Oggi è gio ago 16, 2018 14:17 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 06, 2006 01:45 am 
Ieri per esempio ha detto che chi crede non deve votare a sinistra. Sullo stesso piano dei vescovi, ha detto che lo hanno imbavagliato...<BR>------------------------<BR>Perchè lui crede....?<BR>Se non era imbavagliato chissà che ci capitava.....


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 06, 2006 09:03 am 
Ciao a tutti,<BR>ma basta con questa storia del paese che deve unito, questa tensione già al compromesso storico e al scendere a patti con gli avversari ancora prima di aver vinto. Con questa sensazione di non avere un punto di vista forte, fortemente differenziante, idee forti da saper portare avanti.<BR><BR>Il vero problema è che a sinistra abbiamo dei politicanti di professione che davvero hanno continuato ad inseguire per tutta la campagna elettorale. Proposte vaghe, confuse, contraddittorie con mille voci spesso in contrasto.<BR><BR>Diciamoci chiaramente che se ci sarà la vittoria e ribadisco se sarà più un voto contro b che a favore del cs/unione/ulivo/...<BR><BR>I politici del cs la volta scorsa hanno prodotto la bicamerale, ora propongono nuovamente questa tiri tera del vogliamoci bene, stiamo tutti uniti, ...ma facciamola finita: pensiamo a fare delle proposte serie se ci sono. Proponiamoci come soggetto politico che sa cosa fare, con quali persone e con quale approccio. A parte le persone polarizzate (che votano sempre dalla stessa parte indipendentemente dalle persone e dalle proposte) l'area mobile del voto si informa, valuta le proposte, valuta le persone e ha bisogno di un leader forte che sia tale con le proposte, con il carisma, con la capacità di muovere le emozioni.<BR><BR>Saluti a tutti e spero che ci sia la capacità di gestire al meglio questa campagna elettorale che per la capacità del cd e l'insipienza del cs si è trasformata in squallore puro.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 06, 2006 16:48 pm 
Forse non hai ben compreso il messaggio di Prodi.<BR>Anche io sono stanco di avere un paese spaccato. Di avere un'amministrazione comunale di destra con la quale non c'è dialogo. Non si può istaurare la DITTATURA DELLA MAGGIORANZA.<BR>Nelle istituzioni chi vince ha il DOVERE di rappresentare TUTTI i cittadini in qualunque modo essi abbiano votato. E le leggi, i provvedimenti, le opere si fanno nell'interesse di tutti e non solo della parte che ci ha dato il potere.<BR>Maggioranza ed opposizione debbono, da diverso punto di vista, entrambe contribuire alla crescita del LORO paese.<BR>Poi allìopposizione spetta il controllo e alla maggioranza il massimo rispetto dell'opposizione e non il reciproco annullamento (che poi è più facile per la maggioranza verso la minoranza).


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 06, 2006 17:10 pm 
Ciao,<BR>l'ho compreso benissimo e per evitare la dittatura della maggioranza non serve il buonismo ma un sistema corretto di pesi e contrappesi al momento completamente assente anche per la mancanza totale di un sistema decente dell'informazione.<BR><BR>Diciamo come vogliamo proporre un sistema di regole che eviti la dittatura della maggioranza, facciamo delle regole che sugli snodi maggiormente critici richiedano maggioranze di 2/3 (es legge elettorale), proponiamo una soluzione per togliere ai partiti la rai, creare un sistema dell'informazione realmente indipendente.<BR>Parliamo di questo per avere un paese normale.<BR><BR>Questo governo ha sbagliato a mio avviso su molti fronti ma aveva delle idee, ha approvato dei provvedimenti e tutti possiamo giudicare. Sottraiamo le regole del vivere comune da questa possibilità ma diamo indicazioni precise e poi vediamo di farle senza perdersi in discussioni infinite.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 06, 2006 17:26 pm 
Mah! Che questo Governo avesse delle "idee" è giusto un'idea. Non mi apre che abbia messo in campo provvedimenti quali quelli che tu accenni. Di tutt'altro segno, antura e portata (assai personale e non per noi modesti, umili popolani).


