Oggi è sab giu 23, 2018 21:56 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 14 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab mag 06, 2006 20:48 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 1
Mi piacerebbe proporre per la carica di Presidente della Repubblica Italiana il Prof. Umberto Veronesi o la Prof.ssa Margherita Hack.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab mag 06, 2006 22:12 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 406
Scusami lucy ma esistono molti thread che parlano di questo invece di aprirne di nuovi posta in quelli che almeno leggi anche le posizioni già espresse!<BR><BR>Cmq fra tanti nomi fatti fin'ora trovo quelli fatti da te fra i più interessanti.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mag 07, 2006 07:34 am 
Presidente della Repubblica sarebbe meglio fosse un Padre della Patria, o una Madre, finchè sono ancora in vita. Tina Anselmi fu partigiana, prima ministro-donna, e laureata honoris causa a Trento. Fu anche presidente della commissione P2, e per questo non più inserita in lista dalla DC. Sperando che i piduisti siano finiti tutti dall'altra parte, lei mi sembra la più adatta. Avete presente il progresso che il "piano di rinascita democratica" di Licio Gelli ha fatto con Berlusconi al governo?


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mag 07, 2006 12:40 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
Vi dirò, condivido la proposta iniziale: basta politici. Almeno il Presidente scegliamolo al di fuori della politica, per favore. La Hack mi va bene, anche Veronesi, oppure Monti, che è un uomo estremamente super partes. Evitiamo anche il solito discorso "meglio una donna" per far vedere che siamo tutti per le pari opportunità. Pari opportunità vuol dire scegliere in base alle qualità dell'individuo senza occuparsi di che genere sia, non di fare una scelta di genere per contrastarne un'altra.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mag 07, 2006 21:36 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 14:59 pm
Messaggi: 66
chi ha fatto il nome per primo in questo forun di Anna Finocchiaro ?<BR><BR>al momento sembra la candidata <BR><BR>piu credibile .<BR><BR>donna mastica diritto in quanto  ex magistrato <BR><BR>segue Napolitano <BR><BR>e poi come tecnico Amato.<BR><BR>Pecoraro Acanio  rappresenta un pericolo<BR>in questo momento <BR>ha una cultura esclusivamente clientelare.<BR><BR>è meglio che si fermi un attimo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mag 07, 2006 22:24 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 25475
QUIRINALE: ULTIME TENSIONI ALLA VIGILIA DEL VOTO <BR> <BR>ROMA - Ha quattro nomi la 'rosa' di candidati al Quirinale che la Cdl, secondo quanto si è appreso da fonti informate, avrebbe presentato al centrosinistra. Si tratta, "in ordine alfabetico", di Giuliano Amato, Lamberto Dini, Franco Marini e Mario Monti. I nomi sarebbero stati fatti da Fini, Casini e Letta a Fassino, Rutelli e Levi dopo qualche insistenza del centrosinistra. I rappresentanti della Cdl avrebbero infatti invitato innanzi tutto l'Unione a presentare le sue candidature alternative a quella di D'Alema. "A meno che - sarebbe stato dotto - non avete solo quella, sulla quale conoscete la nostra risposta negativa". Alla fine, però, i nomi sono stati fatti dalla Cdl e gli esponenti dell'Unione si sarebbero riservati di far conoscere una risposta ufficiale dopo aver parlato con Romano Prodi. <BR><BR>QUIRINALE: UNIONE CANDIDA NAPOLITANO<BR>ROMA - ''Raccogliendo la disponibilita' espressa dalla delegazione composta dall'onorevole Pier Ferdinando Casini, dall'onorevole Gianfranco Fini e dal dottor Gianni Letta di far convergere i voti dei partiti da loro rappresentati su una personalita' del centrosinistra e di forte profilo istituzionale, Romano Prodi e i leader dei partiti dell'Unione, d'intesa con Massimo D'Alema, hanno deciso di proporre la candidatura alla presidenza della Repubblica del senatore a vita Giorgio Napolitano, gia' presidente della Camera dei Deputati''. E' quanto si legge in una nota dell'Unione. <BR><BR>BERLUSCONI, NO A D'ALEMA, AMATO, NAPOLITANO<BR>Da Berlusconi arriva un no a ogni candidato al Quirinale che abbia "il cuore a sinistra": quindi no a D'Alema, Amato e Napolitano. "Sono nomi che hanno il cuore a sinistra - ha detto, rispondendo ad una precisa domanda dei giornalisti - e noi vogliamo qualcuno che abbia