Oggi è lun lug 23, 2018 18:57 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 60 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: lingua inglese ed Italiani opportunità
MessaggioInviato: gio dic 27, 2007 20:42 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 25
purtoppo noi italiani non abbiamo nelle scuole una buona conoscenza della lingua inglese , ma i lavori citati , sono opportunità per lavorare in modo collaborativo in internet apprendendo anche altre lingue , prima tra tutte la lingua inglese.

In ogni caso nello specifico per i lavori realtivi a
http://www.myhero.com
i miei eroi .

c'e' una versione italiana fatta proprio dai ragazzi di thinkquest

http://library.thinkquest.org/C001515/

tra le altre cose segnalare i nuovi eroi ai nostri giovani e discutere insieme sui valori positivi che rendono le persone degli eroi , permette di condividere i veri valori che fanno progredire l'uomo .


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: internet e telefoni cellulari, nuovo libro on line
MessaggioInviato: dom gen 06, 2008 12:55 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 10
ho potuto vedere una interessante presentazione di un libro che parla della nuova generazione di telefoni cellulari utilizzabili anche in internet, dal titolo

"Comunicazione Mobile" (Ed.Cierre, 2007),
di Giuseppe Lugano

il video si puo' vedere all'indirizzo

http://www.cosix.it/dblog/articolo.asp?articolo=40

cosa ne pensate ?????????


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: internet e telefoni cellulari, nuovo libro on line
MessaggioInviato: ven gen 11, 2008 18:58 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 25
verdig ha scritto:
"Comunicazione Mobile" (Ed.Cierre, 2007),
di Giuseppe Lugano

il video si puo' vedere all'indirizzo

http://www.cosix.it/dblog/articolo.asp?articolo=40

cosa ne pensate ?????????


Molto interessante !!!!!!!!!!! :P
la convergenza dei media è un processo che si sta attuando sempre di piu' , in ballo ci sono grandi interessi dalla telefonia alla televisione , vedi anche :
http://www.narnia.it/fratello/


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: INFORMAZIONE E NUOVI TELEGIORNALI IN INTERNET
MessaggioInviato: dom gen 13, 2008 13:40 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 10
mi ha particolarmente colpito il capitolo

