Oggi è ven lug 20, 2018 14:28 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 14 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Wikipedia fuori dalle scuole
MessaggioInviato: mer nov 28, 2007 19:17 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 25475
Wikipedia fuori dalle scuole

News di Gaia Bottà
mercoledì 28 novembre 2007


Roma - Diciamo no a Wikipedia, questo il monito che campeggia sugli schermi dei computer di una biblioteca scolastica di un istituto americano.

Più infida della droga, coacervo di opinioni viziate da pregiudizi e faziosità, Wikipedia è stata bandita da diverse scuole americane.

"Non crediamo che sia una fonte affidabile", ha sentenziato la direttrice della biblioteca del Centenary College, New Jersey. Poco importa che Wikipedia sia stata valutata da Nature più autorevole dell'autorevole Enciclopedia Britannica.

Poco importa che Wikipedia sia sempre più citata nei tribunali americani, o che alcuni insegnanti la considerino un ottimo sussidio didattico, utile a far comprendere agli studenti il valore della partecipazione a un progetto universale per la condivisione del sapere.

Sono gli stessi punti di forza di Wikipedia - il controllo tra pari, la collaborazione dei netizen, la libera condivisione della cultura - a renderla invisa a numerosi istituti del New Jersey.

Chiunque può accedere a Wikipedia, chiunque può rielaborare e aggiungere contenuti, chiunque può sferruzzare intessendo articoli il cui valore è tutto da verificare: motivazioni che inducono docenti e bibliotecari a bandirne l'accesso e ad invitare i ragazzi a diffidare.

Le prove portate a suffragio della faziosa imprecisione di Wikipedia sono numerose: nonostante i wikipediani siano chiamati a partecipare mantenendo un punto di vista neutrale, docenti e studenti della Warren Hills Middle School si sono imbattuti in articoli che fornivano informazioni errate, piegate a propagandare concetti razzisti o politicamente orientati.

È successo per la biografia di Martin Luther King sulla quale aveva agito un utente per inneggiare a presunte supremazie della razza bianca; è successo per l'articolo dedicato alla Guerra del Vietnam, nel quale un wikipediano aveva scientemente ridimensionato il numero della vittime.

"I ragazzi prendono gli articoli di Wikipedia per oro colato - ha spiegato un'insegnante - questa la mia preoccupazione".

Ma l'errore risiede proprio nell'atteggiamento dei ragazzi, spiegava il fondatore Jimmy Wales, a cui ha fatto eco Sandra Ordonez, a capo del settore comunicazione di Wikimedia Foundation: "Non è una fonte di prima mano e al college è sconsigliabile citare un'enciclopedia".

Conferma, la direttrice della biblioteca del Centenary College: "i ragazzi gravitano intorno alle cose più facili", è un arduo compito insegnare loro a compiere ricerche accurate e approfondite.

"Il migliore modo di utilizzare Wikipedia - ha spiegato Ordonez - è usarla per farsi un'idea generale degli argomenti". Approfondimenti e verifiche sono a carico dei ragazzi che, oltre a svolgere i compiti assegnati dagli insegnanti, potrebbero contribuire ad affinare le voci dell'enciclopedia libera, rimettendo in circolo quanto imparato.

Gaia Bottà

da punto-informatico.it


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio nov 29, 2007 00:50 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 2
Credo che Wikipedia sia un ottimo strumento se usato per ricerche mirate in alcuni ambiti (Cinema, Geografia, Informatica, Elettronica) è ovvio che essendo un enciclopedia completamente aperta a tutti bisogna usarla con moderazione, magari confrontando i dati con altre enciclopedie (cartacee e non).

Piuttosto che bandire l'utilizzo congiunto di questo strumento basterebbe semplicemente sensibilizzare gli utenti a non prendere per "certo" tutto quello che è scritto su Wikipedia. :wink:


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven nov 30, 2007 13:23 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 2488
Penso che insegnare lo spirito critico e la lettura critica sia uno degli obiettivi della didattica, e Wikipedia si presta ottimamente allo scopo. Malgrado la possibilità di molti di intervenire per aggiungere o modificare le voci (tutti non più, ora ci sono delle limitazioni) nella maggior parte dei casi le informazioni sono attendibili.
certo, su temi particolarmente sensibili è facile che qualcuno riesca ad inserire commenti o dati falsati, ma questo purtroppo avviene anche sulla carta stampata e non ne sono immuni nemmeno le enciclopedie.
Invece di metterla al bando, sarebbe bene utilizzare wikipedia per una "caccia all'errore", da segnalare magari poi all'editore.
I ragazzi imparerebbero a leggere criticamente, a non assumere come oro colato ciò che è stampato o scritto in rete, e le loro capacità di apprendimento critico ne risultarebbero migliorate.
Ma forse nella Warren Hills Middle School è proprio questo che non si desidera.

annalu


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Valori, meritocrazia e severità .... altro che Wikipedia.
MessaggioInviato: sab dic 01, 2007 15:30 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 10
Concordo pienamente con Annalu e con lo spirito degli altri interventi.