il cuore nel centrodestra". Insomma Berlusconi vorrebbe che si ripresentasse, ora con un governo di centrosinistra, la situazione che c'é stata con Ciampi come garante. "La trattativa è possibile - dice ai giornalisti - si tratta di vedere se l'Italia è ancora una democrazia oppure se si avvia pericolosamente verso la strada di un regime". <BR><BR>"La proposta di un politico di un partito di sinistra - ha sottolineato Berlusconi - è semplicemente indecente e al limite dell'emergenza democratica" . ''Il nostro candidato, il candidato del centrodestra si chiama Gianni Letta e insisteremo per dare il voto a lui'': cosi' ha affermato Silvio Berlusconi, parlando dell'elezione al Quirinale con i giornalisti prima dell'inizio della manifestazione della Cdl per Letizia Moratti a Milano. ''Non ci sentiamo rappresentati se non siamo nelle istituzioni. Non accetteremo di pagare le tasse. Faremo anche noi gli scioperi che hanno fatto loro. Faremo anche noi lo sciopero fiscale e faremo l'ostruzione in Parlamento'' ha detto Berlusconi. <BR><BR>PRODI, LUNEDI' GIORNATA IMPORTANTE<BR>''Per il momento non faccio alcuna dichiarazione proprio perche' lunedi' e' una giornata importante''. Cosi' Romano Prodi ha risposto ai cronisti che lo hanno avvicinato al termine della messa a Bologna chiedendogli un commento sulla situazione per l'elezione del nuovo presidente della Repubblica, anche alla luce delle ultime dichiarazioni di Berlusconi da Milano. ''Credo sia giusto non fare dichiarazioni'', ha detto ancora Prodi prima di rientrare in casa. <BR><BR>COSSIGA, PAROLE BERLUSCONI AIUTANO D'ALEMA<BR>''Escludendo quello che si riteneva essere il candidato piu' vicino al centrodestra, ovvero Giuliano Amato, Berlusconi oggettivamente aiuta Massimo D'Alema provocando il ricompattamento dell'Unione su di lui''. Lo afferma il presidente emerito della Repubblica, Francesco Cossiga alla trasmissione di Lucia Annunziata 'In Mezz'ora' su Raitre. ''Com'e' noto, D'Alema - aggiunge Cossiga - non e' il mio candidato ma lo votero' ''. <BR><BR>BERTINOTTI: SI DIFEDA SCELTA D'ALEMA, CANDIDATURA AUTOREVOLE<BR>''La candidatura la deve decidere l'Unione, ma la mia opinione e' che Massimo D'Alema sia una candidatura di tutto rispetto, molto autorevole e per me convincente''. Cosi' Fausto Bertinotti, presidente della Camera, risponde ai cronisti che lo attendono a margine del comitato politico di Rifondazione, commentando la possibilita' che Massimo D'Alema venga eletto alla presidenza della Repubblica. ''Spero che continui la strada del confronto tra i due schieramenti, da una parte, e dall'altra spero che l'Unione difenda con molta forza una candidatura che parta dal campo del centrosinistra e poi sappia parlare a tutto lo schieramento parlamentare''. <BR><BR>NUOVO NO DI AVVENIRE A CANDIDATURA D'ALEMA<BR>Nuovo ''no'' dell'Avvenire alla candidatura di Massimo D'Alema alla presidenza della Repubblica. <BR><BR>Un candidato per il dopo-Ciampi - segnala il quotidiano della Cei, che gia' nei giorni scorsi aveva sostenuto che la candidatura D'Alema non soddisfa il ''metodo-Ciampi'' - non deve ''ovviamente essere una improbabile copia conforme del suo grande predecessore'', ma neppure ''l'antitesi''. <BR><BR>Cioe' non deve rappresentare ''per carattere, storia personale e appartenenza politica un salto o, peggio, uno strappo dopo la stagione di grande servizio alle istituzioni e alla gente garantita da un presidente senza-partito, capace di lasciare il segno...pur 'senza mettere la sua persona sopra il settennato'''. <BR><BR>E cosi' Avvenire ritiene ''consentito segnalare che le qualita' di Massimo D'Alema, gran facitore di politica e personalita' forte che ha 'marchiato' in modo indelebile fasi tormentate e controverse della nostra vicenda nazionale recente, sono oggi indubitabilmente altre rispetto alle caratteristiche del presidente-garante e capace di parlare a tutti, senza suscitare e senza scontare pregiudizi''. <BR><BR>''Nell'Italia del maggioritario - conclude l'editoriale di prima pagina, firmato da Marco Tarquinio - non c'e' alternativa alla scelta di un capo dello Stato che sia e venga percepito da tutti come 'super partes'''. <BR><BR> <BR>  <BR>© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati 07/05/2006 22:


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mag 07, 2006 22:24 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 14:59 pm
Messaggi: 3947
