Oggi è mar lug 17, 2018 00:07 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: BASTA CON LE ALLEANZE DI COMODO (comodo loro)!
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 11:48 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 5
Ci sono tre elementi molto positivi in questa sciagurata crisi di governo che ha portato allo sciagurato scioglimento delle camere:
1 - il modo in cui Prodi ha condotto la cosa. Tutto alla luce del sole, crisi in Parlamento dove ognuno si e` assunto le proprie responsabilita`. Tutti conoscono nomi e cognomi di chi ha provocato la crisi.
2 - le dichiarazioni di Prodi a Camera e Senato. Il rivendicare con orgoglio quanto il Governo ha fatto in questi mesi. Tanto, considerata la situazione!
3 - l'annuncio di Veltroni che il PD correra` da solo alle prossime elezioni
Riguardo al terzo punto, spero vivamente che si vada avanti su questa linea senza cedimenti. Come si puo` pensare di fare nuove alleanze con chi nei fatti ha messo continuamente in difficolta` il governo Prodi, generando quel clima di conflitto continuo, di incertezza, di sfiducia nell'elettorato, ... che hanno costituito presupposto e alibi per la caduta.
La situazione era in partenza molto difficile, ci sarebbe voluto il sostegno fermo e convinto di tutte le forze politiche dell'Unione, invece fin dal primo giorno e` stata solo una lotta per chi urla piu` forte per coltivare i propri interessi di bottega piuttosto che gli interessi dei cittadini che si diceva di rappresentare.
Ma davvero vogliamo rifare un'alleanza con chi ha portato in Parlamento i vari Rossi, Turigliatto, Casarini, Caruso? Con chi e` arrivato persino a sabotare in tutti i modi il protocollo sul welfare, primo passo per dare qualcosa e difendere i piu` deboli?
Basta! Da soli e che gli elettori si assumano le proprie responsabilita`!
Legge elettorale: purtroppo non concede alcun margine agli elettori, tutto e` deciso dagli apparati dei partiti.
Pero` una piccola possibilita` c'e`: RIBELLARSI!
Io non votero` mai un candidato che non sia di sicura fede PD, e tanto per essere chiari fino in fondo, nessun candidato che anteponga a questa fede altre fedi, ad esempio quella nei diktat di papi, vescovi e cardinali!
Meglio non votare che ripetere le recenti esperienze.
Sono sicuro che se Veltroni si manterra` determinato sulla decisione di correre da soli, e se noi elettori vigileremo e ci prenderemo le nostre responsabilita`, si potra` fare di queste elezioni il punto di partenza per una nuova politica.
Ci spero molto!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: BASTA CON LE ALLEANZE DI COMODO (comodo loro)!
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 14:08 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 54
carlo1956 ha scritto:
1 - il modo in cui Prodi ha condotto la cosa. Tutto alla luce del sole, crisi in Parlamento dove ognuno si e` assunto le proprie responsabilita`. Tutti conoscono nomi e cognomi di chi ha provocato la crisi.

D'accordo
carlo1956 ha scritto:
2 - le dichiarazioni di Prodi a Camera e Senato. Il rivendicare con orgoglio quanto il Governo ha fatto in questi mesi. Tanto, considerata la situazione!

Mah, non ne ho visto uno capace di sottolineare con forza quello che abbiamo fatto, sì, forse di fronte ai colleghi parlamentari, ma quanti italiani ascoltano i discorsi in parlamento.
carlo1956 ha scritto:
3 - l'annuncio di Veltroni che il PD correra` da solo alle prossime elezioni

Fatto nel momento sbagliato, ancora prima della crisi, poi ci lamentiamo che ci accusino di aver provocato la fine della legislatura, finché ce ne usciamo con frasi del genere non possiamo aspettarci che i nostri alleati siano felici e desiderosi di collaborare.

Ciao
Boldar


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 17:19 pm 
Cita:
Ma davvero vogliamo rifare un'alleanza con chi ha portato in Parlamento i vari Rossi, Turigliatto, Casarini, Caruso?