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 06, 2006 18:38 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 197
Cara magia, quando avremo vinto le elezioni e saremo al governo, probabilmente ci renderemo conto che non tutto quello che il centrodesta ha fatto è da buttare. Scherzando, potrei dire che "la legge dei grandi numeri" prevale sempre, persino nelle azioni di Berlusconi.<BR>Se sei d'accoro, diamoci appunatamento su questo Forum fra 6 mesi (tempo lungo, ma far quadrare i conti nell'Unione, e inoltre eleggere il nuovo Presidente della Repubblica, e poi riaggiustare il tutto, porterà via mesi).<BR>Del resto il casino che si apre nel centrosinistra, quando vince un'elezione, l'ho visto - giorno dopo giorno - nel Lazio, con la Giunta Marrazzo, che dopo un anno non ha ancora fatto nulla se non un energico "spoil system". Per fortuna di questa regione, Veltroni riesce non solo a governare bene, ma anche a coprire le lacune e gli errori di Regione e Provincia, e anche dei poveri Marrazzo e Gasbarra, patetici rappresentanti di se stessi.<BR>Accetti l'appuntamento per fine settembre, magia, per verificare quanto poco delle leggi del centrodestra sarà stato eliminato, o in via d'eliminazione? Spero proprio di sì. Ciao, murphy


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 06, 2006 20:45 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 14:59 pm
Messaggi: 194
Caro murphy,<BR>ti chiedo un chiarimento sul tuo pensiero circa la politica di sinistra in divenire da quì a 6 mesi:<BR>intendi dire che le leggi fatte con un gran numero di parlamantari votanti a favore hanno un peso consistente che comunque sia non sarà facile annullare?<BR><BR>Poi volevo aggiungere una cosa. Di quest'ultimo governo ammiro il fatto che siano sempre stati tutti uniti negli intenti e rapidi (anche troppo) nel prendere decisioni, anche se sbagliate.<BR>Secondo me è fondamentale ci sia un capo all'interno di ogni gruppo numeroso ed è fondamentale che, una volta finite le campagne elettorali, le discussioni e le cagnare SI GOVERNI agli ordini di un unico capo. <BR>E' importante sentire le voci di tutti i componenti della squadra di governo, perchè ogniuno è necessario e indispensabile, ma ad un certo punto è necessario che ci sia qualcuno che prenda una decisione, qualcuno che ha questo potere di decidere, atrimenti si chiacchiera e basta e questo qualcuno deve essere il capo che la squadra ha scelto di darsi, ed è giusto che la squadra rispetti le sue decisioni anche la minoranza di voci dissidenti.<BR>In sostanza, la democrazia innanzi tutto, ma se si è capito che non si può andare avanti senza un capo, una volta scelto, è come se ogni componente avesse rinunciato a una parte della sua capacità decisionale a favore del capo che deve DECIDERE  perchè  insignito di tale potere da tutti i facenti parte del gruppo.<BR>Spero che la sinistra, se vincerà, mantega l'entusiasmo che ha ora e si attenga scrupolosamente agli impegni presi, ma soprattutto spero che sia capace di risolvere con decisione i problemi senza perdersi in discussioni inutili dove alla fine non si decide mai niente, seguendo invece le indicazioni del CAPO, del nostro capo che è Prodi.<BR>Ciao Giulia


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 06, 2006 22:03 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 197
Cara giuly, mi poni domande pondesose. Per ora rispondo solo alla prima, ma domani cercherò di esprimerti il mio pensiero sul resto che mi sottoponi.<BR>La tua domanda è:<BR><BR>> ti chiedo un chiarimento sul tuo pensiero circa la politica di sinistra in divenire da quì a 6 mesi: intendi dire che le leggi fatte con un gran numero di parlamantari votanti a favore hanno un peso consistente che comunque sia non sarà facile annullare? <<BR><BR>No, io penso che per (legittimi) motivi di propaganda, il centrosinistra abbia demonizzato in toto alcune leggi e problemi (ad es. la Moratti, la Biagi, la Bossi-Fini, la riforma Rai, le grandi opere, il ritiro dall'Iraq, e potrei proseguire) voluti dal centrodestra.<BR>Passata l'asprezza della campagna elettorale, queste leggi e questi problemi verranno esaminati con più attenzione e ci si accorgerà che molti, ma proprio molti punti o posizioni coincidono con proposte del centrosinistra, oppure sono valide in sé. Quindi, pur con accesi scontri nell'Unione (penso alla tav), se i riformisti avranno forza sufficiente, si andrà a correzioni e ad adattamenti, ma non alla soppressione di tante leggi varate dal centrodestra.<BR>E questo sarebbe un primo, decisivo passo, per ricostruire quella rinnovata "normalità democratica" auspicata da Prodi.<BR>Del resto questo è quanto è avvenuto nei cambi di governo Blair-Tatcher (anche se la lady di ferro non era più premier, ma chi si ricorda del suo successore?); Clinton-Reagan; Gonzalez-Aznar; ecc.<BR>Certo, se l'Ulivo non avrà il successo sperato, con altri 8/9 partitelli (tu ne ricordi il numero preciso?) tutto sarà più difficile, come sta avvenendo nelle regioni la cui conquista non era prevista (Lazio e Puglie, in specie).<BR>Con viva cordialità, a domani. Murphy


