Oggi è mer ago 15, 2018 07:06 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 79 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 00:36 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 393
Il Cardinal Ruini parla ai vescovi e affronta l'argomento delle elezioni politiche italiane. E' interessante la lettura delle sue parole soprattutto dopo che tanti politici del centro sinistra e anche alcuni qui nel forum ci hanno lungamente e perentoriamente ricordato che in Italia non c'è alcuna ingerenza della Chiesa nella politica, e che solo i laicisti vedono invasioni in ogni dichiarazione delle autorità ecclesiastiche. E' interessante leggere le parole di Ruini perché rappresentano l'esatto contrario delle rassicurazioni prima dette. <BR><BR>"la Chiesa non si schiera, ma indica contenuti". Giusto eminenza non schierarsi, ma a chi indica i contenuti? A chi si rivolge? Proviamo a leggere meglio forse troviamo la risposta: ...la Chiesa non fa alcuna "scelta di schieramento politico o di partito" ma ripropone agli elettori e ai futuri parlamentari "contenuti irrinunciabili". Oplà! Ecco il primo virtuosismo di Sua Eminenza....non fa nessuna scelta di schieramento, ma ripropone agli elettori e ai futuri parlamentari "contenuti irrinunciabili". Ce ne sarebbe già a sufficienza per denunciare una invasione di campo tuttavia andiamo avanti nella lettura delle parole di Ruini. <BR><BR>"Rispetto della vita umana dal concepimento al suo termine naturale" e "sostegno concreto alla famiglia legittima fondata sul matrimonio" evitando "di introdurre normative che ne comprometterebbero gravemente il valore e la funzione". A questi temi il cardinale Ruini chiede di prestare "speciale attenzione" e di usarli come "criterio di orientamento in rapporto ai programmi delle diverse forze politiche".<BR><BR>Ecco fatto! Appare evidente come le parole di Ruini siano più di una invasione di campo, siamo di fronte ad una vera occupazione. Infatti, l'intervento sarebbe stato giusto e doveroso se le parole del cardinale fossero state queste: cari fedeli siate coerenti con gli insegnamenti della dottrina della chiesa. Ricordate che l'uomo e la donna possono vivere una vita di coppia solo nell'ambito del matrimonio, che è sacro ed è un dono di responsabilità verso l'altro che unisce per tutta la vita. E ricordate che siete chiamati al rispetto della vita umana dal concepimento al suo termine naturale.<BR>Ecco cosa avrebbe dovuto dire il Cardinale se voleva svolgere la sua funzione pastorale, invece no ancora una volta chiede che la scelta dei programmi e delle forze politiche avvenga in base ai criteri della morale cattolica per evitare "di introdurre normative che ne comprometterebbero gravemente il valore e la funzione". Cioè ancora una volta si vuole imporre a tutti la morale cattolica.<BR><BR>Adesso se qualcuno mi dice che sono laicista si becca.......l'inferno per l'eternità!  :-) <BR>saluti.<BR>lodes


