Oggi è mar lug 17, 2018 02:07 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 32 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Sono terrorizzati, è un buon segno
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 22:54 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 2
Diliberto dice che quella di Veltroni è una decisione "drammatica". Buon segno: stanno cominciando a capire che gli manca l'ossigeno delle liste accorpate e delle elezioni comode comode a spese degli altri, con i tappeti rossi stesi sotto i loro piedi dagli altri.
Fuori Diliberto, Bertinotti, Dini, Follini, Giordano, Di Pietro, e compagnia lamentante, gaudente e pranzante.
Sono convinto che se Veltroni "tiene" la posizione e la decisione, i cari amici e compagni raccoglieranno i voti solo delle loro parrocchiette, ma migliaia di italiani apprezzeranno la pulizia e la trasparenza, si capirà chi ci sta e da che parte sta.
Se poi il "parolaio rosso" che già fece cadere il primo governo Prodi la smette di dare lezioni fuori tempo di marxismo vetero-leninista (salvo a garantirsi poltrone e prebende), entra in coalizione "zitto e mosca", come un qualunque militante. con espressa garanzia che nessuna poltrona gli sarà assegnata, allora si faccia avanti, c'è da lavorare, non da parlare.
Idem il caro Di Pietro, con il suo falso pragmatismo.
Idem Boselli, che insegue un sogno morto con Lombardi e ammazzato già morto da Craxi.
Meglio da soli che mal accompagnati da famelici compagni di viaggio.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 07, 2008 12:35 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 31
In effetti concordo perfettamente! Il PD vuole rappresentare il centrosinistra: non il centro, non la sinistra, ma la sintesi politica di due tradizioni, che, nonostante ciò che si crede, hanno molto in comune!
Non rappresenta la "fine" della vocazione di "sinistra", bensì un ulteriore passo avanti: il PD vuole racchiudere in sè la sinistra ed il centro. Cosa rimane ai margini? Da un lato Dini e Mastella, che rappesentano rispettivamente i liberali e....non so bene che altro. Dall'altra la sinistra RADICALE, ovvero una sinistra estrema, ma non per questo migliore di quella moderata. Mi chiedo: cosa giova più agli operai, ai poveri, agli emarginati? una sinistra radicale di minoranza o una sinistra dinamica, moderna di governo?
Buon tutto a tutti


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 07, 2008 13:07 pm 
agli operai, agli immigrati e agli emarginati, ora come sempre giova una SINISTRA UNITA!!
non divisa tra PD e Sinistra Arcobaleno. Una sinistra che faccia una sintesi delle due posizioni.

NOI, molto a malincuore con un sacrificio notevole abbiamo sempre VOTATO anche la missione in Afghanistan.
Che comrpomesso può esserci sulla missione in afghanista?
Quello trovato nel Programma dell'Unione: ovvero criteri precisi e seri per la partecipazione dell'ITalia ad una missioen all'estero criteri che sono soddisfatti dalla missioen in Libano e che non lo sonoa ssolutamente da quella in Afghanistan.
Noi la abbiamo votata perché ci era stato promesso che si sarebbe lavorato per modificare la natura della missione aderendo progressivamente a quei criteri, si era promessa la conferenza di pace, si era promessa una missione di monitoraggio sulle missionia ll'estero con partecipazione della società civile. Dove é finito tutto questo? Si erano stabilite delle regole e dei paletti sulla missione, che fine hanno fatto?

Questo é l'accordo che avevasmo accettato, anche se a fatica e abbiamo semrpe rispettato, é semmai il governo che su questo si é allontanato dalla linea stabilita che avevamo definito e nonostante ciò non é mai mancato il voto della Sinistra Arcobaleno, con l'eccezione di Turigliatto (subito espulso) e Rossi (espulso già in precedenza dal PDCI)

Leggete Afgana.org dove c'è un documento molto serio che moltissimi dei nsotri hanno sottoscritto e che può rappresentare un punto di partenza per una posizione comune o Peacereporte.net dove si parla quotidianamente dell'andamento della missione in afghanistan che viene ignorata dai media italiani.


