Oggi è mar lug 17, 2018 00:10 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Appello per Liste degne nel Partito Democratico
MessaggioInviato: mer mar 05, 2008 18:03 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 5
Sono un aderente al Partito Democratico che ha partecipato con entusiasmo alle primarie e al processo costituente del PD.
Sono legato per motivi affettivi e di origini alla Sicilia, della quale seguo con passione, e a volte apprensione, le vicessitudini politiche.

Apprendo dalla stampadell'inserimento del deputato uscente Vladimiro Crisafulli nelle liste del Partito Democratico per il Senato in quinta posizione.
Vladimiro Crisafulli, com'è noto, è stato ripreso nel 2001 durante un incontro con il capomafia del mandamento di Enna Raffaele Bevilaqua, da telecamere della polizia piazzate in un Albergo. In questo incontro, registrato, parlò con il capomafia di assunzioni, favori, appalti.
Per questo fatto Crisafulli è stato indagato dalla Procura di Caltanissetta. Il procedimento è stato archiviato, ma nella sentenza di archiviazione i giudici di Caltanisseta scrivono"è dimostrata da parte del Crisafulli la disponibilità a mantenere rapporti con il Bevilacqua, accettando il dialogo sulle proposte politiche dello stesso, ascoltanto la sua istanza e rispondendo alle domande sulle possibili iniziative politico-amministrative, in particolare in maniera di funzionamenti e appalti. [...] il solo fatto che un autorevole rappresentante politico incontri un personaggio del quale non poteva non ignorare (ogni iportesi contraria pare irrealistica) [...] la nota caratura nel contesto della illiceità mafiosa, è fatto troppo grave [...]".

Sono molto allarmato e credo che la scelta di questa candidatura sia in contraddizione ai principi di rinnovamento, lotta alla mafia, promozione della legalità che il Partito Democratico intende portare avanti.
Il procedimento su Crisafulli è stato archiviato, credo però che questo non sia sufficiente a farne degno un rappresentante delle istituzioni.

Diceva Paolo Borsellino "Vi è stata una delega totale e inammissibile nei confronti della magistratura e delle forze dell’ordine a occuparsi esse solo del problema della mafia [...]. E c'è un equivoco di fondo: si dice che quel politico era vicino alla mafia, che quel politico era stato accusato di avere interessi convergenti con la mafia, però la magistratura, non potendone accertare le prove, non l'ha condannato, ergo quell'uomo è onesto… e no! [...] Questo discorso non va, perché la magistratura può fare solo un accertamento giudiziale. Può dire, be' ci sono sospetti, sospetti anche gravi, ma io non ho le prove e la certezza giuridica per dire che quest'uomo è un mafioso. Però i consigli comunali, regionali e provinciali avrebbero dovuto trarre le dovute conseguenze da certe vicinanze sospette tra politici e mafiosi, considerando il politico tal dei tali inaffidabile nella gestione della cosa pubblica."

Chiedo quindi al mio partito di rinunciare ad una candidatura indegna e di rispettare la speranza per una politica nuova e pulita dei propri iscritti.[url][/url]


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: pd in sicila
MessaggioInviato: sab mar 08, 2008 14:53 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 6
caro robrossi, io sono un'elettrice delusa di Siinstra Siciliana. Hp scritto un post in cui denunciavo il mio sdegno xké VELTRONI pensa ke la Sicilia non faccia parte dell'Italia o , cmq in Sicilia la politica è un'altra storia.
tutti sappia il bussness attorno alla sanità pubblica e tutti- come pecore, o meglio, come facenti parte di una cultura servilistica nei confronti dei baroni-votiamo medici!! sì! la classe pèolitica sicilian di successo è costituita da DOttori ( Cuffaro, Lombardo,..) Ovviamnete Crisafulli ha la terza media e, pur essendo nel consiglio d'amministrazione dell'università di Enna, non possiede tale titolo..
va be' ..io sono disgustata dalla mia terra e dalla mia patria, anzi mi sento offesa!!!!
Siamo peggio degli escrementi degli amici a 4 zampe ke per caso fanno a finire sotto i piedi...basta strovinare le scarpe per terra e va via tutto...blaaa


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mar 09, 2008 10:41 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:11 pm
Messaggi: 314
Di candidature non pulite ce ne sono anche altre nel PD: Carra, Papania, eccetera.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Crisafulli
MessaggioInviato: dom mar 09, 2008 11:33 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 3234
Non sapendo bene chi sia costui, leggo la seguente scheda
di wikipedia:

***********************************************
Vladimiro Crisafulli (Enna, 28 dicembre 1950) è un politico italiano.

Esponente del Partito Comunista Italiano prima, del PDS e dei
Democratici di Sinistra dopo, è ampiamente noto come Mirello Crisafulli.