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 03:43 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 23861
20.03.2006<BR>Ruini entra nella campagna elettorale: «Votate i valori»<BR>di red<BR><BR>La Chiesa non dà indicazioni di voto ma guarda ai valori degli schieramenti politici. E soprattutto dice no ai pacs e sì ai valori della famiglia. Anche se formalmente non cita schieramenti e partiti quello che il cardinale Camillo Ruini ha pronunciato lunedì in apertura dei lavori del consiglio permanente della Cei è un vero e proprio discorso pre-elettorale. <BR><BR>Un discorso in cui il presidente della Conferenza Episcopale è tornato a tuonare in particolare contro le cosiddette coppie di fatto (ma anche contro l'insegnamento della religione islamica nelle scuole). <BR>Insomma: non un voto al partito ma ai valori. Se da un lato la Chiesa in vista delle prossime elezioni non sceglierà alcuno schieramento politico, premette infatti Ruini, dall'altro non smetterà di «riproporre agli elettori e ai futuri eletti «quei contenuti irrinunciabili» che devono orientare la scelta politica del cattolico doc. Ossia: vita, famiglia, matrimonio. O per dirla con le parole di Ruini: <BR><BR>«Alcune fondamentali tematiche antropologiche ed etiche, come quelle del rispetto della vita umana dal concepimento al suo termine naturale e del sostegno concreto alla famiglia legittima fondata sul matrimonio, in particolare nei suoi compiti di generazione ed educazione dei figli, evitando invece di introdurre normative che ne comprometterebbero gravemente il valore e la funzione e non corrispondono ad effettive esigenze sociali». <BR><BR>Ed ecco che il presidente della Cei se la prende apertamente con quei «segnali allarmanti» che vengono da alcune regioni che stanno aprendo ai Pacs e il progetto di farne materia di provvedimenti su scala nazionale. <BR><BR>L'intervento pre elettorale di Ruini non si ferma però qui. <BR><BR>E accanto alle stoccate anti pacs, parlando al summit dei vescovi, il cardinale bacchetta infatti gli schieramenti politici per i toni accesi della campagna elettorale e sottolinea la difficile situazione economica italiana. <BR><BR>Poi, in toni quasi prodiani, chiede «un impegno forte e condiviso», necessario a far ripartire il Paese.<BR><BR>Immediate le reazioni politiche. <BR><BR>Se da un lato vari rappresentanti del centrodestra prendono la palla al balzo per definirsi come unici portatori dei valori cattolici dall'altro anche esponenti politici del centrosinistra apprezzano i toni di Ruini. <BR><BR>«Importante e significativo che anche dal cardinale Ruini venga un appello ad un confronto elettorale dai toni più pacati e ragionevoli - commenta il segretario dei Ds Fassino - <BR><BR>Così come va apprezzato che il presidente della Conferenza Episcopale abbia voluto sottolineare che la Chiesa italiana non si schiera a favore di partiti o coalizioni elettorali». <BR><BR>E riguardo al monito anti pacs precisa: «Il cardinale Ruini ha ribadito, su vita e famiglia, valori e posizioni note e già espresse, con cui intendiamo confrontarci in modo aperto e ispirandoci ad una laicità capace di garantire l'uguaglianza dei cittadini e il rispetto delle convinzioni e delle scelte di vita delle persone».<BR><BR>Sulla stessa linea il leader dell'Unione Prodi: «Condivido l'invito a parlare della politica concreta ed ad abbassare il livello della polemica strumentale. <BR><BR>Le sue parole ci consegnano un lucidissimo elenco di priorità politiche e morali assolutamente condivisibile». <BR><BR>Più duro il commento di Enrico Boselli, uno dei leader della Rosa nel pugno: «Tutto si può dire, fuorchè il cardinal Ruini si comporti in modo neutrale: è intervenuto anche questa volta come se fosse un premier ombra del paese, ha attaccato i pacs e le regioni che hanno affrontato il problema e propugna una sorta di partito trasversale dei cattolici che dovrebbero difendere principi e valori contro chi, come noi, si batte invece per estendere i diritti civili». <BR><BR>***********<BR><BR>La politica comporta anche di dover prendere posizioni piuttosto poco pragmatiche e leggermente ipocrite come quelle di Fassino e Prodi.<BR><BR>Don Camillo ha espresso una grossa sciocchezza quando invita ad abbassare i toni.<BR><BR>Non può parlare per entrambi gli schieramenti perchè solo uno da subito ha scelto la via della rissa.<BR><BR>Faccia una telefonata diretta a Berlusconi senza fare inviti generici che non corrispondono alla realtà della campagna elettorale.<BR><BR>La Sua esperienza dovrebbe essere tale da avere cognizione che la raccomandazione è destinata a cadere nel vuoto visto il comportamento del destinatario principale.<BR><BR>Perché allora l'ha fatta sapendo che è del tutto inutile?<BR><BR>Solo per sentirsi i plausi di Fassino e Prodi?<BR><BR>In quanto all'accenno ai Pacs, basta solo questo, anche se l'Unione ne ha dato una versione differente, per stabilire definitivamente che Don Camillo incurante come Berlusconi si sente in dovere di violare le regole.<BR><BR>Un'intervento pesante a gamba tesa che in pratica si traduce in un : Votate a destra.<BR><BR>Ingerenza per ingerenza non era meglio essere espliciti Eminenza?<BR><BR>A.Hopkins


