Oggi è mar lug 17, 2018 01:46 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: TERRE, ROCCE DA SCAVO E RIFIUTI DA DEMOLIZIONE
MessaggioInviato: lun mar 03, 2008 10:36 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 32
Una delle questioni che ha caratterizzato gli ultimi anni, impegnando il legislatore, la giurisprudenza e la dottrina, è senza dubbio quella sulle terre - rocce da scavo e rifiuti da demolizione;

Gli interrogativi posti ed in parte irrisolti, che vertono su problematiche che si intersecano con altre, sono sulla nozione di rifiuto ed il “disfarsi”, sull’oggettivo ed effettivo recupero, sul riutilizzo, sull’esclusione o meno dalla applicazione della normativa sui rifiuti perché bene-prodotto, sull’esatto recepimento della normativa europea sui rifiuti, e per finire sulle diverse e contrastanti interpretazioni giurisprudenziali nei diversi gradi di giudizio.

Normativa previgente il Dlgs 22/97

La normativa di riferimento ante-decreto Ronchi, ovvero il DPR 915/82, classificava “i materiali provenienti da demolizioni, costruzioni e scavi, …” come rifiuti speciali ai sensi dell’art. 2 comma 3 punto 3), che la Delibera Interministeriale del 27/07/1984 destinava ai fini dello smaltimento in discarica di 2’ categoria di Tipo A, il loro codice italiano rifiuto ( CIR ) era: M0001;

non vi era nessuna esclusione dalla applicazione della legge sia ai fini dello stoccaggio temporaneo (oggi chiamato : deposito temporaneo) che del trasporto e smaltimento finale in discarica; non era ancora previsto ed autorizzato il riutilizzo/recupero se non fino all’avvento dei ben 18 DD.LL sui residui destinati al riutilizzo ( anni 1993 -1997), con i quali è stato ammesso il recupero nel rispetto di determinate condizioni dettate dal dm 05/09/1994 (in attuazione dell’art. 2 - esclusioni comma 3 del DL 438/94 ) (1) , al cui allegato 1 elencava le tipologie di materiali-rifiuti, quotate nelle borse merci (mercuriali), e permetteva di commercializzare tali residui, tra i quali i materiali inerti quotati presso la borsa merci di Milano, costituiti da “materiali inerti di natura lapidea provenienti da demolizione e costruzione privo di amianto, sfridi e rottami di laterizio, intonaci, calcestruzzo armato e non, purché proveniente da idonei impianti di trattamento”. rispondenti alle caratteristiche merceologiche (e non tecniche) delle materie prime.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010