Già consigliere della Provincia di Enna, è stato deputato
all'Assemblea Regionale Siciliana nelle legislature XI (1991-1996),
XII (1996-2001) e XIII (2001-2006), in quest'ultima vicepresidente
dell'Assemblea. È stato assessore regionale alla Presidenza nel
governo guidato dal Ds Angelo Capodicasa (1998-2000). Nel 2002 è stato
indagato dalla Procura di Enna per concorso esterno in associazione
mafiosa e si è autosospeso da vice presidente dell'Ars. L'indagine è
stata poi archiviata dalla Procura
.

Alle elezioni politiche del 2006 è stato eletto deputato alla Camera
nella XXV circoscrizione (Sicilia Orientale) nelle liste dell'Ulivo. È
componente del Consiglio di Amministrazione dell'Università Kore di
Enna e della società d'Ambito per l'igiene ambientale "EnnaUno".


Procedimenti giudiziari [modifica]

Crisafulli nel 2002 fu messo sotto inchiesta in seguito ad un filmato
che lo ritraeva in un hotel di Pergusa durante il congresso
provinciale della CGIL scuola, in compagnia di un presunto boss
mafioso Raffaele Bevilaqua [1] [2] [3] e «si fa baciare sulle guancie
[...] e con lui discute a lungo di appalti, assunzioni,
raccomandazioni e favori vari». [4]
*************************************

Da questo ricavo:
1) che Crisafulli non è mai stato condannato e che
le accuse contro di lui sono state sempre archiviate
(nel senso che quando sono palesemente infondate
c'è il non luogo a procedere e non si arriva nememno
al processo).
2) che quel tipo di cui si parla è un "presunto" mafioso
e che quindi nemmeno lui è stato condannato.
Posso considerare che qualsiasi persona influente in Sicilia nel campo degli affari sia in "odore di mafia" anche se non è ancora stato condannato?
Se cosi' fosse nessun politico potrebbe discutere di nulla con nessuno, in Sicilia.

Io di piu' non posso sapere, se non che esise un codice etico http://www.partitodemocratico.it/allega ... D44883.pdf e che anche Crisafulli, mai condannato, si impegna a rispettarlo.

Per il resto posso solo considerare che i vecchi strumenti della Inquisizione e del Terrore, che una volta venivano usati per eliminare scomodi avversari, oggi vengono utilizzati per fare soldi, scrivendo libri.

Ciao,
Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crisafulli
MessaggioInviato: dom mar 09, 2008 15:31 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 6306
francescopf ha scritto:
Io di piu' non posso sapere, se non che esise un codice etico http://www.partitodemocratico.it/allega ... D44883.pdf e che anche Crisafulli, mai condannato, si impegna a rispettarlo.

Per il resto posso solo considerare che i vecchi strumenti della Inquisizione e del Terrore, che una volta venivano usati per eliminare scomodi avversari, oggi vengono utilizzati per fare soldi, scrivendo libri.

Ciao,
Francesco


Concordo sul fatto che l'unica cosa che conta è di essersi dati delle regole e di rispettarle.

Non si può certo sottoporre ogni candidato a processo sommario per stabilirne l'eleggibilità!

Un pò meno d'accordo sono col fatto che il giornalismo d'inchiesta sarebbe una nuova forma di Inquisizione e di Terrore "che una volta venivano usati per eliminare scomodi avversari, oggi vengono utilizzati per fare soldi, scrivendo libri."
Se si riportano fatti reali e non si utilizza la calunnia, rendere pubblici tali fatti rientra a pieno titolo nel diritto di informazione garantito dalla costituzione. Nel caso specifico di Travaglio, al quale evidentemente ti riferisci, i numerosi processi per diffamazione lo hanno sempre scagionato. E non credo che tu ritenga che la giustizia abbia valore quando archivia l'inchiesta su Crisafulli e non ne abbia quando assolve Travaglio.

