Oggi è mar ago 14, 2018 17:50 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 34 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 17:13 pm 
giamma90 ha scritto:
percarita questa binetti non sà nemeno di cosa parla cercando di impedire l'aborto non si farà nient'altro che aumentare i crimini di aborti illegali per non parlare che si rischia di costringere personne a far tennere dei bambini e non sono nemeno in grado di farlo cosi rischiando di subbire traumi enormi io spero di non doverne mai fare utilizzo ma penso a quelle persone che anno dovutto e a quanto anno sofferto psicologicamente e fisicamente per effetuare un'aborto ed è per questo che dico no a una moratoria inutile che nessuno probabilmente prenderà in considerazzione e aggiunga che spero che presto si arrivi ad legalizare la ru-486 una pastiglia che diminuirebbe di molto il trauma fisico che le donne subiscono e la binneti queste cose dovrebbe capirle piu di un uomo ma si vede che a sempre fissuto in un mondo pieno di dogmi e dove non si è abbituatti a l'uttilizo della ragione


Sono io che ti chiedo ma sai di che cosa parli? Possibile che non si riesca a fare un ragionamento più umano e forse troppo semplice:
:arrow: impedire un aborto può salvare una vita...
Io con meno superficialità mi chiedo cosa spinge all'aborto? E dico lo Stato può rimuovere le cause o le condizioni che portano una donna a questa scelta?
Perchè tanto supporto a chi sceglie di abortire e così poco aiuto a chi vuole portare a termine una gravidanza difficile, a chi vuole crescere un figlio malato :?: Se penso che dietro le scelte politiche ci sia una ragione mi vengono i brividi :shock:


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 17:48 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 227
Caremà ha scritto:
giamma90 ha scritto:
percarita questa binetti non sà nemeno di cosa parla cercando di impedire l'aborto non si farà nient'altro che aumentare i crimini di aborti illegali per non parlare che si rischia di costringere personne a far tennere dei bambini e non sono nemeno in grado di farlo cosi rischiando di subbire traumi enormi io spero di non doverne mai fare utilizzo ma penso a quelle persone che anno dovutto e a quanto anno sofferto psicologicamente e fisicamente per effetuare un'aborto ed è per questo che dico no a una moratoria inutile che nessuno probabilmente prenderà in considerazzione e aggiunga che spero che presto si arrivi ad legalizare la ru-486 una pastiglia che diminuirebbe di molto il trauma fisico che le donne subiscono e la binneti queste cose dovrebbe capirle piu di un uomo ma si vede che a sempre fissuto in un mondo pieno di dogmi e dove non si è abbituatti a l'uttilizo della ragione


Sono io che ti chiedo ma sai di che cosa parli? Possibile che non si riesca a fare un ragionamento più umano e forse troppo semplice:
:arrow: impedire un aborto può salvare una vita...
Io con meno superficialità mi chiedo cosa spinge all'aborto? E dico lo Stato può rimuovere le cause o le condizioni che portano una donna a questa scelta?
Perchè tanto supporto a chi sceglie di abortire e così poco aiuto a chi vuole portare a termine una gravidanza difficile, a chi vuole crescere un figlio malato :?: Se penso che dietro le scelte politiche ci sia una ragione mi vengono i brividi :shock:


Lo Stato DEVE rimuovere le cause che conducono all'aborto: ma poichè è possibile solo nel lungo periodo (o forse mai), lo Stato deve pensare a cosa è meglio fare oggi.
La legge sull'aborto è stata varata perchè la realtà ha dimostrato che impedire un aborto, invece di salvare una vita, spesso ne ammazzava due (quella del feto e quella della madre).
Inoltre è poi sempre opinabile che il feto, nelle prime settimane, sia effettivamente una vita umana. Per questo l'aborto si può effettuare solo entro un determinato arco di tempo, altrimenti diventa un omicidio.
Sul "tanto supporto" a chi sceglie di abortire ho parecchi dubbi (vedi obiezioni di coscienza, consultori dove ti sbattono davanti feti morti nella formaldeide, resistenze alla RU486), così come sul "poco" a chi cresce un figlio malato (ricorda che la sanità pubblica non c'è dappertutto, in USA crescere un figlio malato può essere la rovina economica di una famiglia, e quella sì che è un'ingiustizia).