INFORMAZIONE E NUOVI TELEGIORNALI
in Internet

Il vecchio telegiornale non avrà più ragione di esistere, poiché in qualunque momento del giorno e della notte, sarà possibile accedere ad un programma di informazioni. Questo fatto è di per se un vantaggio, perchè ci evita la schiavitù di essere legati ad orari precisi, come avviene finora. Inoltre anche in questo caso grazie alla possibilità di scelta e dialogo con il telecomputer, potremo selezionare il tipo di notizia che più ci interessa ed anche il livello di approfondimento della stessa. Non saremo quindi più costretti a sorbirci tutta una serie di notizie poco interessanti o addirittura negative, come spesso avviene nei telegiornali di oggi, ma in base al proprio interesse, potremo selezionare le informazioni che più ci interessano. Questo fatto non è trascurabile ed in pratica è uno dei nodi basilari che legano la politica ed il potere all'informazione. Infatti attualmente il genere di notizie, che abbiamo a disposizione nei telegiornali, può essere facilmente controllata, ed orientata dai vari gruppi di potere che in base alle loro convenienze ci fanno vedere notizie spesse volte dal loro punto di vista o addirittura fortemente negative per convincerci che, in fondo, tra le mura delle nostre case non si sta poi così male. Inoltre le notizie dal resto del mondo sono principalmente incentrate su guerre, assassini, colpi di stato ed atroci crimini di qualunque natura, anzi più il crimine è efferato e più volte viene riproposto alla nostra attenzione. Spesso nel vedere il telegiornale ho la sensazione di essere trattato come un toro in una arena, con il conduttore televisivo nella parte del torero, che agita la muleta rossa, per distrarre il toro dal vero pericolo. Immaginiamo invece la nostra famiglia tipo alle prese con il nuovo strumento: il Telecomputer e la nuova Teleinformazione. Nella prima fase di visione delle informazioni, avrò sicuramente a disposizione delle possibili scelte a vari livelli, ad esempio: - Notizie sportive - Notizie economiche - Notizie politiche - Avvenimenti mondani - Mostre e spettacoli - Cronaca nera - Conflitti e guerre - Ambiente - Informazioni per il cittadino - etc. Dopo tale selezione potrò scegliere avvenimenti di carattere : - Internazionale - Nazionale - Regionale - Provinciale - Comunale Va chiarito che, come ora esistono emittenti internazionali, nazionali e locali, analogamente i centri di raccolta dati saranno strutturati in modo simile, forse ancora più distribuito. A questo punto, dopo le prime selezioni, potremo scegliere se vedere dei filmati o leggere sul video la notizia scritta. Nulla vieta che per i più pigri possano esistere dei telegiornali preconfezionati a vari livelli e vari argomenti, quindi una informazione molto più mirata e selettiva, ad esempio una teleinformazione, solo sulla moda, o solo sullo sport e.... per i più passivi il classico telegiornale. Non va poi trascurato il fatto che ogni notizia verrebbe diffusa in tempo reale, cioè non più ad orari prefissati, ma tutte le notizie immesse in una qualunque stazione trasmettitrice di informazioni, sarebbero immediatamente disponibili da quel momento, senza aspettare l'orario del telegiornale successivo, come avviene ora. In pratica le "edizioni straordinarie" non avranno più motivo di esistere, perchè tutto verrà trasmesso in tempo reale. Ciò comporta indubbiamente anche un nuovo modo di fare giornalismo infatti le notizie nelle varie forme, filmati, scritte, foto, commenti, radiocronache, dovranno essere continuamente aggiornate ed archiviate. Questo fatto, sebbene più scomodo per chi gestisce la rete, per il cittadino avrebbe moltissimi vantaggi, sia nella scelta delle informazioni che nella possibilità di rivedere ad esempio anche delle notizie dei giorni o dei mesi precedenti. Si potrebbe ad esempio richiedere dei resoconti mensili o settimanali sull'argomento desiderato. Inoltre potremo ricercare le notizie nel momento in cui ci servono, come pure rivedere nel dettaglio una notizia che in un primo tempo ci era sembrata di poca importanza. Il bello è che potremo scendere molto più nel dettaglio della informazione che ci interessa: se ad esempio volessimo avere informazioni sulla squadra di calcio preferita, potremo vedere semplicemente il risultato, oppure avere un riassunto delle fasi salienti della partita, o solo le azioni principali ed i goals, oppure solo parte dell'incontro. Tutto questo nel momento desiderato, programmando il nostro tempo e non essendo schiavi di esso. A livello politico poi le cose sarebbero davvero interessanti, perchè potremo avere una gamma di informazioni molto più ampia di quella attuale, poiché gli stessi partiti potrebbero fornire e gestire le informazioni che vogliono dare ai cittadini. Addirittura, si dovrebbero confrontare su argomenti ben precisi, con filmati, documenti e scritti sui temi di maggiore interesse per il cittadino. Questo fatto porterebbe ad un maggior lavoro da parte dei politici, ma potrebbe far emergere una nuova classe più preparata e più disponibile al confronto su problemi reali e non su operazioni occulte di bassa natura.

grazie per la segnalazione
del sito

http://www.narnia.it/fratello/


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Fratello computer
MessaggioInviato: mer gen 16, 2008 11:02 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 25
Ringrazio per i commenti sul mio piccolo saggio

e faccio notare quanto segue da


http://www.narnia.it/fratello/

Da telespettatori a teleprotagonisti, questo deve essere il nostro motto per il futuro, certo sarà inizialmente difficile cambiare abitudini, ma pensate al piacere di poter scegliere sia l'argomento che il tipo di attività da svolgere, tra un'offerta che si andrà sempre più allargando, perchè ogni evento, filmato ,testo, discorso, verrà registrato nel nuovo modo, diventando archiviabile e disponibile da casa nostra, ora e sempre nei secoli. Un archivio continuamente in sviluppo esponenziale , perchè tutti potranno contribuire alla sua crescita ed ogni informazione, resterà sempre disponibile, una volta creata. Non ci saranno più piccole biblioteche, videoteche od altro, ma una megateca universale disseminata in tutto il mondo, in cui potrà essere contenuto tutto lo scibile umano. Poco importa dove sarà depositata l'informazione, a noi interesserà il risultato finale, cioè che da casa nostra potremmo avere il mondo in tasca. Saremo noi a ricercare l'informazione, che più ci diverte, gratifica od interessa. Potremo entrare in contatto con nuove persone mai conosciute, con una disponibilità ed una apertura mentale del tutto nuova, senza paure o remore. Provate a vedere i giovani che si collegano con internet, ad esempio in una rete civica cittadina. Vedrete la ricchezza delle loro idee, la genuinità delle iniziative, il piacere di fare cose in comune per crescere insieme, per condividere gli stessi interessi, o per ascoltare anche opinioni diverse. Questi luoghi sono spazi per la mente dove non ci sono barriere fisiche di razza o di religione, non importa il tuo aspetto fisico o la tua casta sociale. Verrai accettato e valutato solo per le tue idee e per la tua capacità di comunicare. Perchè a volte ci trinceriamo dietro una corazza di ipocrisia, di fronte al nostro prossimo, per paura o semplicemente per disinteresse, ma i nuovi mezzi mettono a nudo la nostra gioia di vivere e di comunicare, perchè ciò, è l'essenza del nostro essere. Saluto tutti i cybernauti vecchi e nuovi e coloro che ancora non sanno cosa vuol dire tale parola, ma che presto si uniranno a noi.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: internet e telefoni cellulari, nuovo libro on line
MessaggioInviato: lun gen 21, 2008 21:14 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 10
Rispondo a Fgiusepp e trov sinergie tra
il libro Comunicazione Mobile e
l'altro libro " Fratello Computer"