Semmai ci si dovrebbe preoccupare di bandire dalle scuole i telefonini, la droga, le armi (abbastanza comun negli USA e non solo).
Le scuole hanno soprattutto bisogno di maggiore severità ed educazione, quindi di una vera meritocrazia; poi gli strumenti si usano in modo adeguato.

Maurizio


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: wikipedia
MessaggioInviato: ven dic 28, 2007 00:45 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 2
Internet è un mezzo rivoluzionario, in quanto l’eguaglianza nel sapere è presupposto indispensabile di civiltà.
Un’enciclopedia aperta ai contributi di tutti può mettere a disagio qualcuno, e questo è facilmente comprensibile.

ligabue 31


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven dic 28, 2007 00:55 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 528
A scuola, all'università, gli studenti devono assimilare soprattutto il metodo.

E il metodo è soprattutto non basarsi mai su di una fonte sola, che sia Wikipedia o la Treccani, che sia La Repubblica o il Wall Street Journal.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven dic 28, 2007 18:16 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 2488
centine ha scritto:
A scuola, all'università, gli studenti devono assimilare soprattutto il metodo.

E il metodo è soprattutto non basarsi mai su di una fonte sola, che sia Wikipedia o la Treccani, che sia La Repubblica o il Wall Street Journal.


Sono perfettamente d'accordo: non basarsi su una fonte sola, e non escluderne pregiudizialmente nessuna: le due cose vanno di pari passo.
Una buona enciclopedia è uno strumento importante, a patto che se ne verifichino le informazioni. ma questo va insegnato usandola, non mettendola al bando.

annalu


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven dic 28, 2007 19:02 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 3234
Annalu ha scritto:
centine ha scritto:
A scuola, all'università, gli studenti devono assimilare soprattutto il metodo.

E il metodo è soprattutto non basarsi mai su di una fonte sola, che sia Wikipedia o la Treccani, che sia La Repubblica o il Wall Street Journal.


Sono perfettamente d'accordo: non basarsi su una fonte sola, e non escluderne pregiudizialmente nessuna: le due cose vanno di pari passo.
Una buona enciclopedia è uno strumento importante, a patto che se ne verifichino le informazioni. ma questo va insegnato usandola, non mettendola al bando.

annalu

Aggiungerei: imparare a sapersi districare da soli tra informazioni vere, false e .... verosimili. Saper comparare dati, saper valutare dove è dato e dove è opinione; saper distinguere nello stesso testo come informazioni vere e meno vere possono essere mischiate. Capire dove la stessa informazione sembra diversa solo per una differente prospettiva di visuale ma indica la stessa informazione. Comprendere come certe informazioni vengono presentate per sembrare vere o verosimili.

Ciao,
Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio gen 17, 2008 18:26 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 1
Penso che il problema non riguardi solo wikipedia ma internet in toto... basta saper navigare!!!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio gen 17, 2008 19:10 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 3234
Springroll ha scritto:
Penso che il problema non riguardi solo wikipedia ma internet in toto... basta saper navigare!!!

Penso che riguardi tutto.
Sai quanti bambini delle medie fanno le ricerche usando il taglia ed incolla da wikipedia o da vari siti internet?
Ma che "ricerca" è se in 10 minuti con internet ed un editore di testi fai 20 pagine di testo e foto?
Sarà mica una ricerca?!?!
Sai quante ricerche tutte uguali vengono portate a scuola dai ragazzi?

