Oggi è gio feb 22, 2018 22:59 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar apr 11, 2006 01:10 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
Stai dicendo che se si votasse solo dai 25 anni in su avrebbe vinto Berlusconi? Non lo so, può darsi, ma io credo che molti abbiano votato per entrambi gli schieramenti. Il messaggio comunque è chiaro: hanno perso ENTRAMBI i leader, perché se uno dei due fosse stato VERAMENTE convincente, non ci sarebbe stato il testa a testa.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar apr 11, 2006 01:11 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 105
qui ha vinto "la roba"


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar apr 11, 2006 01:12 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
avalassin, credo che dare la colpa alla legge elettorale sia una giustificazione che non regge. Non perché non abbia avuto uninflusso, ma perché in un Paese che non funziona e con Berlusconi che di cose sbagliate ne ha fatte tante da fare arrabbiare anche molti di centrodestra, il fatto che Prodi NON abbia sfondato di parecchi punti è UNA SCONFITTA. Anche dovesse vincere in entrambe le camere, questa vittoria nasce sotto un monito del Paese, e se Prodi vincesse e NON lo capisse, commetterebbe un grave errore.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar apr 11, 2006 01:18 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
Questa è una buona domanda. Evidentemente gli italiani si fanno facilmente manipolare dagli slogan. Ma se è così, perché dovrebbero essere solo quelli di dx a farsi manipolare...? E allora forse è vero per entrambe le parti. Alla fine, ammettiamolo: chi vota con criterio sono pochi, chi a dx chi a sx, e lo fanno perché hanno valori diversi. Gli altri si fanno abbindolare. O almeno questo si ricava dalla tua analisi... Non è piacevole sentirselo dire, vero? E allora?<BR><BR>Diciamolo: il vero problema è che non si può impostare una campagna elettorale PRO o CONTRO qualcuno. Gli italiani si aspettavano che si parlasse di problemi. E invece ENTRAMBI gli schieramenti non lo hanno fatto. <BR><BR>Un esempio: nel programma del centrosinistra (ma quello del centrodestra non è meglio) si dice che uno dei punti è CAMBIARE LA LEGGE ELETTORALE, ma non dice COME. A me, come elettore, non interessa che mi si dica «lavorerò su un problema», ma COSA si vuol fare. Finché qualcuno non me lo dice, quel punto per me NON ESISTE.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar apr 11, 2006 01:21 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
Secondo me c'è solo una cosa da fare: prevedere nelle prossime elezioni l'elezione SEPARATA del Parlamento e del Presidente del Consiglio. Leggete quello che ho scritto in http://lindipendente.splinder.com/post/7724952 : potere legislativo e potere esecutivo DEVONO essere indipendenti; è un principio fondamentale di una vera democrazia. Nel nostro Paese si confonde il potere di legiferare con quello di governare.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar apr 11, 2006 07:16 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 1401
>Secondo me c'è solo una cosa da fare: prevedere nelle prossime elezioni l'elezione SEPARATA del Parlamento e del Presidente del Consiglio.<BR>---<BR><BR>Ho sempre sostenuto questa riforma ma è chiaro che va modificata la Costituzione e che la situazione attuale, con le camere divise ed una che vede una sostanziale parità, è poco adatta a modifiche costituzionali di ampio resporo come questa. <BR><BR>Ciao,<BR>Francesco


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar apr 11, 2006 09:10 am 
come definire un paese nel quale una persona controlla 3 reti private, ha la forte capacità di influenzare 2 delle 3 tv di stato, calpesta una legge che tenta di portare parità di accesso ai mezzi di comunicazione di massa (ci sono persone che si formano opinioni su quello che dice la tv e che soprattutto credono che ciò che viene detto in tv sia verità)? come si chiama un paese nel quale chi è al governo modifica la legge elettorale pro domo sua al fine di fare leva sulle aree nelle quali è forte e depotenziare quelle nelle quali è debole? come si chiama un paese nel quale non esiste un'informazione in grado di essere il vero contrappeso al potere politico? come si chiama un paese nel quale chi è al governo si arricchisce in modo impressionante? come si chiama un paese nel quale chi governa si sottrae al potere giudiziario e modifica le leggi in vigore per sottrarsi ai processi? Ah dejudibus ma falla finita: in tutto il mondo questo si chiama regime. Diciamocelo che siamo in una videocrazia. Anche durante il fascismo c'erano persone sofisticate che supportavano il duce, è sempre stato così ci sono sempre persone che sono disposte a supportare il forte di turno.<BR><BR>Il vero problema è che la classe dirigente del cs ha fallito in modo clamoroso: dovrebbero dimettersi in massa, e invece si aggrapperanno ancora di più al loro scranno.<BR><BR>E' davvero un giorno triste per la democrazia italiana e per quanti hanno a cuore i veri problemi degli italiani: su una cosa hai ragione, molto è guidato dal tifo, dalle sensibilità e l'Italia si è dimostrata una nazione nella quale ancora una volta paga chi fa il furbo, chi vuole difendere i propri interessi, chi se ne frega se c'è un conflitto sull'infomrazione impressionante.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar apr 11, 2006 11:18 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 109