Per la cronaca Casarini NON era in parlamento, né ci é stato precedentemente.

Mi sembra però che tu non ti faccia nessuno scrupolo a votare (non solo ad allearti) con chi ha portato in Parlamento Dini, Scalera, Fisichella ovvero il PARTITO DEMOCRATICO, che ha eletto questi tre personaggi che hanno negato la fiducia a Prodi nel momento cruciale. (per la cronaca Rossi non credo abbia mai negato la fiducia si é solo rifiutato di votare sulla missione in afghanistan, voto sul quale non c'era la fiducia, facendo una cosa allucinante e sbagliatissima, ma chiariamo el cose per completezza)

Cita:
Io non votero` mai un candidato che non sia di sicura fede PD, e tanto per essere chiari fino in fondo, nessun candidato che anteponga a questa fede altre fedi, ad esempio quella nei diktat di papi, vescovi e cardinali!

Ma voterai per queste persone, stai tranquillo, il PD sarà pieno di clericali, in primis la signora Binetti che ha anche negato il voto di fiducia a Prodi in una occasione, senza nessuna reprimenda da parte del PD (Turigliatto per molto meno, ovvero votare no in una questione priva di fiducia é stato immediatamente espulso)

Ricostruiamo un centrosinistra senza Turigliatto (che si candiderà contro la Sinistra Arcobaleno con una sua lista), Mastella, Dini ovvero chi ha effettivamente negato il sostegno a Prodi, senza inventarci le cose...


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 17:53 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 127
spock~} ha scritto:
Ricostruiamo un centrosinistra senza Turigliatto (che si candiderà contro la Sinistra Arcobaleno con una sua lista), Mastella, Dini ovvero chi ha effettivamente negato il sostegno a Prodi, senza inventarci le cose...


forse vivi su Vulcano... le decisioni sono già state prese e il PD correrà da solo, per fortuna! Consegnando alla storia le allegre ammucchiate di centro-sinistra (dalle 240 pagine incomprensibili di programma) che tu vorresti ricostruire... tempo scaduto!!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 18:02 pm 
tempo scaduto perché si é accellerata la crisi e si é scelto in maniera poco democratica di cestinare un progetto politico per cui io e molti altri abbiamo lavorato, sudato e sperato, per molti anni, senza una discussione aperta e parteciapta con la base.

Io non ero d'accordo con le primarie ma il PD le ha volute e siamoa ndati a votare in 4 milioni dando mandato a prodi di costruire questa coalizione. Adesso, dopo che avete voluto le primarie vi sentite di poterne ignorare i risultati così su due piedi.

il tempo non é realmente scaduto per riprendere in mano il programma, che io considero un documento importante, che in molte parti é tutto tranne che incomprensibile (come qualcuno vorrebbe farci credere)e che é stato frutto di un processo condiviso, assolutamente migliorabile ma da non cestinare senza discuterne.
Il tempo non é scaduto per un accordo anche parziale che ci permetta di presentarci uniti tutti coloro che hanno votato la fiducia a Prodi due settimane fa e che quindi (si suppone) credevano nella prosecuzione di quella esperienza di governo chiedendo agli elettori di darci la fiducia per continuare un'esperienza minata in artenza dal Porcellum..

La Repubblica sta venendo data in pasto a Berlusconi, Bossi, Fini, Casini, Cuffaro, Dell'Utri, Calderoli, Borghezio, Storace, Fiore (froza nuova), Mussolini...
e noi non riusciamo ad allearci per il bene del paese.

Bravi proprio bravi.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 19:15 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 127
spock~} ha scritto:
tempo scaduto perché si é accellerata la crisi e si é scelto in maniera poco democratica di cestinare un progetto politico per cui io e molti altri abbiamo lavorato, sudato e sperato, per molti anni, senza una discussione aperta e parteciapta con la base.