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 07, 2006 00:49 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 105
se vinciamo forse cancelleremo qualche legge se perdiamo cancelleranno noi. <BR>La verità secondo me è questa : noi non ci possiamo permettere di perdere , ma <BR>dico questo non tanto per la sinistra ma piuttosto per la democrazia di questo paese, se quello là vince , si sentirà ancora piu' unto e non ci saranno freni alla sua megalomania.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 07, 2006 08:20 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 7
Ragazzi ci siamo dimenticati di dire che metà del popolo italiano è stanco delle sue promesse e dei suoi porci comodi.<BR>Speriamo che coloro che l'hanno capito siano in maggioranza, quindi FORZA L'UNIONE, dobbiamo vincere se non vogliamo un Italia che abbia un regime dittatoriale DOBBIAMO VINCERE.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 07, 2006 08:47 am 
...un pronostico:<BR>1) buon risultato della rosa nel pugno: dalla sera stessa partiranno dichiarazioni dirompenti su pacs, laicità dello stato, cancellazione del concordato<BR>2) udeur risultato in linea con aspettative ferma opposizione al punto 1<BR>3) sinistra radicale: attacco sulla biagi, reintroduzione della tassa su donazioni, ...<BR><BR>A tutto questo se l'affermazione dell'unione non sarà netta alla camera rispetto al senato recrudescenza del personalismo di Rutelli, Marini, ...<BR><BR>Spero tanto di sbagliarmi ma il richiamo fatto da Moretti ritengo sia ancora del tutto valido: le persone non cambiano radicalmente e l'attuale classe dirigente del cs è la stessa di qualche anno fa. Tutti soggetti professionisti della politica e che si sono costruiti la professionalità che abbiamo sotto gli occhi.<BR><BR>Le liste sono state fatte con un attento mantenimento degli stessi soggetti, dall'alto, di sicuro non si è pensato di inserire personalità della società civile e volti nuovi magari con le primarie.<BR><BR>Sono e resto di orientamento di cs, ma questa volta devo dire che è più un voto contro b, a favore di p ma non dell'attuale classe dirigente del cs. Hanno dimostrato di saper delapidare il risultato delle regionali.<BR><BR>Credo che la cosa giusta per l'Italia sarebbe lavorare nella prox legislatura a rimettere in ordine l'infrastruttura di regole...ma in fondo in fondo questa legge elettorale va bene anche ai partitini del cs...vedremo quanto saranno celeri nel cancellarla...<BR><BR>La classe dirigente di cs deve dimostrare di meritare la nostra fiducia e il nostro voto: finora a mio avviso non è stato così.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 07, 2006 09:22 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 1553
Con quanto piacere vedo che esistono altri che la pensano come me su questo CSX. Purtroppo siamo in pochi.....e se prevale chi fa della politica una questione di tifo, la classe dirigenza non potrà che rispecchiare questa base.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 07, 2006 09:33 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 197
Cara giuly, provo a dire la mia opinione sulla seconda parte del tuo post.<BR>Anche se la politica comporta sempre qualche mediazione, la parte negativa del quadro che tu descrivi rischia di essere esatta, così come il termine di sei mesi che tu indichi. Infatti, se entro quel lasso di tempo, l'Unione non trova, non dico un accordo su tutto, ma almeno un modus vivendi equilibrato, non può che implodere.<BR>Con una coalizione tanto ampia ed eterogenea, che in pratica si estende su quasi tutto lo spettro politico, il discorso che tu fai sul ruolo del CAPO, giustissimo nei sistemi realmente bilaterali, mi sembra più una pia speranza che una realistica prospettiva.<BR>Certo, un'ipotesi per dare stabilità al governo Prodi ci sarebbe, e l'ho già scritto: 1. che l'Ulivo abbia una forza parlamentare che gli consenta di governare anche da solo, o quasi; 2. che all'interno dell'Ulivo i rapporti di forza fra Ds e Dl siano equilibrati.<BR>Io non vedo - ma può essere una mia miopia politica - altra strada per evitare che, eliminato il collante dell'antiberluconismo, il centrosinistra non ripeta, e in peggio, l'esperienza del '96-01.<BR>Sono troppo pessimista? Augurati di sì e spera che io non capisca nulla di politica.<BR>Con i miei più cordiali saluti, murphy


