Oggi è gio feb 22, 2018 22:59 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Io Over 40
MessaggioInviato: dom feb 10, 2008 13:45 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:05 pm
Messaggi: 2
Sono Over 40, anzi Over 50 ormai.
Espulso dall'azienda, nonostante oltre 30 anni di esperienza professionale anche in posizioni di vertice non riesco a trovare lavoro.

La strada che mi viene offerta è solo quella del Libero Professionista.

Ora però combatto con il pregiudizio che vede prevalere l'equazione L.P: = Evasore.

Di fatto guadagno, anzi, incasso meno di 20.000 euro l'anno (lordi ovviamente) a fronte di mille pastoie burocratiche ed i costi più assurdi.

Oggi, in affitto, campo io e la mia famiglia con lo stipendio di mia moglie e l'aiuto di mia madre, pensionata, che mi allunga qualche centinaia di euro.

Il bello, si fa per dire, è l'aspetto previdenziale.

Nonostante abbia pagato pesantemente per anni fior di contributi, la nuova legge calcolerà la mia pensione solo sugli ultimi 5 anni.
Due sono già passati e così, a meno di svolta decisa a livello economico, uscirò con una "minima".

Mi vergogno di essere Italiano e rimpiango di non aver pensato egoisticamente più a me.

BP


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Io Over 40
MessaggioInviato: dom feb 10, 2008 15:43 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 3234
bepi65 ha scritto:
Sono Over 40, anzi Over 50 ormai.
Espulso dall'azienda, nonostante oltre 30 anni di esperienza professionale anche in posizioni di vertice non riesco a trovare lavoro.

La strada che mi viene offerta è solo quella del Libero Professionista.

Ora però combatto con il pregiudizio che vede prevalere l'equazione L.P: = Evasore.

Di fatto guadagno, anzi, incasso meno di 20.000 euro l'anno (lordi ovviamente) a fronte di mille pastoie burocratiche ed i costi più assurdi.

Oggi, in affitto, campo io e la mia famiglia con lo stipendio di mia moglie e l'aiuto di mia madre, pensionata, che mi allunga qualche centinaia di euro.

Il bello, si fa per dire, è l'aspetto previdenziale.

Nonostante abbia pagato pesantemente per anni fior di contributi, la nuova legge calcolerà la mia pensione solo sugli ultimi 5 anni.
Due sono già passati e così, a meno di svolta decisa a livello economico, uscirò con una "minima".

Mi vergogno di essere Italiano e rimpiango di non aver pensato egoisticamente più a me.

BP

Hai perfettamente ragione ed hai tutta la mia solidarietà.
Sono passato per le stesse esperienze (54 anni) ma per fortuna vivo da 20 anni all'estero; le pastoie non ci sono, le imposte sono piu' basse, le pensioni non hanno gli effetti perversi che giustamente denunci.
La mia soluzione anni fa non fu di "pensare egoisticamente" ma quella di emigrare, con la famiglia.
È un modo di votare, si dice. Votare con i piedi.
Vuol dire che se non puoi cambiare la realtà in cui sei, puoi sempre trasferirti in una realtà diversa e migliore.
Sai che all'estero pare vivano 60 milioni di italiani, ben piu' dei 57 che abitano in patria?

L'italia va riformata profondamente, per evitare che continu il'emmorragia della emigrazione, ma spero che tu non lo scopra solo adesso, che sei nel disagio che racconti.
Tanti altri lo avevano capito già prima.

