Oggi è mar giu 19, 2018 08:36 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom gen 06, 2008 17:03 pm 
Odifreddi ha tre D, non quattro.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom gen 06, 2008 20:05 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 6306
Io vorrei proporre anche un'altra moratoria. Quella delle omelie del papa, delle enunciazioni dei vescovi, delle rivendicazioni dei cattolici, dei principi non negoziabili ecc. Per carità nessuna censura. Solo una sospensione (o almeno una riduzione) concordata delle discussioni, dei servizi, degli articoli, delle dichiarazioni su tali temi. Penso che ne trarremmo beneficio un pò tutti, compresa la Chiesa cattolica a cui non so quanto giovi tanta sovraesposizione.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun gen 07, 2008 18:45 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 227
mariok ha scritto:
Io vorrei proporre anche un'altra moratoria. Quella delle omelie del papa, delle enunciazioni dei vescovi, delle rivendicazioni dei cattolici, dei principi non negoziabili ecc. Per carità nessuna censura. Solo una sospensione (o almeno una riduzione) concordata delle discussioni, dei servizi, degli articoli, delle dichiarazioni su tali temi. Penso che ne trarremmo beneficio un pò tutti, compresa la Chiesa cattolica a cui non so quanto giovi tanta sovraesposizione.


Basterebbe che i TG non si occupassero ogni giorno (ogni giorno) di ciò che dice il Papa o il tal vescovo.
Come se fosse una notizia sensazionale che la Chiesa è contro l'aborto.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 16:59 pm 
[quote="Garbuglia"]Ricordo a tutti che gli atei non hanno un Papa che stabilisce che cosa devono pensare su determinati temi se vogliono essere veri atei[quote].
Ma cosa significa... spero di non essere nel tuo tutti, perchè non ho bisogno di ricordare che il Papa stabilisce :?: ...
Il Papa non dice cosa pensare, pensa, semplicemente come fa ogni uomo, normale che il suo pensiero sia espressione di un gruppo di persone che condivide gli stessi valori... Non accettare la posizione del pensiero cattolico non significa negare la libertà di espressione di ogni uomo e quindi anche del Papa, che appunto dice, peccato che sia letto dictat! Dovrebbe essere solo condivisione per chi si dice cattolico o comunque all'elettorato cattolico a scelto di rivolgersi e farsi promuovere!


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 17:05 pm 
Garbuglia ha scritto:
mariok ha scritto:
Io vorrei proporre anche un'altra moratoria. Quella delle omelie del papa, delle enunciazioni dei vescovi, delle rivendicazioni dei cattolici, dei principi non negoziabili ecc. Per carità nessuna censura. Solo una sospensione (o almeno una riduzione) concordata delle discussioni, dei servizi, degli articoli, delle dichiarazioni su tali temi. Penso che ne trarremmo beneficio un pò tutti, compresa la Chiesa cattolica a cui non so quanto giovi tanta sovraesposizione.


Basterebbe che i TG non si occupassero ogni giorno (ogni giorno) di ciò che dice il Papa o il tal vescovo.
Come se fosse una notizia sensazionale che la Chiesa è contro l'aborto.


Già ma i telegiornali parlano di ciò a cui le persone tengono, altrimenti non avrebbero uditori... Nel peggiore dei casi hai studio aperto, con i suoi cuccioli da adottare tra le castastrofi naturali sopra i vip in spiaggia, sicuri che è la Chiesa ad essere di troppo?


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 17:30 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 227
Caremà ha scritto:
Garbuglia ha scritto:
Ricordo a tutti che gli atei non hanno un Papa che stabilisce che cosa devono pensare su determinati temi se vogliono essere veri atei
Cita:
.
Ma cosa significa... spero di non essere nel tuo tutti, perchè non ho bisogno di ricordare che il Papa stabilisce :?: ...
Il Papa non dice cosa pensare, pensa, semplicemente come fa ogni uomo, normale che il suo pensiero sia espressione di un gruppo di persone che condivide gli stessi valori... Non accettare la posizione del pensiero cattolico non significa negare la libertà di espressione di ogni uomo e quindi anche del Papa, che appunto dice, peccato che sia letto dictat! Dovrebbe essere solo condivisione per chi si dice cattolico o comunque all'elettorato cattolico a scelto di rivolgersi e farsi promuovere!