Io non ero d'accordo con le primarie ma il PD le ha volute e siamoa ndati a votare in 4 milioni dando mandato a prodi di costruire questa coalizione. Adesso, dopo che avete voluto le primarie vi sentite di poterne ignorare i risultati così su due piedi.

il tempo non é realmente scaduto per riprendere in mano il programma, che io considero un documento importante, che in molte parti é tutto tranne che incomprensibile (come qualcuno vorrebbe farci credere)e che é stato frutto di un processo condiviso, assolutamente migliorabile ma da non cestinare senza discuterne.
Il tempo non é scaduto per un accordo anche parziale che ci permetta di presentarci uniti tutti coloro che hanno votato la fiducia a Prodi due settimane fa e che quindi (si suppone) credevano nella prosecuzione di quella esperienza di governo chiedendo agli elettori di darci la fiducia per continuare un'esperienza minata in artenza dal Porcellum..

La Repubblica sta venendo data in pasto a Berlusconi, Bossi, Fini, Casini, Cuffaro, Dell'Utri, Calderoli, Borghezio, Storace, Fiore (froza nuova), Mussolini...
e noi non riusciamo ad allearci per il bene del paese.

Bravi proprio bravi.



Forse vivendo su Vulcano non ti sei ancora accorto che l'allegra ammucchiata del centro-sinistra è caduta per mano di mastella dini ed altri. Se non fosse caduta adesso, sarebbe caduta con il rifinanziamento delle missioni di pace.

Se non ti ricordi, nel 1998 Prodi cadde non per mastella o dini, ma per bertinotti. Il problema allora erano le famose e dimenticate "35 ore"...

Ma non hai ancora capito che il centro-sinistra così com'era era solo un cartello elettorale di forze antitetiche che non andavano d'accordo su nulla??!
Che non si sarebbero mai fatte quelle riforme strutturali di cui il paese ha bisogno, perché ogni giorno piovevano veti da ogni parte??!

Sei masochista o cosa???

In ogni caso il tempo è scaduto non perché lo dico io, che non conto niente, ma perché lo ha detto e ripetuto Veltroni!!
Perché tu possa realizzare questo semplice concetto, cosa bisognerebbe fare?? mandarti una raccomandata con ricevuta di ritorno a firma veltroni??


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: chiarimento ?
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 21:37 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:00 pm
Messaggi: 7
mi ritrovo pensieri ' a ruota libera' in questo 'frangente' abbastanza drammatico e devo sfogarmi, pur non essendo abituato alla discussione politica e ho anche bisogno di un chiarimento: sento la radio e i commenti e vedo questo scenario: purtroppo la divisione nella cd sinistra mi sa che si consumerà proprio in questa occasione elettorale ed io sono dalla parte del pd e della sua iniziativa e anche con quella di presentarsi da soli: chiarezza finalmente sopratutto a sin! : 2 partiti comunisti e un arricchito che spopola da 15 a. in un paese in declino, sono un fatto ben strano e la geografia, oltre alla storia, sono cambiate (cosa si vota a sesto s.giovanni?). il chiarimento è per il candidato premier : perchè non può essere Prodi? (per me ha il maggior appeal naz. e internaz.) Vorrei una risposta semplice se possibile. grazie


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: chiarimento ?
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 23:48 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 6371
pilgrim ha scritto:
mi ritrovo pensieri ' a ruota libera' in questo 'frangente' abbastanza drammatico e devo sfogarmi, pur non essendo abituato alla discussione politica e ho anche bisogno di un chiarimento: sento la radio e i commenti e vedo questo scenario: purtroppo la divisione nella cd sinistra mi sa che si consumerà proprio in questa occasione elettorale ed io sono dalla parte del pd e della sua iniziativa e anche con quella di presentarsi da soli: chiarezza finalmente sopratutto a sin! : 2 partiti comunisti e un arricchito che spopola da 15 a. in un paese in declino, sono un fatto ben strano e la geografia, oltre alla storia, sono cambiate (cosa si vota a sesto s.giovanni?). il chiarimento è per il candidato premier : perchè non può essere Prodi? (per me ha il maggior appeal naz. e internaz.) Vorrei una risposta semplice se possibile. grazie

