Oggi è dom feb 25, 2018 15:47 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 02, 2006 15:34 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
L'idea di base è quella di votare per la Camera il partito e la coalizione che avreste comunque votato, ma al Senato un partito di quelli che sentite più vicini della coalizione opposta. <BR><BR>L'obiettivo è far sì che la Camera e il Governo vadano a uno schieramento, il Senato all'altro. <BR><BR>Solo evitando l'«asso piglia tutto» potremo sperare in una gestione dei poteri legislativo ed esecutivo meno orientata agli interessi dei vari gruppi di potere e di più a quelli del Paese.<BR><BR>La mia proposta su: http://lindipendente.splinder.com/post/ ... oter%C3%B2


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 02, 2006 15:58 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 105
ma ch staj dicenn


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 02, 2006 17:00 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 22
Si certo come no.<BR><BR>La ricetta per rendere ingovernabile l' italia ancor di più.<BR><BR>Ma per favore.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 02, 2006 17:47 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 3234
chredo che sia una mossa inutile.<BR>Non riuscirà. <BR>Ma se riuscisse .....<BR><BR>ELEZIONI: PRODI, SE SI PAREGGIA SI TORNA A VOTARE<BR><BR>Prodi precisa: se alle prossime elezioni i due schieramenti pareggeranno "bisognera' rivotare. Ci vorranno pochi mesi - ha detto - ma in ogni caso e' chiaro se c'e' incertezza si deve andare a rivotare". Prodi, rispondendo alle domande di Lucia Annunziata per il programma "1/2", ha aggiunto che se si verificasse il pareggio questo rappresenterebbe la sua sconfitta e che si ricandiderebbe solo se fosse in piedi il progetto dell'Ulivo.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 02, 2006 19:48 pm 
Beh, il professore è un vero politico e non un barzellettiere. Queste sì che sono propositi e idee chiare! Ricordi quando fu presentato il contratto con gli italiani? Se non realizzo uno solo di questi 5 punti non mi ripresento alle prossime elezioni. Infatti!!!!<BR>Ciao, luigi.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 02, 2006 20:02 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 316
L'idea è questa? Ma l'idea di chi?<BR><BR>Stento a credere che qualcuno l'abbia pensata. o meglio, che qualcuno dell'Ulivo l'abbia pensata


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 02, 2006 22:52 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
Non si tratta di pareggiare. Tutto dipende dallo scarto con cui una coalizione vince. Supponi ad esempio che il 60% degli italiani voti per Prodi alla Camera ma che al Senato la maggioranza vada comunque al centrodestra. Mi sembra evidente che il Presidente darà l'incarico di formare il Governo a Prodi. Tuttavia, quella maggioranza al Senato diventa un elemento equilibrante per evitare che l'aver preso tutto diventi un mdo per rifare quello che abbiamo già visto negli ultimi anni. Io sono un liberale e quindi non ho problemi a votare sia a destra che a sinistra, a seconda se una certa  persoa mi sembra valida. Già, perché io sono abituato a votare le persone, non i partiti, e il fatto di non poterlo fare il 9 aprile è già una cosa che non mi va giù. Comunque, il fatto che dal 9 aprile cambino le bandiere  e da azzurro tutto diventi rosso, giallo o verde o multicolore, non mi va giù, così come non mi andava giù che tutto fosse azzurro. Non voglio vedere la RAI in mano a un solo schieramento, anzi, vorrei che la RAI non fosse proprio in mano a nessuno. Non voglio vedere la stampa tutta allineata da una parte, né ostracismi ai giornalisti dell'altra. Sono stanco di questo pendolo: NON LO ACCETTO. Voglio VERA democrazia, non l'alternanza di partitocrazie.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom apr 02, 2006 22:55 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
La mia. Non pensate sia strano: nei paesi dove il potere legislativo e quello esecutivo sono veramente separati e dove gli elettori votano separatamente per il parlamento e per il Governo, è successo più di una volta che l'uno è andato a un blocco e l'altro all'altro blocco. Questo NON ha portato all'ingovernabilità, ma alla collaborazione, anche se stringendo i denti. E poi da noi si fa troppa confusione fra i poteri: il governo è una cosa, il parlamento n'altra. Legarli fra loro è un errore madornale in una democrazia.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun apr 03, 2006 00:41 am 
dejudicibus, mi sa che tu abbia i cuscinetti su cui gira la tua testa veramente sballati e così sobbalza tutto.<BR><BR>Infatti ciò che tu indichi come il miglior modo per regolare la democrazia avanzata la riferisci ad un sistema parlamentare e di governo che noi non abbiamo.<BR><BR>Credo che basterebbe aver presente ciò che accade, di regola, laddove il sindaco eletto appartiene ad uno schieramento e la maggioranza in Consiglio a quello opposto. Si torna inevitabilmente alle elezioni perchè il Comune o la Provincia non possono essere governati.<BR><BR>Ad evitare che una maggioranza, come quella che ci sta ancora governando, non divenga di fatto una "dittatura" della maggioranza, occorrono dei controllo e dei bilanciamenti tra poteri e tra organismi parlamentari tali che l'opposizione non possa essere totalmente messa a tacere o sopraffatta.<BR><BR>Nulla di tutto questo è stato introdotto, peraltro, nella nuova e pessima riforma costituzionale della destra e della lega.<BR><BR>Le tue intenzioni, se non malandrine, potrebbero anche essere animate da buoni prpositi, ma del tutto fuori luogo nella situazione data.<BR><BR>Una maggioranza alla Camera ed una diversa al Senato sarebbero una jattura. Se poi la maggioranza alla Camera fosse di centrosinistra e al Senato di destra peggio ancora.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun apr 03, 2006 01:18 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:00 pm
Messaggi: 600
<<Non si tratta di pareggiare.>><BR><BR>Pareggiare significa esattamente che una camera va ad uno schieramento e l'altra ad un altro .  <BR>Se il presidente della Repubblica, effettuate le consultazioni, constata che non c'è una maggioranza parlamentare, cioè nella tua ipotesi che non c'è accordo fra le 2 coalizioni che hanno le maggioranze camerali, <BR>si torna a votare .  <BR><BR><<Mi sembra evidente che il Presidente darà l'incarico di formare il Governo a Prodi.>><BR><BR>Allora non conosci bene la prassi costituzionale . <BR>Informati meglio, ridefinisci gli assiomi e poi, se vuoi, riformula la teoria .<BR><BR>Saluti,<BR><BR>Gianluca


