Oggi è lun lug 16, 2018 20:27 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Richiesta espulsione dal PD
MessaggioInviato: lun giu 16, 2008 09:22 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 84
E' notizia di oggi
http://www.corriere.it/cronache/08_giugno_16/stella_portaborse_0eb42e3a-3b6f-11dd-b4fb-00144f02aabc.shtml
che alcuni esponenti del Partito Democratico della Regione Veneto hanno approvato l'assunzione in pianta stabile dei portaborse.
Propongo l'immediata espulsione degli stessi dal PD.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: I nomi
MessaggioInviato: lun giu 16, 2008 09:33 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 84
Ecco i componenti del gruppo dell'Ulivo-PD della Regione Veneto (dal sito della regione stessa http://www.consiglioveneto.it/crvportal/pageContainer.jsp?e=147&c=1&n=27&p=27&t=0&key=713).

Presidente
Giovanni GALLO
Componenti
Carlo Alberto AZZI
Giuseppe BERLATO SELLA
Franco BONFANTE
Diego BOTTACIN
Andrea CAUSIN
Franco FRIGO
Giampietro MARCHESE
Igino MICHIELETTO
Lucio TIOZZO
Guido TRENTO
Claudio RIZZATO

Spero che almeno uno di essi abbia il coraggio di giustificare politicamente la sua decisione di proporre e votare a favore dell'emendamento.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Probababilmente...
MessaggioInviato: mar giu 17, 2008 08:54 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 84
Probabilmente questo forum non è uno strumento pienamente realizzato di democrazia, oppure non è frequentato dagli appartenenti al Partito Democratico, visto che in 24 ore non vi è stata alcuna risposta al topic.

Comunico pertanto che ho provveduto a segnalare questo topic sia al leader del Partito Democratico Walter Veltroni che alla donna più rappresentativa dello stesso, Anna Finocchiaro.

Ho anche inviato un'analoga email a ciascuno dei consiglieri della regione veneto, pregandoli di rendere pubblica la ragione politica del loro emendamento e del loro eventuale voto favorevole allo stesso.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Ricevo e pubblico
MessaggioInviato: mar giu 17, 2008 14:30 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 84
Ricevo gentilmente da Giovanni Gallo il suo "Intervento" pubblicato sulla Nuova Venezia di oggi.
---
Galan si vendica per la sconfitta cartolarizzazioni
Dopo il Consiglio regionale di giovedì scorso il consigliere sempre assente Giancarlo Galan ha chiesto la testa del capogruppo di Forza Italia, Remo Senagiotto. Cos’è accaduto di tanto grave in quella seduta? Galan finge di essere scandalizzato per la stabilizzazione dei cosiddetti portaborse. In realtà questa decisione era già contenuta nella legge finanziaria statale e in quella regionale approvata all’inizio dell’anno, e i giornali ne avevano ampiamente scritto.
Alcuni giorni prima dei voto dello scandalo in Consiglio regionale, la Regione ha “stabilizzato”, cioè assunto a tempo indeterminato, la segretaria di Tiziano Zigiotto, presidente della Seconda Commissione e amico fedelissimo di Galan. La stessa cosa era già avvenuta e avverrà nelle segreterie di altri esponenti di Forza Italia, assessori e membri dell’Ufficio di Presidenza dei Consiglio regionale. E Galan? Sempre zitto.
In realtà il presidente della Regione non ce l’ha affatto con i portaborse, anche perché una di loro è cresciuta nella sua stessa casa. Parlianmo di Valentina Galan, che nella seconda metà degli anni ’90 lavorava al Gruppo regionale di Forza Italia.
Dopo un po’ di tempo Valentina si è messa a fare concorsi, in regione.
Prima da funzionario, poi da dirigente. Qui si è posizionata con onore nelle retrovie della graduatoria, tanto per non dare troppo nell’occhio. Intanto il fratello presidente le garantiva comunque uno stipendio da dirigente, avendola chiamata nel suo Gabinetto a capo di una segreteria.
Il cammino di Valentina prosegue nell’Azienda ospedaliera di Padova. Valentina ottiene un incarico dirigenziale temporaneo, fino a che, lo scorso agosto, quando tutti erano al mare, viene pubblicata una delibera della Giunta regionale che autorizza l’Azienda Ospedaliera a confermare a tempo indeterminato l’incarico dirigenziale a Valentina Galan.
Queste vicende arrivano sulle pagine dei giornali, denunciate dalla Cgil di Padova. Ma anche in questo caso non risulta che il presidente Galan abbia chiesto le dimissioni di qualcuno, né presentato le sue.
No, non è la vicenda del portaborse quella che va di traverso a Galan.
Durante l’ultimo Consiglio regionale è accaduto ben altro che il presidente non ha digerito, ovvero la bocciatura della cartolarizzazione del patrimonio immobiliare regionale, caldeggiata dal fido Zigiotto e avversata dalla maggioranza dei consiglieri regionali, compresa una parte di Forza Italia e la Lega Nord. E’ stato in quel momento che Zigiotto ha chiesto le dimissioni del capogruppo Sernagiotto, anticipando di poche ore la richiesta del presidente Galan. Il provvedimento confezionato da Zigiotto, che risulta avere interessi professionali nel settore immobiliare, apriva la strada a una svendita degli immobili regionali, senza aver ancora disposto un bando pubblico per l’inventano dei beni, in cui venivano compresi anche gli immobili dell’Ater e delle Aziende sanitarie. L’operazione di svendita, ipocritamente chiamata “valorizzazione”, veniva demandata alla società Veneto Sviluppo, che non è di fatto controllabile dal Consiglio regionale.
Ma il Consiglio regionale ha fatto saltare questa operazione, facendo andare Galan su tutte le furie. Ed è subito partito il regolamento di conti con quella parte di Forza Italia che, dopo la frana di voti delle ultime elezioni, non riconosce più Galan come capo. E dopo lo scontro interno al suo partito, Galan è andato all’attacco della Lega. In tutto questo i portaborse non c’entrano nulla.