La nostra posizione non é assolutamente quella di abbandonare il paese ai talebani come sostiene una marea di gente che non ha MAI letto un nostro comunicato o un volantino in proposito, leggete afgana.org o il sito di Agnoletto con il resoconot del suo viaggio in afghanistan e delle richieste della società civile afghana in particolare della RAWA l'associazioen delle donne Afghane e sentite quali sono le nostre posizioni.....poi se ne parla


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 03:54 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 5
Matte87 ha scritto:
Sono andato a dare un'occhiata ai risultati delle Politche del 2006 e mi sono reso conto che se il Pd va da solo è soggetto ad una debacle. Questo è un dato di fatto.


1. Non importa se si perde. Meglio perdere bene (e avere un terreno solido su cui ricostruire) e che vincere male (e logorarsi nel giorno dopo giorno senza riuscire a governare). Ormai la zavorra va scaricata per sempre. Se cadono le giunte locali non importa, anzi meglio. Anche a livello locale, sarebbe bene arieggiare un po' le stanze, perdere i governi inconcludenti, tendenti al carrozzoni, esercitare una leadership decisa dove si è al governo, senza sudditanze, ricostruire e rendersi credibili dove si è all'opposizione.

2. Non è affatto detto che si perda. La mossa del cavallo di andare soli è spiazzante. All'inizio la destra non ci credeva e già alludeva ai soliti giochetti. Non gli pareva vero. Poi hanno realizzato in che pasticcio stavano finendo. Il PD la vera, grande novità, loro abbarbicati al vecchio. A una coalizione pachidermica, un candidato premier ultrasettuagenario, alla sua quinta candidatura da premier. La scena è tornata tutta ad illuminare Veltroni, i pasticci del governo Prodi già quasi dimenticati. Tra due mesi non li ricorderà più nessuno. Inoltre gli italiani sanno che le elezioni (una seccatura di cui non sentivano il bisogno) le ha desiderate opportunisticamente e pervicacemente Berlusconi, e la cosa appare molto strumentale e poco vicina all'interesse generale.

Veltroni, presentandosi da solo a rischio di una severa sconfitta, offre una praticabile alternativa che garantisce governo coeso, stabile e compatto.

Insomma: una slavina sta per abbattersi sul centrodestra. Queste elezioni le vince il PD, il momentum ce l'ha Veltroni e si tratta solo di farlo lievitare, farlo esplodere via via che ci si avvicina al giorno cruciale.

Questo nella CdL cominciano a capirlo, cominciano a realizzare la boiata che han fatto a voler forzare le elezioni, con tutta questa fretta (altro messaggio d'insicurezza). E ora cercano di correre ai ripari, ma sono nel panico e probabilmente combineranno una serie di pasticci.

Le cose si mettono bene.

Mi raccomando: bisogna parlare di vittoria, mostrarsi pronti a vincere, nessun sentorie di rassegnazione o di opposizione.

Paolo Francini

httP://rigaEsconquasso.ilcannocchiale.it


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: ... e la nostra trave nell'occhio ( la Binetti?!)
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 09:36 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 1
Ho partecipato con entusiasmo a tutte le fasi che ci hanno portato a questo approdo. Tutte le primarie fino alle primarie locali di Spezia dello scorso 3 febbraio ... ma la Binetti no!

