Oggi è mar lug 17, 2018 21:36 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ricetta contro il caro-carburanti.
MessaggioInviato: lun gen 07, 2008 20:49 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 35
Da alcuni anni il petrolio è schizzato alle stella passando da 18 a 100 dollari al barile.
Nonstante l'euro forte salito nello stesso periodo da 0.86 a quasi 1.50 dollari che ha limitato gli effetti del caro-greggio nell'area Euro, tali efffetti cominciano a diventare pensanti pure noi.
Oggi in italia oltre a delle alte eccise sui carburanti abbiamo una serie di una-tantum create per far fronte a tragedie come il Vajont o il belice che non hanno senso di esitere.
Tale tassazione vele per il 60% del prezzo dei carburanti e non possono essere rimosssi dalla sera alla mattina perchè rappresentano una bella fetta di gettito fiscale.
Proporrei di passare ad un regime di tassazione forfettario (accise più una-tantum) al 50% del prezzo dei carburanti.
Inotre per sottrarre i benzinai dal ricatto delle sette sorella propongo sgravi fiscali a coloro che praticano prezzi alla ppoma di almeno 5 centesimi inferiore a quello consigliato dai petrolieri.
Sgravi alle compagnie petrolifere che stanno al di sotto di certo rapporto fra prezzo carburante alla pompa e petrolio...dicaimo 2-1 per la benzina 1.9 a 1 per il gasolo e 1.4 a 1 per il GPL, ecc.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ricetta contro il caro-carburanti.
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 02:14 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 1911
Malcom1975 ha scritto:
Da alcuni anni il petrolio è schizzato alle stella passando da 18 a 100 dollari al barile.
Nonstante l'euro forte salito nello stesso periodo da 0.86 a quasi 1.50 dollari che ha limitato gli effetti del caro-greggio nell'area Euro, tali efffetti cominciano a diventare pensanti pure noi.
Oggi in italia oltre a delle alte eccise sui carburanti abbiamo una serie di una-tantum create per far fronte a tragedie come il Vajont o il belice che non hanno senso di esitere.
Tale tassazione vele per il 60% del prezzo dei carburanti e non possono essere rimosssi dalla sera alla mattina perchè rappresentano una bella fetta di gettito fiscale.
Proporrei di passare ad un regime di tassazione forfettario (accise più una-tantum) al 50% del prezzo dei carburanti.
Inotre per sottrarre i benzinai dal ricatto delle sette sorella propongo sgravi fiscali a coloro che praticano prezzi alla ppoma di almeno 5 centesimi inferiore a quello consigliato dai petrolieri.
Sgravi alle compagnie petrolifere che stanno al di sotto di certo rapporto fra prezzo carburante alla pompa e petrolio...dicaimo 2-1 per la benzina 1.9 a 1 per il gasolo e 1.4 a 1 per il GPL, ecc.


In finanziaria è prevista una possibile riduzione delle accise contro il "caro petrolio".

Cioè le aliquote delle accise sui "prodotti energetici usati come carburanti o come combustibili per riscaldamento per usi civili" (quindi non solo la benzina) potranno diminuire per compensare le maggiori entrate erariali per l'IVA, derivanti dalle variazioni del presso internazionale del pretrolio greggio.

La riduzione scatterà se l'aumento del 2% del prezzo medio del petrolio, rispetto alla previsione del Dpef si verificherà entro febbraio 2008.

Saluti Perrynic


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer gen 09, 2008 20:28 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 35
Io penso che dovrebe scattare comunque. In ogni caso punterei molto sui bio-carburanti.
Il mio timore e che ridurre le accise non basti. I ptetrolieri potrebbero decidere di mantenere ugualmente il prezzo dei carburanti a questi livelli ed incamerare nelle loro tasche i soldi risparmiati con lo sconto fiscale sulle accise.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: prendiamo spunto dal Brasile
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 12:37 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 4
il Brasile, da qualche tempo, produce internamente BIO-CARBURATI dalle piantagioni di girasole, barbabietole etc etc, piantagioni che in Italia stanno quasi scomparendo visto che comprare dall'estero "conviene" ?!

