Oggi è dom set 24, 2017 06:50 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: programma elettorale aperto
MessaggioInviato: lun feb 04, 2008 13:16 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 13
Alcuni piccoli suggerimenti per il programma elettorale:
Innanzituto fissare pochi obiettivi precisi, ma "misurabili", da raggiungere in 5 anni su: produzione energia rinnovabile; diminuzione trasporto su gomma; abbattimento debito pubblico; liberalizzazioni; durata dei procedimenti penali e civili.

Poi ci si impegni senza indugi al rinnovo e alla semplificazione della vita e della prassi politica prevedendo ad esempuo: l'abolizione delle provincie e delle comunità montane; l'abolizione del Senato; potenziamento e semplificazione dello strumento referendario; delegificazione massiccia.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun feb 04, 2008 17:24 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 111
ma le nostra proposte le scriviamo qui in questo forum attivita redazionale


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar feb 05, 2008 23:44 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 13
Non sarebbe il caso di aprire un forum specifico sul programma elettorale? Magari raccogliere una serie di proposte e metterle telematicamente ai voti? Troppo utopico? o troppo democratico? Che ne dice il moderatore?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: programma elettorale aperto
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 00:19 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 5
sono d'accordo, gli italiani hanno bisogno di vedere all'orizzonte un'Italia realmente rinnovata: quindi ci vuole una campagna forte, basata su un programma di rottura su molte questioni su cui da tempo non si decide. Alcuni temi sono molto popolari (es. l'abolizione delle Provincie e il fortissimo ridimensionamento delle comunità montane, così come il taglio del numero dei parlamentari e il concreto abbattimento dei loro privilegi-agi) e in qualche caso possono anche mettere in difficoltà il fronte avversario. Ma credo che per i primi 100 giorni si dovrà fare proposte shock sui privilegi delle tante picoole e grandi caste (le professioni, i criteri di selezione dei docenti universitari, ecc.). Insomma bisogna dare un segno della volontà di rigirare come un calzino il Paese, nella direzione della modernizzazione e dell'equità sociale. In questo quadro sarà fondamentale mobilitare l'enorme bacino di giovani, una delle parti più deboli e disilluse del Paese, che ha bisogno di cambiamenti concreti e attenzione reale alle proprie difficotà quotidiane. Non bisogna ripetere gli errori del patto sul Welfare che ha di fatto riservato molte più attenzioni e risorse ai lavoratori vicini ala pensione.
Infine un grande ricambio dei nostri rappresentanti al parlamento potrà essere il segno d un partito che vuole davvero cambiare rinnovandoin profondità la propria classe dirigente che in diversi casi ha fallito alla prova del governo nazionale e locale (cfr. il caso Campania): proprio oggi che la legge elettorale impone le liste stabilite dalle segreterie dei partiti, il PD dovrà fare uno sforzo straordinario per coinvolgere i suoi simpatizzanti nela scelta delle cosiddette liste bloccate, spingendo per un forte ricambio e sostegno alle candidature femminili. Selte verticistiche sarebbero contraddittorie con lo spirito democratico che deve pervadere ogni decisioe fondamentale del partito.
Stesso discorso vale per la predisposizione del programma: pur in presenza di tempi stretti occorre favorire un processo di confronto con i simpatizzanti del partito per e qualche meccanismo di validazione del programma. Visto che nel PD convivono anime in parte diverse occorrerà lavorare innanzitutto all'interno per fare chiarezza e fare proposte nette e condivise da tutti.
Diamo dentro tutti e buona campagna elettorale.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer feb 06, 2008 16:44 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 111
campagna eletorale:per me e prioritario che immediatamente vengano stabiliti i concorsi oviamente seri all'interno del publico in particolare nell'istruzione corsi che andrebbero ripetuti tutti gli anni il grado di ignoranza di molti prof e a dir poco raccapriciante e poi basta con i dipendenti statali che di diritto passano il lavoro legalmente in eredita al figlio anche a me spetta il posto a l'enel mi sta già aspettando ma io per una questione morale rifiuttero la proposta del'enel non si entra nel publico perche figlio di un ex dipendente ma solo per merito ed è ora che lo stato proveda dunque dico basta alle caste sia quelle di alto livello come i dirigenti ma anche ai semplici dipendenti.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010