Oggi è gio lug 19, 2018 10:05 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Pensione ai politici?
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 19:11 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 250
Leggo in questi giorni discussioni riguardanti la pensione che i politici avrebbero preso stando al governo per due anni sei mesi e un giorno.

In molti si sono scandalizzati fino a che qualcuno non ha appunto spiegato che la legislatura cadendo in questi giorni non arrivava a superare questo termine temporale.

Il risparmio per il paese sembrava concretizzarsi.

Leggo invece oggi delle dichiarazioni di Calderoli, sempre molto attivo e attento a trovare cavilli burocratici e scovare inganni, riportate sul corriere on line e su il giornale online (repubblica online non riporta nulla in merito):

"

l vice presidente del Senato, il leghista Roberto Calderoli, ha una sua spiegazione sul perché la scelta del governo per le elezioni è caduta sul 13 aprile anzichè sul 6: votando il 6 aprile, infatti, i parlamentari alla prima legislatura non rieletti non avrebbero maturato la pensione, votando invece come stabilito dal Consiglio dei Ministri il 13 aprile, ovvero una settimana dopo, acquisiranno la pensione. "E poi parlano di voler fare l’election day per ridurre i costi della politica. Ben altri saranno i costi di queste pensioni, non solo in meri termini quantitativi, ma anche per il messaggio dato al Paese, perchè questo è il tipico esempio di come fatta la legge viene subito trovato l’inganno. Quando il governo deve schierarsi dalla parte del cittadino o della 'casta' a parole - conclude Calderoli - dice di essere con il cittadino ma nei fatti sta sempre con la casta".

La spiegazione tecnica Tutto corre sul filo delle interpretazioni, spiega Calderoli. Per aver diritto alla pensione i parlamentari devono stare in carica almeno due anni, sei mesi e un giorno. Ma il requisito "ha un'interpretazione rigida soltanto per quanto riguarda il Senato, dove pure si adotta una norma interpretativa per cui quando è stata superata la metà dell'anno questo viene considerato come un anno intero. Per i senatori la dead-line sarebbe stata dunque il 15 giugno. Alla Camera, mi dicono, a causa dell'interpretazione che viene data la pensione matura invece dopo due anni e un giorno".

I due anni e un giorno dell'attuale legislatura (iniziata il 28 aprile 2006) scatterebbero il 29 aprile. La prima seduta del nuovo parlamento deve essere convocata entro venti giorni dal voto, e quindi - se si votasse il 6 aprile - entro il 26 aprile. Facendo slittare di una settimana le elezioni, e ipotizzando la prima seduta il 29 aprile in avanti, il diritto alla pensione sarebbe invece raggiunto. Il Governo, guarda caso, ha stabilito che la prima riunione del prossimo parlamento sarà proprio il 29 aprile.

"

Io dico solo che un contribuente che lavora per 40 anni prende una pensione che in media non è nemmeno la metà di quella che prenderanno questi politici che si stanno organizzando per beccarsi la pensione! Si parla di oltre 3000€ di pensione al mese per aver prestato servizio per nemmeno due anni!! Fra questi ... Caruso, Franca Rame, Luxuria .. Giudicate voi!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pensione ai politici?
MessaggioInviato: mar mar 11, 2008 13:56 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 161
Stef78g ha scritto:
Leggo in questi giorni discussioni riguardanti la pensione che i politici avrebbero preso stando al governo per due anni sei mesi e un giorno.

In molti si sono scandalizzati fino a che qualcuno non ha appunto spiegato che la legislatura cadendo in questi giorni non arrivava a superare questo termine temporale.

Il risparmio per il paese sembrava concretizzarsi.