Mettiamola così: per i "cattolici adulti" (come li definisce Prodi), che sono la stragrande maggioranza (e in effetti sarebbe più preciso chiamarli cattolici normali), il Papa dice.
Per una parte di cattolici molto osservanti, il Papa invece dictat! (E' anche un dogma della fede che il Papa sia infallibile su temi che riguardano la fede stessa). E quest'ultima parte si fa sentire abbastanza spesso di questi tempi.
Non contesto la possibilità che esprimano il loro pensiero, la nostra è una società libera. Ma mi oppongo quando sento dichiarazioni come "su certi temi inviolabili come la vita non si può accettare che si decida con un voto a maggioranza", sottintendendo che quindi si decida a minoranza. Ed è chiaro quale minoranza secondo loro dovrebbe decidere. O quando sento il Sinodo dichiarare "è peccato votare chi sostiene l'aborto". Ci sono dei patti che stabiliscono che l'Italia e il Vaticano sono due stati distinti e indipendenti; per fare un paragone, sarebbe come se il parlamento francese emanasse un comunicato in cui dice che è criminale, per la legge francese, che gli italiani eleggano politici italiani contrari al protezionismo sull'agricoltura.
Un conto è la libera espressione ("siamo contrari all'aborto perchè..."), un conto è l'ingerenza negli affari italiani ("i credenti italiani non devono votare..."). A portare le istanze cattoliche nella politica italiana ci devono pensare i Casini, i Mastella ecc., non direttamente il Papa.

Quanto all'appunto sui TG, perfettamente d'accordo con te che le cose di troppo vanno ben oltre le news quotidiane sulla Chiesa (anche se dissento sul fatto che lo facciano per l'audience: è anche la scusa dei programmi trash. Poi però quando Celentano o Benigni vanno in TV sbaragliano tutti, nonostante facciano trasmissione di cultura ben superiore alla media). Qui però parlavamo di Chiesa, se vogliamo discutere dell'informazione in generale apriamo un topic apposta.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar gen 08, 2008 18:37 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 528
Caremà ha scritto:
Già ma i telegiornali parlano di ciò a cui le persone tengono, altrimenti non avrebbero uditori... Nel peggiore dei casi hai studio aperto, con i suoi cuccioli da adottare tra le castastrofi naturali sopra i vip in spiaggia, sicuri che è la Chiesa ad essere di troppo?


Ci sono trecentomila cose importanti, urgenti, appassionanti, indispensabili da far vedere in televisione, infinitamente più dei vip in spiaggia ma anche delle omelie.

Ci sono i ragazzi di Locri, ci sono i gli scienziati per il disarmo, ci sono i medici senza frontiere....

Hai voglia a storie importanti, profonde, a sfide terribili ed a speranze che è durissimo realzzare ma che è anche indispensabile realizzare, da far vedere in TV invece delle idiozie e invece delle prediche!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer gen 09, 2008 18:58 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 14
allora prendetevela con i telegiornali,sempre ponti a leccare il ... qui in italia, non con il Papa (che oltretutto non impone nulla, chi lo vuole ascoltare lo ascolta).


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer gen 09, 2008 18:59 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 14
volevo scrivere sempre pronti a leccare il ... ai potenti in italia...mi ero dimenticato i potenti eh eh...


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio gen 10, 2008 00:57 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 528
glasgow ha scritto:
allora prendetevela con i telegiornali,sempre ponti a leccare il ... qui in italia, non con il Papa (che oltretutto non impone nulla, chi lo vuole ascoltare lo ascolta).


Ovviamente tutti possono cambiare canale, se vogliono, quando parla un esponente della Chiesa.

Il problema è la mostruosa sproporzione, su radio televisione tv giornali riviste ecc., fra la comnicazione ecclesiastica e la comunicazione di tutte le organizzazioni, istituzioni, ecc. che si occupano senza scopo di lucro di qualche attività utile ad altri esseri umani.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 11, 2008 00:54 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 14
mi dispiace informarvi di questo, ma la chiesa è la più grande associasione che lavora per l'uomo. Andate in Africa, nel kenia devastato dalla guerra civile, troverete solo missionari cristiani, le varie onlus se ne stanno al massimo nei loro uffici di città a coordinare gli aiuti (ne ho esperienza). Vero che ci sono altre associazioni oltre alla chiesa, ma si contano sul palmo della mano. Mi dispiace, ma fino a prova contraria affermo che se venisse meno la cristianità verrebbe meno qualcosa d'importante nel mondo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: non siamo nel 1860!
MessaggioInviato: ven gen 11, 2008 01:41 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 906
Cita:
Mi dispiace, ma fino a prova contraria affermo che se venisse meno la cristianità verrebbe meno qualcosa d'importante nel mondo


Ma io non credo ci siano dubbi su questo.
Nessuno nega l'importanza dell'opera di carità e aiuto che giornalmente compie la chiesa in realtà disagiate.
Come tutte le cose pero', anche la chiesa ha le sue spine, e le nominate onlus sono una di queste, perchè sotto questo nome si nascondano un sacco di associazioni che non dovrebbero centrarci niente.