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 11:17 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 14:59 pm
Messaggi: 48
Rispondo con le parole di Romano Prodi, il NOSTRO leader:<BR><BR>"Sulla stessa linea il leader dell'Unione Prodi: «Condivido l'invito a parlare della politica concreta ed ad abbassare il livello della polemica strumentale. <BR><BR>Le sue parole ci consegnano un lucidissimo elenco di priorità politiche e morali assolutamente condivisibile». <BR><BR>ciao a tutti<BR><BR>Davide


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 11:59 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 1
Concordo pienamente su quanto affermato in merito all'intervento di"Eminenzaaaaaaaaaaaaa" che dice ma non si schiera! E questo lo chiama non schierarsi? ancora una volta la cappa plumblea della Chiesa incombe sulle elezioni e dopo esenzioni ici e altro ci assestano un altro colpo basso. Complimenti!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 12:05 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 3336
Ad essere sincero io comincerei a strafregarmene di quello che dice Ruini e la Chiesa.<BR>Non c'è bisogno di contrastarli con le idee ed i ragionamenti, si stanno scavando la fossa (metaforicamente) da soli.<BR>Al loro posto infatti, piuttosto che continuare a sostenere tesi ormai arcaiche sarei molto piu' preoccupato della ormai quasi assenza di vocazione e dell'imperante reality-mania e defilippis-mania (etc) di gran parte del popolo italiano e dunque dei cattolici italiani.<BR><BR>Vittorio


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 12:22 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 23861
La vignetta-editoriale di Staino sulla prima pagina dell'Unità:<BR><BR>Un Don Camillo stilizzato sentenzia:<BR><BR>In sintonia con una moderna didattica la Chiesa non vi dirà come votare...........ma vi fornirà tutti gli elementi perché possiate arrivarci da soli.<BR><BR>***********<BR><BR>Sempre dall'Unità:<BR><BR><<Più che sulla dottrina sociale della Chiesa, la politica dell'attuale governo si è modellata sul programma delle loggia massonica P2 ...(c.v.d.-n.d.t.).<BR><BR>Votiamo secondo coscienza, valutando ciò che è più utile alla gente....ma diffidiamo e contestiamo chi si atteggia a difensore della fede, mentre in realtà è al servizio dei propri interessi>><BR><BR>Mons. Luigi Bettazzi, vescovo emerito di Ivrea<BR><BR>Ansa, 20 marzo 2006<BR><BR>------------<BR><BR>Grazie, veramente grazie Mons. Bettazzi per tutta la Sua attività pastorale che ci fa conciliare con i cattolici.<BR><BR>A.Hopkins


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 13:20 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:00 pm
Messaggi: 600
UT : <<Grazie, veramente grazie Mons. Bettazzi per tutta la Sua attività pastorale che ci fa conciliare con i cattolici.>><BR><BR>Mi associo ai ringraziamenti verso mons. Bettazzi .<BR><BR>Per fortuna la Chiesa è fatta anche dai don Ciotti e non solo dai don Camilli ....<BR><BR>Gianluca


