Oggi è lun ago 20, 2018 01:00 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 69 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio nov 01, 2007 01:39 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 1911
trilogy ha scritto:
Il premier ha spiegato che il via libera al decreto ha trovato l'appoggio anche della sinistra («Ho parlato con loro, con il ministro Ferrero e con il ministro Pecoraro Scanio che è a Tel Aviv, e sono tutti d'accordo»)


Doveva scapparci il morto perché la sinistra radicale iniziasse a ragionare???

Saluti Perrynic


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio nov 01, 2007 10:44 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 2624
Se si partisse dal concetto che la sicurezza non è di destra o di sinistra,già sarebbe un passo avanti.

Nel merito della decisione del governo, come al solito noto che riesce sempre a fare delle brutte figure, dovendo rincorrere una decisione presa solo il giorno prima.

Comunque almeno sull'espulsione ha dato un'accelerata.

La sinistra comunista ha ragione solo quando vede che i reati commessi da una finanza senza scrupoli e colletti bianchi, non vengono perseguiti con il necessario vigore; sul resto ha torto marcio perchè è imbevuta di un'ideologia distorta,classista e ormai sorpassata.

Ciao,paolo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: La sinistra comunista ...
MessaggioInviato: gio nov 01, 2007 12:13 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 25475
""La sinistra comunista ha ragione solo quando vede che i reati commessi da una finanza senza scrupoli e colletti bianchi, non vengono perseguiti con il necessario vigore; sul resto ha torto marcio perchè è imbevuta di un'ideologia distorta,classista e ormai sorpassata.""

---------

La sinistra comunista deve evolvere verso un socialismo che si occupi realmente degli interessi degli "ultimi", non come missione/pretesto ma con l'obiettivo di raggiungere una duratura "giustizia sociale".

Ha la possibilità di dimostrare d'essere capace di realizzarla, nei tempi adeguati, stando al governo.

In caso contrario finirà in un cantuccio chiamato: opposizione permanente, marginale ed inutile.

ciaooooooooooo


Ultima modifica di Ospite il dom nov 04, 2007 11:38 am, modificato 1 volta in totale.

Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven nov 02, 2007 09:40 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:00 pm
Messaggi: 169
da Repubblica, ecco di nuovo che riemerge il volto ipergarantista della sinistra radicale, anche a scapito della sicurezza di tutti. bisognerebbe espellere anche loro!

Sinistra radicale pronta a votare no
Bertinotti: "Il governo è malato"
di UMBERTO ROSSO

ROMA - Non piace, a sinistra. L'emozione è forte, e il sentiero dei "distinguo" in questo momento molto stretto, ma il decreto di Prodi resta uno strappo. Di metodo e di merito. Con una tentazione che già serpeggia soprattutto nelle file di Rifondazione e del Pdci: non votare il provvedimento sulle espulsioni, quando arriverà in aula. "Non so nemmeno - spiega Giovanni Russo Spena, il capo dei senatori del Prc - se ci sarà lo spazio per discuterne, stretti come siamo con la Finanziaria, e quindi potrebbe decadere. In ogni caso, non concediamo sì a scatola chiusa".

Tira il freno a mano anche il capo dei deputati del partito, Gennaro Migliore, "vedremo, valuteremo, ma abbiamo molte perplessità sulle espulsioni per direttiva". E il leader del Pdci, Olivierio Diliberto: "Il governo è una diarchia. A Roma antica ha funzionato 500 anni con due consoli. In Italia ci auguriamo che lo possa fare per i prossimi tre anni e mezzo".

Nel decreto, sotto tiro la norma che affida ai prefetti il compito di cacciare gli immigrati per ragioni di ordine pubblico. Provvedimento "preventivo" e di difficile applicazione, quindi "inefficace", e con "grandi dubbi di costituzionalità" che potrebbe al primo ricorso far crollare l'intera impalcatura davanti alla Consulta. Con un gran rischio che poi intravedono nella spinta impressa dal governo, quello - prefigura Russo Spena, che di mestiere è professore di diritto - di "andare avanti a colpi di emergenza, sull'onda emotiva, stravolgendo una macchina delicatissima come il nostro codice penale". Riserve, resistenze, dubbi. Alla sinistra della sinistra, ancora più espliciti.

