Oggi è sab ago 18, 2018 12:17 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Il lavoro prima di tutto, e la vita?
MessaggioInviato: lun gen 07, 2008 11:47 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 1
In questi mesi sono avvenuti tragici fatti, che mi hanno fatto pensare.
Ogni uomo ha diritto ad un posto di lavoro, e questo lo dice anche la nostra costituzione.
Ma se questi lavori vanno oltre l'umana consapevolezza della pericolosità allora non ci siamo proprio.
Una persona deve andare a lavorare per vivere, e non lasciare la vita per il lavoro.Penso a quelle persone che son partite alla mattina per andare al lavoro hanno salutato i propri figli dicendo che sarebbero ritornati a casa, ma non sono mai tornati lasciando un vuoto incolmabile nelle loro famiglie.
Chiediamo delle leggi severe per far sì che non succedino più di queste cose anche nel 2008, la sola legge 626 serve a ben poco, visto che in molte piccole aziende non viene quasi applicata, ed essa viene così vanificata.
Formiamo nuovi personaggi per la salvaguardia di questa legge, vi ricordo che il vecchio governo Berlusconi, ha tagliato i finanziamenti per questi.
PENSIAMOCI BENE.

Cordialmente

Ferraris Massimo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il lavoro prima di tutto, e la vita?
MessaggioInviato: lun gen 07, 2008 14:20 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 3234
Mashimoto ha scritto:
Ogni uomo ha diritto ad un posto di lavoro, e questo lo dice anche la nostra costituzione.
Ma se questi lavori vanno oltre l'umana consapevolezza della pericolosità allora non ci siamo proprio.
Una persona deve andare a lavorare per vivere, e non lasciare la vita per il lavoro.Penso a quelle persone che son partite alla mattina per andare al lavoro hanno salutato i propri figli dicendo che sarebbero ritornati a casa, ma non sono mai tornati lasciando un vuoto incolmabile nelle loro famiglie.
Chiediamo delle leggi severe per far sì che non succedino più di queste cose anche nel 2008, la sola legge 626 serve a ben poco, visto che in molte piccole aziende non viene quasi applicata, ed essa viene così vanificata.
Formiamo nuovi personaggi per la salvaguardia di questa legge, vi ricordo che il vecchio governo Berlusconi, ha tagliato i finanziamenti per questi.
PENSIAMOCI BENE.

Premesso che la nostra Costituzione non dice quello che sostieni (La Costituzione non afferma affatto che ognuno ha diritto ad un posto di lavoro) hai ragione sulla prevalenza del diritto alla vita su quello al lavoro. I diritti sono rarawemte assoluti ma ognuno ha una scala di relatività rispwtto agli altri.

Tuttavia le leggi, ed anche severe, ci sono. Occorre applicare quelle che ci sono, non inasprirle.
Occorre applicare le sanzioni ed aumentare i controlli ed i finanziamenti finalizzati alla organizzazione di controllo. Se non si fa questo è anche inutile cambiare le leggi. Qualsiasi legge, se inapplicata, serve a poco e nulla. Inutile cambiare leggi se rimanianmo nell'ottiva della loro "non applicazione" sistematica.
Noi italiani siamo molto bravi a fare leggi che sulla carta sono ottime (come anche la nostra costituzione) salvo poi lasciarle inapplicate ed inutili. Per cambiare musica invece di giocare all'esercizio "facciamo nuove leggi" proviamo quello "applichiamo quelle che ci sono". La domanda molto concreta è questa: per ogni morto sul lavor che si conosce direttamente (non letto sul giornale) sarebbe stato evitato rispettando la legge attuale oppure esiste un aspetto della normativa da cambiare per evitare quel morto?

Ciao,
Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010