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 13:30 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 23861
Caro Davide,<BR><BR>>"Sulla stessa linea il leader dell'Unione Prodi: <BR>>«Condivido l'invito a parlare della politica concreta ed <BR>>ad abbassare il livello della polemica strumentale.<BR><BR>Dividiamo la frase in due parti.<BR><BR>Abbassare il livello della polemica strumentale rivolto all'Unione è un autentico non senso.<BR><BR>Abbiamo iniziato e condotto una campagna elettorale normalissima, dai toni pacati, all'insegna del confronto civile com' nostro costume.<BR><BR>Perfino quell'area che viene definita radicale, nelle ultime settimane ha costretto gli avversari in tv a dichiarare che Bertinotti e Diliberto sono diventati "moderati", etichetta stupidissima.<BR><BR>La strategia della tensione è stata messa in campo già dagli ultimi giorni dello scorso anno solo da SB  & soci.<BR><BR>Le aggressioni sono continue da parte di chi vuole dividere il Paese e le istituzioni, compresa Confindustria.<BR><BR>Noi che c'entriamo?<BR><BR>In quanto all'invito di parlare di cose della politica concreta è solo un dialogo tra sordi.<BR><BR>Il presidente della Cei ordina e non invita alla riflessione come fa invece Mons. Luigi Bettazzi.<BR><BR><< No ai Pacs, ma sostegno concreto all'unica famiglia legittima, quella fondata sul matrimonio tra uomo e donna e che ha per suo fine la procreazione e l'educazione dei figli>><BR><BR>Grave, molto grave questa reiterata affermazione del porporato d'oltre Tevere.<BR><BR>Grave non per i laici ma per i credenti, in quanto per motivi più vicini ai mercanti nel tempio, rinnega il Padreterno.<BR><BR>Un cattolico, per lo più ai vertici più alti della gerarchia ecclesiastica che afferma che Dio è Amore, che ama le Sue creature tutte allo stesso modo, che la vita di ogni singolo uomo deriva espressamente dalla Sua volontà, non può arrivare a fare le affermazioni come quelle fatte sui Pacs dall'eminenza grigia.<BR><BR>Se tutti gli uomini derivano dalla volontà divina e se alcuni presentano caratteristiche sessuali diverse che non dipendono dalla loro volontà ma da quella del Creatore, nell'infinita comprensione che ci fa guardare verso l'alto, dovremmo presupporre che ci potranno essere contemporaneamente famiglie con la possibilità di procreazione e famiglie che questa possibilità non la posseggono.<BR><BR>Sono o non sono entrambi figli di Dio?<BR><BR>Quali sono invece gli scopi reconditi del cardinale, oltre che a mancare di rispetto al Padreterno?<BR><BR>A.Hopkins


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 13:43 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 29
Come sacerdote, uomo e cittadino non posso non sottoscrivere queste parole:<BR><<<BR>Votiamo secondo coscienza, valutando ciò che è più utile alla gente....ma diffidiamo e contestiamo chi si atteggia a difensore della fede, mentre in realtà è al servizio dei propri interessi>><BR><BR>Mons. Luigi Bettazzi, vescovo emerito di Ivrea<BR><BR>Le sottoscrivo e le condivido nella consapevolezza di alcune mie personali certezze e forse in riferimento ad un certo "libro" che i cristiani forse dovrebbero leggere meglio.<BR><BR>Apro le pagine del Vangelo, dove sono certamente proposti atteggiamenti Cristiani che come cristiano voglio seguire e, al limite, come laici si può (non si deve) considerare nella loro opportunità o interesse.<BR>Lo apro ed incontro un Gesù che parla: certo. E dice delle cose anche chiare....ma poi scopro anche un Gesù che mi insegna un "metodo"....<BR>E' decisamente miope chi prende in mano il Vangelo e lo legge scorgendovi esclusivamente "insegnamenti e precetti". Gesù non insegna delle cose, ma ci propone, prima di tutto un atteggiamento, che diventa "regola di vita". Gesù incontra nel Vangelo persone che possono anche avere fatto del male ...ma che fa: le uccide? gli tappa la bocca? chiede loro di "strisciare" chiedendo perdono? Non mi sembra...<BR>Certamente propone loro un progetto di vita...cristiano; un progetto da scegliere...ma che si può anche non scegliere....questa è la libertà che ci fa rimanere uomini.<BR>Sicuramente Gesù NON propone un progetto culturale...Gesù invece propone una scelta "radicale"...<BR>L'uomo, non dimentichiamolo mai, deve essere libero di scegliere....<BR>Paradossalmente se non ci fosse la possibilità di vivere laicamente non avrebbe neanche senso la scelta cristiana...<BR>questo è il bello della diversità.<BR>Credo che la diversità sia stato il dono più grande che Dio ha fatto all'uomo. Solo un "grande" come Dio avrebbe potuto creare l'uomo così perfetto poichè così diverso....<BR>La diversità è dono di Dio...ne sono sempre più fermamente convinto...<BR><BR>Cosa facciamo invece noi?<BR>Noi proponiamo una insana congiunzione tra il sostantivo "identità" e l'aggettivo "cristiana"...<BR>NON ESISTE...l'identità cristiana.<BR>Non è cristiano parlare di identità cristiana.<BR>Pensiamo ai primi cristiani...<BR>Pietro e Paolo quasi rischiano un scisma...perchè l'uno pensava che il cristianesimo fosse fatto solo per la "identità" giudaica, mentre Paolo credeva che il destino del vangelo (e di Cristo) fosse quello di incontrare ogni cultura...senza temere il confronto....<BR>Dove è finito oggi questo spirito?<BR>A che punto siamo?<BR><BR>Scusate i pensieri in "ordine sparso" ma mi sembrava giusto esprimermi.<BR>Prima di tutto, lo ripeto, per farmi vicino alle espressioni di Bettazzi. Poi, e ne sono onorato, per confrontarmi "davvero laicamente" con voi...