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 18:07 pm 
Ma come si fa ad affernare che rimuovere le cause e le condizioni è impossibile? E' un compito costituzionale quello di eliminare le disuguaglianze tra cittadini! art. 3 [...] È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana
Dire una cosa simile significa affermare il fallimento dello Stato, non il suo pragmatismo!


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 18:24 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 95
Caremà ha scritto:
Ma come si fa ad affernare che rimuovere le cause e le condizioni è impossibile? E' un compito costituzionale quello di eliminare le disuguaglianze tra cittadini! art. 3 [...] È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana
Dire una cosa simile significa affermare il fallimento dello Stato, non il suo pragmatismo!

Sono d'accordo con te sul punto che lo stato dovrebbe far di tutto per rimuovere gli ostacoli che portano a una donna ad abortire;però lo stato potrebbe intervenire soprattutto dal punto di vista economico ma per gli altri 1000 motivi che possono portare una donna a fare questa scelta consapevole poco potrebbe fare. Credo che in linea di principio tutti, il 100% della popolazione , sono contrari all'aborto ma appunto per questo bisogna difendere la legge vigente che ha permesso di ridurre questo dramma del 50% e di salvare la vita a moltissime donne e che permette alle donne di fare una scelta dolorosissima in primis per loro ma che per mille motivi ritengono l'unica possibile.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 18:29 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 227
Dunque.
Diciamo che le cause principali degli aborti sono:
-la coppia non può mantenere un bambino
-la coppia non vuole avere un bambino

Per risolvere la prima causa, bisognerebbe avviare una serie di programmi, per esempio:
-aiuti economici che permettano il sostentamento del bambino
-apertura di molti asili nido con tariffe accessibili per permettere alla madre/al padre di lavorare in modo da diventare economicamente indipendenti
Tutti interventi che richiedono aumenti di spesa. Nel lungo periodo, come dicevo, forse si riuscirà a produrre servizi sufficienti per tutti. Ma se oggi lo Stato non persegue questi programmi a sufficienza, non è perchè è malvagio o ha delle oscure ragioni politiche. Non lo fa perchè non ci sono i soldi. Siamo un paese ricco, ma non così ricco. Ce li metti tu i soldi?

Per quanto riguarda la seconda causa, il ragionamento è semplice. Se la coppia non voleva un bambino ma lei è rimasta incinta lo stesso, è perchè non hanno usato un contraccettivo (o il contraccettivo non ha funzionato, ma questo è molto raro). Come si evita questa situazione difficile?
Diminuendo il prezzo dei preservativi, distribuendoli gratuitamente nelle scuole, mettendo la pillola a carico del servizio sanitario nazionale, eccetera.
Questo si può fare, ma gli stessi che si dicono contrari all'aborto sono quasi sempre contrari anche a queste politiche. Come alternativa migliore, propinano la castità. Che disgrazia.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 18:45 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 111
Sono io che ti chiedo ma sai di che cosa parli? Possibile che non si riesca a fare un ragionamento più umano e forse troppo semplice:
Arrow impedire un aborto può salvare una vita...
Io con meno superficialità mi chiedo cosa spinge all'aborto? E dico lo Stato può rimuovere le cause o le condizioni che portano una donna a questa scelta?
Perchè tanto supporto a chi sceglie di abortire e così poco aiuto a chi vuole portare a termine una gravidanza difficile, a chi vuole crescere un figlio malato Question Se penso che dietro le scelte politiche ci sia una ragione mi vengono i brividi


