Oggi è mer nov 22, 2017 10:56 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Legalizzazione delle droghe leggere.
MessaggioInviato: gio apr 24, 2008 16:27 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 3176
Sono da decenni per la legalizzazione delle droghe leggere,questo per distruggere il mercato nero,per evitare scippi,per "pulire" le scrivanie dei magistrati dove vengono ammassati processi, magari per spaccio di un grammo di hashish. :shock:
Sono per la prevenzione e per la cura dei tossicodipendenti e non per sbatterli in carcere,magari senza venire neanche "giudicati"...
E` di oggi la sentenza della Corte Suprema che ritiene "reato" coltivare l'"erba". :shock: :shock:
Ecco la "repubblica italiana delle banane.."
Quindi avanti con la Nonviolenza e la disobbedienza civile,come dice la Bernardini per far capire allo Stato italiano che chi fuma un "toscano" come me e`, ne` piu` e ne` meno e`come qualcuno che fuma uno spinello.
Aspetto una nuova legge promulgata dai "nuovi governanti italiani..",che dira` di mettere in cella colui in possesso di 10 mg di "fumo" e magari condannarlo a 10 anni. :x :x


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Legalizzazione delle droghe leggere.
MessaggioInviato: gio apr 24, 2008 16:35 pm 
Amministratore

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 4044
filippo-canada ha scritto:
Sono da decenni per la legalizzazione delle droghe leggere,questo per distruggere il mercato nero,per evitare scippi,per "pulire" le scrivanie dei magistrati dove vengono ammassati processi, magari per spaccio di un grammo di hashish. :shock:
Sono per la prevenzione e per la cura dei tossicodipendenti e non per sbatterli in carcere,magari senza venire neanche "giudicati"...
E` di oggi la sentenza della Corte Suprema che ritiene "reato" coltivare l'"erba". :shock: :shock:
Ecco la "repubblica italiana delle banane.."
Quindi avanti con la Nonviolenza e la disobbedienza civile,come dice la Bernardini per far capire allo Stato italiano che chi fuma un "toscano" come me e`, ne` piu` e ne` meno e`come qualcuno che fuma uno spinello.
Aspetto una nuova legge promulgata dai "nuovi governanti italiani..",che dira` di mettere in cella colui in possesso di 10 mg di "fumo" e magari condannarlo a 10 anni. :x :x


Sai Filippo togliere il pane di bocca a chi traffica ...
No non si può.
Poi se togli i disperati a ricerca di 2 euro per la roba che magari fanno piccoli reati, come fai a fare la campagna elettorale?

Vedi che bella convergenza di interessi?

Ora qualcuno ci mazzola dicendo che non sono cose che interessano gli italiani e non si vincono così le campagne elettorali.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Legalizzazione delle droghe leggere.
MessaggioInviato: gio apr 24, 2008 16:53 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 3176
darwin ha scritto:
filippo-canada ha scritto:
Sono da decenni per la legalizzazione delle droghe leggere,questo per distruggere il mercato nero,per evitare scippi,per "pulire" le scrivanie dei magistrati dove vengono ammassati processi, magari per spaccio di un grammo di hashish. :shock:
Sono per la prevenzione e per la cura dei tossicodipendenti e non per sbatterli in carcere,magari senza venire neanche "giudicati"...
E` di oggi la sentenza della Corte Suprema che ritiene "reato" coltivare l'"erba". :shock: :shock:
Ecco la "repubblica italiana delle banane.."
Quindi avanti con la Nonviolenza e la disobbedienza civile,come dice la Bernardini per far capire allo Stato italiano che chi fuma un "toscano" come me e`, ne` piu` e ne` meno e`come qualcuno che fuma uno spinello.
Aspetto una nuova legge promulgata dai "nuovi governanti italiani..",che dira` di mettere in cella colui in possesso di 10 mg di "fumo" e magari condannarlo a 10 anni. :x :x


Sai Filippo togliere il pane di bocca a chi traffica ...
No non si può.
Poi se togli i disperati a ricerca di 2 euro per la roba che magari fanno piccoli reati, come fai a fare la campagna elettorale?

Vedi che bella convergenza di interessi?

Ora qualcuno ci mazzola dicendo che non sono cose che interessano gli italiani e non si vincono così le campagne elettorali.


