Oggi è ven nov 17, 2017 22:58 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 78 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: dal buio delle sezioni alla luce del web
MessaggioInviato: dom feb 17, 2008 21:12 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 102
Salve.Che cosa è un nuovo partito?Il PD sarà un partito istituzionale oppure un partito elettorale
oppure entrambe le cose?Io voglio introdurre un tema che mi sta a cuore.per farlo devo partire da alcune premesse.chi scrive è laico e credente anche se non praticante.formazione cattolica.mai fatta politica attiva sino ad oggi.limite: l'antiberlusconiatà ( è un limite, perchè condiziona il mio pensare la politica).ero passato tante volte dinanzi ad una sezione DS della mia città sempre chiedendomi se quel che vi era dentro corrispondeva all'idea che mi ero fatto.vi sono entrato quando nonostante l'insegna non era più sezione DS ma circolo PD.cosa ho trovato?un'atmosfera grigia e triste.ho constatato da vicino che il cammino che ci separa da un partito moderno aperto e vivace nelle persone e nei dialoghi sarà lungo, molto lungo.ho ripensato per un momento a quello che mi raccontava molti anni fa mio padre, vecchio socialista e a suo modo anticomunista"nelle riunioni del Fronte Popolare noi socialisti eravamo più numerosi, ma i comunisti erano prepotenti e con la prepotenza mettevano tutti a tacere".non ho trovato questo clima, sia chiaro.ma un atteggiamento mentale chiuso, inquadrato, scarsamente disponibile all'apertura verso tutto ciò che è nuovo, che non proviene da una rimeditazione partitica, questo ahimè sì.voglio esemplificare meglio.quando nella discussione intervenivano consueti personaggi, atmosfera da attenzione quasi estasiata e compiaciuta.quando parlava qualche "nuovo"(ex Margherita o quant'altro)l'uditorio diventava improvvisamente distratto e conversevole.segnale di disagio, di rifiuto o semplicemente di scarsa educazione?non basta, purtroppo.gli interventi concernevano l'attribuzione dei nuovi incarichi e qui è venuto fuori il bello ed il meglio.gli interventi di critica e/o di approvazione su questa o quella candidatura non scaturivano dal dibattito assembleare in quella sede ma si intuivano essere lì trasferite come il risultato di precedenti riunioni , incontri correnticolari, organizzate e dirette da questo o quell'esponente più o meno di rilievo nel contesto dell'area politica confluita nel costituendo PD.insommma.un neppur troppo malcelato tentativo di trasferire nel nuovo modello di partito le logiche, i sistemi, i metodi del vecchio modo di far politica.bene, signori.io sono dentro al PD, ci sono entrato senza spinte o forzature perchè credo nel progetto, però dichiaro solennemente da questo forum che sono intenzionato a fare quanto nelle mie possibilità per stroncare questo vieto atteggiamento.niente più grigiore, niente più facce tristi ma volti sorridenti, dialogo aperto , dicussioni accese ma pluraliste.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun feb 18, 2008 17:08 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 102
il modesto numero delle visite al topic e neppure un intervento di replica mi fanno pensare che forse aveva davvero ragione mio padre....


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 21, 2008 03:13 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 102
ancora niente.solo 33 visite.bene.vuol dire che c'è da attendersi un rigurgito di veterocomunismo.se sarà così, io che sono entrato nel nuovo partito perchè credo in un soggetto del tutto nuovo, combatterò queste impostazioni con tutte le mie forze.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 21, 2008 11:43 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 3
Mi trovo nella tua stessa situazione. Sono da poco entrata in politica, una cosa che avevo sempre visto in maniera distaccata e per pochi “eletti” (XD). Ora sono entrata a far parte di un comitato direttivo di una cittadina in provincia di Roma.
In quello che hai scritto mi rispecchio completamente. Penso comunque che ci sia da lavorare su. In questo momento il PD è ancora in fase embrionale anche se ha, al suo interno, correnti politiche molto ben definite: i DS, la Margherita e, nella mia realtà, anche la lista civica. Quindi ci troviamo, molto spesso a scontrarci e ad incaponirci l’uno contro l’altro, dando prova di non essere molto uniti. Quello che voglio dire, e che ho fatto più volte presente ai miei “compagni” di partito, è proprio questo: ci siamo uniti per un obiettivo comune, che è quello di costituire un nuovo PD, ognuno di noi si è lasciato alle spalle quello che è il suo retaggio culturale, senza, giustamente, dimenticarlo. Questo obiettivo deve assolutamente accomunarci e fare in modo che non ci siano più quelle correnti politiche che potrebbero fare solo del male all’avanzamento del partito.
Il fatto che il PD abbia accolto nuovi volti, la nuova generazione, lo vedo come un segnale di speranza, un segnale di crescita e maturità.
Sono molto ottimista a riguardo, ma forse potrò apparire un po’ troppo idealista…