Non riesco a capire come possa trovare spazio in questo partito quel radicalismo che al pari di quello di Turigliatto spacciano coerenza per protagonismo: se si è eletti in un partito si può promuovere un dibattito interno e poi magari ci si può anche dimettere ( dal partito e dalla camera per la quale gli elettori di quel partito hanno votato). Certo non si può stare dentro e fuori a secondo dei momenti.
Ora non mi riconosco nè nelle idee della Binetti nè nel suo modo di imporle e allora vale anche per me la stessa regola per cui un partito dova "abita" la Binetti non può essere il mio partito.
Togliamoci le nostre travi e poi passiamo alle pagliuzze


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 13:37 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 31
BUON TUTTO A TUTTI!
La scelta di correre da soli ha sparigliato le carte! Adesso anche a destra si prova a fare lo stesso, ma con più fatica! Non so se correre da soli ci porterà alla vittoria (purtroppo temo di no), né credo che l'importante sia misurare la scelta in termine di risultati. Credo che sia, ancora una volta, una questione di INDIRIZZO che si vuol dare al PD: se ricordiamo l'assunto fondamentale per cui il pd E' il centrosinistra, allora si può vedere la chiusura alla Cosa Rossa come un'operazione di coerenza. Non serve avere un partito di centro ed uno di sinistra radicale, occorre piuttosto avere un UNICO partito, di centroinistra, in cui sia facile riconosecrsi, indipendentemente dalle logiche di appartenenza. Mi riconosco nel PD, in quel ramoscello di ulivo, ma non mi lego ai DS, alla margherita, a questo o a quello: sto nel centrosinistra e lì mritengo di identificarmi


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 14:12 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:08 pm
Messaggi: 8
Buongiorno a tutti. è la prima volte che partecipo ad una discussione, ma vorrei esprimere il mio pensiero. Si è lodevole voler andare da soli alle elezioni, ma temo le contromosse della parte avversa. Berlusconi non mi dà fiducia, ma non è da sottovalutare. Temo che si consegni il paese alla destra così facendo. Vedrei bene condividere un programma, vedrei bene inserire più donne nelle liste, vedrei bene inserire nomi nuovi. Comunque qualsivoglia siano le decisioni del partito,sono partecipe, come sono stata partecipe alle consultazioni del 14 ottobre ( peraltro la mia data di nascita, un segno?)Perchè escludere una condivisione con Di Pietro e Bonino?
Buon lavoro


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 17:19 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 31
Io vedo bene come dicevo, un allargamento a tutti coloro che vogliono condividere l'esperienza del PD (che è di centrosinistra). Ma se davvero hanno progammi così simili...che sciolgano il partito ed entrino nel pd, altrimenti si aumenta la frammentazione e siamo da capo...
BUON TUTTO A TUTTI...e grazie sempre per i contributi! Siete grandi!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 17:31 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 8
non capisco su che basi si possa definire il pd un partito di centro sinistra invece che un partito di CENTRO.
se siete in buonafede vi dico pensateci dell'altro, sennò...


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 17:31 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 8
non capisco su che basi si possa definire il pd un partito di centro sinistra invece che un partito di CENTRO.
se siete in buonafede vi dico pensateci dell'altro, sennò...


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: X matte87
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 19:01 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 499
Ma guarda che se ci si ripresentasse per l'ennesima volta con la stessa alleanza sarebbe il modo migliore per tornare a perdere.Secondo me bisogna avere una visione più ampia e a lungo termine:il pd deve assumersi la responsabilità di avviare il cambiamento del quadro politico italiano,semplificandolo e rendendolo più efficiente e utile per i cittadini;visto che con la stessa alleanza si perderebbe di sicuro tanto vale andare da soli e incominciare ad allargare l'orizzonte del pd oltre che i suoi consensi,costruendo le basi perchè tra qualche anno,con una nuova legge elettorale che faccia scomparire i nanetti,il pd raccolga da solo la maggioranza dell'elettorato!
Non sì può più perdere tempo,è ora di agire!
Da democratico rispetto comunque la tua opinione anche se non la condivido!
Ciao


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun feb 11, 2008 12:03 pm 
Come volevasi dimostrare....

