Oggi è sab apr 21, 2018 01:59 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 71 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer mar 26, 2008 21:27 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 77
marcelcachin ha scritto:
la liberta' finisce nel momento in cui questa lede il mio diritto. largo ai buoni sentimenti dei giovani e' ovvio ma ricorda che sopra loro ci deve stare la famiglia e le istituzioni.


Dubito che famiglia ed istituzioni otterranno mai qualcosa con "i ceffoni".
Il circolo virtuoso di cui giustamente parla Rominion, si ottiene educando, non reprimendo.
E questo, naturalmente vale anche per le istituzioni...


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio mar 27, 2008 13:25 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 52
[quote="percomelavedoio"][quote="marcelcachin"] Mi sembra che nessuno abbia parlato di ceffoni,qui si sta discutendo di ricreare una famiglia capace di trasmettee ai figli dei valori morali attraverso il loro esempio di vita.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio mar 27, 2008 20:08 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 77
annana ha scritto:
Mi sembra che nessuno abbia parlato di ceffoni,qui si sta discutendo di ricreare una famiglia capace di trasmettee ai figli dei valori morali attraverso il loro esempio di vita.


allora forse ti è sfuggita questa:
marcelcachin ha scritto:
i genitori si devono riappropriare con forza, anche con i ceffoni, di quella prerogativa che e' loro : educare e illuminare.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mar 28, 2008 16:05 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 93
annana ha scritto:
Rominion ha scritto:
Vorrei spiegarmi con un esempio.Due persone si incontrano,scoppia il colpo di fulmine.All'inizio della storia sembra di vivere un sogno.Non si potrebbe vivere questo sogno in due senza coinvolgere una terza persona? Un figlio non è un balocco,ma un essere umano che deve essere seguito dall'inizio ,fino al giorno in cui potrà essere abbastanza forte da poter affrontare il mondo da solo.Quando mi parli di libero arbitrio,non puoi riferirti ad un adolescente non ancora forte,capace di discernere il bene dal male,ma sarebbe un cucciolo lasciato in autostrada.che ne dici?,


Certamente, certamente... Il mio proposito é stato esagerato.
Penso che il compito dei genitori sia di insegnare il modo giusto per scegliere la propria direzione, e supervisionare che tutto vada per il meglio. Ma non di imporre le proprie decisioni per la vita del figlio... Tanto meno a ceffoni...
Il caso descritto é applicabile a "giovani", magari minorenni, ma capaci di prendere decisioni, diciamo piu' o meno post adolescenti.... A partire dei 14-15 anni?... Poi dipende da persona a persona... E dalla loro educazione!!
Il mio intervento, per essere chiaro, riguardava i giovani sensibili alla possibilità di andare in discoteca per "pipparsi" droga o guidare (o stare in macchina con un--) ubriaco fradicio... Non era di loro che parlavi nel tuo esempio?

Per i più piccini il ragionamento é lo stesso, ma i genitori devono essere, certamente, più presenti perché il bimbo ne ha bisogno, lo chiede, e non ha nessuna intenzione di schiantarsi in macchina o farsi una pera... Persino se i genitori litigano... E i genitori possono essere presenti anche se sono separati, dipende dal loro buon senso... E dalla loro educazione!!!
A presto.
Rominion.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab mar 29, 2008 19:18 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 52
Rominion.[/quote] Tu pensi che un ragazzo, anche oltre i quindici anni,sia capace di discernere il bene dal male?Tu pensi che se un genitore,abituato ad andare ad ubriacarsi ed impasticcarsi in discoteca,debba dire ad un figlio;"fai quello che vuoi,la vita è tua"?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mar 30, 2008 12:50 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 77
annana ha scritto:
Tu pensi che un ragazzo, anche oltre i quindici anni,sia capace di discernere il bene dal male?Tu pensi che se un genitore,abituato ad andare ad ubriacarsi ed impasticcarsi in discoteca,debba dire ad un figlio;"fai quello che vuoi,la vita è tua"?