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun apr 03, 2006 08:25 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 1401
>In Risposta a dejudicibus<BR>La mia. Non pensate sia strano: nei paesi dove il potere legislativo e quello esecutivo sono veramente separati e dove gli elettori votano separatamente per il parlamento e per il Governo, è successo più di una volta che l'uno è andato a un blocco e l'altro all'altro blocco. Questo NON ha portato all'ingovernabilità, ma alla collaborazione, anche se stringendo i denti. E poi da noi si fa troppa confusione fra i poteri: il governo è una cosa, il parlamento n'altra. Legarli fra loro è un errore madornale in una democrazia.<BR><BR>----<BR><BR>Giusto in teoria e se la nostra norma costituzionale viene adeguata alla teoria.<BR>Nei paesi in cui c'è la separazione che citi, tutto è ben scritto nella costituzione, compresi i compiti precisi dei due poteri. <BR>E ci sono ben precise "garanzie" ed anche meccanismi di controllo. <BR><BR>NON è il nostro caso, per cui la tua proposta porterebbe alla paralisi, stante la confusione che tu stesso sottolinei. <BR><BR>Ciao,<BR>Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun apr 10, 2006 20:19 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
Non so chi vincerà le elezioni, ma al momento alla Camera è in testa il centrosinistra, al Senato il centrodestra. Un certo scarto fra le due camere sembra comunque effettivo. Se si confermerà, allora vorrà dire che l'idea che prima delle elezioni proposi sul mio blog (http://lindipendente.splinder.com/post/7630997) non era poi così assurda, perché ci debbano aver pensato in molti: votare una coalizione alla camera, quella che presumibilmente si vuole anche al Governo, e quella opposta al Senato. Perché? Perché quello che ha dato più fastidio a molta gente in questi ultimi anni è l'effetto «asso pigliatutto», ovvero che succede quando una sola coalizione ha sia il potere legislativo che quello esecutivo. Se dovesse venir fuori una Camera al centrosinistra e un Senato al centrodestra, sarebbe un bel segnale per i nostri politici: un segnale di un'Italia che pensa.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun apr 10, 2006 22:16 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 921
Dire che è una follia è poco.  Abbiamo votato un referendum proprio per garantirci la stabilità tramite un sistema maggioritario. Questa Legge elettorale è una truffa voluta e perseguita da Berlusconi e soci per ottenere esattamente il risultato che tu "tanto" hai auspicato".<BR>Impedire a chi ha la maggioranza dei voti di governare.<BR>Complimenti.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun apr 10, 2006 22:34 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 105
L'ennesima riprova che a sempre fatto e disfatto le cose a suo piacimento, solo per i suoi sporchi interessi, mi chiedo come abbiano potuto nuovamente votarlo.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun apr 10, 2006 22:40 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 105
Secondo me la questione è molto più semplice, per la camera si vota dai 18 in su mentre per il senato dai 25, per cui la differenza è stata data da quella fascia di elettori che va dai 18 anni ai 25.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010