Oggi è mer feb 21, 2018 16:58 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Terre e rocce da scavo nel Dlgs 22/97
MessaggioInviato: lun mar 03, 2008 10:37 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 32
Con l’entrata in vigore del c.d. decreto Ronchi, i rifiuti inerti derivanti da demolizione, costruzione , nonché i rifiuti pericolosi che derivano da attività di scavo vengono classificati ( art.7 comma 3 ) rifiuti speciali; subito dopo l’art. 8 – Esclusioni – comma 2 lett c) prevedeva l’esclusione dalla normativa rifiuti per i materiali non pericolosi che derivano dall’ attività di scavo;

Pertanto le terre da scavo erano escluse dalla normativa rifiuti.

Tale esclusione fu contestata dalla Commissione Europea, che obbligò il legislatore Italiano ad emanare il Dlgs 389/97, che, con l’art.1, abrogava la lettera c) comma 2 dell’art.8 del Dlgs 22/97; Le terre e rocce da scavo tornarono così ad essere assoggettate alla normativa sui rifiuti .

La confusione sorge nel momento in cui ci si accorge che, il legislatore ha abrogato la prevista esclusione, riassoggettando così le terre da scavo (pericolose e non ) alla normativa rifiuti, lasciando però in vigore (e lo era sin dalla prima versione) la lettera b) comma 3° dell’art. 7 (Classificazione), nel quale sono presenti, unitamente ai rifiuti derivanti dalle attività di demolizione, costruzione, (nonché) i rifiuti pericolosi che derivano dalle attività di scavo;

una veloce interpretazione indurrebbe a pensare che solo i rifiuti pericolosi che derivano da attività di scavo siano assoggettati alla normativa rifiuti, mentre i rifiuti non pericolosi provenienti da una attività di scavo non siano sottoposti alla normativa rifiuti, per la semplice ragione che non sono classificate, o meglio, non sono elencate tra le attività di provenienza dei rifiuti, provenienza che determina la sola classificazione del rifiuto in speciale o urbano, anche se l’elenco dei rifiuti (trasposto dalla decisione europea 94/3/CE del 20/12/1993 ) di cui all’allegato A al Dlgs 22/97 riporta le terre e rocce da scavo al gruppo 17 05 (2) terra (compreso il terreno proveniente da siti contaminati), rocce e fanghi di dragaggio;

è pur vero che, come più volte ribadito dalla Corte di Giustizia Europea e riportato per trasposizione della direttiva 94/3/CE, nell’allegato A2 - nota introduttiva (catalogo) del Dlgs 22/97, un materiale non può essere considerato rifiuto per la semplice appartenenza nell’elenco, ma dovrà soddisfare la definizione di rifiuto, ovvero dovrà trattarsi di un materiale di cui il produttore-detentore se ne disfi o abbia deciso o abbia l’obbligo di disfarsi(3); per inverso una sostanza, ancorché non figurante dell’elenco, potrà essere qualificato giuridicamente un rifiuto in quanto abbandonato o destinato ad operazioni di smaltimento o di recupero.

Non si è fatta aspettare la prima sentenza della cassazione ( sez. 3 11 febbraio 1998 n 1654 Verrastro ) - I materiali provenienti da demolizioni e scavi costituiscono rifiuti speciali a norma dell’art.2 comma 4 n 3 DPR 915/82 e scaricarli in un’area determinata attraverso una condotta ripetuta anche se non abituale e protratta per lungo tempo, configura quella realizzazione o gestione di discarica, per la quale è richiesta l’autorizzazione di cui all’art. 6 dett. d)- cit. decreto . ( massima in banca dati Jus-Lex CELT ) .


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010