penso inoltre che presto nel telefonino
vedremo condensati anche nuovi media
tipo iPod e lettori vari di ultima generazione.
in effetti ascoltare musica e vedere filmati
magari da Internet è sempre piu' facile

si accettano altri commenti e suggerimenti
:lol: :lol: :lol:

fgiusepp ha scritto:
verdig ha scritto:
"Comunicazione Mobile" (Ed.Cierre, 2007),
di Giuseppe Lugano

il video si puo' vedere all'indirizzo

http://www.cosix.it/dblog/articolo.asp?articolo=40

cosa ne pensate ?????????


Molto interessante !!!!!!!!!!! :P
la convergenza dei media è un processo che si sta attuando sempre di piu' , in ballo ci sono grandi interessi dalla telefonia alla televisione , vedi anche :
http://www.narnia.it/fratello/


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun gen 21, 2008 23:10 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 26
Mah! Faccio fatica ad arrampicarmi fino a li.
E se per innovare la scuola iniziassimo a promuovere chi studia e bocciare i somari?
A premiare i mestri/professori capaci e licenziare gli inetti?

Paolo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Scuola Glocale e murales per la pace
MessaggioInviato: ven gen 25, 2008 14:09 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 25
Caro Paolo61
hai ragione certamente quanto dici è vero , ma viviamo in un mondo globale in cui bisogna anche insegnare a pensare in modo Glocale , cioè pensare in modo globale ed agire in modo locale.

bisogna fare un salto di qualità , non basta solo studiare ma allargare gli orizzonti intellettuali , giorno per giorno .

Per questo accanto ai programmi scolastici di base , si puo'0 pensare ada altri progetti come quelli che cito in questo forum .

Un altro piccolo esempio sono i murales per la pace , che permette a bambini ed adulti di lavorare insieme in tutto il mondo , vedi

http://www.the-art-miles-mural-project.org/

consiglio di vedere alcuni video che spiegano la cosa in modo molto semplice


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab gen 26, 2008 15:12 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 26
Caro fgiusepp
lavoro in una multinazionale dell’informatica quindi sperimento quotidianamente l’importanza della globalizzazione.
Solo che ritengo che in questo paese l’urgenza sia di ristabilire le funzionalità elementari. Specialmente al fine di poter far partecipare sempre più persone a ciò che elementare non è.
Altrimenti chi potrà beneficiare effettivamente di questi progetti sarà necessariamente una minoranza. Spesso sempre la stessa minoranza.
E il fossato si allargherà sempre di più tra mediocrità ed eccellenza: tra malasanità e centri di eccellenza; tra treni dei pendolari e supervelocità.
Certo rispetto a progetti internazionali di ampio respiro, si tratta di quacosa di molto più prosaico. Ma per me molto più importante.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Volare e Strisciare
MessaggioInviato: mer gen 30, 2008 14:10 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 25
Caro Paolo61

mi fa piacere sentire le tue osservazioni e un richiamo ai fondamentali di base per far funzionare una società.

Ma spesso bisogna lanciare il cuore oltre l'ostacolo e provare a volare alto per poi accontentarsi di camminare a fatica.

Il problema è che ci stiamo trascinando stancamente e non riusciamo neanche ad immaginare un futuro migliore per i nostri figli.

Quindi ben venga un miglioramento della scuola e della società nei suoi aspetti basilari , ma bisogna tracciare la rotta verso cui tendere , e verso cui tutti gli altri paesi del mondo piu' evoluti si stanno dirigendo.

La vera competitività non è solo quella dal basso , ma anche quella dall'alto.