Informare a trecentosessanta gradi è un dovere (ahimè non abbastanza praticato nel nostro paese) oltre che un diritto. Sta poi ai cittadini farsi una propria opinione dei fatti.

Vorrei però osservare che purtroppo non tutti i casi di cui si parla rientrano nell'alveo del rispetto del codice etico.

In altro post ho evidenziato, sempre in Sicilia, il caso di Antonino Papania che (leggo da Wikipedia) è stato condannato per abuso di ufficio e in seguito a patteggiamento, con sentenza del 24 gennaio 2002 del tribunale di Palermo, alla pena di 2 mesi e 20 giorni.

Il codice etico al paragrafo 5) afferma:
"Le donne e gli uomini del Partito Democratico si impegnano a non candidare, ad ogni tipo di elezione anche di carattere interno al partito, coloro nei cui confronti, alla data di pubblicazione della convocazione dei comizi elettorali, ricorra una delle
seguenti condizioni:
a) sia stata emessa sentenza di condanna, ancorché non definitiva ovvero a seguito di patteggiamento, per delitti di corruzione nelle diverse forme previste e di concussione;".

Poichè mi pare evidente che il reato di abuso d'ufficio rientri nei "delitti di corruzione nelle diverse forme previste", credo che almeno in questo caso il codice etico non sia stato rispettato.

Se è così, la cosa mi pare di particolare gravità che non mancherà di farci perdere consensi (più di quanti tale candidatura ne farà forse guagagnare in Sicilia).

Ed ancor più grave è il fatto che le richieste di chiarimento che ho postato per due volte su PD-network sono state regolarmente censurate.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mar 09, 2008 19:53 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:11 pm
Messaggi: 314
Concordo in pieno. Le eccezioni alle regole che il PD si è dato stanno aumentando ultimamente. Come se uno si desse delle regole non per rispettarle ma per fare bella figura. Addirittura ho letto qualche giorno fa su un articolo che un tale condannato (credo Carra) è stato lo stesso candidato dal PD in quanto ha ottenuto la "deroga", quando la "deroga" ovviamente dovrebbe valere solo per il discorso delle tre legislature.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mar 09, 2008 20:39 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 6306
acacenci ha scritto:
Concordo in pieno. Le eccezioni alle regole che il PD si è dato stanno aumentando ultimamente. Come se uno si desse delle regole non per rispettarle ma per fare bella figura. Addirittura ho letto qualche giorno fa su un articolo che un tale condannato (credo Carra) è stato lo stesso candidato dal PD in quanto ha ottenuto la "deroga", quando la "deroga" ovviamente dovrebbe valere solo per il discorso delle tre legislature.


Per la verità Enzo Carra fu condannato "per false o reticenti dichiarazioni al pm". In pratica si rifiutò di testimoniare contro suoi colleghi democristiani a proposito di una tangente Enimont alla Democrazia Cristiana.

Almeno formalmente, la sua candidatura non è in contrasto con il codice etico.

P.S. Per la verità non mi sembra che "le eccezioni alle regole che il PD si è dato stanno aumentando ultimamente"


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crisafulli
MessaggioInviato: lun mar 10, 2008 20:36 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 5
Gentilissimo Francesco
francescopf ha scritto:
Non sapendo bene chi sia costui, leggo la seguente scheda
di wikipedia:
(...)

Si tratta della stessa scheda che avevo linkato nel mio appello
Cita:
Da questo ricavo:
1) che Crisafulli non è mai stato condannato e che
le accuse contro di lui sono state sempre archiviate
(nel senso che quando sono palesemente infondate
c'è il non luogo a procedere e non si arriva nememno
al processo).

Ma questo l'ho già scritto io chiaramente nel mio appello!!! Il procedimento su Crisafulli è stato archiviato, credo però che questo non sia sufficiente a farne degno un rappresentante delle istituzioni.
Cita:

2) che quel tipo di cui si parla è un "presunto" mafioso e che quindi nemmeno lui è stato condannato.

Raffaele Bevilacqua è stato condannato a 13 anni per associazione mafiosa, in primo grado, nel febbraio 2006 e l'11 gennaio 2007 in secondo grado a 10 anni e 7 mesi.
E' stato più volte arrestato, il suo patrimonio sequestrato. Come si evince dai pizzini sequestrati a Giuffrè e dalle sue dichiarazioni era il referente di Cosa Nostra per la provincia di Enna.
Sufficiente a farne un Boss mafioso?
Ma quel che è più grave (nel nostro caso) è che, come ho già ascritto nel mio appello, i magistrati che archiviano il procedimento su Crisafulli scrivono che "(Crisafulli)non poteva non ignorare (ogni iportesi contraria pare irrealistica) [...] la nota caratura nel contesto della illiceità mafiosa...".