Su Napolitano convergenza Unione-Cdl <BR>L'Unione ha diffuso una nota: "Raccogliendo la disponibilità espressa dalla delegazione composta dall'onorevole Pier Ferdinando Casini, dall'onorevole Gianfranco Fini e dal dottor Gianni Letta di far convergere i voti dei partiti da loro rappresentati su una personalità del centrosinistra e di forte profilo istituzionale, Romano Prodi e i leader dei partiti dell'Unione, d'intesa con Massimo D'Alema, hanno deciso di proporre la candidatura alla presidenza della Repubblica del senatore a vita Giorgio Napolitano, già presidente della Camera dei Deputati"


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mag 07, 2006 22:28 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 25475
STEFANO CECCANTI<BR><BR>Parla il costituzionalista: «Cercare il dialogo ma non serve un presidente di nessuno»<BR><BR>«Ora al Colle serve un politico garante»<BR><BR>di Federica Fantozzi/ Roma<BR> <BR>   <BR>da l'Unità - 7 maggio 2006 <BR><BR>«L'Unione può eleggere un candidato a maggioranza solo dopo aver dimostrato che la CdL fa ostruzionismo su qualsiasi proposta. L'onere della prova, per la Carta, spetta al centrosinistra». Il costituzionalista Stefano Ceccanti analizza la corsa per il Quirinale e la proposta di Fassino al Foglio.<BR>Fassino chiede i voti «trasparenti» della CdL per un presidente «di chiaro profilo politico» con un manifesto condiviso. Può funzionare?<BR>«Allo stato si lavora per un accordo su due linee diverse. Una è: il presidente di tutti perché di nessuno. È la tesi Pansa-Avvenire: poiché i due poli sono incapaci di dialogo per dialogare serve un esterno. È il modello Monti cui corrisponde l'idea del governo tecnico».<BR>L'altra linea è il modello Ciampi?<BR>«Esatto, il presidente di tutti perché di tutti. Già impegnato in politica ma apprezzato da entrambi i poli. Corrisponde all'idea della grande coalizione».<BR>Ora però siamo fuori da entrambe le situazioni.<BR>«Non del tutto. Lo schema di Fassino è: un presidente del centrosinistra che ha vinto le elezioni e ha diritto di proporre le candidature. Come l'altro polo ha diritto di discutere per tentare di trovare un unionista che diventi presidente di tutti».<BR>Nell'intervista il ragionamento si concentra soprattutto su D'Alema.<BR>«A mio avviso lo schema fassiniano prescinde da D'Alema. Delinea un presidente di tutti e non di nessuno, quindi non un esterno che risolva i problemi della politica bensì il garante di un patto tra i poli. E D'Alema non è la conseguenza necessaria di questo ragionamento».<BR>Necessaria no. Probabile?<BR>«Si può andare su un nome secco o su una rosa. Ma se la CdL dirà che l'identikit non li convince perché in D'Alema non vedono l'uomo della Bicamerale ma il presidente di partito, però acconsentono a cercare nei Ds un profilo che vi corrisponda, non li si potrà accusare di ostruzionismo».<BR>Per ora la CdL sembra divisa.<BR>«Non è ancora chiaro, come fu per Ciampi fino all'ultimo momento, se Berlusconi è disponibile a un nome o vuole mandare l'Unione sola giocando allo sfascio».<BR>È rituale votare un capo dello Stato con annesso programma?<BR>«No. Ma non è una situazione normale».<BR>Non c'è rischio di Repubblica presidenziale?<BR>«No, se i poli fanno il patto col notaio, ne scaturirà un capo dello Stato con ampi poteri ma senza arbitrarietà nell'interpretarli. Anzichè un presidente politicizzato, ci sarà la depoliticizzazione di un uomo politico. L'obiezione sul capo partito invece è seria. Se la CdL la pone andrà presa in considerazione».<BR>Andiamo per scenari. Si trova il famoso candidato condiviso, chiunque sia. Che succede?<BR>«Ce la fa al primo voto. Niente governi tecnici o grandi coalizioni. C'è chiarezza. E se siamo uniti sul capo dello Stato, questa condivisione potrà rovesciarsi nel lavoro comune sulle riforme. L'Unione deve essere prudente: se votasse subito da sola farebbe come ha fatto la CdL sulla devolution».<BR>Secondo scenario: niente intesa, si va avanti a maggioranza.<BR>«Dipende da come ci si arriva. Un conto è essere costretti dal loro ostruzionismo, altro partire dicendo "o così o niente". La Costituzione prevede che senza le condizioni per il voto a due terzi si può procedere da soli. Ma non deve essere un'imposizione bensì conseguenza dell'ostruzionismo. E tocca all'Unione l'onere di dimostrare la strumentalità avversaria».<BR>Terzo scenario. Se la maggioranza esprime un candidato, e questo non passa, esiste ancora una maggioranza?<BR>«Eh. Certo si porrebbero grossi problemi. Senza accordo tra i poli e senza maggioranza, temo che si rivedrebbero le urne».<BR>C'è chi dice che l'unica exit strategy, allora, sarebbe candidare al Colle il capo della maggioranza.<BR>«Ritengo che il terzo scenario non esista: se Berlusconi non vuole accordi l'Unione voterà compatta il suo candidato perché sa che sennò andrebbe allo sfacelo».<BR><BR> <BR> Ds Milano - Rassegna stampa<BR>   <BR>