A volte mi sembra che l'Italia si stia arrampicando su una scala e si trova nel bel mezzo ,, da una parte non riusciamo a salire in cima perchè ci sono paesi molto piu' attrezzati di noi che ci impediscono il cammino , ed in basso si accalca sempre piu' una massa di lavoratori di basso livello che spingono per salire .

Certo la situazione non è comoda e rischiamo di essere schiacciati, ma è meglio provare a salire tutti insieme.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: x Paolo ed Fgiusepp
MessaggioInviato: sab feb 02, 2008 14:13 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 10
Mi sembra che le due cose non siano in contrasto , infatti va benissimo una maggiore funzionalità della scuola tradizionale , ma serebbe anche ora che la scuola vedesse che Internet sta cambiando la società in tutto il mondo, non a caso si parla di società della Conoscenza .

Quindi i progetti del tipo proposto in questo topic , come

http://www.iearn.org
http://www.narnia.it
ect....


e gli altri sono sicuramente un aiuto per chi vuole usare internet in modo innovativo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: x Paolo ed Fgiusepp
MessaggioInviato: mar feb 05, 2008 11:27 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 25
Rispondo a verdig
e concordo , in realtà spesso non si trovano neanche sinergie per applicare progetti gratuiti o a bassissimo costo , mentre partono piani faraonici che dissipano risorse ingenti senza alcun ritorno .

Quanto invece proposto in questo forum , ha grandissimo impatto con bassissima spesa.

spesso sono organizzazioni internazioni a finanziare tali iniziative come ad esempio nel caso del Giappone , che chiede partecipanti italiani per la conferenza iEARN a Kobe in giappone sull'ambiente.

1.. Invitation age: 10 years old ~ 15 years old.

2.. One boy and one girl and one leader,3 people from each country.

3.. Expenses covered by the host:

a.. Domestic transportation fee from an airport to an airport.

b.. Flight charges.

c.. Hotel accommodation and meals

The iEARN country coordinator who is asked for the selection gives a
participant name by the middle of February.

The participation is asked to participate in iEARN "ECO Youth Forum" as
Online Pre-Study / Post Study sequentially.

http://ndys.jearn.jp/




verdig ha scritto:
Mi sembra che le due cose non siano in contrasto , infatti va benissimo una maggiore funzionalità della scuola tradizionale , ma serebbe anche ora che la scuola vedesse che Internet sta cambiando la società in tutto il mondo, non a caso si parla di società della Conoscenza .

Quindi i progetti del tipo proposto in questo topic , come

http://www.iearn.org
http://www.narnia.it
ect....


e gli altri sono sicuramente un aiuto per chi vuole usare internet in modo innovativo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Eco Japan
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 20:40 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 10
Ringrazio per la segnalazione del sito Giapponese

e navigando ho trovato un progetto molto interessante

http://www.jearn.jp/2003conference/negai/index.html

ed anche simpatica la pagina

http://www.jearn.jp/2003conference/nega ... egaie.html

in cui tutti musicano e traducono nella loro lingua un messaggio di pace comune .


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 23:35 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 2
ritengo che sin dalle elememtari sia indispensabile ripristinare la lezione di educazione civica. Materia che vigeva negli anni '50/'60 e che . per esperienza personale ha impresso in me il senso civico ed il rispetto della cosa pubblica. Mi ha insegnato alla precisione del linguaggio ed al rispetto delle regole.Mi ha insegnato ad esprimere ed affermare le nie idee e quando queste contrastano con quelle degli altri dovrò prima dimostrarmi che ho ragione e poi discutere dimostrando le prove della mia ragione altrimenti accettare che anche le opinioni altrui possono avere una ragione di veritè e logica. Credo che questo possa essere un mattoncino sul quale basare un futuro più liberale nelle coscenze dei giovani


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 07, 2008 15:12 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 26
Probabilmente avete ragione e le due cose possono benissimo essere portate avanti insieme: cercare di allargare la base dei partecipanti e contemporaneamente elevare il livello della partecipazione.
Mi resta solo il dubbio che allargare la base dei partecipanti sia molto piu’ complesso perche’ – tra le varie cose – va a colpire interessi piu’ radicati.
Non e’ tanto questione di inserire Educazione Civica nella scuola (e sarei anche d'accordo) quanto rivendicare un principio laburista: ossia che ogni bambino/ragazzo ha diritto a ricevere l’insegnamento migliore. Con tutto quello che ne consegue.
Quanto alla societa’ della conoscenza, la faccenda e’ molto spesso fraintesa.
In questo mondo globale e veloce cosa produce piu’ conoscenza? Internet o il latino? Cosa creera’ persone capaci di muoversi autonomamente tra i cambiamenti?


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 60 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010