Oggi è sab set 23, 2017 16:32 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 61 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 07, 2008 17:37 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 147
Giovine... sempre meno eheh

Penso che il primo sforzo di un partito sia quello di ascoltare. Anche prima di agire, è più importante che ascolti e faccia suo tutto ciò che arriva dalla base. Forse sbaglio a focalizzarmi sul rapporto gente-partito, ma lo vedo come uno dei fallimenti della politica italiana. Il digital divide (=divisione fra chi accede alla tecnologia e chi non può/vuole) è un'anomalia, una brutta anomalia che ci squalifica come paese moderno, però può essere superata se sistemi e media nuovi irrompono nella vita della gente. Io non accetto che il "media" per definizione sia Mediaset o la tv in generale. Che diritto ha il Cav. di imporci la sua ***da immorale e senza peso ? Le primarie della CDL sono le sfide della De Filippi (...) e attraggono più gente di quanta ne attragga la buona politica. Se non si acuisce il digital divide, si acuirà un ben peggiore "political divide" fra chi partecipa alla politica e chi se ne frega. Magari la ignora, ma se vive all'ombra di Mediaset come farà a votare PD ?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 07, 2008 21:10 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 33
Il problema dei giovani che non partecipano attivamente alla politica è fondamentale!
Con questo evidentemente non intendo escludere chi non sa usare un pc dal dibattito del Pd, sia chiaro, però a me leggere Walter Veltroni via Twitter fa piacere 8) , insomma, il web è uno strumento fondamentale.

Io grazie al web ho seguito discorsi, interviste, che altrimenti avrei perso, ad esempio.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 07, 2008 23:42 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 24
zioanx ha scritto:
Giovine... sempre meno eheh

Zio... se pari così io dovrei sentirmi sul viale del tramonto :cry: . Per fortuna... non è così 8) !

zioanx ha scritto:
Penso che il primo sforzo di un partito sia quello di ascoltare. Anche prima di agire, è più importante che ascolti e faccia suo tutto ciò che arriva dalla base. Forse sbaglio a focalizzarmi sul rapporto gente-partito, ma lo vedo come uno dei fallimenti della politica italiana. Il digital divide (=divisione fra chi accede alla tecnologia e chi non può/vuole) è un'anomalia, una brutta anomalia che ci squalifica come paese moderno, però può essere superata se sistemi e media nuovi irrompono nella vita della gente. Io non accetto che il "media" per definizione sia Mediaset o la tv in generale. Che diritto ha il Cav. di imporci la sua ***da immorale e senza peso ? Le primarie della CDL sono le sfide della De Filippi (...) e attraggono più gente di quanta ne attragga la buona politica. Se non si acuisce il digital divide, si acuirà un ben peggiore "political divide" fra chi partecipa alla politica e chi se ne frega. Magari la ignora, ma se vive all'ombra di Mediaset come farà a votare PD ?

Difficile ascoltare tutti... c'è sempre sempre troppo rumore di fondo ed è difficile, quasi impossibile separare quest'ultimo dalle voci che trasmettono un messaggio utile.

Credo che l'evoluzione della politica nella Società preveda una sempre minore partecipazione, interesse alla politica. Attiva ma anche solo passiva. Se andiamo a fare una analisi storica, il totalitarismo ed i primi anni del dopoguerra hanno avuto una percentuale di votanti che rasentava il totale degli aventi diritto. Man mano che la società si evolve, la democrazia cresce e si rafforza, la passione polita si affievolisce come pure la partecipazione.
Un caso emblematico sono gli Stati Uniti, dove i votanti (se sbaglio correggetemi) sono ben meno del 50% degli aventi diritto. La democrazia non è partecipata ma... delegata.