Io l'ho già detto nell'altro 3d, in queste condizioni, anche vincendo sia alla camera che al senato ma con uno scarto di differenza così basso ....ritengo sia impossibile  governare comunque alcunchè, nè fare alcunchè, nè tantomeno portare avanti una che è una delle cose, delle riforme  importanti e necessarie  che si devono fare.  <BR>Il resto l'ho detto nell'altro 3d.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar apr 11, 2006 11:24 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 803
Credo che le ultime ore abbiano tolto qualche anno di vita a parecchi politici. Probabilmente vi scandalizzerete, ma io mi sono divertito, e parecchio. Primo perché, a chiunque i vari meccanismi elettorali assegnerano i due rami del Parlamento, si è verificata quella condizione di sostanziale equilibrio che avevo in qualche modo previsto e auspicato. Al di là, infatti, dei vari premi di maggioranza e dei calcoli su base regionale, ragionando solo sul totale dei voti, ne risulta un messaggio estremamente chiaro: <BR><BR>IERI HANNO PERSO SIA PRODI CHE BERLUSCONI <BR><BR>Perché dico questo? Perché se uno dei due avesse veramente convinto gli elettori della bontà del proprio programma e dell'affidabilità del proprio schieramento, dopo aver provato sulla pelle un governo di sinistra e uno di destra in sequenza ed essersi ritrovati con gli stessi problemi di 10 anni fa se non peggio, quel candidato non avrebbe avuto problemi a vincere con un netto vantaggio. Ma il fatto che a decidere chi abbia vinto formalmente siano poche decine di migliaia di voti da una parte e il risultato di una formula quantomeno discutibile dall'altra, dimostra come questa Italia non abbia ritenuto nessuno dei due schieramenti degno di una chiara vittoria. <BR><BR>Come ho già detto, qualcuno probabilmente insorgerà a questo punto con considerazioni del tipo «Ma sei pazzo? Come fai a trovare la cosa divertente? Adesso l'Italia è ingovernabile!» Ingovernabile? Certamente lo è, se ci riferiamo ai due leader che si sono affrontati all'ultimo sangue negli ultimi mesi. Ma che non si possa immaginare un governo per questo Paese, questo lo contesto. Il voto ha chiaramente emesso un verdetto: vogliamo un governo che si occupi di noi e che non che faccia di ogni problema una lotta nemmeno ideologica, ma addirittura combattuta sul piano personale, come purtroppo è stato finora. <BR><BR>Questo è possibile, e senza fare alcuna Grande Coalizione, assolutamente impensabile fra gente che si è scannata fino a ieri in modo così becero e rozzo. Si fa quello che una volta si chiamava Governo Tecnico. Da noi questo in genere significa un governo di ripiego, transitorio, dato che -- orrore -- i tecnici non sono politici, non possono saper governare! Per me, invece, significa governo di persone competenti. Mettiamo al governo, cioè, una volta tanto, gente che ci capisce, che sa affrontare i problemi perché li ha sperimentati sulla propria pelle, perché fanno parte della loro professione, e soprattutto lasciamoli lavorare per 5 anni. <BR><BR>Gli altri? I politici, piccoli e grandi? Tutti a casa, o almeno a casa quelli che non sono stati eletti alla Camera e al Senato. Che i due rami facciano quello che devono fare, ovvero le leggi, magari mettendosi d'accordo su principi e regole condivisibili, nel caso si vada avanti con due maggioranze. Se poi non ci riescono, pazienza. Si può vivere per un po' anche senza leggi nuove, anzi, io ne abolirei almeno un paio di centinaia di quelle vecchie, ormai obsolete e a volte addirittura ridicole. Quello che ci serve ora è un Governo competente, capace di traghettare l'Italia fuori dalla crisi, soprattutto in campo economico ed energetico. <BR><BR>P.S. C'è molta gente in gamba sia a destra che a sinistra: puntiamo su di loro, puntiamo su chi è competente e lasciamo gli istrioni fuori dal gioco. E parlo sia di Berlusconi, che ha dato mostra di sé così tanto che è inutile persino ricordarlo, ma anche di Prodi e Fassino, perché quando si vince con 25.000 voti di scarto su 40 milioni dopo essersi presentati come i salvatori del Paese, buon senso avrebbe suggerito di essere meno trionfalisti.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010