Oggi è mar giu 19, 2018 05:10 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: senza ideologia di fondo.........
MessaggioInviato: mer ott 24, 2007 13:11 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:05 pm
Messaggi: 52
Fonte:ADUC

Austria. Encod: conferenza "La guerra alle droghe: una menzogna conveniente?"

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta di Andre Fuerst, della European Coalition for Just and Effective Drug Policies (Coalizione europea per politiche giuste ed efficaci sulla droga), inviata alle autorita' Svizzere:

Nel giugno 1998, l'ONU annunciò una strategia di 10 anni per ottenere "risultati misurabili" nella lotta contro le droghe, compresa una "riduzione significativa" della coltivazione di cannabis, coca e papavero da oppio per l'anno 2008.
Il 10 marzo 2008, la Commissione sugli Stupefacenti dell'ONU si incontrerà a Vienna per rivedere i risultati di questa strategia.
Negli ultimi 10 anni, la guerra alle droghe ha fallito- di nuovo. Il consumo di droghe può causare problemi, ma il proibizionismo causa disastri. Milioni di persone sono criminalizzate, miliardi di euro sono spesi in una guerra inefficace e improduttiva. Gli sforzi di riduzione del danno e di promozione di un uso responsabile delle droghe sono attivamente ostacolati dai governi. Nel frattempo, il mercato delle droghe rimane nelle mani della criminalità organizzata, i cui enormi guadagni distorcono l'economia globale e generano corruzione diffusa.
Le politiche sulle droghe dovrebbero essere una questione di sanità pubblica, non di sicurezza. Chiediamo all'ONU di stabilire il diritto di ogni cittadino adulto del mondo di coltivare e possedere piante naturali per uso personale e scopi non commerciali, usando tutta l'attrezzatura tecnica disponibile per questo. Allo stesso tempo, singoli paesi potrebbero consentire esperimenti con politiche sulle droghe non basate sulla proibizione.
Vienna 2008 è l'opportunità di lanciare questo urgente messaggio all'ONU. Vieni con noi a Vienna. Per dettagli su viaggio e alloggio, contattaci.

Programma

Venerdi 7 marzo: Conferenza "La guerra alle droghe - una menzogna conveniente? " - un'analisi delle ragioni alla base del proibizionismo.

Sábato 8 marzo: Manifestazione "Cure non guerre" davanti al palazzo dell'ONU

Domenica 9 marzo: Esposizione e workshops sugli usi benefici delle piante proibite.

La guerra alle droghe deve finire. Aiutaci a dichiarare la pace. European Coalition for Just and Effective Drug Policies


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio ott 25, 2007 09:38 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 2624
I fatti ci dicono che la guerra agli stupefacenti è fallita o comunque non ha dato molti risultati.

Però se dovessimo passare alla depenalizzazione si dovrebbe introdurre il principio,fortemente liberale, della responsabilità individuale.

Mi spiego:se un soggetto fa liberamente uso di stupefacenti e poi commette reati, crimini e danni contro gli altri,li dovrebbe pagare in modo molto più salato:l'uso di stupefacenti è un aggravante non il contrario,come oggi.

Se va incontro a malattie riconducibili all'uso di stupefacenti, le cure se le paga da solo e non va a carico della società.

Non vorrei che si passasse da un sistema penale ad uno depenalizzato e assistenziale, perchè i costi della guerra agli stupefacenti si tramuterebbero in costi sociali ed assistenziali.

In sostanza:il cittadino è libero di fare ciò che vuole ma poi se rompe, paga ed i cocci sono suoi.

Paolo


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010