Mi sembra che Rominion affermi l'esatto contrario.
Se ho capito bene il riassunto del suo pensiero è: "i genitori devono educare gli adolescenti dando il buon esempio piuttosto che imponendo con delle regole uno stile di vita".
E secondo me ha ragione, perchè sarà pur vero che a 15 anni non tutti gli adolescenti siano in grado di discernere cosa è giusto e cosa non lo è, ma è anche vero che in quella età imporre delle regole serve solo a dare un gusto di trasgressione ad atteggiamenti che il più delle volte sono privi di ogni attrattiva, anzi addirittura squallidi, se visti con occhi scevri dal facino imposto dalla "moda del branco".


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mar 30, 2008 14:38 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 93
annana ha scritto:
Rominion.
Tu pensi che un ragazzo, anche oltre i quindici anni,sia capace di discernere il bene dal male?Tu pensi che se un genitore,abituato ad andare ad ubriacarsi ed impasticcarsi in discoteca,debba dire ad un figlio;"fai quello che vuoi,la vita è tua"?[/quote]

Grazie percomelavedoio...
Nel nostro esempio, in discoteca, ci andavano i "giovani, no?
Perché adesso mi rispondi con i genitori in discoteca?? Temo di aver perso il filo... (o sono io che mi spiego come un selvaggio?)

Ho scritto nel mio post, piu' o meno: "15 anni circa dipende dalle persone" e non "al quindicesimo compleanno al secondo spaccato".
Si', credo che un giovane a quell'étà dovrebbe cominciare ad avere una visione del mondo e delle opinioni sue sulla vita. Giuste o sbagliate se ne puo' parlare (con loro), ma dirgli "Questo non si fà perché é cosi' e basta" non solo non serve, ma avvelena i rapporti....

Tornando al tema principale penso che si puo' essere presenti anche se separati, non fregandosene (come sembrerebbe che hai capito dal mio messaggio scorso), ma semplicemente tenendo buoni rapporti, che sono piu' facili da mantenere (quando la coppia non funziona piu') se ci si separa.

Venendo invece al tuo ultimo esempio, non temere: un genitore beone ed impasticcato, non lo considero un genitore degno di questo nome, anzi, mi permette di ribadire il concetto che cerco di impostare dall'inizio: i genitori non si scelgono, in alcuni casi, non guasta allontanarsene senza stare a pensare troppo all'espressione "sangue del mio sangue".

A presto.
Rominion.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer apr 02, 2008 18:48 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 52
Rominion ha scritto:
annana ha scritto:
Rominion.
Certamente è difficile tornare indietro e riconoscere che la nostra vita non è proprio sui binari giusti. Tu credi che io non capisca il tuo pensiero,io penso ,invece,che tu ti rifiuti di leggere attraverso le mie parole una verità scomoda. Quando parlo di genitori che si comportano come ho detto ,mi riferisco ai padri di quindicenni ,che sono nella fascia di età dei quarantenni.. Mi dovresti dire quanti di questa generazione ,non si sono drogati o hanno fatto collezioni di scemenze? Questi,se non si renderanno conto che la vita affrontata in questo modo è pericolosa, cosa potranno insegnare ai propri figli? Gli daranno al più presto un motorino,gli daranno il permesso di passare le notti in discoteca dove la musica tecno non li aiuta ad uno svago sano ,ma li stordisce e li induce a bere ed impasticcarsi per poter essere all’altezza degli altri .Questo me lo chiami lasciare libero arbitrio ai giovani? Non ti passa per la testa che chi si getta sul fuoco può rimanere seriamente bruciato?Questo è il modo giusto per educare un figlio?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer apr 02, 2008 20:51 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 93
annana ha scritto:
Rominion ha scritto:
annana ha scritto:
Rominion.
Certamente è difficile tornare indietro e riconoscere che la nostra vita non è proprio sui binari giusti. Tu credi che io non capisca il tuo pensiero,io penso ,invece,che tu ti rifiuti di leggere attraverso le mie parole una verità scomoda. Quando parlo di genitori che si comportano come ho detto ,mi riferisco ai padri di quindicenni ,che sono nella fascia di età dei quarantenni.. Mi dovresti dire quanti di questa generazione ,non si sono drogati o hanno fatto collezioni di scemenze? Questi,se non si renderanno conto che la vita affrontata in questo modo è pericolosa, cosa potranno insegnare ai propri figli? Gli daranno al più presto un motorino,gli daranno il permesso di passare le notti in discoteca dove la musica tecno non li aiuta ad uno svago sano ,ma li stordisce e li induce a bere ed impasticcarsi per poter essere all’altezza degli altri .Questo me lo chiami lasciare libero arbitrio ai giovani? Non ti passa per la testa che chi si getta sul fuoco può rimanere seriamente bruciato?Questo è il modo giusto per educare un figlio?