Giovanni Gallo
(capogruppo regionale dell’Ulivo-Partito democratico veneto)
---
L'articolo pone luce sul sottobosco affaristico della Regione Veneto e dà le motivazioni per l'atteggiamento di Galan rispetto al voto consigliare sui portaborse.

Riporto però il brano dell'articolo (citato ad inizio topic) del Corriere della Sera su cui non ho ricevuto alcuna risposta.
---
...
Destra e sinistra.
Meglio: quasi tutti. L'estensione ai 52 «portaborse» del progetto di assumere un certo numero di dipendenti indispensabili soprattutto nel mondo della sanità e di stabilizzare un po' di precari storici, era infatti assente nei piani della giunta. Tanto che, davanti all'insistenza dei partiti, l'assessore Flavio Silvestrin aveva chiesto un parere all'Ufficio legislativo della giunta. Il quale, sulla base della Finanziaria 2008 e di una serie di spiegazioni dell'ex ministro Luigi Nicolais (spiegazioni che avevano bloccato l'anno scorso lo stesso giochino alla Provincia di Napoli), aveva detto no: non si potevano assumere così i portaborse. Verdetto inutile. Perché, sulla base di un parere opposto dell'ufficio legislativo del Consiglio (sic!), i gruppi consiliari sono tornati alla carica. E davanti al rifiuto della giunta di allargare le assunzioni agli «staffisti» («facciano i concorsi, hanno già un 20% di quote riservate... », diceva Silvestrin) hanno promosso un emendamento, voluto in primo luogo da democratici e leghisti, con una sanatoria trasversale che fissa per i portaborse «un'apposita procedura selettiva riservata» che ha tutta l'aria di essere una foglia di fico. Voto in aula, unanimità: 33 voti su 33 presenti. Tutti contenti: basta con gli scontri all'arma bianca!
...
---
Rinnovo quindi la mia domanda: perché il Partito democratico ha presentato un emendamento contrario a tutte le politiche nazionali sul lavoro (di trasparenza ed eguaglianza di diritti) e lo ha votato?
L'emendamento citato criticamente dal Corriere della Sera non era quello generale e previsto nella finanziaria nazionale e regionale relativo alla regolarizzazione dei precari della Regione Veneto, ma la previsione legislativa di un percorso privilegiato per i portaborse!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: dare senza pretendere di ricevere...
MessaggioInviato: sab giu 21, 2008 08:59 am 
Amministratore

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 3862
PiVi1962

Continua a portare notizie d'interesse diffuso, senza pretendere di specchiarti nelle risposte ai tuoi messaggi.

Questo forum ha una storia antica di democrazia (molto più antica e consolidata del PD).

Inoltre qui è più importante farsi leggere che soltanto dibattere... spesso a vuoto.

ciao
ggiannig


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010