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 21, 2008 12:49 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 2
Comprendo la situazione in cui vi siete trovati ma proprio per questo motivo ritengo fondamentale la spinta e l'entusiasmo che sta nascendo da tutti coloro che hanno deciso di contribuire attivamente a dare forza al nuovo PD; in particolare per rompere con la politica del passato credo che i giovani con nuove idee e maggiore positività possano essere determinanti alla creazione di una nuova mentalità politica.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 21, 2008 12:50 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 25475
"""...il modesto numero delle visite al topic e neppure un intervento di replica mi fanno pensare che forse aveva davvero ragione mio padre..."""

-----


volcacio,

io penso: voi giovani che volete costruire il "nuovo" dovete partire proprio dalle ragioni dei padri... che vanno da voi superate ed evolute.

Lo stesso sarà per le strutture fisiche e mentali che vi vengono dal passato.

=========


Silvia81 dice tra l'altro:

"""Sono molto ottimista a riguardo, ma forse potrò apparire un po’ troppo idealista…"""


L'ottimismo è a mio parere un ottimo carburante per mantenere in movimento tutte le novità, in politica, che ha fatto intravedere come possibili il PD.

Un ideale ben piantato con i piedi per terra è quella forza che porta nelle volontà di ognuno di noi il credere non alle promesse ma alle realizzazioni.

Nel PD è ancora nebbioso questo ideale, ma la nebbia si diraderà dopo le elezioni.

Dobbiamo crederlo per vincere.

ciaoooooooooo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 21, 2008 15:24 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 12
solo una visita in una sezione e così tante sentenze e tanta così tanta polemica, forse ci vorrà un po di tempo prima che che le varie provenienze si amalghino in una casa comune...


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 22, 2008 00:31 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 102
per Silvia81

"Ti ringrazio per la solidarietà."

per Apilos

"Non ci siamo.Intanto io non sono un giovane ma ho superato i cinquanta.Ho esperienza di vita ma non di politica attiva.Se la politica attiva di chi mi ha preceduto ha creato quelle fisionomie che ho descritto, è vero, ci vorrà molto tempo per amalgamare il tutto.Però sono quelli che la vedono "al passato"( caro Apilos, tu, non lo negare, sei tra quelli, perchè usi la consueta terminologia, parli di "sezione" e invece la sezione è defunta, sepolta,cancellata, ora c'è il "circolo")che devono adeguarsi.Qui non c'è più posto per Diessini o Margherite, capisci?Il Pd è un soggetto nuovo.Il PD , per fare un paragone, è come quando dalle medie inferiori si passava alle superiori.Primo giorno di scuola.Trepidazione, attesa.Eccoli, i nuovi compagni di classe.Come saranno?Cosa penseranno?Eccoli i professori.Come la penseranno, come sapranno spiegare?
I "vecchi" militanti devono dimenticarsi di essere vecchi e soprattutto militanti.Qui s'è dato un colpo di spugna.Si comincia tutto da capo.Il sipario è calato sul vecchio spettacolo.Ora c'è una nuova compagnia,un nuovo direttore artistico, un nuovo copione.Io penso che la maggior parte dei "vecchi"non se ne rendono ancora ben conto.Il salto di qualità è TOTALE.Ritorno sul tema iniziale del topic.PD come partito esclusivamente istituzionale, come partito esclusivamente elettorale, o entrambe le cose?Attenti perchè la scelta del percorso è tutta da farsi e scegliere una delle tre diverse opzioni proposte darà connotati totalmente diversi al nuovo soggetto.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 22, 2008 20:34 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 29
sono daccordissimo con voi...qui c'è la stessa situazione...il cambiamento non è giunto e tempo per le elezioni alla camera dove i nomi che circolano sono da NON VOTARE. Io sono meno ottimista...spero di sbagliarmi...ma ho forti dubbi!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab feb 23, 2008 23:03 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 102
Mi accorgo che sta nascendo una sostanziale condivisione dell'argomento da me introdotto con il topic.Vorrei però che nella discussione intervenisse qualcuno dei vertici.Perchè questo è il vero problema del PD.L'integrazione, l'armonizzazione tra il vecchio e il nuovo.La credibilità del nuovo partito non si gioca, a mio avviso, sul risultato elettorale.Mi spiego meglio.Può giocarsi sul risultato elettorale se , come temo, molti hanno aderito a questo progetto con la riserva mentale.Insomma.Non vorrei che per molti si fosse trattato di un matrimonio condizionato.Intanto occorre che ai vertici si comprenda un concetto basilare.Al partito hanno aderito molte anime ed alcune profondamente nuove assolutamente scevre da linguaggi , schemi, condizionamenti appartenenti ad un sia pure recente passato.Queste anime nuove , per chi non l'ha capito o non lo vuol capire, rivestono importanza fondamentale per la riuscita del progetto.Sono il saldante, il cemento,la struttura mediante.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab feb 23, 2008 23:15 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 102
Volete conferme?Eccone una.Scenario l'assemblea provinciale.Doppi petti grigi Ex DS ed ex Margherita.Interventi apparentemente appassionati a favore dei candidati alla segreteria.In realtà tutto è già deciso, nelle riunioni di corridoio.Così per i membri che andranno a far parte della direzione regionale.Il clima è ancora più pesante perchè si aggirano anche i candidati parlamentari.Con il loro codazzo di sostenitori sinceri o falsi.Caro Walter, non ci siamo proprio.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom feb 24, 2008 00:07 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 102
Il parlamentare uscente va ricandidato?Il pretendente al suo posto è parto del vecchio, superato modo di far politica?Ma allora non vi sono dubbi.L'uscente va riconfermato.Chi lascia la strada vecchia per la nuova, sa quel che lascia....ma non sa quel che trova...