Condivido invece il tuo timore... è difficile avere pari opportunità quando il padrone di uno schieramento possiede anche il maggior network di indottrinamento di massa


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 00:19 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 147
simonite ha scritto:
Difficile ascoltare tutti... c'è sempre sempre troppo rumore di fondo ed è difficile, quasi impossibile separare quest'ultimo dalle voci che trasmettono un messaggio utile.


Mi trovi d'accordo, spesso ciò che conta va cercato fra le urla, però chiudere certe porte, o non aprirle, significa perdere voti e quelli giovani per noi sono tutto. Regà io voglio il PD al 40% mica bruscolini ;-) ! Se tiriamo dentro gente che, di norma, usa internet per fare altro, avremmo vinto... e non solo le elezioni. Ascoltare tutti, magari no, però aprirsi a nuovi mezzi e contenuti magari sì.

Cita:
Credo che l'evoluzione della politica nella Società preveda una sempre minore partecipazione, interesse alla politica. Attiva ma anche solo passiva. Se andiamo a fare una analisi storica, il totalitarismo ed i primi anni del dopoguerra hanno avuto una percentuale di votanti che rasentava il totale degli aventi diritto. Man mano che la società si evolve, la democrazia cresce e si rafforza, la passione polita si affievolisce come pure la partecipazione.
Un caso emblematico sono gli Stati Uniti, dove i votanti (se sbaglio correggetemi) sono ben meno del 50% degli aventi diritto. La democrazia non è partecipata ma... delegata.


Bel post ! Sono d'accordo su tutta la linea e condivido le conclusioni. Più si va verso la democrazia e meno la si vuole costruire o rafforzare. Io non ho perso un'elezione e non intendo perderne in futuro, ma tanti non la pensano così, e se votano lo fanno solo per sentito dire. Votare sul web significa anche trasparenza e possibilità di informarsi su chi è colui che votiamo. Se proviamo a cambiare le cose, sono convinto che cambierà anche il trend. Basta con i pregiudicati, basta con i soliti volti, basta con i traditori, basta con gli incapaci. Lancio una proposta: alle prossime elezioni, segnatevi nomi e cognomi della gente in lista e controllate articoli biografie e sentenze cercando su google. Informiamoci più che possiamo ;-)

Cita:
Condivido invece il tuo timore... è difficile avere pari opportunità quando il padrone di uno schieramento possiede anche il maggior network di indottrinamento di massa


Il nano è un maestro è la cosa mi spaventa... quel maledetto ha in pugno i sogni e le idee dei nostri ragazzi. Cambiamo loro quanto prima il terreno sotto i piedi !


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 01:26 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 5
zioanx ha scritto:
Cita:
La realtà è che la alfabetizazione informatica è ben lontana dall'essere anche solo sufficiente.


Questo è vero ma la questione si alterna con un altro problema che attanaglia la partecipazione politica italiana, ed è l'appealing più o meno forte che essa esercita sui giovani. C'è un contrasto evidente fra due problemi opposti che, se affrontati insieme, potrebbero dare al PD la spinta necessaria a rinnovare l'Italia.

Le primarie sono il punto di partenza, ma in sostanza è il PD in quanto "bacino di elettori". E' ovvio che io punto ad un elettorato particolare, quando propongo il web come soluzione, però è quello stesso elettorato che per definizione diffida e si allontana: i giovani.

Dal basso dei miei 25 (classe '82) vorrei poter partecipare in maniera diversa e veloce, così come è la mia vita oggi. L'impegno politico costa, e non poco, ma la tecnologia è tale da rendere partecipazione anche il minimo sforzo online.

La buona politica è fatta di informazione, onestà e gente pulita. La cattiva politica è fatta di clientele, informazione pilotata e gente cooptata. Io vorrei arrivare alle prossime elezioni sapendo che il mio voto sarà un voto cosciente e, soprattutto, un premio dato a chi è più degno.