Intanto perché Prodi, giustamente e coerentemente, non vuole ripresentarsi e lo ha detto chiaramente. E poi perché, non per demeriti suoi ma per una situazione oggettivamente difficile, sarebbe un candidato molto impopolare attualmente in Italia.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 07, 2008 09:56 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 5
Cita:
Ma voterai per queste persone, stai tranquillo, il PD sarà pieno di clericali, in primis la signora Binetti che ha anche negato il voto di fiducia a Prodi in una occasione, senza nessuna reprimenda da parte del PD (Turigliatto per molto meno, ovvero votare no in una questione priva di fiducia é stato immediatamente espulso)


Io non so quello che farai tu spock, ma so sicuramente quello che faro` io e lo ribadisco: non votero` mai personaggi che non siano di sicura fede PD, questo per me vuol dire che non votero` mai chi ha votato contro al governo Prodi, non votero` mai chi sia allea con noi solo per portare a casa una poltrona, non votero` mai chi antepone altre fedi alla politica del PD, liberissimo di farlo e di andarsi a prendere i suoi voti tra gli elettori, ma il mio non lo prendera`. Quando c'e` una legge elettorale che non consente di scegliere chi votare l'unica cosa che gli elettori possono fare e` questa sorta di obiezione di coscienza sia di fronte ai giochi sporchi degli apparati di partito sia di fronte a candidati che non ci rappresentano. Purtroppo e` solo una briciola, ed una scelta sofferta, ma e` l'unico diritto che questa legge elettorale ci lascia.
Per la cronaca gia` nel passato non ho votato Ugo Intini che era stato presentato nel mio collegio nel maggioritario. Pensate un po' che nei suoi comizi si scagliava contro Berlusconi ed il suo strapotere mediatico. Proprio lui che era uno dei massimi responsabili della creazione truffaldina, con leggi ad perssonam, di questo impero. Sempre per la cronaca Intini era fu` eletto, si prese la sua bella poltrona e non si fece mai piu` vedere nel collegio che lo avveva eletto, e vi garantisco che mitivi per farsi vedere ce ne sarebbero stati e molti.
Comunque io, vista la legge lettorale, sono per le primarie a tutti i livelli.
carlo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 07, 2008 12:53 pm 
Per Carlo

per la cronaca:

NESSUNO dei membri della Sinistra Arcobaleno attuali ha votato contro il governo Prodi, né in questioni di fiducia, né in questioni fondamentali pur senza fiducia.

Gli unici due che lo hanno fatto: Rossi e Turigliatto sono stati buttati fuori subito solo per aver votato contro a proposte su cui non c'era la fiducia.

La Binetti, nel PD ha votatoc ontro il governo in una questione dove c'era la fiducia e nessuno ha preso provvedimenti

Fissichella, eletto dalla Margherita ha votato contro Prodi al Senato facendo cadere il governo, lo stesso hanno fatto Dini e Scalera, sempre eletti della Margherita. Altrettanto ha fatto De Gregorio eletto con l'IDV.
Quindi se non vuoi votare per chi ha candidato gente che ha votato contro prodi non votare per il PD che ha candidato questi tre personaggi e che ricandiderà la Binetti e il transfugo Follini (dato che non si vuole mai imparare certe cose, sarbebe meglio che chi passa di qua saltasse una legislatura prima di ricandidarsi) senza pensarci due volte.

Noi della sinistra arcobaleno abbiamo votato svariate cose che ritenevamo sbagliatissime prendendoci parole e insulti dall'elettorato e dal movimento, pensando ad un "bene più grande". E adesso, nonostante questo ci si viene a dire cose del genere?