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun feb 25, 2008 23:46 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 102
Voglio insistere su questo argomento.Mi risulta che gli organi direttivi del PD abbiano, sin qui, dettato poche regole ma chiare.Però il caso che descrivo è emblematico.Il parlamentare uscente ha fatto due legislature ( si fa per dire, considerato quanto è durata la seconda).Ha fatto del suo meglio (altri li definirebbero mandati "sanza infamia e sanza lode")comportandosi comunque onestamente (non è forse un merito di questi tempi e di fronte alle scene disgustose cui abbiamo assistito in Senato alla caduta del governo Prodi?).Il pretendente a sostituirlo è giovane anagraficamente ma non altrettanto, stando alle voci in giro, sul piano politico.Forse non è tutta colpa sua, ma pare che egli parli il vecchio, stantio linguaggio della politica di un tempo, quella che Walter ( e noi con lui) vogliamo seppellire per sempre.Inoltre ha la grave colpa di evitare il confronto diretto con l'avversario.E' giusto non prorogare De Mita, ma lo è altrettanto non promuovere finti giovani,dei quali è stato sufficientemente soppesato fin dove possono arrivare.Per chi è giovane solo in apparenza il traguardo del seggio parlamentare deve restare un miraggio.Il PD è qualcosa di nuovo , di talmente diverso, di talmente importante da non potersi permettere il lusso che sulle sedie di Montecitorio posino le chiappe, profumatamente remunerati, personaggi che non diano sufficiente garanzia di credibilità politica e che non godano del consenso di una maggioranza oltremodo qualificata di consensi del proprio collegio elettorale.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 29, 2008 22:01 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 3
Portiamo un po d'aria dal Web nella grigia routine delle
vecchie sezioni riciclate in circoli. Da Walter in poi ho deciso di entrare nel P.D. Il circolo in effetti si e ampliato Più donne e soggetti esterni ai militanti di partito, ma già dalle prime riunioni e nello stile di gestione (preconfezionato)il vecchio si impone rischiando di vanificare le nuove energie introdotte.
Non Sara facile ma darò il mio contributo cercando sostegno in altre sensibilità affini tra i nuovi del circolo e i meno ossificati della vecchia guardia, altrimenti non mi rimane che il Web.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab mar 01, 2008 02:01 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 102
Grazie a Serse7 ed a tutti gli altri come lui, i "nuovi".Ho l'impressione, anche in virtù del numero delle visite che stanno aumentando esponenzialmente ,che il tema di questo topic (la fase di transizione, il passaggio da "quello che era" a "quello che dovrà essere")costituisca argomento essenziale per definire la fisionomia del progetto PD.
Voglio aggiungere che il mio sogno è la costituzione di tanti circoli virtuali del Partito Democratico.Il Pd come partito della globalizzazione,ma ve lo immaginate che cosa straordinaria?Vi rendete conto la velocità con cui viaggerebbe la comunicazione, e quindi le discussioni e, conseguentemente, le decisioni?Forse sono andato troppo avanti, scusatemi...


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 78 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010