Ripeterò all'infinito che la lezione di Grillo, DiPietro e Guzzetta vale più di ogni discorso. La gente ha voglia di partecipare e, se questo significa imparare il pc, beh lo farà. E se poi non vuole, perché ignorare quel bacino potenziale di chi vorrebbe ? Non è (solo) passione informatica, è voglia di partecipazione, voglia di venire incontro a chi vorrebbe ma non può. Il web è questo, uno speaker corner aperto a tutti, ma proprio tutti, che ci entra in casa (come la TV) e non la invade.

Telefono escluso, il web è il primo strumento di interazione fra la casa e il mondo e non possiamo permettere che per tannti ragazzi sia solo MSN. Il terreno è fertile più di quanto si pensi. Io sono fiducioso su questo !


LA PENSO COME TE!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 01:34 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 5
Vorrei aggiungere che l'unica cosa che stupidamente il caro silvio non possiede qui in Italia è un importante sito web o comunque un'importante forza mediatica telematica..la pubblicità elettorale non viene mediata in internet....la destra è conservatrice di suo ed è incapace di capire le nuove importanti scelte x pubblicizzarsi, ma la sinistra in italia non è da meno...l'unica ad esser riuscita a farsi molta pubblicità è l'estrema sinistra, che però non ha fatto niente di suo, ma tutti quegli slogan e sopratutto la campagna contro Berlusconi ai tempi dei suoi governi è dovuta ai sostenitori.

DAI PD, NOI POSSIAMO!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 09:42 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 127
Plutino ha scritto:
E poi con costo molto inferiore al voto cartaceo, ma con le stesse possibilità di successo, si potrebbe avere un sistema informatico di elezioni sicurissimo e in tempi brevi...nn credo proprio che sia un'utopia.


Che le elezioni con sistema informatico siano sicure .... beh, questo non possiamo davvero dire che è vero .... non sono sicuri al 100% i sistemi di pagamento online, non è sicura la rete .... quello che è stato costruito con il linguaggio di programmazione può essere cambiato con adeguati strumenti e conoscenze (dico tecniche e relazionali) ...

Trovo che l'idea del web serva come .... diceva sylvia agorà .... il gesto fisico dovrebbe rimanere separato ... come fai a controllare un'identità? .... qualcuno ha detto che è utopistico sino a che non avremo la carta d'identità elettronica .... immagina che non esistono anagrafiche univoche e .... avete sentito parlare di com'è andato l'ultimo censimento ISTAT? (su questo se qualcuno ha da riportare impressioni e conoscenze dirette .... sarebbe interessante ....).

Lo dico in senso costruttivo, anche se ... se poi ci pensiamo bene .... un sistema informativo / informatico di questo tipo avrebbe tra i suoi vantaggi il voto elettronico, la partecipazione online ai forum e quant'altro .... vedete qualche controindicazione? io si, a dire la verità ... continuo a cercare informazioni in merito ai sistemi di controllo cui siamo sottoposti e credo che il potere che sta dietro a tutto ciò sia spropositato e sottratto a qualsiasi tipo di controllo .... non è l'ostentata difesa della privacy .... è come vanno le aste pubbliche, come va sui posti di lavoro etc etc ....

Si, è vero .... forse oggi mi sono alzato di malumore .... buon venerdì a tutti voi!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 09:50 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 127
simonite ha scritto:
La realtà è che la alfabetizazione informatica è ben lontana dall'essere anche solo sufficiente. :cry:


Sono anch'io tristemente convinto di ciò.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 13:17 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 6
gmcappai ha scritto:
simonite ha scritto:
La realtà è che la alfabetizazione informatica è ben lontana dall'essere anche solo sufficiente. :cry:


Sono anch'io tristemente convinto di ciò.


