Oggi è mer feb 21, 2018 17:00 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Energie rinnovabili
MessaggioInviato: mer mar 05, 2008 13:26 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 32
Le energie rinnovabili sono quelle fonti di energia il cui utilizzo non pregiudica le risorse naturali. Per loro caratteristica le energie rinnovabili si rigenerano o sono da considerarsi inesauribili. Tali energie potrebbero sembrare una violazione della regola generale che, secondo il primo postulato della termodinamica, insegna che nulla si crea e nulla si distrugge. Le energie rinnovabili sono da considerarsi tali soltanto dal punto di vista temporale dell'uomo e dell'umanità. Una rigida lettura del primo postulato potrebbe considerare anche il petrolio, e qualsiasi altra fonte d'energia, come rinnovabile. In una interpretazione di breve periodo le uniche fonti di energia considerate rinnovabili sono l'energia solare, l'energia eolica, le biomasse, la geotermia, il moto delle onde, il cui utilizzo attuale non pregiudica la disponibilità nel futuro del vento, del sole o delle maree. Viceversa, quelle fossili (petrolio, carbone, gas naturale), e nucleare (uranio, plutonio), sono da considerarsi limitate in un'ottica storica e pertanto appartenenti alla categoria delle risorse non rinnovabili. Il petrolio può infatti rigenerarsi soltanto dopo lunghi periodi geologici, al di sopra della limitata ottica storica in cui l'uomo vive. Un caso a parte merita la termovalorizzazione. Secondo alcune interpretazioni politiche è stata equiparata alle risorse rinnovabili, beneficiando in gran parte anche dei contributi statali destinati a queste energie. Dal punto di vista europeo non è tuttavia considerabile come una energia rinnovabile.

Borgetti Patrizio


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer mar 05, 2008 21:33 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 12
Scusa, avevo inserito qui una risposta ad altro topic.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer mar 12, 2008 21:14 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 29
L'analisi è correttà ma si è partiti dalla situazione attuale e pertanto si considera rinnovabile quello che non emette CO2 ora a breve termine ..come idroelettrico eolico ecc. o la cui co2 emessa veniva riassorbita dal processo di fotosintesi delle piante come succede per il legno.... ci si è poi accorti che però la valutazione non era esatta che bruciare legna per non ottenere nulla non era poi così rinnovabile e che vi erano anche emissioni in tutta la filiera...

oggi la tendenza è di considerare rinnovabile quando su un analisi complessa della filiera si ha riduzioni consistenti ... da quando di estrae il minerale per fare.... al legno che si urilizza in una rotazione sostenibile ( se ho ha 30 di ceduo in ciclo quindicinale potrò utilizzare ha 2 ogni anno .......
bene se rispetto alla quantità di energia prodotta con la filiera fossile la nuova filiera riduce del 50% le emissioni allora si dice è da considerarsi rinnovabile ... discussione aperta ma il rinnovabile lo sostengono i consumatori con le bollette e in centro europa il dibattito è aperto...

molte fondazioni ambientali sia in Olanda che in Germania hanno presentato ricerche sulla poca sostenibilità dell'olio, di alcune filiere a biomassa ecc. potete controllare le indicazioni emesse in gennaio dalla CEE o quanto emerso dalla conferenza Europea di Craz

QUALE RINNOVABILE??? COME ??? PERCHE'??? è UN DIBATTITO TUTTORA APERTO E SU QUESTO PUNTO PER GLI INTERESSATI IL 19 PRESSO LA CGIL DI BOLOGNA C'E' UN FUNZIONARIO DELLA LANDSKAMMER DELLA STIRIA A ESPORRE LE LORO APPLICAZIONI, RISULTATI, PROBLEMATICHE E SOLUZIONI.... CREDO SIA UNA OPPORTUNITà DI APPROFONDIRE TECNICAMENTE UN PROBLEMA COMPLESSO MA URGENTE ANCHE PER NOI IN ITALIA ...

Paolo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Corriere della Sera – Energie rinnovabili: realtà e fantasie
MessaggioInviato: gio apr 03, 2008 14:49 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 74
http://www.decidere.net/rassegnastampa/ ... tasie.html


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab apr 05, 2008 09:16 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 29
Perchè in Italia continuiamo a parlare solo di ENERGIA COME ENERGIA ELETTRICA??????
I combustibili fossili li utilizziamo anche per altre attività come il riscaldamento civile, commerciale ecc..... e non ho dati Italiani non lavorandoci ma sicuramente circa un terzo è impiegato nel riscaldamento e più o meno come per produrre ENERGIA ELETTRICA .....
E' vero le tecnologie per produrre energia elettrica da rinnovabili escluso l'eolica non sono pronte ...
LE TECNOLOGIE PER PRODURRE CALORE TERMICO LO SONO E ALLORA PERCHE' NON LE APPLICHIAMO VISTI I VANTAGGI ECONOMICI OCCUPAZIONALI E LA RICADUTA DIFFUSA CHE COMPORTANO??????
NON PENSATE CHE LIBERARE DEL METANO PER USI PIU' NOBILI E CONSONI DEL RISCALDAMENTO E UTILIZZARE I COMBUSTIBILI RINNOVABILI COME IL SOLARE TERMICO E LE BIOMASSE NON SIA DOVEROSO?????

Paolor


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010