"L'operazione compiuta ieri dal duo Prodi-Veltroni ha un chiaro sapore razzista", accusa il deputato di "Sinistra critica" Salvatore Cannavò, trotkista in dissenso con Rifondazione. E Marco Ferrando (Pcl), a suo tempo uscito dal Prc, dà ragione a Liberazione, "ma che ci sta ancora a fare Rifondazione nel governo?".

Il presidente della Camera Fausto Bertinotti come è d'obbligo si tiene alla larga dalle polemiche politiche, anche se insiste "il governo è malato, inutile nasconderlo, e i brodini gli fanno bene". Il segretario del partito Giordano è all'estero, e segue a distanza l'ultimo fronte di scontro. Certo, c'è tempo. La scadenza per la conversione è fra sessanta giorni, altre urgenze premono alle porte (Finanziaria e welfare anzitutto), e un compromesso si potrà anche trovare.

Il fatto è che a sinistra, dietro lo strappo del decreto, ci vedono la mano e il disegno di Walter Veltroni. Il primo atto di un "premier-ombra", come lo definiscono, che condiziona Prodi, lo stringe sulle scelte, e finisce per decidere scavalcando il resto della coalizione. "Per il segretario del Pd, il partito maggiore - spiegano i colonnelli di Giordano - è naturalmente del tutto legittimo intervenire e sollecitare, tanto più che è anche il sindaco di Roma, ma diventa tutt'altra storia se si sovrappone al presidente del Consiglio, garante di tutti. Allora, destabilizza governo e coalizione".

Insomma, i primi vagiti di quel Pd "autosufficiente" teorizzato da Veltroni, e che per la Cosa rossa suona come sentenza di morte per l'Unione, e forse per lo stesso governo. Ma che la grande alleanza da Dini a Diliberto sia ormai una formula politica sostanzialmente finita, e irripetibile in futuro, anche a sinistra pare un dato di fatto. E sarà anche per questo che la provocazione del direttore Piero Sansonetti, che sul giornale del partito ha formulato la "domanda proibita" invece di creare imbarazzo ha aperto il dibattito. Da oggi su Liberazione una raffica di interventi, dello stato maggiore e degli uomini di governo: tutti a chiedersi, appunto, che ci stiamo a fare a Palazzo Chigi.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven nov 02, 2007 13:33 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 291
pippo2 ha scritto:
prefigura Russo Spena, che di mestiere è professore di diritto - di "andare avanti a colpi di emergenza, sull'onda emotiva, stravolgendo una macchina delicatissima come il nostro codice penale". Riserve, resistenze, dubbi. Alla sinistra della sinistra, ancora più espliciti.
"L'operazione compiuta ieri dal duo Prodi-Veltroni ha un chiaro sapore razzista",


Colpi di emergenza? Ogni volta che si è provato ad affrontate il problema che contributo c'è stato da Russo Spena & C. ? Rinvii, distinguo, modifiche, e così la situazione si è incancrenita, ed ora si agisce sull'emergenza.

Operazione razzista? Ma se sono per primi i cittadini rumeni in Italia per lavoro ad essere preoccupati per la situazione, a chiedere di eliminare la gramigna.