Ieri sera ad Annozero c'era Franceschini che ha detto che stanno valutando l'idea delle primarie per le liste elettorali e che si deciderà per il 16/02, quando si riunirà l'assemblea costituente nazionale.
Il fatto positivo è che intanto ha detto che si sta valutando e non ha escluso la possibilità di farle.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: primarie per le liste dei candidati
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 13:36 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 2
gigiemme ha scritto:
Sarebbe un grande segno di democrazia interna, e una straordinaria opportunità per coinvolgere potenziali elettori e far parlare del PD, stabilire che le liste dei candidati, anziché essere imposte agli elettori come stabilito dal "porcellum", siano determinate sulla base di elezioni primarie.

Cosa ne pensate?


Pensavo la stessa identica cosa.
Purtroppo credo che anche da queste parti non dispiaccia poi tanto piazzare chi si vuole, senza rendere conto all'elettorato.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 14:05 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 147
Non che voglia negare l'evidente insicurezza di una struttura web, però la mancanza di informatizzazione crea altri danni di medesima gravità. il 14 ottobre, quanta gente ha votato in più seggi, per mancanza di coordinamento ? Bastava un pc, un database centralizzato ed un controllo di univocità. Ho visto qualcosa del genere in TV e quasi speravo, ma poi al mio seggio ho trovato la solita carta...
(e il tg successivo ha parlato di brogli, di voti multipli e quant'altro)
La rete è insicura, questo è vero, ma paragonata ad altri media ha una forza in più, e si chiama free software. Chi usa Firefox, Thunderbird e simili sa di cosa parlo. 1984 è meno vicino di quanto si tema, se si usano piccoli accorgimenti ;-)

Divagazione tecnica a parte... spero che Walter riesca ad inventarsi qualcosa per 'ste primarie. Io le voglio.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 14:48 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 24
Come ho sommariamente indicato, mettere in piedi una struttura di voto semplice ma anche abbastanza sicura non sarebbe poi difficile. Basta qualche certificato per rendere sicure le transazioni, un pc da 300 euro o forse meno ed un server centrale da 500.

E' questione di volontà... e mi pare -ma forse mi sbaglio, ho letto di sfuggita- che uno dei primi a non credere nelle primarie sia proprio Veltroni...

Ci sarebbe poi il problema della pari dignità, del pari livello informativo tra i candidati.
Il marketing non è solo quello delle merendine, l'america ci ha insegnato (e Berlusconi ha subito applicato) che le trategie della comunicazioni sono fondamentali per indirizzare il voto.
Ed in pochi giorni, chi non ha i mezzi, le strutture per farsi conoscere è tagliato fuori. Magari a favore di personaggi meno validi ma più noti e già solo per questo avvantaggiati.

Perdonate il pensiero non perfettamente elaborato ma sono di corsa... come sempre.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 16:03 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 147
Uno degli ultimi post prima della transizione..

Perché non metter su un wiki dei candidati ?
Se non ci informa la TV, perché interessata a non farlo, facciamolo da noi. Si crea una pagina per ogni candidato e la si correda di articoli, sentenze, dati di ogni genere sul modello collaborativo di wikipedia. Magari ci penso due volte a votare un partito se presenta un buon 50% di pregiudicati...


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 20:34 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 24
A me questa idea della transizione con perdita a breve di tutte le discussioni non piace per NULLA.

Come dire... grazie per aver perso tempo, adesso buttiamo tutto nella discarica e ricominciamo. Tante le vostre erano solo vuote parole.

Sinceramente SCONCERTANTE.

Penso altro, però mi fermo qui.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab feb 09, 2008 02:09 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 147
Siamo ancora qui e nonostante il nuovo sito (meraviglioso ! :-D) la vecchia interfaccia resiste !

Complimenti a Francesco e auguri di cuore a tutti noi in quanto democratici. Siamo il centro di qualcosa di bello e grande ! Posso dirmi soddisfatto per ciò che ho visto ed ora mi aspetto grandi cose dal sito e dal PD. Ho notato con piacere tante possibilità di fare politica "in piccolo", a basso costo, in modo veloce e soprattutto online. Bravissimi, sono orgoglioso di tutto questo. Viva il PD !


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 61 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010