Comunque nessuno ti chiede di votare per la sinistra arcobaleno. Alleiamoci presentando ciascuno al sua lista. Se veramente il paese é così convinto che noialtri abbiamo solo ostacolato il governo allora ha questo punto ci voteranno in pochissimi e conteremo meno nell'alleanza, se prenderemo molti voti, forse alcune delle nostre proposte meriteranno maggiore attenzione. Questo la legge elettorale lo consente, pur facendo schifo da molti punti di vista una delle poche cose gestibili é che permette ai partiti di allearsi e non ad obbligarli a fare una lista unica o ad essere avversari come succederebbe con il referendum (e come succederà per scelta del PD comunque in queste elezioni).

Per giuseppe:

sì Bertinotti nel 1998 ha fatto cadere prodi epr le 35 ore, facendo una cosa sbagliatissima e assurda che ha portato a conseguenze dirette ed indirette allucinanti per la Repubblica. Io sono sempre stato cotnrario a quella scelta ho litigato con i membri del PRC tante volte su questo. Ma Rifondazione ha saputo cambiare, almeno in parte, e allearsi con il centrosinistra e attuare una prospettiva di governo che poteva dare notevoli frutti (vi chiedo di informarvi sul lavoro di Ferrero e della Sentinelli), inoltre le fasce più radicali del PRC se ne sono andate tutte (il gruppo di fErrando, quello di Ricci, quello di Turigliatto, forse adesso anche Giannini.
Questa volta il governo é stato fatto cadere dal centro, e molti nel Pd continuano a dire che la colpa é nostra...

Non vi dice niente che moltissime persone che nel 1998 erano cotnrarissime alla scelta di Bertinotti come il PDCI che ha fatto una scissione per salvare il centrosinistra e ha vissuto scotnrandosi e prendendosi parole da rifondazione per anni, come i Verdi che sonos empre stati nella coalizione fedelmente, come Sinistra Democratica, con Mussi, Salvi,... GIOVANNI BERLINGUER, candidato alla segreteria dei Ds con più di un terzo del partito che lo ha appoggiato nel 2002, forse se tutti costoro sono con noi, forse, solo forse non vi può venire il dubbio che le cose non siano esattamente come nel 1998 e che sia un po' cambiata la situazione....


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 07, 2008 13:43 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 6371
spock~} ha scritto:
Per Carlo

per la cronaca:

NESSUNO dei membri della Sinistra Arcobaleno attuali ha votato contro il governo Prodi, né in questioni di fiducia, né in questioni fondamentali pur senza fiducia.

Gli unici due che lo hanno fatto: Rossi e Turigliatto sono stati buttati fuori subito solo per aver votato contro a proposte su cui non c'era la fiducia.

La Binetti, nel PD ha votatoc ontro il governo in una questione dove c'era la fiducia e nessuno ha preso provvedimenti

Fissichella, eletto dalla Margherita ha votato contro Prodi al Senato facendo cadere il governo, lo stesso hanno fatto Dini e Scalera, sempre eletti della Margherita. Altrettanto ha fatto De Gregorio eletto con l'IDV.
Quindi se non vuoi votare per chi ha candidato gente che ha votato contro prodi non votare per il PD che ha candidato questi tre personaggi e che ricandiderà la Binetti e il transfugo Follini (dato che non si vuole mai imparare certe cose, sarbebe meglio che chi passa di qua saltasse una legislatura prima di ricandidarsi) senza pensarci due volte.

Noi della sinistra arcobaleno abbiamo votato svariate cose che ritenevamo sbagliatissime prendendoci parole e insulti dall'elettorato e dal movimento, pensando ad un "bene più grande". E adesso, nonostante questo ci si viene a dire cose del genere?