Quello che mi fa piu` arrabbiare e` vedere,che nel "nuovo" Partito Democratico,questi temi sono completamente cancellati.
Certo Tonino non "aiuta",come non aiutano i Franceschini (vice presidente del Pd).
La paura di essere "impopolari" ha fatto perdere le elezioni al Pd.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Legalizzazione delle droghe leggere.
MessaggioInviato: gio apr 24, 2008 18:56 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 23861
darwin ha scritto:
filippo-canada ha scritto:
Sono da decenni per la legalizzazione delle droghe leggere,questo per distruggere il mercato nero,per evitare scippi,per "pulire" le scrivanie dei magistrati dove vengono ammassati processi, magari per spaccio di un grammo di hashish. :shock:
Sono per la prevenzione e per la cura dei tossicodipendenti e non per sbatterli in carcere,magari senza venire neanche "giudicati"...
E` di oggi la sentenza della Corte Suprema che ritiene "reato" coltivare l'"erba". :shock: :shock:
Ecco la "repubblica italiana delle banane.."
Quindi avanti con la Nonviolenza e la disobbedienza civile,come dice la Bernardini per far capire allo Stato italiano che chi fuma un "toscano" come me e`, ne` piu` e ne` meno e`come qualcuno che fuma uno spinello.
Aspetto una nuova legge promulgata dai "nuovi governanti italiani..",che dira` di mettere in cella colui in possesso di 10 mg di "fumo" e magari condannarlo a 10 anni. :x :x


Sai Filippo togliere il pane di bocca a chi traffica ...
No non si può.
Poi se togli i disperati a ricerca di 2 euro per la roba che magari fanno piccoli reati, come fai a fare la campagna elettorale?

Vedi che bella convergenza di interessi?


Ora qualcuno ci mazzola dicendo che non sono cose che interessano gli italiani e non si vincono così le campagne elettorali.


E sì, le cose stanno proprio così.

La droga è ancora al secondo posto nel mercato internazionale, dopo quello delle armi.

E' un prodotto che all'origine costa poco ma che si vende bene sui mercati internazionali.

E' interessante constatare l'ubriacatura del mondo occidentale sulla guerra in Afghanistan, ma poi tutti tacciono sul fatto che quei campi di papavero che dovevano essere bruciati subito, non sono oggetto di attenzione delle forze dell'alleanza.

L'Onu ne è consapevole e stila uno dopo l'altro rapporti in materia, ma non interviene minimamente per cambiare registro.

E' altrettanto interessante vedere da noi le prese di posizione dei politici e dei singoli cittadini sulla necessità di proseguire una guerra che doveva concludersi dopo tre quattro mesi dall'invasione, tagliando ogni fonte economica ai talebani.

Muori, se ci sia un politico che spinga nella direzione di bruciare quei campi.

Però quando si avanzano obiezioni su questa guerra più che sporca, bellamente ti fanno presente che siamo là sotto l'egida dell'Onu.

Bell'affare, l'Onu, se chiude gli occhi davanti alla mancata distruzione di quei campi di papavero che costituiscono il 90 % del mercato dell'eroina.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Legalizzazione delle droghe leggere.
MessaggioInviato: gio apr 24, 2008 19:17 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 23861
Basta solo mettere in guardia?

O avrebbe dovuto intervenire per il fatto che le truppe d'invasione sono avallate dall'Onu?



L'ONU mette in guardia: l'Afghanistan è il principale produttore mondiale di oppio


http://pz.rawa.org/it/opium4_it.htm


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: legalizzazione
MessaggioInviato: gio apr 24, 2008 22:34 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 1700
Proibire le droghe leggere a mio parere è un errore; adesso come adesso non ci sono solide evidenze che quelle sostanze- in pratica cannabis hindica- siano più pericolose della nicotina- abitualmente in vendita a tonnellate-.
La legalizzazione, unita però ad una campagna di dissuasione, potrebbe essere molto, molto più efficace, perchè è con la proibizione che si mantiene il mercato nero.
Bisognerebbe che Franceschini invece di studiare come si perdono le elezioni studiasse questi argomenti