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 14:13 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 14:59 pm
Messaggi: 48
caro UncleT,<BR><BR>"Le sue parole ci consegnano un lucidissimo elenco di priorità politiche e morali assolutamente condivisibile»."<BR><BR>Romano Prodi parla di PRIORITA' politiche e morali condivisibili.<BR><BR>Poi lo sappiamo tutti che le unioni civili fanno parte del programma dell'unione.<BR><BR>Ruini ha criticato i pacs? non vedo il problema, ha pure sottolineato il disagio economico dell'Italia.<BR><BR>Il cattolico voterà secondo coscienza.<BR><BR>Saluti<BR>Davide


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 14:39 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:00 pm
Messaggi: 136
Io sono sconcertato dalla posizione di Fassino, che pare con la sua dichiarazione, anche se relativa a una parte del discorso di Ruini, approvare in toto quello sostenuto dal nostro Cardinale. Così facendo ha trovato il modo di strizzare l'occhio alle gerarchie.<BR><BR>Io da ex diessino sono molto deluso, perché questa deriva ecclesiastica mi nausea.<BR><BR>NESSUNO SI FIGURA DI METTERE IN DISCUSSIONE IL RUOLO E L'IMPORTANZA DELLA VISIONE CATTOLICA DEL MONDO, ma per piacere che la sinistra difenda, SENZA COMPROMESSI, anche chi non la pensa, o vive, come cattolici.<BR><BR>Io penso ai problemi concreti delle persone e mi aspetto che la politica, soprattutto se di centrosinistra, ci dia delle risposte precise. Continuo a non capire come ci possano essere persone che si oppongono al fatto che io, che  vivo stabilmente col mio ragazzo, cercando di costruire un futuro stabile per la mia famiglia, non possa ottenere dallo Stato un RICONOSCIMENTO GIURICO. <BR><BR>Io non mi sento di minacciare nessuno, non faccio proseliti, quando due persone decidono di vivere insieme sono felice per loro.<BR><BR>Perché c'è parte del mondo cattolico che sta ostacolando la mia felicità? boh io mi ricordo che l'insegnamento di Gesù Cristo era ben diverso da quello anelato dal Cardinal Ruini.<BR><BR>E continuo a non capire perché il mio ragazzo non possa avere il pass per la ZTL e farsi kilometri a piedi per tornare a casa, a differenza della coppia eterosessuale sposata mia vicina di casa. Che bella questa Chiesa cattolica e quella parte del centrosinistra che propugna le discriminazioni!!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 14:55 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:00 pm
Messaggi: 1696
Ciao,<BR>io capisco tutte le vostre giuste recriminazioni nei confronti di qs. atteggiamento che ioreputo non soltanto ingiusto, ma perfino controproducente. Ti confesso che, essendo totalmente assorbito nei miei pensieri dalla campagna elettorale, rimando a dopo il continuum delle nostre discussioni in senso tecnico-spirituale. IO da credente, sposato soloo in chiesa etc ... ti faccio presente che, come ho già ripetuto, fosse per me abolirei l'8permille (o quantomeno lo metterei al servizio di altri "enti" religiosi e civili, requisirei per fini di pubblica utilità molto del patrimonio immobiliare che la curia ha sparso nei vari comuni d'italia, etc ... Perchè credo (come disse il cardinal ratzinger: che la chiesa cattolica abbia cominciato a recuperare la sua influenza spirituale proprio quando è stata spogliata delle sue vestigia temporali dalle cannonate a porta pia). Ma ti chiedo: davvero puoi pensare che il cattolico prodi, con la coalizione che ha, nel paese in cui vive/viviamo nel 2006 possa aver più coraggio e buon senso di quanto ne abbi adimostrato finora nella sua difesa (impeccabile) dei vostri diritti ??? <BR>E comunque se hai ulteriori dubbi hai sempre l'ancora di salvataggio della rosanelpugno, che forse avrà un positivo ruolo nello spingere ulteriormente qs. paese in una dimensione più consona al mondo in uci viviamo.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 15:03 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:00 pm
Messaggi: 136
certo, mi rimane solo la Rosa nel Pugno. <BR><BR>Però rimango molto deluso da certe posizioni a difesa ad oltranza di Ruini.<BR><BR>Boh io quando parlo con gente della Margherita di PROBLEMI CONCRETI concordano con me su tantissime cose, ma poi sento RUTELLI che parla e rimango senza parole. e con un fortissimo dispiacere, perché qua si parla di PERSONE che hanno problemi e tanti potrebbero non averli se la politica si impegnasse.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 15:28 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 23861
Caro donpaolo,<BR><BR>c'era un vago sospetto che dietro a quel nick si celasse un sacerdote.<BR><BR>Hai fatto bene a palesarti.<BR><BR>Di recente ci hanno accusati di voler tappare la bocca al cardinal Ruini e ai cattolici.<BR><BR>Le cose non stanno proprio così.<BR><BR>Siamo invece lieti della tua presenza, la prima di un sacerdote sul forum e di averti con noi sul forum a dibattere spero su tutto.<BR><BR>Ti porgo pertanto il mio personale benvenuto.<BR><BR>Ci aiuterai a dipanare la matassa anche là dove le cose si complicano assai assai.<BR><BR>A.Hopkins