Comunque nessuno ti chiede di votare per la sinistra arcobaleno. Alleiamoci presentando ciascuno al sua lista. Se veramente il paese é così convinto che noialtri abbiamo solo ostacolato il governo allora ha questo punto ci voteranno in pochissimi e conteremo meno nell'alleanza, se prenderemo molti voti, forse alcune delle nostre proposte meriteranno maggiore attenzione. Questo la legge elettorale lo consente, pur facendo schifo da molti punti di vista una delle poche cose gestibili é che permette ai partiti di allearsi e non ad obbligarli a fare una lista unica o ad essere avversari come succederebbe con il referendum (e come succederà per scelta del PD comunque in queste elezioni).

Per giuseppe:

sì Bertinotti nel 1998 ha fatto cadere prodi epr le 35 ore, facendo una cosa sbagliatissima e assurda che ha portato a conseguenze dirette ed indirette allucinanti per la Repubblica. Io sono sempre stato cotnrario a quella scelta ho litigato con i membri del PRC tante volte su questo. Ma Rifondazione ha saputo cambiare, almeno in parte, e allearsi con il centrosinistra e attuare una prospettiva di governo che poteva dare notevoli frutti (vi chiedo di informarvi sul lavoro di Ferrero e della Sentinelli), inoltre le fasce più radicali del PRC se ne sono andate tutte (il gruppo di fErrando, quello di Ricci, quello di Turigliatto, forse adesso anche Giannini.
Questa volta il governo é stato fatto cadere dal centro, e molti nel Pd continuano a dire che la colpa é nostra...

Non vi dice niente che moltissime persone che nel 1998 erano cotnrarissime alla scelta di Bertinotti come il PDCI che ha fatto una scissione per salvare il centrosinistra e ha vissuto scotnrandosi e prendendosi parole da rifondazione per anni, come i Verdi che sonos empre stati nella coalizione fedelmente, come Sinistra Democratica, con Mussi, Salvi,... GIOVANNI BERLINGUER, candidato alla segreteria dei Ds con più di un terzo del partito che lo ha appoggiato nel 2002, forse se tutti costoro sono con noi, forse, solo forse non vi può venire il dubbio che le cose non siano esattamente come nel 1998 e che sia un po' cambiata la situazione....