Leggo invece oggi delle dichiarazioni di Calderoli, sempre molto attivo e attento a trovare cavilli burocratici e scovare inganni, riportate sul corriere on line e su il giornale online (repubblica online non riporta nulla in merito):

"

l vice presidente del Senato, il leghista Roberto Calderoli, ha una sua spiegazione sul perché la scelta del governo per le elezioni è caduta sul 13 aprile anzichè sul 6: votando il 6 aprile, infatti, i parlamentari alla prima legislatura non rieletti non avrebbero maturato la pensione, votando invece come stabilito dal Consiglio dei Ministri il 13 aprile, ovvero una settimana dopo, acquisiranno la pensione. "E poi parlano di voler fare l’election day per ridurre i costi della politica. Ben altri saranno i costi di queste pensioni, non solo in meri termini quantitativi, ma anche per il messaggio dato al Paese, perchè questo è il tipico esempio di come fatta la legge viene subito trovato l’inganno. Quando il governo deve schierarsi dalla parte del cittadino o della 'casta' a parole - conclude Calderoli - dice di essere con il cittadino ma nei fatti sta sempre con la casta".

La spiegazione tecnica Tutto corre sul filo delle interpretazioni, spiega Calderoli. Per aver diritto alla pensione i parlamentari devono stare in carica almeno due anni, sei mesi e un giorno. Ma il requisito "ha un'interpretazione rigida soltanto per quanto riguarda il Senato, dove pure si adotta una norma interpretativa per cui quando è stata superata la metà dell'anno questo viene considerato come un anno intero. Per i senatori la dead-line sarebbe stata dunque il 15 giugno. Alla Camera, mi dicono, a causa dell'interpretazione che viene data la pensione matura invece dopo due anni e un giorno".

I due anni e un giorno dell'attuale legislatura (iniziata il 28 aprile 2006) scatterebbero il 29 aprile. La prima seduta del nuovo parlamento deve essere convocata entro venti giorni dal voto, e quindi - se si votasse il 6 aprile - entro il 26 aprile. Facendo slittare di una settimana le elezioni, e ipotizzando la prima seduta il 29 aprile in avanti, il diritto alla pensione sarebbe invece raggiunto. Il Governo, guarda caso, ha stabilito che la prima riunione del prossimo parlamento sarà proprio il 29 aprile.

"

Io dico solo che un contribuente che lavora per 40 anni prende una pensione che in media non è nemmeno la metà di quella che prenderanno questi politici che si stanno organizzando per beccarsi la pensione! Si parla di oltre 3000€ di pensione al mese per aver prestato servizio per nemmeno due anni!! Fra questi ... Caruso, Franca Rame, Luxuria .. Giudicate voi!


Se leggi il programma del PD, vedrai che uno dei punti proposti (lì dove si parla di qualità della democrazia) è appunto quello di equiparare le pensioni dei parlamentari a quelle dei lavoratori "normali" come noi. Il nostro è un gran buon programma, continuo a ripeterlo, e se invece di
passare il tempo solo a guardare la tv, o leggere le notizie che qualcun altro ha scelto per noi, si dedicasse un po' di tempo a leggere quel programma, cioè andare alla fonte della notizia, ci si renderebbe conto che con pochi soldi spesi (quelli che si hanno al momento) il PD offre una vera stagione di riforme.
Claudia


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pensione ai politici?
MessaggioInviato: ven apr 18, 2008 16:09 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 2167
clapo61 ha scritto:

Se leggi il programma del PD, vedrai che uno dei punti proposti (lì dove si parla di qualità della democrazia) è appunto quello di equiparare le pensioni dei parlamentari a quelle dei lavoratori "normali" come noi. Il nostro è un gran buon programma, continuo a ripeterlo, e se invece di
passare il tempo solo a guardare la tv, o leggere le notizie che qualcun altro ha scelto per noi, si dedicasse un po' di tempo a leggere quel programma, cioè andare alla fonte della notizia, ci si renderebbe conto che con pochi soldi spesi (quelli che si hanno al momento) il PD offre una vera stagione di riforme.
Claudia


Purtroppo il programma ...sono parole,
invece la decisione del Governo Prodi sono soldi dei cittadini. Certo non è un bel atto finale.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010