Oggi è ven ago 17, 2018 13:13 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 19, 2006 19:25 pm 
Oggi berlusconi ha ingiuriato i Senatori a vita, dichiarando che sono "immorali", solo perchè non hanno fatto quello che dice lui ma hanno espresso liberamente la loro volontà. Ma ci pensate che faccia tosta ha quel pesonaggio! Andreotti che si fa votare dal cd all'elezione del Presidente del Senato è un eroe, lo stesso Andreotti che vota la fiducia al Centro Sinistra è immorale. Alla faccia della coerenza!!!!!


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven mag 19, 2006 23:45 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 23861
«Immorale, corrotto e parassita»<BR><BR>Erano convinti che l'Unione potesse cadere oggi al Senato.<BR><BR>L'Unione invece passa con dieci voti in più.<BR><BR>Votano compatti i sette senatori a vita e i soliti noti perdono la testa.<BR><BR>Vota a favore dell'Unione Pininfarina, ma non c'era alcun dubbio Confindustria ha bisogno di stabilità.<BR><BR>La novità viene da Cossiga e Andreotti.<BR><BR>I senatori a vita vengono accolti al grido di «Necrofori, corrotti, parassiti».<BR><BR>SB e soci non hanno ancora capito con chi hanno a che fare. <BR><BR>Cossiga e Andreotti certe cose se le legano al dito e sono specializzati nella vendetta.<BR><BR>La Cdl ha perso due sostenitori e l'Unione ne acquista due.<BR><BR>Il divario è pari a quattro.<BR><BR>Sfuma così la possibilità di metter in crisi il Cs.<BR><BR>La rabbia è grande.<BR><BR>**********<BR><BR>Dall'Unità ol.<BR><BR>«Immorale, corrotto e parassita»<BR><BR>«Sì» al governo dai senatori a vita:<BR>fischi e insulti dalla Cdl e Berlusconi<BR><BR>Fischi dai banchi della Casa delle Libertà per i sette senatori a vita che si sono espressi a favore del governo Prodi. <BR><BR>Fischi per Giulio Andreotti, candidato dalla stessa Cdl a presidente del Senato solo venti giorni fa. <BR><BR>Fischi per Rita Levi Montalcini, Oscar Luigi Scalfaro, Sergio Pininfarina, Francesco Cossiga, Emilio Colombo. <BR><BR>E fischi per Carlo Azeglio Ciampi, fino a ieri il garante di tutti. <BR><BR>«Necrofori, corrotti, parassiti», gridano al momento del voto i senatori della nuova opposizione. <BR><BR>E gli insulti continuano anche a votazione conclusa. <BR><BR>In testa, manco a dirlo, Silvio Berlusconi: «I senatori a vita - sostiene - hanno fatto qualcosa che era profondamente immorale secondo la coscienza della nostra parte politica». <BR><BR>Una critica, ostentatamente faziosa, che non risparmia neanche Ciampi, anche lui censurato dal leader di Forza Italia con un secco: «Io mi sarei comportato in maniera diversa». <BR><BR>«Se un giudizio del genere è stato veramente pronunciato dall'onorevole Berlusconi - replica il presidente del Senato Franco Marini - è inaccettabile, forse anche inspiegabile, per un uomo che ha avuto e che ha le sue responsabilità. <BR><BR>Forse il clima elettorale continuo di questa nostra società, prima con le politiche e ora queste amministrative di grande peso, può aver influenzato un giudizio di questo genere».<BR><BR>Ma l´attacco ai senatori a vita vede compatta, nel silenzio imbarazzato della sola Udc, tutta la Cdl, dalla Lega, a Forza Italia, ad An. <BR><BR>Il coordinatore azzurro Fabrizio Cicchitto getta ombre sul settennato di Ciampi, accusandolo di trame oscure e faziosità: «L'atteggiamento univoco dei senatori a vita dimostra che quelli di essi che non sono di diritto, ma di nomina presidenziale sono stati scelti con spirito di parte». <BR><BR>Unica voce fuori dal coro, ma non è una novità, quella di Marco Follini: «Aggredire i senatori a vita è insieme una mancanza di rispetto verso di loro ed un immeritato regalo politico a Prodi. <BR><BR>Sono almeno due ragioni per non farlo». <BR><BR>Dall´Unione dura condanna dei fischi del centrodestra. <BR><BR>«Sono molto dispiaciuto perché è stata una scena che ha mostrato grande mancanza di rispetto per le istituzioni e per le persone», afferma Romano Prodi. <BR><BR>«È davvero scandalosa la polemica innescata da Silvio Berlusconi sul voto dei senatori a vita», commenta Anna Finocchiaro, capogruppo dell´Ulivo a palazzo Madama. <BR><BR>E Dario Franceschini, capogruppo ulivista alla Camera, ricorda come «tutti i loro predecessori, dal 1948 ad oggi, hanno semplicemente espresso il loro diritto di voto». <BR><BR>Mette il dito nella piaga dell´incoerenza del centrodestra il segretario dei Ds Piero Fassino: «Sono andati anche a fischiare e a villaneggiare il senatore Giulio Andreotti che loro avevano presentato alla presidenza del Senato. <BR><BR>Hanno villaneggiato il presidente Ciampi di cui fino a ieri tessevano le lodi. <BR><BR>Questo dimostra quanto il centrodestra non abbia il senso dello Stato e non abbia rispetto delle persone».<BR><BR>A.Hopkins


