Oggi è mar lug 17, 2018 02:09 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Sinistra:I leader chiedono a Veltroni confronto entro 48 ore
MessaggioInviato: mar feb 05, 2008 23:52 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 4697
[b][b]SINISTRA: LEADER CHIEDONO A VELTRONI CONFRONTO ENTRO 48 ORE[/b][/b]

Roma, 5 feb. (Adnkronos) -

I leader della sinistra Arcobaleno, che sono riuniti da questo pomeriggio a Montecitorio, chiederanno al Pd e a Walter Veltroni un incontro per un confronto programmatico in tempi strettissimi, si ipotizza entro 48 ore. E' questa la linea che sta emergendo nella riunione che e' iniziata poco dopo le 17 e che e' stata convocata per fare il punto sugli scenari elettorali in vista per la Cosa rossa.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sinistra:I leader chiedono a Veltroni confronto entro 48
MessaggioInviato: mar feb 05, 2008 23:59 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 1911
gi.bo. ha scritto:
[b][b]SINISTRA: LEADER CHIEDONO A VELTRONI CONFRONTO ENTRO 48 ORE[/b][/b]

Roma, 5 feb. (Adnkronos) -

I leader della sinistra Arcobaleno, che sono riuniti da questo pomeriggio a Montecitorio, chiederanno al Pd e a Walter Veltroni un incontro per un confronto programmatico in tempi strettissimi, si ipotizza entro 48 ore. E' questa la linea che sta emergendo nella riunione che e' iniziata poco dopo le 17 e che e' stata convocata per fare il punto sugli scenari elettorali in vista per la Cosa rossa.


Negativo.

Invece cercare l'asse con Italia dei Valori, Radicali, Socialisti di Boselli, eventuali laici centristi o di Forza Italia delusi dalla destra.

Saluti Perrynic


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sinistra:I leader chiedono a Veltroni confronto entro 48
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 01:23 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 4697
perrynic ha scritto:
gi.bo. ha scritto:
[b][b]SINISTRA: LEADER CHIEDONO A VELTRONI CONFRONTO ENTRO 48 ORE[/b][/b]

Roma, 5 feb. (Adnkronos) -

I leader della sinistra Arcobaleno, che sono riuniti da questo pomeriggio a Montecitorio, chiederanno al Pd e a Walter Veltroni un incontro per un confronto programmatico in tempi strettissimi, si ipotizza entro 48 ore. E' questa la linea che sta emergendo nella riunione che e' iniziata poco dopo le 17 e che e' stata convocata per fare il punto sugli scenari elettorali in vista per la Cosa rossa.


Negativo.

Invece cercare l'asse con Italia dei Valori, Radicali, Socialisti di Boselli, eventuali laici centristi o di Forza Italia delusi dalla destra.

Saluti Perrynic


Che sia negativo o positivo, non sono in grado di dirlo sopratutto da come si stanno mettendo le cose pure nel centrosinistra. Sta' di fatto che se andremo divisi ancora piu' difficile sara' la corsa per tutto il centro-sinistra.

Chissa' perche' la CDL trova sempre l'unione nei momenti difficile e noi sempre a dividerci?

Se la passata esperienza ha dato esito negativo non e'stato forse per la sua disomogeneita'?

Non e' forse stato l'aver creato una coalizione che passava dai vari Dini, Mastelle e altri, passando per i vari Rossi, Ferrando e Caruso etc..etc..?

Ma forse quello che ora mi stai facendo capire e' che sarebbe preferibile una sterzata verso il centro e quindi tentare di scegliere alleanze diverse trovandole in quella parteche voi chiamate moderata(???)che sta' nell'UDC, Di Pietro e parte dell'elettorato della CDL che non sopporta piu' l'arroganza del sua capo. Attenti, pero' che l'arroganza e' una cosa e ben diverso e' una linea politica.

Possiamo disfarci di un arrogante ma di questo, nel suo ex elettorato, rimarrebbe il suo pensiero politico, e quindi che avreste risolto?

Avreste formato una coalizione che non sa ne di pesce ne di carne e avreste rifatto un partito gia'vecchio che sa di fotocopia.
Probabilmente con qualche spruzzo di rosèe, ma di questi tempi e' assai poca cosa. Ben altro ci vuole!

Chissa perche dall'altra parte in questi momenti si trovano sempre uniti? Che siano diventati tutti pazzi o stiamo noi vaneggiando?

Oppure, altra ipotesi sulla quale sono pu' propenso, non e' che il PD senta la necessita' di contarsi sia come peso in percentuale che come linea politica?.

In parole povere, non e' che si voglia vedere quale sara' il peso elettorale delle varie(?)componenti politiche che lo compongono?

Forse questo potra' sembrarti strano, ma in questo momento all'interno del PD ci sono battaglie che le correnti della ex DC nulla hanno a vedere a confronto.

Battaglie politiche a favore di uno o dell'altro candidato per poltrone che poi significherebbe linea politica.

Dalle mie parti in Veneto, questo e' gia iniziato e io ne sono testimone pioche' lettere in tal senso(con carta portante logo DS) mi sono gia' pervenute.

Quindi, Peerrynic, non ho niente da dire per quanto riguarda la decisione sulla scelta di andare da soli, se questo vuoldire "contarsi politicamente "all'interno del PD mentre avrei delle forti obiezioni se tutto cio' fosse stato deciso per poter avere qualche chance politica in piu' e quindi dar del filo da torcere al Cavaliere.

A tale proposito prendo l'occasione per inserire un commento preso da WWW.CENTOMOVIMENTI.COM del 5 febbraio:

[b]Centrodestra unito in vista del voto. La sinistra invece si spacca[/b]

La coalizione di centrodestra molto probabilmente si presenterá unita alle prossime elezioni, con Silvio Berlusconi candidato premier riconosciuto da tutti i partiti (anche se l'Udc sembra non sopportare oltre la leadership del Cavaliere).