so benissimo di cosa parlo veltroni da poco a detto una frase giustissima l'aborto non è un diritto assoluto ma ben si un fenomeno da contrastare d'accordissimo con lui come sono d'acordo che la 194 questo l'ha fatto e non vorrei che poi venisse tolta la possibilita di abortire perchè potrebbe esercene sempre bisogno in casi estremi stupro o rischio di morte per la donna la mia critica partiva nel criticare un pensiero politico che io non condivido che è quello della binetti e innutile che gi giriamo in tondo la destra come la binetti a mio parere puntano a restringere è non di pocco le possibilita di abortire mentre per risolvere il problema ci vuole ben altro in primiss l'educazzione e faccilitazzioni economiche per le famigle per lo più chi ha figli con handicap, le persone che anno un pensero come quello della binetti non sono nemeno dacordo con l'inserimento della ru-486 che ridurrebe di molto i danni psichicofisici che la donna subisce per abortire
inomma io con la binetti non sono d'acordo e sull'aborto penso questo non sarà pure un diritto assoluto ma la possibilita di scegliere visto che si verificano casi estremmi ci deve essere e critico chi per risolvere il problema c'erca di eliminare la possibilita di una scelta simile in vece di cercare di
eliminare il problema dalla radice cioè l'educazzione


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 18:50 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 528
Garbuglia ha scritto:
Dunque.
Diciamo che le cause principali degli aborti sono:
-la coppia non può mantenere un bambino
-la coppia non vuole avere un bambino


Ls terza causa, la più comune, è che la donna, italiana o comunitaria o extracomunitaria (che è la questione crescente in questi anni) non ha avuto dalla famiglia, dalla scuola e dall'ambiente la preparazione, la motivazione, la dotazione anche psicologics per evitare gravidanze indesiderate (tuttora buona parte dei maschi italiani, poca parte dei maschi comunitari e moltissima parte dei maschi extracomunitari non ritiene propria responsabilità evitare gravidanze indesiderate alla propria compagna).

Le mie figlie sono fortunate, la loro famiglia e la loro scuola e perfino l'ambiente degli amici dei loro genitori le hanno abituate a questi discorsi e le hanno informate e motivate a tenere sotto controllo tutti i rischi relativi alla sessualità, oggettivamente molto più libera oggi che ai tempi della mia adolescenza (e lo considero enormemente positivo).

Ma la maggior parte delle loro coetanee non ha avuto questa fortuna.

Sicchè l'ulteriore insufficiente applicazione delle misure di sostegno contro la scelta (comunue traumatica) dell'aborto, è quella prevenzione/informazione/sostegno ecc. che si chiama educazione sessuale, che dorebbe andare in onda in TV tutti i giorni.

Roba che invece la Chiesa, non solo in Italia ma perfino nell'Africa devastata dall'AIDS, fa la guerra aperta alla diffusione dell'uso del profilattico...


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 19:13 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 111
è vero la maggior parte dei uomini non considerano loro il problema e questo e un enorme sbaglio probabilmente degenerato a tal punto per colpa di una scarsa educazzione, infatti la parolina magica di questo argomento e propio l'educazione che non si fa in tv ma ci devono pensare i genitori e la scuola penso che sia ora di togliere la religione catolica dagli insegnamenti
e inserire l'educazzione civica con un enorme capitolo sull'educazzione sessuale e poi bisognerebe inserire i profilatici nelle macchinete fuori di negozzi e farmacie
i ragazzi anno vergogna di farsi vedere con quelle cose dalle altre persone invecce in una machineta possono andare a qualsiasi ora senza che nessuno li veda e poi i
prezzi sono poco acesibili per i giovani e extracomunitari con lavori precarissimi.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 20:50 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 227
Questo discorso lo inserivo nel generico "non vuole avere un bambino".
Giusto approfondimento comunque. L'educazione sessuale deve essere fatta a scuola, ma è anche importante che venga fatta dai genitori. In diverse famiglie i genitori si sentono ancora in imbarazzo a parlare di temi sessuali con i propri figli, e questo è assolutamente irresponsabile.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 21:05 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 111
sono daccordo che l'educazzione sessuale in primiss vada fatta dai genitori ma non ci riescono è allora è qui che interviene lo stato bisognerebbe mettere a disposizzione corsi per i genitori per insegnarli come si educa un figlio e poi una distribuzzioene gratuita di libri che parlino di come potter introdurre il discorso è come persuadere il proprio figlio a usare gli anticocezzionali
è solo cosi si avra una netta diminuzzione di aborti