Ma possibile che la politica debba affidarsi alla magistratura per fare pulizia al suo interno!!!
Come dice Davigo quando scopro il mio vicino che va via da casa mia con l'argenteria in tasca, non devo aspettare la sentenza definitiva per decidere di non invitarlo più a cena!!!
Posso citare ancora Paolo Borsellino?
"Vi è stata una delega totale e inammissibile nei confronti della magistratura e delle forze dell’ordine a occuparsi esse solo del problema della mafia [...]. E c'è un equivoco di fondo: si dice che quel politico era vicino alla mafia, che quel politico era stato accusato di avere interessi convergenti con la mafia, però la magistratura, non potendone accertare le prove, non l'ha condannato, ergo quell'uomo è onesto… e no! [...] la magistratura può fare solo un accertamento giudiziale. Può dire, be' ci sono sospetti, sospetti anche gravi, ma io non ho le prove e la certezza giuridica per dire che quest'uomo è un mafioso. [...] avrebbero dovuto trarre le dovute conseguenze da certe vicinanze sospette tra politici e mafiosi, considerando il politico tal dei tali inaffidabile nella gestione della cosa pubblica."


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 11, 2008 00:44 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 25475
Cari Amici,

il nostro forum sta vivendo un momento della sua storia che definire delicato è minimizzare.

Francesco in un altro 3D ha giustamente corretto una affermazione falsa su un "condannato" mai condannato.

Affermazione grave e falsa di un partecipante "soave" ma male informato.

Non inoltriamoci in argomenti che riguardano il PD senza ponderare le possibili conseguenze negative.

Ricordate il casus belli che incenerì Cartago.

Evitiamo di scottarci con le nostre mani.

ciaooooooooooooo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: IO vivo in sicilia
MessaggioInviato: mar mar 11, 2008 09:40 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 6
è facile ke si conosca qualcuno che tanto pulito non è...allora che fare??
Evitare....e vi assicuro che non è così difficile...
La collusione da noi viaggia sul filo del rasoio..
L'unica cosa che chiedevo al PD era di uscire dalle dinamiche politiche, che hanno portato a scegliere uomini (donne ce ne sono pochissime..e chi le conosce?!?) che indubbiamente portano voti, e portare alla luce esponente NUOVI( non per forze giovani!)
perché tanto in Sicilia il PD perde!! ed è sicuro!! quindi perché non sperimentare??? evidentemente i numeri sono più importanti....
Non so. Forse dovreste vivere qui per capire meglio...
Io ( NON SCHERZO) ho gli incubi..piango e mi dispero perché non cambia niente. Qui vige ancora la mentalità feudataria: un signore potente ( non si capisce sta potenza da dove arrivi..forse fa miracoli!!)e sotto di lui una scala gerarchica di servitori, ciascuno con la propria importanza. e il signore in questione viene in tutto ascoltato, venerato e risulta impossibile andargli contro o dire qualcosa di diverso dalla sua opinione perché la gente ti si rivolta contro. Non faccio riferimento a nessuno in particolare...questo "potere" è in mano a qualsiasi individuo che rispetto alla comunità ha una possibilità in più per farsi valere ( anche l'impiegato della posta!!!!)
be' non penso che andrò a votare.... :(


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 11, 2008 13:50 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 2639
conosco perfettamente i meccanismi di cui parli ypascarx ( ma un nick più facile , no? ) però che fai? piangi e ti disperi? 5 minuti al massimo, poi devi lottare. anche io sono siciliana e vivo nel deserto delle istituzioni , delle infrastrutture , dei servizi e degli stimoli culturali ( noi che ne eravamo culla ) ... ma non votare!!!!no....ASSOLUTAMENTE NO...a chi lo fai il dispetto? chi ha detto che il pd perde? è difficile , è quasi impossibile...ma mica hanno una bacchetta magica , certe cose si fanno piano piano, hai visto quanti colpi durissimi sono stati inferti ultimamente alla mafia, alla ndrangheta , alla camorra , sequestri di beni , di soldi .... i segnali ci sono....un abbraccio.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crisafulli
MessaggioInviato: mar mar 11, 2008 14:00 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 3234
mariok ha scritto:
Poichè mi pare evidente che il reato di abuso d'ufficio rientri nei "delitti di corruzione nelle diverse forme previste", credo che almeno in questo caso il codice etico non sia stato rispettato.