Ciao,
Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: se i problemi sono questi...
MessaggioInviato: dom gen 20, 2008 15:55 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 2
non credo che il "wikipedia affaire" sia il vero grande problema della scuola e dell'istruzione in italia...non so come sono messi gli altri paesi, ma noi siamo messi proprio male. Ma non cambierà niente,mai, fidatevi. i professori sottopagati come sono non confesseranno mai di lavorare comunque troppo poco per quanto servirebbe. Una scuola sana dovrebbe incentivare gli insegnanti con stipendi dorati, magari togliendo qualcosa ai politici, e con questo "ricatto" dell'ottimo stipendio potrebbero anche essere obbligati a lavorare di più faccia a faccia coi ragazzi e non imbastirli di nozioni e compiti come fanno ora. purtroppo l'isegnamento è ritenuto ancora un lavoro da maestrina,quando quello stipendio serviva per arrotondare. wikipedia è un mezzo, e non può essere dunque nè buono nè cattivo, casomai insegniamo ai ragazzi a ragionare e di conseguenza ad adoprarli tuttti questi mezzi che hanno a disposizione


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom gen 20, 2008 21:40 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 1
francescopf ha scritto:
Annalu ha scritto:
centine ha scritto:
A scuola, all'università, gli studenti devono assimilare soprattutto il metodo.

E il metodo è soprattutto non basarsi mai su di una fonte sola, che sia Wikipedia o la Treccani, che sia La Repubblica o il Wall Street Journal.


Sono perfettamente d'accordo: non basarsi su una fonte sola, e non escluderne pregiudizialmente nessuna: le due cose vanno di pari passo.
Una buona enciclopedia è uno strumento importante, a patto che se ne verifichino le informazioni. ma questo va insegnato usandola, non mettendola al bando.

annalu

Aggiungerei: imparare a sapersi districare da soli tra informazioni vere, false e .... verosimili. Saper comparare dati, saper valutare dove è dato e dove è opinione; saper distinguere nello stesso testo come informazioni vere e meno vere possono essere mischiate. Capire dove la stessa informazione sembra diversa solo per una differente prospettiva di visuale ma indica la stessa informazione. Comprendere come certe informazioni vengono presentate per sembrare vere o verosimili.

Ciao,
Francesco


credo che non ci sia altro da aggiungere a tutto quello che è stato giustamente detto da chi mi ha preceduto.
Alberto Galanti


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: wikipedia è diversa dalle enciclopedie
MessaggioInviato: gio gen 24, 2008 23:50 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 1
Salve,
vorrei precisare meglio cosa distingue wikipedia dalle enciclopedie normali (cartacee e non), perchè una distinzione - e molto importante - esiste ed è quella distinzione che fa di wikipedia uno strumento pericoloso e il portabandiera del sapere "facile fai da te".
Le enciclopedie hanno sempre una persona che firma l'opera, un comitato scientifico che la cura e degli autori che si firmano per le singole schede.
Questo si chiama "assunzine di responsabilità scientifica" e vuol dire che - chiunque sia quello che scrive - si prende la responsabilità scientifica di aver verificato quanto scritto e si sottopone alla critica dei lettori, dei colleghi, dell'intero mondo scientifico. Questa è la base della cultura e della scienza illuminista e moderna: la discussione, o meglio, il mettersi in discussione.
E' facile rimanere anonimi e poter sparare qualunque cosa e non parlo delle affermazioni razziste o settarie che vi si possono trovare, ma anche notizie storiche, scientifiche e culturali prive di fondamento o - peggio ancora - prese da vecchi libri che scrivono cose sbagliate e confutate da anni da altri studiosi in base a nuove ricerche.
Mi sono trovato in una situazione del genere quando ho corretto il testo che parlava di Volterra, in particolar modo del duomo (io sono il direttore dei musei di Volterra), togliendo una frase che in realtà si trovava scritta in un libro del 1905 ed era stata corretta dallo stesso autore venti anni dopo. Ho corretto la frase su wikipedia, ma, andando a controllare per curiosità una settimana dopo, era stata di nuovo ricorretta da quell'anonimo autore che l'aveva già inserita.
E' questo il problema vero di wikipedia, l'incontrollabilità delle fonti e quello che distingue dalle altre enciclopedie, dove volendo si può anche replicare agli autori.
Scusate se sono stato prolisso, ma è un argomento che mi sta a cuore e non ho resistito a replicare trovandomelo in questo forum.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: wikipedia
MessaggioInviato: lun feb 11, 2008 09:52 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 75
la consultazione di questa ''cosa'' elettronica e' troppe volte l'inizio della pigrizia culturale e mentale: si fa prima e non si deve cercare, aprire, leggere il libro cartaceo. Gia' ormai correre, correre, fare prima e' il totem ricorrente ma non e'
' la saggezza'' che si raggiunge con la riflessione e
l'apprendimento e quindi l'elebarazione.
wikipedia e', e deve essere presentato come un momento di consultazione ma non un'abitudine invece anche a scuola si dice molto spesso ''e vai a vedere su wikipedia!!!'' Orribile ! licenziamo quell'insegnante piu' ignorante dll'allievo.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 14 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010