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 21:31 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 227
Basterebbe anche un semplice coordinamento genitori-insegnanti. Se i genitori venissero avvertiti che in determinate settimane sarà insegnata l'educazione sessuale, potrebbero cogliere l'occasione per aprire l'argomento coi figli e rispondere a eventuali domande.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 22:29 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 111
garbuglia ha scritto:
Basterebbe anche un semplice coordinamento genitori-insegnanti. Se i genitori venissero avvertiti che in determinate settimane sarà insegnata l'educazione sessuale, potrebbero cogliere l'occasione per aprire l'argomento coi figli e rispondere a eventuali domande.

bravo mi piace la tua proposta ma colgo il momento per dire che non solo genitori,scuole devono occuoarsi del probblema ma anche mass media dovrebbero occuparsene visto che si occupano di far vedere culi e tette facendo si che la spudoratezza degli italiani aumenti sempre piu
perche non pensano anche a fare approfondimento su questo enorme problema loro ne sono anche una causa molta della maleducazzione dei giovani e dovutta anche alla mala informazzioni che le nostre retti tv,giornali e radio ci impongono.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio gen 10, 2008 00:51 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 528
Beh, interessante l'idea che in merito è stata proposta al Vaticano dall'Associazione Libertà e Giustizia: "una moratoria sul divieto canonico di usare il profilattico"...

...il quale profilattico, per la Chiesa, è peccaminoso anche se usato fra conuigi sposati in Chiesa!

Figuriamoci poi se viene in mente di usarlo fra coppie non sposate, anche se in paesi devastati dall'AIDS.

Meglio una bella ondata di gravidanze indesiderate, vuoi mettere?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Muoia Sansone e tutti i democratici
MessaggioInviato: gio gen 10, 2008 19:38 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 906
Scusatemi se interrompo un momento il dibattito riguardo l'aborto, ma volevo dare una mia personale risposta alla domanda di calle68 "O la Binetti o me".

Mi dispiace dirlo, ma nelle condizioni in cui oggi versiamo, non possiamo permetterci il ritorno di Berlusconi al potere e quindi, tra i due mali, scelgo quello di rimanere insieme alla Binetti,accettare e ingoiare le sue, anche se incondivise, "professioni politiche", ma restare al governo.

Certamente non è nè corretto nè lungimirante questo comportamento del pd, che richiede troppo spesso di chiudere un occhio (o tutti e due) in nome della nostra coscienza politica,e usando come unico collante della coalizione l'antiberlusconismo.

Il pd è nato sotto altre premesse e prospettive, se queste non venissero rispettate, se il pd non si decide a delineare i suoi "confini", finora indeterminati, e manifestare la propria posizione riguardo i temi piu' importanti(come la194)in modo da dare delle direttive per accertare se i suoi membri "sono dentro o fuori", il nostro partito alloa rivelerà essere un vero flop rispetto alleaspettative;

potrebbe anche accadere che, al grido "muoia Sansone con tutti i filistei", gli elettori smetteranno di votare il partito, accettando sì il ritorno del Cntro Destra, ma ponendo almeno fine a una inutile presa in giro, che ci avrà solo illusi e portati alla disperazione.


Spero non sarà il nostro caso


ps= il nuovo "anello" della durex secondo me potrebbe essere la giusta via di mezzo per il Vaticano=
unisce il simbolo del matrimonio a quello della sicurezza e protezione... :wink:


Ni sentimu,
Luigi


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: o la binetti o me
MessaggioInviato: ven gen 18, 2008 15:44 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 5
è semplicemente avvilente vedere come, in un partito ke si voglia davvero definire democratico in ogni senso, il peso del Vaticano, dell'Opus dei e di tutto il relativo indotto, conti infinitamente più delle istanze dei cittadini, delle persone, dei POTENZIALI elettori.. :cry:


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 34 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010