bah??
trilogy


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven nov 02, 2007 15:47 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 112
trilogy ha scritto:
Il governo ha approvato il decreto legge che attribuisce ai prefetti il potere di espellere dall'Italia i cittadini comunitari per motivi di pubblica sicurezza. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio, Romano Prodi, nel corso della conferenza stampa convocata dopo il Consiglio dei ministri straordinario che si è riunito sul tema della sicurezza. Una decisione arrivata in seguito all'episodio della donna aggredita e seviziata a Tor di Quinto. Il premier ha spiegato che il via libera al decreto ha trovato l'appoggio anche della sinistra («Ho parlato con loro, con il ministro Ferrero e con il ministro Pecoraro Scanio che è a Tel Aviv, e sono tutti d'accordo») e che il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, condivide «il contenuto e l'urgenza del dl». Prodi ha poi dichiarato che «di fronte ai ripetuti atti di violenza è necessario dare atti di concreta risposta. Quanto accaduto a Roma è gravissimo, ho convocato un Consiglio straordinario per accelerare una parte del pacchetto sicurezza. Non agiamo sull'onda della rabbia, ma determinati a mantenere un livello della sicurezza giusto e alto». Il presidente del Consiglio ha inoltre reso noto di aver chiamato «il premier rumeno Tariceanu per informarlo della nostra decisione di adottare provvedimenti immediati e forti. Ho avuto la sua piena disponibilità e collaborazione per rafforzare legami di collaborazione tra le nostre forze di polizia, le nostre forze di intelligence e i nostri apparati giudiziari».(..)

da: corriere.it


INNANZI TUTTO gradirei che questi Forum siano letti dai dirigenti del PD (METTETECI IN CONTATOOOO)...
ENTRANDO nel merito.
NON lasciamo il tema della sicurezza alla Destra ed alla loro becera ipocrisia!
Non facciamo i soliti masochisti! A costo di sfasciareil Governo(o quel che ne resta), diciamo la Nostra (del PD) in maniera inequivocabile!!!! APPOGGIAMO per esempio la Direttiva Europea che da la possibilità di espellere i cittadini Europei che vivono in Italia ma che non hanno ne casa ne un lavoro!! E' questo che dobbiamo fare!!
E' cosi che ci guadagneremo fiducia del popolo Italiano... Chissene frega dei comunisti!! O cedono o buttano giu il governo e se ne assumono loro la responsabilità!!!!!!
NON POSSIAMO CEDERE ai loro ennesimi ricatti!
La loro è uan politica nichilista ed autodistruttiva!
Qui ci stiamo giocando la possibilità di tornare a governare nei prossimi 10 - 15 anni.
Le prossime elezioni, SOLIIIIIII - SOLIIIIII!!!
Meglio 5 anni di opposizione che andare al governo e non poter governare e sputtanarci!! Se lo avessimo fatto due anni fa, ora sulla graticola ci sarebbe Berlusconi e il loro malgoverno! Invece ci stiamo noi!
Walter solo tu puoi fare tutto questo.
norete4


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven nov 02, 2007 22:33 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 6306
L' On. Alessandra Mussolini, segretario nazionale di Azione Sociale, commenta come segue la terribile vicenda della donna romana stuprata e ridotta in fin di vita da un rumeno: "Di fronte a tale bestialità non è possibile rispondere con iniziative leggere. Occorre invitare subito l'Ambasciatore rumeno a lasciare il nostro Paese e considerare ogni rumeno cittadino indesiderato. Solo così la Romania sarà costretta ad intervenire direttamente sulla propria gente. Le belve vanno allontanate per consentire ai tanti rumeni per bene di integrarsi senza il rischio di venire coivolti in una inevitabile spirale di razzismo che tali gesti può ingenarare". 31 ottobre 2007

E perche' non dichiarare guerra alla Romania?

Se un ex presidente del consiglio (fino a 18 mesi fa) ed il suo vice, non perdono l'occasione per sparare cappellate pur di cavalcare la tigre, perche' meravigliarsi se si continua con lo sport piu' praticato dai nostri politici, sia a destra che a sinistra: quello di fare a gara a chi la dice piu' grossa per conquistarsi un po' di spazio mediatico?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab nov 03, 2007 11:52 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:05 pm
Messaggi: 8940
Qui in Veneto: si chiedono come mai!Dopo il caso di Treviso dei due anziani assasinati nella villetta (e in che modo seviziati)non si è fatto nulla.Ora basta che avvenga a Roma una cosa simile.Veltroni parla e subito provvedimenti.questa cosa non mi piace per niente.
Ciao
Paolo11