Quello che dici è del tutto vero. Però non è tutta la verità. Bisogna anche considerare episodi come i sottosegretari che manifestano contro il loro stesso governo, o la ridicola contrarietà al patto sociale approvato dall'80% dei lavoratori che ci ha costretti a stare assurdamente sulla graticola per mesi addirittura modificando un accordo DOPO che era stato approvato non solo tra le parti sociali e il governo ma anche da milioni di voti dei lavoratori. E questo solo per citare i due episodi più eclatanti, ma la realtà è che è stato un continuo sfoggio di volontà di distinguersi, di marcare il punto e così via, quante volte abbiamo visto Pecoraro Scanio o Diliberto apparire per una breve dichiarazione critica su un provvedimento del governo? Non facciamo finta di non sapere cosa è accaduto in questi venti mesi.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 07, 2008 13:54 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 4
NO CONSEGNERETE ALLA STORIA BERLUSCONI PADRONE D'ITALIA PER ALMENO 15 ANNI.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 07, 2008 14:02 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 5
mi dispiace spock~} ma non sono affatto daccordo con quanto scrivi. Sottoscrivo invece pienamente quanto detto da guidoparietti.
Fin dal giorno dopo le elezioni era lampante che governare con la minima maggioranza ottenuta al Senato sarebbe stato durissimo. Gia` formare il governo fu un impresa, e la proliferazione di ministri e sottosegretariper accontentare tutti i vari galletti fu la prima brutta figura. A quel punto il Governo avrebbe avuto bisogno del sostegno convinto di tutti. Non e` solo con il voto contrario che si va contro il governo, e` con il comportamento di tutti i giorni, con la polemica continua, con lo svilire continuamente quanto, con estrema difficolta` si riusciva a fare, con lo stare nel governo ma anche andare alle manifestazioni contro il governo, il tutto chiaramente per apparire agli occhi di potenziali elettori come i primi della classe.
In poche parole si e` guardato molto piu` al proprio tornaconto personale o di partito che all'interesse del paese, fino alle estreme conseguenze. Se e` vero che il governo e` caduto per mano di Mastella, Dini e co, e` vero che altre forze ne hanno eroso giorno dopo giorno il consenso, ne hanno svilito l'operato.
E poi, non e` stato proprio Bertinotti che pochi giorni prima della caduta parlava del Governo e dell'Unione come di una esperienza fallita?
Rifondazione nelle parole dette dal proprio leader e nei fatti riscontrati in questo anno e mezzo ha dimostrato di non essere cambiata affatto, purtroppo Verdi e PDCI non sono stati da meno, ancora piu` purtroppo Mussi, Salvi ecc non sono entrati nel PD.
Per quanto riguarda certi personaggi all'interno del PD, io ha la mia "lista nera" personale e se dovessero presentarsi nel mio collegio non li votero`. Io come ho detto sarei per le primarie a tutti i livelli. Se questo non sara` possibile spero che il partito sappia presentare nei collegi uninominali solo persone che possono riscuotere un consenso generale. Se non sara` cosi` non votero`.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 07, 2008 14:24 pm 
Cita:
Quello che dici è del tutto vero. Però non è tutta la verità. Bisogna anche considerare episodi come i sottosegretari che manifestano contro il loro stesso governo o la ridicola contrarietà al patto sociale approvato dall'80% dei lavoratori che ci ha costretti a stare assurdamente sulla graticola per mesi addirittura modificando un accordo DOPO che era stato approvato non solo tra le parti sociali e il governo ma anche da milioni di voti dei lavoratori. E questo solo per citare i due episodi più eclatanti, ma la realtà è che è stato un continuo sfoggio di volontà di distinguersi, di marcare il punto e così via, quante volte abbiamo visto Pecoraro Scanio o Diliberto apparire per una breve dichiarazione critica su un provvedimento del governo? Non facciamo finta di non sapere cosa è accaduto in questi venti mesi.


Sui sottosegretari che manifestavano CONTRO il governo, non sono d'accordo. I nostri sottosegretari non sono mai andati a manifestazioni che fossero ANTIGOVENRATIVE, ma sempre a manifestazioni sui contenuti che fossero trasversali rispetto alla scelta di aderire o menoa l governo. L'unico caso eclatante di manifestazione pacifista che ha inserito una piattaforma che chiedeva esplicitamnte una scelta antigovernativa é stata quella del giugno scorso a Roma per la visita di Bush alla quale tutta la sinistra arcobaleno facendo iuna scelta sofferta e complessa non ha aderito organizzando un sit in alternativo.
Abbiamo il diritto di scendere in piazza e fare pressioni e cercare di convincere il PD di una cosa, anche perché molti elettori del Pd in certi casi erano d'accordo con noi. Questo vuol dire manifestare contro il governo? Secondo me NO, noi siamo sempre andati dicendolo chiaramente anche in platee dove questo nonc i ha certo attirato simpatie come a Vicenza o in cais analoghi. i membri dei centri sociali che l'8-9 dicembre sono venuti a roma a contestare la sinistra arcobaleno lo hanno fatto proprio perché ci rifiutavamo di accettare di trasformare battaglie sui contenuti in battaglie antigovernative.
Siamo andati in piazza a dire che secondo noi il govenro sbagliava ma poi in parlamento siamo sempre stati leali, anche sottolineo, su cose non incluse minimamente nel programma dell'Unione.
Se qualcosa non é nel programma ci si trova e si elabora un aposizione comune che sarà ovviamente molto più vicina alla vostra per motivi di peso elettorale ma che deve essere un compromesso, non che si fa totalmente la vostra posizione. A rapporti di forza invertiti, pensateci con onestà, avreste accettato molti meno compromessi di noi, e se siete onesti lo riconoscerete.
Ficnhé votiamo allineandoci fedelmente forse ci si potrbebe concedere di dire al nostra e provare a convicere il paese della nostra posizione....
Considerando anche che il PD faceva la stessa cosa, solo che avendo più spazi televisivi e una diversa cultura preferiva non scendere in piazza.
Una coalizione prevede una forma di dialettica...