Poi, se ho letto bene, nessuno ha scritto qualcosa CONTRO la cristianità, se mai contro alcuni aspetti e comportamenti di persone che se ne fanno simbolo o rappresentanti.
Il fatto che ci siano ingerenze incontrollate e strumentalizzate da parte di esponenti ecclesiastici, ci deve porre contro le idee da Loro professate, contro le Loro opinioni, senza fare di tutta l'erba un fascio.
Poi se le vocivengono da elementi in alto, vista la presa che i loro interventi hanno sull'opinione pubblica e sui media,penso debbano anche saper accettare le critiche, cercando di capire che non si è sempre nel campo della religione, in cui il Papa e i cardinali hanno l'ultima parola su tutto.

Ni sentimu,
Luigi


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 11, 2008 16:32 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 227
Ma certo che la cristianità deve sempre esistere, del resto è un fondamento della nostra cultura.
Ma anche la laicità lo è, e merita lo stesso rispetto.

PS: E' l'ONU è la più grande associazione umanitaria al mondo, con tutte le sue ramificazioni (Unicef, Unesco, FAO, IFAD...). Senza nulla togliere alla Chiesa, che con le sue missioni è senz'altro molto importante. E infatti non è questo l'aspetto che critichiamo, ma solamente la dimensione politica dell'istituzione.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 11, 2008 21:04 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 6306
glasgow ha scritto:
mi dispiace informarvi di questo, ma la chiesa è la più grande associasione che lavora per l'uomo. Andate in Africa, nel kenia devastato dalla guerra civile, troverete solo missionari cristiani, le varie onlus se ne stanno al massimo nei loro uffici di città a coordinare gli aiuti (ne ho esperienza). Vero che ci sono altre associazioni oltre alla chiesa, ma si contano sul palmo della mano. Mi dispiace, ma fino a prova contraria affermo che se venisse meno la cristianità verrebbe meno qualcosa d'importante nel mondo


Opinione rispettabilissima. Ma ci può essere qualcuno che la pensa diversamente? Ed è lecito che possa anche dirlo?
Come me, che non voglio certo negare i meriti dei missionari nel mondo, ma che credo che almeno fino a questo punto, se si facesse il bilancio del bene e del male prodotto dalla chiesa cattolica, ne verrebbe fuori un saldo tutt'altro che positivo.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven gen 11, 2008 21:45 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 528
glasgow ha scritto:
mi dispiace informarvi di questo, ma la chiesa è la più grande associasione che lavora per l'uomo. Andate in Africa, nel kenia devastato dalla guerra civile, troverete solo missionari cristiani, le varie onlus se ne stanno al massimo nei loro uffici di città a coordinare gli aiuti (ne ho esperienza). Vero che ci sono altre associazioni oltre alla chiesa, ma si contano sul palmo della mano. Mi dispiace, ma fino a prova contraria affermo che se venisse meno la cristianità verrebbe meno qualcosa d'importante nel mondo


E allora che non ci facessero sentire quel giornalista della radio che commenta con una voce melliflua e orripilante le prediche del papa, ma facessero parlare al radiogiornale le suore che si spaccano per raccattare i disperati dietro la stazione termini...

E allora non facessero vedere messe cantate su tutte le televisioni, ma facessero vedere i frati che raccattano i bambini mutilati dalle mine antiuomo nelle campagne più sperdute dell'Africa.

Quella è eticità, e nel caso particolare eticità religiosa, e ancora più in particolare eticità religiosa cristiana, e sempre ancora più in particolare eticità religiosa cristiana cattolica, e andrebbe fatta vedere spesso perchè è eticità, e questo vale qualunque siano le etichette successive.

Se l'esempio etico e di denuncia della nostra indifferenza, di fronte alle catastrofi che anche noi contribuiamo a creare, si da facendo vedere emergency, reporters sans frontieres, amnesty international, save the children e naturalmente i missionari che fanno assistenza, OK, benissimo.

Sennò si fa vedere una messa, una predica, non eticità.

Lo stesso per la politca: far vedere i ragazzi di Locri, non le solite idiozie di Mastella, Dini...


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010