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab mag 20, 2006 01:40 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 73
Il nodo è che contro ogni loro aspettativa Prodi ha costruito un vero fronte di governo, lo ha dotato di un autentico programma, ha attaccato quando c'era da attaccare, ha ignorato quando c'era da ignorare, ha fatto vedere come si conduce una campana elettorale nell'interesse di tutti, ha compattato attorno a te tutta la stampa libera, ha ricucito storici strappi fra blocchi sociali, ha piazzato alle presidenze istituzionali gli uomini che ci volevano ha adoperato alla lettera il manuale Cencelli e ci ha dato un governo che è un vero capolavoro di alchimia tecnico-politica, ed infine, ha saputo costruire le alleanze. E' tutto questo che li ha spiazzati, possono continuare a blaterare ed urlare volgarmente ma da loro non verrà mai una proposta politica che ci possa mettere in crisi. E inizieranno a sfasciarsi dopo il referendum sulla devolution.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab mag 20, 2006 08:26 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 1
Se è per questo ha ancora detto che si devono rivedere le schede elettorali, comprese quelle degli italiani all'estero, ebbene, vorrei sapere cosa mi rispponderebbe se gli dicessi che un amico di mia figlia, che abita in Svizzera, ha votato per il suo partito<BR>(purtroppo) ed ha votato per il Senato, pur non avendone l'età, ha 19 anni, e sapete come? Ha preso la scheda della madre, che non sapeva a chi dare il voto, ed ha votato, tanto a casa chi lo controllava? E mi ha detto che parecchi amici hanno fatto in questo modo, questo è un esempio....Ecco, se l'ha fatto lui, chissà quanti...Allora, le vuole ancora controllare le schede all'estero, sto "signore" che si prmette di chiamarci "coglioni" e di considerare "immorale" chi non segue i suoi dettami?...<BR>Ah, quando ha accompagnato Napolitano al Quirinale, nell'auto, sembrava tale e quale a Mussolini, spiccicato!!!!!!!!!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab mag 20, 2006 15:07 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 516
Immorali!<BR>Scusatemi ma mi viene da ridere!<BR>Prima Ciampi e Andreotti sono degli eroi, da quando votano Cs sono dei necrofori! Mi sembra che questa sia la descrizione più adatta di immoralità. <BR>Fischiare ai senatori a vita è immoralità<BR>suggerirgli di non votare è immoralità<BR>impedire a qualcuno di esprimere il proprio parere è immoralità<BR>non voler accettare la sconfitta è immoralità...<BR>Dire non dobbiamo evadere le tasse e poi condonare è immoralità<BR><BR>oddio penso di poter andare avanti per anni così... Comunque il mio concetto l'ho illustrato<BR><BR>Saluti!<BR><BR>Ilaria


