura). Dovrei riguardare bene i dati, dopo anni, ma una fetta molto grande era data da persone con un reddito mediano superiore ai 70'000 dollari ed altre grosse fette erano nella classe 50'000/70'000 o superiore a 24'000 dollari. Erano quindi persone che volontariamente non si assicuravano. Non classificabili come "poveri". <BR>La quota inferiore ai 24'000 dollari era mi pare 1/4 del totale e quindi circa 7-8 milioni sui 30 di cui si parla spesso. <BR>Ed è su quella fascia che inutilmente Clinton si spese durante il suo doppio mandato per creare una copertura degna di un paese civile. <BR><BR>Ciao,<BR>Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 26, 2007 18:46 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:05 pm
Messaggi: 8940
Caro titastern.Grazie non lo sapevo.Come faccio a mandarti<BR>una lettera riguardo Vicenza?<BR>Per i Mail.<BR>o fax. fammi sapere.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 26, 2007 19:04 pm 
Caro paolo ti ha risposto titastern per me. Anche per i magistrati per esempio c'è l'assicurazione.<BR>Volevo rispondere a Gerantony, che fa un torto ai nostri medici ed alle nostre strutture: sono ottimi, nonostante i casi di malasanità. E' chiaro che il telegiornale la sera non dice: oggi ci sono stati mille interventi riusciti, mille guarigioni. Per carità, è giusto che il cittadino sia portato a conoscenza di ciò che avviene di grave nel paese. Però troppo spesso pagano i giusti per il peccatore.<BR>Se poi ti riferisci, al signor Berlusconi che si è fatto operare all'estero, te lo dico io il vero motivo: non voleva che gli elettori conoscessero il suo stato di salute. E' stato Bossi a rompergli le uova nel paniere e a fargli durante un comizio gli auguri  di pronta guarigione. Questo perché secondo un pensiero diffuso tra i militanti di destra ( un tempo la pensavano così i fascisti) non stare bene è segno di debolezza e di incapacità a governare! Loro si preoccupano della propria immagine, perciò non possono pensare alla salute degli elettori.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 26, 2007 19:28 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:05 pm
Messaggi: 8940
Caro Titastster.Lascia perdere il messaggio precedente.Guarda il sito.<BR><BR>http://www.ildialogo.org:80/<BR><BR>Vicenza 18 Febbraio<BR><BR>Ciao<BR>Paolo11


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 26, 2007 22:59 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 1700
Mariagrazia e voi tuti in questa discussione, credo di poter chiarire alcune cosesulla sanità europea:<BR> in olanda vi è un sistema "modello Bismarck" ove ospedali e medici di ambulatorio(specialisti consultati per le singloe visite) sono privati, e i cittadini sono assistiti dietro pagaento, ma oltissimi tranne i paperoni hanno una assicurazione sociale che si paga in busta paga o per chi non lavora, a carico dello stato tranne che per cose marginali. Però gli ospedali non fanno razionalizzazioni, si fanno concorrenza fra loro, e chiedono coifre molto alte per cose che se ci fosse un sistema unificato costerebbero molto meno! infatti è un sistema sanitario che costa QUASI IL DOPPIO del nostro<BR> Io penso che il nostro Sist sanitrio tranne i casi di malasanità possa reggere il confronto con tutto il mondo, anche grazie ai medici di famiglia che sono spessissimo importanti


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 37 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010