A te pare evidente (beato te) ma a me pare che sbagli (beato me).
Se dimentico di firmare un documento o lo firmo senza averlo controllato 26 volte, se non ottempero ad obblighi procedurali formali (per esempio uno potrebbe accusarti di abuso d'ufficio per non aver firmato il post come indicato nelle regole di partecipazione che dovresti conoscere ed hai accettato) io non credo che per questo sono concusso o concussore (delitti di corruzione) o che lo sia tu.

In passato bastava una inezia per essere incriminato per abuso di ufficio ed in un contesto fatto di centomila leggi e milioni circolari ministeriali la cosa era quasi inevitabile.
Ed anche oggi le cose non sono migliorate.

In pratica chiunque in qualche modo sia beccato a non ottemperare a qualsiasi legge (o peggio circolare) contraddittoria ed incomprensibile, nonché in cento modi interpretabile, incorre nelle forche caudine di questo reato assurdo, usato come arma di ricatto.

Vorrei vedere nel merito cosa ha fatto uno per beccaersi quella condanna. Ha dimenticato di mettere un francobollo, un timbro, ha tardato un nulla hosta?
È stato un problema formale o sostanziale?

Fammose a capisse.

Grazie,
Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crisafulli
MessaggioInviato: mar mar 11, 2008 14:10 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 3234
robrossi ha scritto:
Raffaele Bevilacqua è stato condannato a 13 anni per associazione mafiosa, in primo grado, nel febbraio 2006 e l'11 gennaio 2007

Carissimo robrossi,
l'unico dato oggettivo che mostri, con i riferimenti temporali, riguardano condanne nel 2006 e 2007 ma quanto stiamo discutendo su Crisafulli riguarda indagini del 2001~2002.
Io non posso quindi sapere con certezza (tu si?) che Crisafulli sapesse nel 2001 quello che la giustizia italiana avrebbe determinato solo 5 anni dopo e rimane comunque il fatto che in nessun modo quel contatto tra Crisalulli ed il presunto mafioso (poi condananto 5 anni dopo) ha portato giovamento alla mafia.

Scusate ma a me sembrate (e sottolineo "sembrate") le comari di boccadirosa, la canzone di deandré, dove il moralismo si confonde con il giustizialismo.

Ciao,
Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crisafulli
MessaggioInviato: mar mar 11, 2008 17:21 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 5
francescopf ha scritto:
Carissimo robrossi,
l'unico dato oggettivo che mostri, con i riferimenti temporali, riguardano condanne nel 2006 e 2007 ma quanto stiamo discutendo su Crisafulli riguarda indagini del 2001~2002.
Io non posso quindi sapere con certezza (tu si?) che Crisafulli sapesse nel 2001 quello che la giustizia italiana avrebbe determinato solo 5 anni dopo

Caro Francesco,
Io non lo so con certezza.
Buon senso vuole che quando Crisafulli incontra Bevilacqua sappia chi sia (nel 2001 era già stato arrestato, indagato, non sono riuscito a citare tutto...), ma questa rimane comunque una mia opinione...
Quello che conta è che sono i giudici nel dispositivi di archiviazione a sostenere che Crisafulli sa chi è Bevilacqua
francescopf ha scritto:
e rimane comunque il fatto che in nessun modo quel contatto tra Crisalulli ed il presunto mafioso (poi condananto 5 anni dopo) ha portato giovamento alla mafia.


Pretenderei dal mio partito scelga i propri candidati con delle considerazioni di carattere politico: il fatto che un personaggio venga assolto, o il suo procedimento archiviato, mi ripeto, non ne fa automaticamente una persona degna a rappresentare le istituzioni. A concorrere nel giudizio politico ci sono le frequentazioni, penalmente irrilevanti, delle persone...

francescopf ha scritto:
Scusate ma a me sembrate (e sottolineo "sembrate") le comari di boccadirosa, la canzone di deandré, dove il moralismo si confonde con il giustizialismo.
Ciao,
Francesco


Può darsi... diciamo che forse abbiamo a cuore il nostro partito (sono sicuro che ce l'hai a cuore anche tu) e avevamo creduto in una politica veramente nuova e pulita.
Speriamo che rispetto alle "comari del paesino" riusciamo a ... brillare di più di iniziative!!!
:wink:

Ciao
Roberto


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Crisafulli
MessaggioInviato: mar mar 11, 2008 18:11 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 6306
francescopf ha scritto:
mariok ha scritto:
Poichè mi pare evidente che il reato di abuso d'ufficio rientri nei "delitti di corruzione nelle diverse forme previste", credo che almeno in questo caso il codice etico non sia stato rispettato.