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 21, 2006 16:01 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 23861
Caro michel,<BR><BR>ho appena posto il seguente quesito a Davide che ha baipassato molto diplomaticamente:<BR><BR>>Se tutti gli uomini derivano dalla volontà divina e se alcuni <BR>>presentano caratteristiche sessuali diverse che non dipendono <BR>>dalla loro volontà ma da quella del Creatore, nell'infinita comprensione <BR>>che ci fa guardare verso l'alto, dovremmo presupporre che ci potranno<BR>>essere contemporaneamente famiglie con la possibilità <BR>>di procreazione e famiglie che questa possibilità non la posseggono.<BR><BR>>Sono o non sono entrambi figli di Dio?<BR><BR>*********************<BR><BR>Prodi dia testimonianza di non essere una cattolico prét a porter.<BR><BR>Se crede in Dio provi a scrollarsi di dosso quella zavorra che noi tutti abbiamo ricevuto in eredità.<BR><BR>Non si limiti a ripetere pappagallescamente che Dio è Amore, che ama le Sue creature tutte allo stesso modo, che la vita di ogni singolo uomo deriva espressamente dalla Sua volontà.<BR><BR>Dia nei fatti spazio alle istanze sollevate da tomas7 senza alcun timore reverenziale nei confronti né di Ruini né degli elettori cattolici della coalizione.<BR><BR>Non è accettabile che un cattolico affermi che gli uomini sono tutte creature di Dio e poi all'atto pratico dà corso a palesi discriminazioni.<BR><BR>Hanno superato le discriminazione dei ghetti degli ebrei, si sforzino anche con chi presenta una sessualità diversa.<BR><BR>Altrimenti mi devo convincere sempre più che i cattolici hanno poco a che fare con i cristiani e il cristianesimo.<BR><BR>A.Hopkins


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 79 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010