Abbiamo accettato la richiesta, a mio parere inutile come ho spiegato, di non far manifestare i ministri, se poi accettavamo anche i sottosegretari ci dicevate che anche i parlamentari e poi nessuno, dai ragazzi siamo seri... io il 20 ottobre non ho visto 1 milione di persone scendere in piazza contro il govenro gli antigovernativi NON CI SONO NEANCHE VENUTI

Se pensate che il PD non ha detto NULLA ai ministri che sono andati al Family Day, quella sì un'iniziativa chiaramente antigovernativa....organizzata dalla Destra....

Sul welfare, i lavoratori hanno votato all'80% il protocollo ma dubito che uno solo di loro avrebbe avuto problemi se avesse ottenuto di più di quanto discusso. Su quella questione Pagliarini aha eleaborato una posizione comune votata da TUTTI i membrid ella commissione lavoro del centrosinistra, vi sembra un ricatto? E' stato un ricatto quellod i Dini che ha chiesto di modificare la posizione elaborata assieme dopo tanto lavoro perché altrimenti lui se ne andava. Abbiamo fatto come voleva dini e nonostante questo noia bbiamo votato al fiducia a Prodi e Dini No.

Sulla volontà di distinguersi di certi partiti, sono d'accrodissimo, su questo riconosco errori madornali fatti dai nostri leader e deputati. Ma non solo dai nostri, anche dal PD, singoli leader e massimi dirigenti, Veltroni compreso.
Sono sempre stato favorevole a fare una sorta di camera di consultazione o un coordinamento permanente per coordinarsi prima di uscire a dire cazzate sulla stampa,ma questo DEVE VALERE PER TUTTI.
Nella mia città siamo stati noi della sinsitra arcobaleno a provare a fare riunioni dei giovani dell'intero centrosinistra per tentare di dare una base sociale reale a questa alleanza e a farla radciare nel territorio e sono stati i giovani di margherita e Ds che invitati più volte non si sono fatti vedere.
Nel mio quartiere io ho provato a proporre ai consiglieri del centrosinistra di fare qualche riunione di coalziione per far incontrare tutti i militanti delle diverse forze politiche e i consiglieri del PD(della sinistra arcobaleno ce ne é solo uno) hanno sempre ignorato l'idea...


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 07, 2008 16:06 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 6371
spock~} ha scritto:
Sui sottosegretari che manifestavano CONTRO il governo, non sono d'accordo. I nostri sottosegretari non sono mai andati a manifestazioni che fossero ANTIGOVENRATIVE, ma sempre a manifestazioni sui contenuti che fossero trasversali rispetto alla scelta di aderire o menoa l governo. L'unico caso eclatante di manifestazione pacifista che ha inserito una piattaforma che chiedeva esplicitamnte una scelta antigovernativa é stata quella del giugno scorso a Roma per la visita di Bush alla quale tutta la sinistra arcobaleno facendo iuna scelta sofferta e complessa non ha aderito organizzando un sit in alternativo.
Abbiamo il diritto di scendere in piazza e fare pressioni e cercare di convincere il PD di una cosa, anche perché molti elettori del Pd in certi casi erano d'accordo con noi. Questo vuol dire manifestare contro il governo? Secondo me NO

Dunque... la domanda è "manifestare contro il governo con qualche lieve distinguo rispetto a manifestazioni ancor più violentemente antigovernative vuol dire manifestare contro il governo?" e la tua risposta a questa domanda che ti fai da solo è "secondo me no". Su questa basi di totale disconoscimento della realtà mi pare difficile portare avanti anche solo accademicamente l'ipotesi di una alleanza organica.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010