VANTAGGI:
1) nuovo vigore del Settore Agricolo;
2) nuovi posti di lavoro nelle "raffinerie" che oggi stanno chiudendo o hanno già chiuso (vedi SADAM di Fermo(AP) vicino a dove abito)
3) meno inquinamento (altro che ECOPASS ?!?!?!?);
4) fine della dipendenza dai BARILI;
5) possibilità addirittura di diventare esportatori di questo bio-carburante !

CI VUOLE SOLO UN PO' DI CORAGGIO, CAMBIAMO QUESTA POVERA ITALIA, FACCIAMOLA RITORNARE AI PRIMI POSTI NELLA CLASSIFICA MONDIALE !!!!!!!!!!!!!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: re
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 22:44 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 3
Il rincaro dei carburanti in Italia purtroppo, non solo dovuto solo al prezzo del greggio,ma alla speculazione delle societa' petrolifere che fanno cartello o pseudo-tale. L'Antitrust si sa' fa finta di nulla. La risposta stava x venire col secondo pacchetto delle liberalizzazioni del Ministro BERSANI, le cosidette lenzuolate che includevano anche direttive sul BIOETANOLO. Ma sappiamo cosa e' successo ...... Avremmo avuto benzina s 0.90 o giu' di lì andando a fare spesa al centro commerciale o fare rifornimento alle pompa con bioetanolo.

Negli USA ormai i cereali(mais e frumento) stanno andando alle stelle xche'vengono adibiti a distillazione di bioetanolo.


Altra soluzione e' il metano . Ma siamo noi che dobbiamo indirizzare i consumi verso queste risparmio energetico ed economico e possibilmente nel rispetto dell'ambiente.

cordialmente :)


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: re
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 22:45 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 3
Il rincaro dei carburanti in Italia purtroppo, non solo dovuto solo al prezzo del greggio,ma alla speculazione delle societa' petrolifere che fanno cartello o pseudo-tale. L'Antitrust si sa' fa finta di nulla. La risposta stava x venire col secondo pacchetto delle liberalizzazioni del Ministro BERSANI, le cosidette lenzuolate che includevano anche direttive sul BIOETANOLO. Ma sappiamo cosa e' successo ...... Avremmo avuto benzina s 0.90 o giu' di lì andando a fare spesa al centro commerciale o fare rifornimento alle pompa con bioetanolo.

Negli USA ormai i cereali(mais e frumento) stanno andando alle stelle xche'vengono adibiti a distillazione di bioetanolo.


Altra soluzione e' il metano . Ma siamo noi che dobbiamo indirizzare i consumi verso queste risparmio energetico ed economico e possibilmente nel rispetto dell'ambiente.

cordialmente :)


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Incentivi solo al metano e al GPL
MessaggioInviato: mer feb 20, 2008 22:59 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 7
Da tempo gli esperti, i politici e le associazioni dei consumatori, segnalano che il caro petrolio pesa troppo sulle tasche degli italiani. Si dice spesso che l'Italia deve cercare di diventare meno dipendente dall'energia estera, dal petrolio, poichè rischiamo di vivere un nuovo periodo di Austerity. Al tempo stesso ci sono le politiche antiinquinamento, ad esempio il ticket di Milano, che hanno giustamente l'obiettivo di migliorare la qualità dell'aria.

Proposta: il Governo futuro secondo me dovrebbe incentivare solo ed esclusivamente, ma in modo significativo, l'acquisto di auto ibride o con impianti GPL/Metano di fabbrica. Questo avrebbe diverse buone conseguenze:
[list=]migliorerebbe la qualità dell'aria in città, penalizzando meno automobilisti;
[/list]gli italiani spenderebbero meno, utilizzando un combustibile più economico
[list=]la Fiat come altre case automobilistiche, ne sarebbero ben contente[/list][/list]


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer feb 20, 2008 23:22 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 39
e ridurre di un pò le 11 tasse sul carburante a chi trasporta beni di consumo ?


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010