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab nov 03, 2007 17:06 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 1911
paolo11 ha scritto:
Qui in Veneto: si chiedono come mai!Dopo il caso di Treviso dei due anziani assasinati nella villetta (e in che modo seviziati)non si è fatto nulla.Ora basta che avvenga a Roma una cosa simile.Veltroni parla e subito provvedimenti.questa cosa non mi piace per niente.
Ciao
Paolo11


Perché è la famosa goccia che ha fatto traboccare il vaso.

E poi perché è successo proprio mentre veniva presentato il pacchetto sicurezza in parlamento con le polemiche tra decreto o disegno di legge e quindi tale episodio ha fatto capire che bisognava agire con urgenza per decreto.

Se fosse successo in qualsiasi altro posto ci si sarebbe comportati alla stessa maniera.

Saluti Perrynic


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: riflessione ..... ma non troppo
MessaggioInviato: dom nov 04, 2007 16:19 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 2
Vi invito a riflettere e a porvi delle domande:
1) Se un cittadino italiano, anche se lavora e paga le tasse, costruisce una baracca in riva al fiume o in qualsiasi luogo del territorio dove risiede, cosa pensate gli possa succedere?
DENUNCIATO PER ABUSIVISMO, E CONSEGUENTE DEMOLIZIONE DELLA STRUTTURA, CHE COMUNQUE E' TENUTA SICURAMENTE PIU' PULITA DI QUELLE DEI ROM.
PERCHE' PER UN ROM O RUMENO O QUALSIASI ALTRO NO?

2)DALLE INTERVISTE AL ALCUNI RUMENI, IN QUESTI GIORNI, APPRENDIAMO CHE QUASI TUTTI "AMMETTONO CANDIDAMENTE" DI RUBARE O DI COMMETTERE FURTARELLI.....
MA RUBARE E AGGREDIRE, IN ITALIA, NON E' REATO?
E POI, RUBANO AGLI ITALIANI O AGLI EXTRATERRESTRI?

3) COSA SIGNIFICA ESSERE ROM?
NOMADE?
UN NOMADE GIRA. QUESTI PERCHE' SOGGIORNANO PER ANNI INTERI SENZA CHE NESSUNO GLI CHIEDE COSA STANNO FACENDO?
E LA LORO NATURA NON E' QUELLA DI DELINQUERE E COMUNQUE DI NON RISPETTARE LE REGOLE DEL PAESE DOVE SOGGIORNANO?

Sono il segretario di una piccola sezione dei DS della provincia di Palermo. Ammiratore di Veltroni, sostenitore e attivista del PD. Vogliamo scherzare ancora su questo tema? e cosa racconterò ai miei cittadini quando dovrò fare il porta a porta per sostenere una coalizione di centro sinistra?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom nov 04, 2007 18:52 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 48
trilogy ha scritto:
Buonismo? Il governo ha appena varato il pacchetto sicurezza che può piacere o non piacere ma sicuramente non è buonista, anzi affronta con molta determinazione una serie di reati che stanno creando un forte allarme sociale.

1. «Disposizioni in materia di illegalità diffusa e di sicurezza dei cittadini»;
2. «Disposizioni in materia di reati di grave allarme sociale e di certezza della pena»;
3. «Misure di contrasto alla criminalità organizzata»;
4. «Adesione dell'Italia al Trattato di Prum ed istituzione della banca dati nazionale del Dna».

http://www.corriere.it/cronache/07_otto ... glio.shtml



Tutte ottime cose, ma il dubbio è che siano solo parole in un momento di imbarazzo; riparliamone tra un mese.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom nov 04, 2007 19:59 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 2624
Caro Pietro,

di lavoro per cambiare la mentalità di molti a sinistra ed anche tra certi cattolici, ce ne è molto.