Dopo aver detto che non bisognava fare una coalizione con noi della Sinistra Arcbaleno con il solo collante di battere Berlusconi (il che non era vero c'era ben altro)
adesso cominciate a proporre una legge elettorale che faccia scomparire i NANETTI!!!
QUALI NANETTI, la Sinistra Arcobaleno se va male male prenderà l'8% e sarà il terzo partito italiano...
E voi volete prendervi al maggioranza senza convincere la maggioranza ma eliminando le alternative d'autorità con uan legge elettorale antidemocratica con cui i nostri elettori saranno costretti a votare per voi solo per il voto utile senza avere la minima possibilità di esprimere le proprie reali preferenze. Meno Male che questo nuovo partito si chiama DEMOCRATICO!!!
Cosa ci sia di democratico in questi progetti non lo so....

Per Alb_Pd
Cita:
se ricordiamo l'assunto fondamentale per cui il pd E' il centrosinistra, allora si può vedere la chiusura alla Cosa Rossa come un'operazione di coerenza

C'è solo un piccolo problema IL PD NON E' IL CENTROSINISTRA. Alle ultime elezioni del 2006 il PD rappresentava i 3/5 dei voti del centrosinistra. Io ho lavorato da quando prima di poter votare per questo centrosinistra e non mi riconosco minimamente nel PD. Il centrosinistra é un'alleanza larga tra PD, Sinistra e altri, tante persone che hannos udato speso soldi, tempo ed energie per creare un progetto di governo. Voi avete deciso di voler chiudere questa esperienza, io sono covninto che sia un errore madornale ma é una vostra scelta. Fate pure, ma almeno non presentatevi come IL CENTOROSINISTRA....


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun feb 11, 2008 12:05 pm 
Come volevasi dimostrare....

Dopo aver detto che non bisognava fare una coalizione con noi della Sinistra Arcbaleno con il solo collante di battere Berlusconi (il che non era vero c'era ben altro)
adesso cominciate a proporre una legge elettorale che faccia scomparire i NANETTI!!!
QUALI NANETTI, la Sinistra Arcobaleno se va male male prenderà l'8% e sarà il terzo partito italiano...
E voi volete prendervi al maggioranza senza convincere la maggioranza ma eliminando le alternative d'autorità con uan legge elettorale antidemocratica con cui i nostri elettori saranno costretti a votare per voi solo per il voto utile senza avere la minima possibilità di esprimere le proprie reali preferenze. Meno Male che questo nuovo partito si chiama DEMOCRATICO!!!
Cosa ci sia di democratico in questi progetti non lo so....

Per Alb_Pd
Cita:
se ricordiamo l'assunto fondamentale per cui il pd E' il centrosinistra, allora si può vedere la chiusura alla Cosa Rossa come un'operazione di coerenza

C'è solo un piccolo problema IL PD NON E' IL CENTROSINISTRA. Alle ultime elezioni del 2006 il PD rappresentava i 3/5 dei voti del centrosinistra. Io ho lavorato da quando prima di poter votare per questo centrosinistra e non mi riconosco minimamente nel PD. Il centrosinistra é un'alleanza larga tra PD, Sinistra e altri, tante persone che hannos udato speso soldi, tempo ed energie per creare un progetto di governo. Voi avete deciso di voler chiudere questa esperienza, io sono covninto che sia un errore madornale ma é una vostra scelta. Fate pure, ma almeno non presentatevi come IL CENTOROSINISTRA....


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun feb 11, 2008 12:11 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 6371
spock~} ha scritto:
Come volevasi dimostrare....

Dopo aver detto che non bisognava fare una coalizione con noi della Sinistra Arcbaleno con il solo collante di battere Berlusconi (il che non era vero c'era ben altro)
adesso cominciate a proporre una legge elettorale che faccia scomparire i NANETTI!!!
QUALI NANETTI, la Sinistra Arcobaleno se va male male prenderà l'8% e sarà il terzo partito italiano

Qui c'è un errore basilare di logica. Se è vero, come è vero, che la SA non sarà un "nanetto" perché sarà un partito che aspira a superare il 10%, perché mai dovresti preoccuparti se qualcuno propone una legge elettorale che faccia scomparire i nanetti, cioè i partiti dell'1% e dintorni che infestano il nostro panorama politico per scopi tutt'altro che nobili?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun feb 11, 2008 14:42 pm 
E' proprio questo il problema: io non mi "preoccupo" per le leggi che cancellano i nanetti. Ma queste proposte che giravano erano orientate a ben altro...

