Oggi è mer giu 20, 2018 11:50 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Mi viene da piangere
MessaggioInviato: lun gen 21, 2008 19:39 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 1
Mi viene da piangere.
Ho sognato un’Italia diversa quando sono andata a votare un anno e mezzo fa. Io ci speravo davvero, con qualche riserva forse, ma l’ho desiderato con tutta la mia forza. Nulla è successo. Delle leggi briganti berlusconiane, nessuna abrogazione. Ma nemmeno si pensa ad una legge sul conflitto d’interessi, perché sennò sarebbe la guerra in Parlamento!
Di riforme sociali nemmeno l’ombra perché o si è con il Vaticano o non si fa nulla. Quindi nessun riconoscimento alle cosiddette “coppie di fatto”.
Lasciamo stare il campo della Sanità. Meglio mandare sotto i ferri una donna che vuole abortire che somministrare la RU486 che si usa nel resto d’Europa da dieci anni. Dall’altra parte non si muove una foglia per quanto riguarda quelle coppie che vorrebbero esimere i loro figli da malattie genetiche con l’inseminazione selettiva. Meglio mandarli all’estero.
La scuola. Chissenefrega se va allo sfascio!!! Meglio! Così le generazioni future saranno così ignoranti da essere più facilmente addomesticate!
Le università cadono a pezzi e i nostri laureati sono un quinto che nel resto d’Europa. Potremmo vivere delle bellezze e della storia del nostro paese ma preferiamo prendere in giro i turisti con bettole che costano follie e musei strutturati come 50 anni fa! E Rutelli spende 7 milioni di € per un sito che non funziona e riesce solo a dare la colpa al governo precedente! Ma scusa Francè, TU come l’hai amministrata la questione? Potevi usarli per ridurre i prezzi dei biglietti dei musei o sponsorizzare progetti di restauro o diffusione della cultura!!! (“La repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica [33, 34]. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”. Art. 9 della Costituzione)
Non che dopo una laurea vada tutto meglio, perché un laureato ha meno possibilità di trovare un posto di lavoro (sapete una laurea prevede un salario maggiore e chi pagherebbe di più un ragazzo che nulla sa fare quando ne può trovare uno nelle stesse condizioni ma con un semplice diploma?). Non parliamo poi della sicurezza sul lavoro, la maggior parte delle imprese continua a fare i propri porci comodi e se gli si fa notare lo schifo spostano la produzione nel terzo mondo, continuamo a comprare roba che viene da là, alimentando lo sfruttamento anche di quei lavoratori e non c'è niente di quello che compriamo che ci assicuri che è stato fatto VERAMENTE in Italia!!! Neanche il made in Italy!!! ("La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto[...]" Art. 4 della Costituzione; “E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.” Art. 3 della Costituzione)
Sì, il fisco sta tornando a posto...due anni di intensi sforzi da parte della GdF e di tassazioni (che, comunque ci si aspettava dato lo schifo dei conti) ma non c’è stato altro! E la riduzione dei costi della spesa della politica??? Negli anni ’70, in media, un parlamentare prendeva al massimo 1 milione -1 milione e mezzo in più di un insegnante. E ora????
Dov’è quella legge promessa sugli statali fannulloni??? Perché uno che non ha voglia di lavorare, in un’azienda privata viene licenziato e nelle amministrazioni pubbliche no?! Perché deve pregiudicare e abbassare il livello di qualità dei servizi offerti dallo Stato e pagati dalle tasse di chiunque?
Lo Stato è LAICO!!! E così le amministrazioni pubbliche ad esso legate! Nessuno se lo ricorda mai!!! Sei cattolico, musulmano, metodista? Sono affari tuoi! Le tue libertà di fede sono solo tue e non devono interferire con le libertà di altri che possono non credere nel tuo dio o condividere il tuo rito! La religione è un fatto puramente privato! Non abbiamo più bisogno del papa per riconoscerci Italiani come nel medioevo!! (“Lo Stato e la Chiesa sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani. [...]” Art. 7 della Costituzione “Il carattere ecclesiastico e il fine di religione o di culto d’una associazione od istituzione non possono essere speciale causa di limitazioni legislative, né di speciali gravami fiscali per la sua costituzione, capacità giuridica e ogni forma di attività.” Art. 20 della Costituzione )
Ma, per chiudere perché non posso andare avanti all’infinito, ecco il bello:
Mastella che in Parlamento pronuncia un discorso famigerato e l’aula che applaude ad eccezione di Di Pietro e Fini! Adesso sì che piango! Il Guardasigilli che attacca la magistratura in una democrazia NON DEVE ESISTERE! (“LA GIUSTIZIA E’ AMMINISTRATA IN NOME DEL POPOLO. I GIUDICI SONO SOGGETTI SOLTANTO ALLA LEGGE” Art. 101 della Costituzione) E se esiste DEVE ESSERE CONDANNATO dai guardiani della Repubblica che siedono nelle Camere e dalla Corte Costituzionale!!!! Dai protettori della Costituzione, dal Presidente del Consiglio e dal Presidente della Repubblica!!!!!!
Non voterò più finché non ci sarà qualcuno che mi rappresenterà davvero.

Francesca


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar feb 05, 2008 11:52 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:05 pm
Messaggi: 52
sono con te,
purtroppo e' il mondo politico che non ha interesse e uno come Walter secondo me pur avendo"le palle"sara' ostacolato da assurdi come i "figli di madre chiesa" che altro non fanno che rapportarsi ad un mondo che non esiste quasi' piu'
e che invece di capire come mai, insistono ad imporre!
ma si sono chiesti perche' non esiste piu'?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 22, 2008 02:09 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 6
purtroppo walter è anche lui uno di loro e così pure il 50% del PD.

il problema dell'italia è l'incapacità gestionale, la burocrazia estenuante, la cultura del furbo e il clientelismo.

i politici sono solo un prodotto di una naziona che non ha mai saputo organizzare le proprie risorse.
finchè ci saranno personaggi politici come De Mita o andreotti, l'Italia non sarà mai libera.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010