Quello che scrivi sarebbe lapalissiano in qualsiasi paese serio,nel nostro invece potrebbe essere tacciato di destra.

A Veltroni chiedo proprio di aiutare la sinistra a cambiare parte del suo modo errato di pensare.

Ciao,paolo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun nov 05, 2007 20:30 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:05 pm
Messaggi: 12
La sinistra ha un ritardo culturale enorme rispetto al problema della sicurezza.Bisogna mettere in campo fermezza,legalità,rispetto delle regole e certezza della pena.Bisogna espellere chi non ha lavoro.Tutti coloro che non sono italiani e si trovano in una condizione di non avere lavoro vanno espulsi comunitari ed extracomunitari.Espellere significa mettere sull'aereo i non in regola e arrestare chi una volta espulso torna in Italia.
Il pd posizionarsi su queste posizioni e lasciare stare le idee sociologiche derivanti da culture in ritardo e sconfitte dalla realtà.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun nov 05, 2007 23:17 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 26
Il fatto è gravissimo ma non più grave di fatti che accadono quotidiamente in giro per il paese.
La reazione c’è stata solo perché il fatto è successo a Roma e Veltroni, sentitosi coinvolto direttamente in quanto sindaco, ha scaricato sul governo l’attenzione.
Prodi, per non essere da meno, l’ha deviata sul governo rumeno.
Dio non voglia che a qualcuno non venga in mente di chiedere allo stesso Prodi di occuparsi dei delitti di mafia in giro per il mondo.
La questione sicurezza meriterebbe più attenzione e più serietà.
Vero che il problema non è di sinistra o destra ma la soluzione si.
Ma la soluzione proposta è la solita soluzione di chi non ha capito il problema ma vuole subito dare una risposta per metterselo alle spalle (stragi del sabato sera insegnano).
Tempo un mese e saremo punto e capo. E lo sappiamo tutti.
E non è questione di essere buonisti o meno; o di correre dietro alla demagogia di destra o al garatismo di maniera della sinistra “radicale” o all’amor di patata della chiesa.
Purtroppo questo governo, questa coalizione non ha le capacità per progettare qualcosa di meglio. Nel campo della sicurezza come in qualsiasi altro campo.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar nov 06, 2007 03:20 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 45
Il problema è semplice:
- per i comunisti la parola sicurezza è bestemmia, pensate che hanno elevato a martire un tipo che con la faccia coperta da un passamontagna stava cercando di sfasciare la testa di un appuntato di 21 anni usando un estintore
- per la destra è demagogia, in cinque anni non hanno fatto niente di concreto salvo fare una legge anti immigrazione feroce negli intenti e inutile nei fatti e tagliare di anno in anno i fondi di polizia e carabinieri.

Ora: la repressione da sola è inutile, esattamente x questo che è inutile la legge Bossi-Fini.
Prevenzione, Repressione, Recupero Rispetto, questa è la strada.

Prevenzione: valga quest'esempio, sono un erasmus in Svezia e dopo 3 mesi ho dovuto compilare un modulo on-line dicendo cosa faccio qua e dimostrando che ho i mezzi per sostenermi.

Repressione: e semplice, chi sbaglia paga, con rigore ed equità. In questo senso è giustissimo il decreto del Governo, se ti becco a commettere un reato e scopro che vivi in una baracca lungo un fiume senza soldi x mantenerti perchè mai deve essere il ministro dell'interno in persona a firmare l'espulsione?

Recupero: perchè non siamo come la destra, ma teniamo in considerazione la dignità di tutte le persone. Se poi un lavoro te lo trovi o io stato riesco ad aiutarti a trovartelo sono felicissimo che tu possa ricominciare

Rispetto: i criminali, rom o immigrati che siano sono solo una piccola parte della gente che è venuta in Italia a lavorare onestamente; lasciamo alla Mussolini le sue pagliacciate, se io fossi in lei mi vergognerei come un ladro a portare il suo cognome


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 69 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010