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 07, 2006 12:07 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 3336
Non siamo proprio cosi' pochi....<BR><BR>Riassumo qui cose gia' dette altrove.<BR><BR>Spero proprio che il Cs ce la farà! Certo, non per merito dei ns <BR>dirigenti politici....purtroppo tra i ns leader  mancano vere teste <BR>pensanti...tanti mediani che cercano di distruggere il gioco degli <BR>avversari, ma quasi niente "costruttori di gioco".<BR>Comunque, se vinceremo le elezioni....e Berlusconi resterà a dettare i tempi <BR>ed i modi dell'opposizione, è probabile che si concretizzi davvero<BR>l'idea di DS/Margherita di formare il "finto"  PD attualmente messo in piedi ....continuando cosi', con l'anomalia politica italiana causata dalla presenza di Berlusconi, gli anni della transizione incompiuta verso un Paese "normale".<BR>In realtà conoscendo la paranoia del "nostro" o si toglierà di mezzo (poco probabile) o farà l'opposizione mettendo a ferro e fuoco il Parlamento e la <BR>capacita' di tenuta dell'Unione.....costringendo i ns dirigenti politici a <BR>fare quadrato e restare insieme.<BR><BR>Viceversa, potrebbe pero' accadere che nel centrodestra, ad elezioni perse, ci sia la "rivolta" contro il populismo di Berlusconi...in questo caso, nell'arco di due anni si costituirà in Italia un nuovo centrodestra in stile Ppe nel quale confluiranno, oltre ad An, Udc e Fi, anche Mastella e mezza <BR>Margherita...e di conseguenza si costituirà un nuovo Cs, che libero dalla necessità di tenersi buoni i Popolari e costretto a rinnovarsi per davvero per poter competere, potrà dispiegare le sue vele verso un centrosinistra alla Zapatero/Blair (cosa che io auspico...).<BR><BR>....insomma vuoi vedere che dobbiamo fare il tifo perchè Berlusconi resti <BR>sulla scena???<BR><BR>Vittorio


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven apr 07, 2006 12:30 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 197
Tu affermi, Vittorio:<BR><BR>> Viceversa, potrebbe pero' accadere che nel centrodestra, ad elezioni perse, ci sia la "rivolta" contro il populismo di Berlusconi...in questo caso, nell'arco di due anni si costituirà in Italia un nuovo centrodestra in stile Ppe nel quale confluiranno, oltre ad An, Udc e Fi, anche Mastella e mezza Margherita... e di conseguenza si costituirà un nuovo Cs, che libero dalla necessità di tenersi buoni i Popolari e costretto a rinnovarsi per davvero per poter competere, potrà dispiegare le sue vele verso un centrosinistra alla Zapatero/Blair (cosa che io auspico...). <<BR><BR>La mia previsione è invece diversa: se Berlusconi si ritirerà dalla politica, lasciandosi alle spalle solo macerie in tutti i partiti della CdL, ci vorranno ben più di due anni prima che il centrodestra definisca una propia nuova e moderna identità.<BR>La mia vera preoccupazione è invece un'altra: la capacità dell'Unione di reggere a tutte le contaddizioni e le rivalità interne che già si stanno manifestando. Se non ci riuscisse, avremmo un Paese frantumato, a destra come a sinistra, in un numero imprevedibile di schegge politiche impazzite. <BR>E' per evitare questo pericolo che auspico un successo eclatante dell'Ulivo, e rapporti di forza equilibrati al suo interno.<BR>Ciao, murphy


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010