A te pare evidente (beato te) ma a me pare che sbagli (beato me).
Se dimentico di firmare un documento o lo firmo senza averlo controllato 26 volte, se non ottempero ad obblighi procedurali formali (per esempio uno potrebbe accusarti di abuso d'ufficio per non aver firmato il post come indicato nelle regole di partecipazione che dovresti conoscere ed hai accettato) io non credo che per questo sono concusso o concussore (delitti di corruzione) o che lo sia tu.

In passato bastava una inezia per essere incriminato per abuso di ufficio ed in un contesto fatto di centomila leggi e milioni circolari ministeriali la cosa era quasi inevitabile.
Ed anche oggi le cose non sono migliorate.

In pratica chiunque in qualche modo sia beccato a non ottemperare a qualsiasi legge (o peggio circolare) contraddittoria ed incomprensibile, nonché in cento modi interpretabile, incorre nelle forche caudine di questo reato assurdo, usato come arma di ricatto.

Vorrei vedere nel merito cosa ha fatto uno per beccaersi quella condanna. Ha dimenticato di mettere un francobollo, un timbro, ha tardato un nulla hosta?
È stato un problema formale o sostanziale?

Fammose a capisse.

Grazie,
Francesco


Io sarei cauto nel dipingere la legge, che in quanto cittadini, sia politici che non, siamo tenuti a rispettare, con tinte così fosche ed assurde.

In realtà, l'art. 323 (Abuso d'ufficio) del c.p. fa parte "[color=darkblue]Dei delitti dei pubblici ufficiali contro la Pubblica Amministrazione[/b]". Ed in particolare stabilisce:
"[color=darkblue]Salvo che il fatto non costituisca un più grave reato, il pubblico ufficiale o l'incaricato di pubblico sevizio che, nello svolgimento delle funzioni o del servizio, in violazione di norme di legge o di regolamento, ovvero omettendo di astenersi in presenza di un interesse proprio o di un prossimo congiunto o negli altri casi prescritti, intenzionalmente procura a sé o ad altri un ingiusto vantaggio patrimoniale ovvero arreca ad altri un danno ingiusto è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni.[/b]"

Non capisco in base a quali argomentazioni dovremmo considerarlo un "reato assurdo, usato come arma di ricatto".

Passando al merito, come suggerisci giustamente di fare, il fatto contestato non consiste precisamente nell'aver "dimenticato di mettere un francobollo, un timbro" o nell'aver "tardato un nulla hosta", bensì nell’aver fatto avviare tre persone, prima di altre tre, in alcuni cantieri di lavoro a Palermo. Diciamo così, una "spintarella" a favore di tre persone a scapito di altre. Non mi sembra il massimo della correttezza per un Assessore al lavoro.

Per completezza, va tuttavia tenuto presente che, trascorsi cinque anni, il Senatore Antonino Papania ha ricevuto regolare “decreto di estinzione della pena” con relativa cancellazione del reato.
Si tratta cioè di estinzione della pena detta riabilitazione, concessa quando siano decorsi cinque anni dal giorno in cui la pena principale sia stata eseguita o si sia in altro modo estinta, e il condannato abbia dato prove effettive e costanti di buona condotta.

Presumo che quest'ultima circostanza renda la candidatura non in contrasto con il codice etico che stabilisce in proposito: "[color=darkblue]3. Le condizioni ostative alla candidatura vengono meno in caso di sentenza definitiva di proscioglimento, di intervenuta riabilitazione o di annullamento delle misure di cui al comma 2 lett. c) (misure cautelari per reati di mafia)[/b]."

Tutto sommato, penso che sarebbe valsa la pena pubblicare tali o analoghe precisazioni sul PD-network, piuttosto che censurare per due volte il mio post.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010