Personalemnte non sono un fan degli sbarramenti, se studi un po' di sistemi elettorali vedi che si rischia di creare un p' di immobilismo nel sistema politico ad esempio in austria grazie allo sbarramento il partito liberaldemocratico é scomparso. Erano circa su quella cifra la prima volta che si sono rersentati (dopo aver molalto giustamente haider) quindi le votle successive, nonostante un appoggio potenziale sopra la soglia gli elettori non li hanno votati per paura di "sprecare" il proprio voto...

Comunque su sbarramenti del 5% non faccio certo le barricate, ci sono svariati apesi dove ci sono sistemi simili e delle democrazie funzionanti. Potendo scegliere metterei uno sbarramento più basso ma sinceramente in un'ottica di compromesso lo accetterei.
Non nego che alcuni leader dei partitini non del tutto convinti della Sinistra arcobaleno (che comunque ora é una certezza per tutti) volevano conservare libertà di manovra. a parte che un conto é chiedere a verdi-pdci e sd di rinunciare al potere di ricatto (concettoc he secondo me é un po' complicato e non coem viene di solito descritto) un altra cosa é chiedergli di essere d'accordo alla loro totale cancellazione..

Ma il problema é un altro. La bozza bianco o la legge che uscirebbe dla referendum non danneggiano solo i piccoli partiti, assolutamente no, daneggaino tutti i partiti tranne i primi due.
Perché in sistemi del genere se vuoi dare un voto che serva a qualcosa per decidere chi governerà il paese sei obbligato a votare per uno dei primi due partiti, anche se il terzo ha il 10% come la sinistra arcobaleno (8-11% é una forbice ragionevole per il nsotro risultato). Ogni volta che io parlerò con un elettore lui mi risponderà: hai ragione ma é un voto sprecato così vince berlusconi..e avrà ragione.
Queste leggi impongono un elemento inaccettabile: che due liste devono fondersi o essere nemiche, non é possibile fare alleanze prima del voto.
Inoltre in entrambi i casi nessuno vieta ai partitini centirsti di continuare l'attuale azioen di ricatto in quanto non hanno solo come noi di sinsitra la scelta di andare da soli, ma anche quella di andare a destra.
Cosa ipedirebbe con la bozza bianco o il refernedum a Dini di fare quello che ha fatto, o a Fisichella? Niente di niente si fanno eleggere nel PD e poi passano nel PDl o vice versa.

Il potere di ricatto dei piccoli partiti é assolutamente presente.

L'unico modo di impedire i ricatti é fare un sistema che dia una maggioranza stabile a chi vince imponendo però alla coalziione vincitrice di avere un certo livellod i consenso, non come nel rEgno Unito dove alle ultime elezioni il govenro ha avuto la maggioranz aassoluta dei seggi con il 65% della popolazione che hanno votato cotnro di esso. Sono questioni di democrazia basilare.

La PAlermi capogruppo verdi-pdci al senato ha presentato una proposta in commissione che riprendeva la bozza chiti, proposta dle govenro bocciata per l'indisponibilità di alcuni del PD. Una legge basata sulla legge regionale che garantisce governabilità, niente ricatti ma anche rappresentanza, tutela minima per i partiti fuori dalle coalizioni (con il voto disgiunto) e rispetto delle diversità interne alle coalizioni che si suddividono i seggi in modo propozionale ai voti ricevuti.

Perché non si poteva fare una cosa dle genere?

Il problema era che non c'erano solo alcuni leader dei aprtitini che volevano ilpotere di ricatto, ma anche alcuni dle PD che volevano far euna legge solo epr favoriree il PD indipendentemente da tutto il resto.


Top
  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 32 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010