... Sono d'accordo... Scusami, forse non controllo il mio inconscio... Ma ho scritto piu' o meno le stesse cose che hai scritto tu, non capisco piu' di cosa parliamo...

Ti ho ben scritto che un genitore beone e impasticcato non lo considero un genitore degno di questo nome.
Sei tu che dall'inizio sostieni la "famiglia ad ogni costo". Io mantengo la posizione secondo la quale nella famiglia c'é da prendere e da lasciare. Tutt'a un tratto mi cominci a parlare male dei genitori (che inquadri come quarantenni, per me sono di qualunque generazione, ma questa é una parentesi). Non posso che pensare che ti stai mettendo nella buona direzione, cioé che la famiglia non é necessariamente quell'ambiente accogliente e caloroso che mi descrivevi all'inizio della discussione. Se la famiglia in cui ci si trova é schifosa (per esempio impasticcata...) allora ci si dà.
Se sei d'accordo, forse stiamo dicendo la steesa cosa dall'inizio?...

A presto.
Rominion.

P.S. Ti prometto che non faccio finta, e ti prometto che non vedo la scomodità di cui parli quale potrebbe essere, non ho nessun interesse a difendere una posizione che non condivido... Spero tu possa credermi...


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab apr 05, 2008 12:04 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 52
Rominion ha scritto:
annana ha scritto:
Rominion ha scritto:
annana ha scritto:
Rominion.
mi meraviglio comae mai un argomento letto da tanti,e (scusante l'immodestia) ,interessante,sia stato commentato solo da poche persone.Io vorrei riprenderlo dall'inizio,perchè come dice Rominion,mi sembra che stiamo andando un pò fuori tema.Avevo iniziato col chiedermi:Visto che la vita dei giovani è diventata così "irta di spine",non si potrebbe cercare di riportare il matrimonio su livelli di maggiore importanza,cercando di difenderlo dalle inevitabili insidie quotidiane,magari modificando una legge sul divorzio che ormai è diventato una routine?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 06, 2008 12:24 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 93
annana ha scritto:
Rominion ha scritto:
annana ha scritto:
Rominion ha scritto:
annana ha scritto:
Rominion.
mi meraviglio comae mai un argomento letto da tanti,e (scusante l'immodestia) ,interessante,sia stato commentato solo da poche persone.Io vorrei riprenderlo dall'inizio,perchè come dice Rominion,mi sembra che stiamo andando un pò fuori tema.Avevo iniziato col chiedermi:Visto che la vita dei giovani è diventata così "irta di spine",non si potrebbe cercare di riportare il matrimonio su livelli di maggiore importanza,cercando di difenderlo dalle inevitabili insidie quotidiane,magari modificando una legge sul divorzio che ormai è diventato una routine?



Una routine!?!! Vai a leggere la discussione "divorzio breve", vedrai che non é per niente una routine. Allo stesso tempo potrai leggere qualche testimonianza su matrmoni che non funzionano. La violenza che regna non credo che possa fare i figli felici.

Le insidie quotidiane ci sono sempre. Esempio: un genitore si droga, anzi diciamo che é alcolizzato (che non é contro la legge) e magari picchia i figli (contro la legge, ma non facile da provare). Mantenere il matrimonio non credo che sia una buona idea... Spero che tu ne capisca il perché...
Se invece si parla di persone ragionevoli, separati o no, la presenza e l'amore per i figli resta.
A presto.
Rominion.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 71 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010