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mag 07, 2006 22:45 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 516
Ma se Berlusconi fa ostruzionismo su qualsiasi cosa perché non prende la sua valigetta piena di denaro sporco e se ne scappa in Svizzera? Farebbe un piacere alla vita democratica del Paese... lui e FI! Gli altri per me possono pure restare (con qualche dubbio su bossi)<BR><BR>Saluti<BR><BR>Ilaria


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mag 07, 2006 22:47 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 7
sembra che il Senatore Napolitano sarà il prossimo Presidente.<BR> Nulla da dire sull'uomo e sulle sue qualità. Molto da dire sul come e sul perchè si è arrivati a questa scelta. Vorrei capire perchè D'Alema non va bene per il centrodestra mentre Napolitano sì. Stessa appartenenza politica, stesso cuore a sinistra. Uno dei due (Napolitano) ha militato molto più a lungo dell'altro nel PCI.<BR>L'unico motivo razionale che posso immaginare, non sbilanciandomi in valutazioni politiche ma solo tattiche, è che così il CS perde un voto di vantaggio al senato, pur recuperando il voto di Ciampi, e che un presidente ottantenne potrebbe non avere la forza di concludere il mandato quindi lasciando aperta per il CDX la speranza di  salire al colle prima dei prossimi sette anni.<BR>Il CDX punta su questo scenario e rinuncia alla delegittimazione della Presidenza della Repubblica minaccita in queste ore. <BR>E' una buon affare per SB? solo il tempo potrà dirlo.<BR>Napolitano nominerà subito almeno un senatore a vita vicino al centrosinistra?<BR>Dovrebbe essere un prerequisito dell'accordo.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom mag 07, 2006 23:10 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 116
Certo, cosa ci sia dietro alla nuova apertura del CD non si sa, probabilmente è come dici tu, ma non pensiamo che soltanto il CS ha i problemi di anzianita avanzata anche il CD (vedi Andreotti, Cossiga,..) quindi non sono nemmeno loro in una botte di ferro. Il belzebù nazionale non può mica campare in eterno e lo stesso vale per il Picconatore,...<BR>Quello che invece conta, e che ora ci siamo tolti dall'incartamento sul candidato unico (D'Alema), e di questo, forse, dovremmo ringraziare una parte del CD (Fini e Casini..), quello che succederà dopo si vedrà. auguriamoci ora che i nostri facciano il proprio dovere e votino compatti Napolitano, o qualcun'altro degno se lo ritengono; poi sulla scia dell'eventuale vittoria al quirinale, tutto si potrà aggiustare e sicuramente potra iniziare la ripartenza dell'Italia come tutti noi ci aspettiamo.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun mag 08, 2006 17:41 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
Come ho già detto sono assolutamente contrario alla Finocchiaro. Non mi è piaciuto per niente l'aggressione che ha fatto all'affido condiviso. Non voglio come Presidente della Repubblica una che fa politica sulla pelle della mia bambina!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun mag 08, 2006 17:44 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
Credo che sia perché Napolitano è di fatto al di fuori delle battaglie di potere interne alla sinistra. D'Alema è un "rampante", Napolitano no. Ha una sua logica. Comunque, se al CD va bene, il CS dovrebbe sfruttare la situazione per una elezione rapida che porti poi alla proclamazione del Governo. Assurdo perdere altro tempo.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun mag 08, 2006 21:02 pm 
ho appena visto i risultati della prima votazione per Gianni Letta<BR>come anche detto dal suo "candidatore " non è un politico<BR>non è andata molto bene per lui personalmente penso<BR>che domani verra eletto Napolitano <BR>come hai detto tu è al disopra delle battaglie del potere <BR>saluti,<BR>Bandini


Top
  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 14 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010