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab mag 20, 2006 18:32 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 3336
Bravo Cossiga! (Da Repubblica.it) :<BR><BR>Lettera aperta al leader della Cdl dopo gli insulti per il voto dei senatori a vita<BR>"Indegna gazzarra, non accetto le accuse di un 'Paperon' de Paperoni'"<BR>Fischi al Senato, Cossiga a Berlusconi<BR>"Infondate le accuse di immoralità"<BR><BR> <BR>Francesco Cossiga <BR>ROMA - All'ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga non è andata giù l'accusa di immoralità rivolta ieri da Silvio Berlusconi ai senatori a vita, aspramente criticati per aver votato la fiducia al governo Prodi. Accuse avventate e infondate, pronunciate con leggerezza, secondo quanto afferma lo stesso Cossiga in una lettera aperta indirizzata al Cavaliere. <BR><BR>Nella quale, innanzitutto, l'ex presidente stigmatizza senza mezzi termini "l'indegna gazzarra inscenata dai gruppi parlamentari della Casa delle Libertà mentre esprimevano il loro voto a favore della mozione di fiducia al Governo Prodi i senatori a vita, di diritto e di nomina presidenziale". Gente come Andreotti e Scalfaro, "ragazzotti che da oltre mezzo secolo "battono" le strade della politica", abituati a ben più violenti tipi di scontro e colluttazioni, "ma con minore astio, maleducazione e cattiveria", scrive Cossiga ricordando i tempi di Pajetta e Almirante. Fischi e contestazioni che non hanno risparmiato neanche Carlo Azeglio Ciampi. <BR><BR>"Ben diversa", prosegue, "è l'accusa di 'immoralita che tu, con molta avventatezza e leggerezza, hai rivolto ai senatori a vita. "Si fosse trattato di un'accusa per qualche mio normale ma irregolare 'rapporto' per così dire sentimentale con qualche bella ragazza venezuelana o napoletana da te presentatami, passi! Ma la 'politica' e il servizio dello Stato", continua Cossiga, "sono stati per me e per la mia famiglia cosa troppo seria, perchè io possa accettare accuse di immoralità da un, anche se simpatico e abile, 'Paperon dei Paperoni' prestato alla politica, e non senza utile personale!". <BR><BR>Cossiga ricorda all'ex premier: "Avevo proposto, il giorno che furono indette le elezioni, che i senatori a vita, di diritto e di nomina presidenziale, qualora nel voto per la fiducia al nuovo governo il loro singolo voto dovesse essere determinante in un senso o nell'altro, al fine di non alterare il risultato elettorale, espressione della volontà popolare, si dovessero astenere dal voto, pur dichiarando la loro preferenza politica. Ma questa mia tesi e proposta non è stata accolta da nessuno". <BR><BR>E invita l'ex premier a fare un passo indietro nel tempo, nel giorno in cui "il governo Berlusconi ottenne la fiducia per un solo voto, a garantirla tre senatori a vita: Giovanni Agnelli, Francesco Cossiga e Giovanni Leone. Nessuna accusa di 'immoralita ci fu rivolta allora nè dalla sinistra nè...Da te!". <BR><BR>(20 maggio 2006)


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun mag 29, 2006 20:39 pm 
xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx<BR><BR>Icsato da mod


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio nov 23, 2006 20:01 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 12
Se questo fosse vero avremo altre prove di immoralità<BR>http://www.wallstreetitalia.com/articolo.asp?ART_ID=422247


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010