Oggi è dom lug 22, 2018 20:39 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Alle primarie vincono i bengalesi e nel Pd volano le accuse
MessaggioInviato: mer feb 20, 2008 00:53 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 25475
Alle primarie vincono i bengalesi e nel Pd volano le accuse


Pieve di Soligo

NOSTRO SERVIZIO


Potrebbe partire da un piccolo paese della ricca e leghista Marca trevigiana (e passare per le elezioni primarie del Partito democratico) il riscatto degli immigrati. Se non fosse che dietro quel risultato sorprendente si annidano sospetti di strumentalizzazione, con accuse e controaccuse fra due correnti del Pd.

Siamo a Pieve di Soligo, un paese raccolto ai piedi delle Prealpi trevigiane, 12mila anime e il 16 per cento di stranieri. Domenica alle urne per le primarie comunali e provinciali del Pd il 70 dei votanti era bengalese. Un dato che va analizzato con cautela, perchè rimane mistero fitto se alle urne siano giunti davvero spontaneamente. Fatto sta che su 385 votanti, solo 180 erano italiani, gli altri 205 erano membri della comunità bengalese che a Pieve rappresenta il 5 per cento della popolazione. E i voti si sono tramutati in eletti: dei cinque rappresentanti al circolo comunale tre sono bengalesi: Kamal Uddin, Mahamud Bahauddin, Habib Hossan. Tutti residenti a Pieve, ma non cittadini italiani, che si sono aggiudicati circa 70 preferenze a testa. I due italiani eletti, Cirillo Lorenzetto e Nicola Galiano, hanno dovuto accontentarsi di 29 voti a testa.

Una vittoria schiacciante, dunque, quella della comunità bengalese, che umilia pure nomi di spicco della politica locale. A essere lasciato in panchina un consigliere comunale di maggioranza, Vittorio Cason, che pur essendo membro di diritto, in quanto consigliere, ha scelto di andare alla conta dei numeri, perdendo, e l'ex segretario della Margherita, Michele Masutti. A sbancare anche un altro bengalese, Rahman Abdur, 44enne di Farra di Soligo. Ma mentre per gli altri tre la vittoria è virtuale in quanto non essendo cittadini italiani non potranno ambire alle elezioni nazionali, per Rahman, in Italia da 22 anni, Roma può diventare un obiettivo. E ieri lui lo ha detto esplicitamente.

Una partecipazione massiccia, quella degli stranieri pievigini, che se fosse semplicemente tale sarebbe in piena sintonia con quanto stabilito dal regolamento del Pd, che prevede il diritto di voto per tutti i residenti in Italia, indipendentemente dalla cittadinanza. Senonchè a far emergere dubbi su una loro possibile strumentalizzazione sono proprio gli stessi vertici locali del partito di Veltroni. «Mi fa piacere la partecipazione degli stranieri alle elezioni primarie - ha dichiarato Enrico Quarello, coordinatore provinciale del Pd - ma se non è spontanea, bensì guidata, questo diventa un fatto gravissimo: noi non siamo un partito di burattini. Mi hanno riferito che diversi immigrati avrebbero detto di essere stati contattati da un tal Giancarlo Vettori per votare un certo candidato alle provinciali. Questo è una voce che va assolutamente verificata».

Stupito di tali affermazioni l'ipotizzato deus ex machina dell'intera faccenda. «Anziché felicitarsi dell'accaduto, Quarello - afferma Vettori, uomo vicino a Diego Bottacin - non trova di meglio che ipotizzare strumentalizzazioni e scorrettezze, offendendo tutti gli stranieri che ieri a Pieve di Soligo hanno dimostrato di accogliere attivamente l'invito che il Pd ha rivolto a tutti loro, nonostante alcune azioni di intimidazione in altri comuni che nei giorni scorsi avevano causato il ritiro di alcune candidature. Il fatto che abbiano votato ed eletto loro rappresentanti dimostra che hanno saputo organizzarsi e che hanno puntato ad avere propri esponenti negli organismi dove si decide anche per loro».

Manuela Collodet

da gazzettino.quinordest.it


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab ago 30, 2008 09:00 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 25475
In provincia di Vicenza alcuni circoli non si aprono perchè alle primarie hanno votato più extracomunitari (operai e loro famiglie) che italiani.

ciaooooooooooooo


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010