Ciao,
Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom feb 24, 2008 10:10 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 1
Tutta la solidarietà da parte di chi sta ancora peggio: perché io, dopo sette anni da dipendente, avevo deciso per il grande passo e avevo preso un negozio. E' andata male, e dopo poco più di tre anni ho dovuto lasciarlo. E' passato tempo, ho fatto lavori saltuari e ora sono fermo: campo COMPLETAMENTE aiutato dai parenti. E ho 48 anni. Meno male (!!!) che non ho famiglia. Le offerte di lavoro richiedono due opzioni, e non ce n'è una terza: o hai meno di 29 anni, o hai esperienza. In Canada non è permesso, a un colloquio di lavoro, chiedere l'età. Qui è la prima cosa che guardano.
Walter ha ragione quando parla di dare certezze ai giovani. Ma a noi?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar feb 26, 2008 12:52 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 5
Comprendo tutti quelli che hanno risposto prima di me. Io anche se nelle stesse condizioni sono stato molto più fortunato dal punto di vista economico perchè sono stato costretto a lasciare il lavoro a 59 anni solo un mese prima di aver acquisito il diritto ad una buona pensione. Dal punto di vista psicologico però sono nelle stesse condizioni. Ritenevo e ritengo di poter ancora contribuire con la mia esperienza e le mie qualifiche, ma non ostante tutti i cv inviati non ho mai ricevuto alcuna risposta. Vivo solo e non è piacevole sentirsi inutile. Aggiungo che dopo ormai oltre 4 anni non sono riuscito ad ottenere alcun risultato dalla mia azione legale.
Bisognerebbe rivedere tutta la legislazione che consente di esodare forza lavoro imponendo delle regole semplici e chiare che, cioè, non diano possibilità di interpretazioni opposte che servono solo a far perdere tempo (e soldi) e che spesso contribuiscono ad aggravare lo stato di prostazione seguente la perdita del lavoro.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: LAVORO OVER 40
MessaggioInviato: mer feb 27, 2008 17:57 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 47
Comparirà queso posto?
Chi meglio di me può conoscere il fenomeno di cui parlate ragazzi...., le leggi truffa in nome di un liberismo che l'Italia non potrà mai applicare con regolarità...perchè mancano controlli, anche incrociati e basterebbe poco...gente con co.pro rinnovati da 6 anni - il mio contratto -, e a cui viene offerto un Contratto di Inserimento alal categoria più bassa..non solo perchè costeresti troppo ma perchè intaccherebbe un pò l'enorme ritorno eonomico che deriva dal mio lavoro....allora vai con l'appliczione dei cosi detti Contratti di inserimento...anche s enon sei disoccupato eccetera....!In Italia vige la regola del "fatta la legge trovato l'inganno", e la politica che in questo conteesto ha sfoderato numeri della crescita dell'occupazione non sa o non vuole andare a spulciare le scartoffie che determinano tutto ciò.
La precarietà è una delel chiavi di lettura di qeusta crisi che sta colpendo l'Italia...ma ci si limita a parlare dell'aumento dei prezzi...per coprire le voragini di instabilità create dalla instabilità/precarietà del lavoro. Non c'è l'applicazione degli articoli costituzionali...non viene fatta rispettare la normativa esistente sulla Sicurezza sul lavoro...volete che sia fatta rispettare quella sul precariato e sulla discriminante assoluta determinata dallo sfruttamento del lavoro giovanile...!Ma piano piano anche il comparto confindustriale sarà costretta a prenderne atto....! MA VELTRONI RIUSCIRA', SE VORRà, A METTERE MANO a questa situazione?Esiste una Ass.ne che si occupa di over40 ma che consigli o che corsi farti fare se poi l'azienda non assume...comunque, perchè meglio assumere un Allievo Capo Reparto che un Capo Reparto....vuoi mettere il margine di guadagno - o di utile? -.
Inosmma la stabilità e la non discriminazione fra uomo, donna, giovane o adulto..., cosi come il contrasto all'evasione fiscaale ha dato i suoi frutti li darebbero anche una efficacie lotta al lavoro nero o pseudo tale - per favore non chiamatelo precario in Italia non si limita ad essere solo questo -.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Io Over 50
MessaggioInviato: dom mar 02, 2008 19:57 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 1
Caro BP, capisco perfettamente il tuo disgusto ed il senso di inadeguatezza che in particolare in Italia stanno facendo provare a tutti noi, di appena 50 anni, impiegati specilamente nel settore privato.

Non riesci ad immaginare con quanto rimpianto ripenso ai miei 18 anni. Pensa già allora l'intuizione io l'avevo avuta. Ero straconvintissimo che l'Italia fosse un paese da abbandonare ed in fretta. Poi purtroppo ho vissuto una fase di empasse e mi sono rimasto.

Uno degli slogan del PD è ridare fiducia ai giovani. Giusto, giustissimo anzi sacrosanto. Spero soltanto che Walter non si dimentichi di noi.

Credo che anche la nostra generazione abbia una grandissima esigenza di riacquistare fiducia.

Un caro saluto, RV


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Dare Fiducia.....non solo ai giovani
MessaggioInviato: lun mar 03, 2008 13:54 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 47
Si parla di Giovani...ma i giovani sono sono propriamente quelli ad avere più bisogno?Ricordiamoci che senza la fmaiglia i Giovani sarebbero persi...quindi seppure sia di moda parlare di Giovani - la politica di destra, centro e sinistra lo fa da quando ero io ad avere 18 anni -, quindi ritengo che si debba partire affermando di dare fiducia e sostegno ai cittadini al i la del dato anagrafico...perchè se oggi dai un aiuto ai giovani credi di fatto sacche di emarginazione...e non vorrei che parlando per categorie si cerchi di "dare una mano di vernice a problemi vecchi" Oggi i giov ani, dmani gli anziani...di per se certe candidature non ultima quella del leader di federmeccanica, e la precedente di Ichino...non mi sembra che viaagino nella direzione giusta...e la controparte c'è solo lo scampato delle acciaierie la ragazza del call center....!Insomma chi contrasterà questi pesi massimi?...ricordiamoci che è stato un centro sinistra ad aver tirato fuori dal cappello il guastro precursore della LEGGE BIAGI...con a estensione dei cntratti di collaborzione a tutte le categorie.
Che la flessibilità sia vista dall politica come una comoda strategia di assoggettamento del popolo?
Vorrei tanto sbagliarmi...ma al momento Veltroni non sta lanciando messaggi molto rassicuranti....!SPERO DI SBAGLIARMI ma stavolta il mio voto e quello di chi mi da credito lo convoglierò altrove...se non ci saranno segnali di equilibrio e di rispetto di tutti i cittadini al di là del dato anagrafico!


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010