Rischia invece di spaccarsi in mille pezzi il centrosinistra, reduce di una esperienza unitaria che per l'ennesima volta si è rivelata un fallimento.

Il Partito Democratico - il maggior movimento del centrosinistra - ha deciso che si presenterá al voto da solo, anche se non esclude del tutto alleanze con i socialisti e con l'Italia dei Valori (ma Antonio Di Pietro nel frattempo annuncia che il suo partito non stipulerá alleanze).

La sinistra radicale si stacca quindi dall'ala moderata della coalizione, e rischia anche una frattura interna tra i quattro partiti che la compongono. Negli scorsi giorni Rifondazione Comunista, Verdi, Comunisti Italiani e Sinistra Democratica avevano pensato ad una lega che candidasse Fausto Bertinotti come candidato premier, ma nelle ultime ore il progetto si è fatto sempre piú improbabile.

Nascerá inoltre un nuovo movimento di centro, un ennesimo partito nel giá complicatissimo sistema politico italiano. Il suo leader potrebbe essere Savino Pezzotta, che potrebbe contare sull'appoggio dell'Udeur e di quei membri dell'Udc che ultimamente si sono staccati dal partito di Pier Ferdinando Casini. E si è parlato anche di una possibile alleanza con l'Italia dei Valori.



Un salutone


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Sinistra:I leader chiedono a Veltroni confronto entro 48
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 10:11 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 6
perrynic ha scritto:
gi.bo. ha scritto:
[b][b]SINISTRA: LEADER CHIEDONO A VELTRONI CONFRONTO ENTRO 48 ORE[/b][/b]

Roma, 5 feb. (Adnkronos) -

I leader della sinistra Arcobaleno, che sono riuniti da questo pomeriggio a Montecitorio, chiederanno al Pd e a Walter Veltroni un incontro per un confronto programmatico in tempi strettissimi, si ipotizza entro 48 ore. E' questa la linea che sta emergendo nella riunione che e' iniziata poco dopo le 17 e che e' stata convocata per fare il punto sugli scenari elettorali in vista per la Cosa rossa.


Negativo.

Invece cercare l'asse con Italia dei Valori, Radicali, Socialisti di Boselli, eventuali laici centristi o di Forza Italia delusi dalla destra.

Saluti Perrynic


io trovo invece che sia positivo, se non altro il fatto che la sinistra parli con una voce sola è un buon segno, mentre prova a contare le forze politiche che hai citato dopo: IdV (1), Radicali (2), Socialisti di Boselli (la specifica mi fa pensare che ahimè ce ne siano anche degli altri... 3), eventuali laici centristi o delusi (4, 5, etc.); voglio dire insomma che serve semplicità e chiarezza, presentarsi da soli alle elezioni (molto positivo) non deve pregiudicare il dialogo con le forze più affini al PD, e la sinistra spero sia una di quelle.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 17:49 pm 
Grande atto di coraggio dei leader della sinistra di proporre un alleanza al Pd, dopo tutto quello che é successo.
Facendolo si sono esposti alle accuse di Turigliatto e della sua nascente cosa rossissima che ci accuserà di moderatismo e presentando un simbolo con uan grossa falce e martello dirà di votare epr lui e non epr la Sinistra Arcobaleno.
Facendolo si sono esposti alle critiche di tantissimi militanti insoddisfatti che vorrebbero andare da soli come propone Veltroni.

Di fronte a questo Veltorni, senza neanche sentire gli organismi del suo partito ha risposto un secco NO a qualunque intesa anche parziale.

E' proprio proprio indispensabile dare a Berlusconi una maggioranza schiacciante al Senato?
Non potremmo tentare almeno di combattere UNITI invece che servire il paese ai farabutti della Casa delle Libertà senza nemmeno combattere.

Mai avrei pensato che Veltroni sarebbe caduto così in basso. Non ero d'accordo con lui ma non pensavo che si spingesse a questi livellid i integralismo e rifiuto di ogni confronto. E' peggio di Bertinotti nel 1998-2002, che almeno nel 2001 aveva UNILATERALMENTE fatto una desistenza nei collegi maggioritari della camera per favorire l'ULIVO, senza nulla in cambio.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 17:53 pm 
Grande atto di coraggio dei leader della sinistra di proporre un alleanza al Pd, dopo tutto quello che é successo.
Facendolo si sono esposti alle accuse di Turigliatto e della sua nascente cosa rossissima che ci accuserà di moderatismo e presentando un simbolo con uan grossa falce e martello dirà di votare epr lui e non epr la Sinistra Arcobaleno.
Facendolo si sono esposti alle critiche di tantissimi militanti insoddisfatti che vorrebbero andare da soli come propone Veltroni.

Di fronte a questo Veltorni, senza neanche sentire gli organismi del suo partito ha risposto un secco NO a qualunque intesa anche parziale.

E' proprio proprio indispensabile dare a Berlusconi una maggioranza schiacciante al Senato?
Non potremmo tentare almeno di combattere UNITI invece che servire il paese ai farabutti della Casa delle Libertà senza nemmeno combattere.

Mai avrei pensato che Veltroni sarebbe caduto così in basso. Non ero d'accordo con lui ma non pensavo che si spingesse a questi livellid i integralismo e rifiuto di ogni confronto. E' peggio di Bertinotti nel 1998-2002, che almeno nel 2001 aveva UNILATERALMENTE fatto una desistenza nei collegi maggioritari della camera per favorire l'ULIVO, senza nulla in cambio.


Top
  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010