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Legalizzazione delle droghe leggere.
MessaggioInviato: gio apr 24, 2008 23:25 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 660
filippo-canada ha scritto:
darwin ha scritto:
filippo-canada ha scritto:
Sono da decenni per la legalizzazione delle droghe leggere,questo per distruggere il mercato nero,per evitare scippi,per "pulire" le scrivanie dei magistrati dove vengono ammassati processi, magari per spaccio di un grammo di hashish. :shock:
Sono per la prevenzione e per la cura dei tossicodipendenti e non per sbatterli in carcere,magari senza venire neanche "giudicati"...
E` di oggi la sentenza della Corte Suprema che ritiene "reato" coltivare l'"erba". :shock: :shock:
Ecco la "repubblica italiana delle banane.."
Quindi avanti con la Nonviolenza e la disobbedienza civile,come dice la Bernardini per far capire allo Stato italiano che chi fuma un "toscano" come me e`, ne` piu` e ne` meno e`come qualcuno che fuma uno spinello.
Aspetto una nuova legge promulgata dai "nuovi governanti italiani..",che dira` di mettere in cella colui in possesso di 10 mg di "fumo" e magari condannarlo a 10 anni. :x :x


Sai Filippo togliere il pane di bocca a chi traffica ...
No non si può.
Poi se togli i disperati a ricerca di 2 euro per la roba che magari fanno piccoli reati, come fai a fare la campagna elettorale?

Vedi che bella convergenza di interessi?

Ora qualcuno ci mazzola dicendo che non sono cose che interessano gli italiani e non si vincono così le campagne elettorali.


Quello che mi fa piu` arrabbiare e` vedere,che nel "nuovo" Partito Democratico,questi temi sono completamente cancellati.
Certo Tonino non "aiuta",come non aiutano i Franceschini (vice presidente del Pd).
La paura di essere "impopolari" ha fatto perdere le elezioni al Pd.



[color=indigo]già, si vede che in Italia sono italiani solo quelli che vincono le elezioni, aggiunti a quelli che le hanno perse per aver voluto essere troppo italiani!

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

ciao
paola[/b]


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven ott 03, 2008 16:56 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 3176
PORETTI E PERDUCA:CANNABIS MENO DANNOSA DI ALCOOL E TABACCO,OCCORRE CAMBIARE L'IPOCRITA POLITICA PROIBIZIONISTA

.Intervento dei Senatori Donatella Poretti e Marco Perduca, parlamentari Radicali-Partito Democratico

La cannabis e`meno dannosa di alcolici e sigarette. Lo sostiene la Global Cannabis Commission della Ong Beckley Foundation, in un rapporto messo a punto in vista della revisione della politica delle Nazioni Unite in materia di droga nel 2009. Nel documento, oltre a sottolineare il fallimento dell'attuale strategia proibizionista, si chiede un cambiamento di rotta. La proposta destinata a sollevare non poche polemiche, e` di liberalizzare la marijuana all'interno di un "mercato controllato", soggetto a tasse, regole precise, obbligo di eta` minima per l'acquisto.
E` esattamente quanto andiamo sostenendo da anni, e che abbiamo dettagliato il primo giorno della legislatura con due proposte di legge "gemelle" elaborate in collaborazione con l'Aduc (Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori): una per legalizzare il consumo ed il commercio della cannabis, l'altra per proibire l'alcool ed il tabacco. Delle due l'una: o si prende atto che la politica proibizionista e repressiva non sta funzionando, legalizzando una sostanza come la cannabis; oppure si decide che il proibizionismo funziona e lo si applica fino in fondo, vietando sostanze infinitamente piu` dannose come l'alcool ed il tabacco.
Quello che e` certo e` che oggi la strategia adottata contro le droghe e` fortemente ambigua ed ipocrita. A fronte di zero morti causati dalla cannabis, l'alcool ed il tabacco producono ogni anno circa 130mila morti solo in Italia, oltre 5 milioni di decessi nel mondo. Nonostante cio`, si puo` finire in carcere fino a 20 anni per il possesso di cannabis superiore a 0,5 grammi, mentre e` possibile acquistare e consumare quantita` illimitate di alcool e tabacco. Legalizzando la cannabis:
-sarebbe possibile controllare la qualita` della sostanza, evitando che i milioni di italiani che ne fanno uso fumino cannabis geneticamente modificata o peggio tagliata con altre sostanze sconosciute e talvolta letali (vedi il caso del giovane di Torino, il cui spinello conteneva crack e cocaina).
- sarebbe separato il mercato della cannabis da quello delle droghe pesanti, evitand il facile contatto degli spacciatori coi milioni di giovani loro "clienti", a cui vendere prodotti piu` lucrosi perche` creano dipendenza, tipo cocaina ed eroina.

I nostri disegni di legge:
- legalizzazione cannabis: http://blog.donatellaporetti.it/?=184
- proibizione tabacco e alcool: http://blog.donatellaporetti.it/?=183


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab ott 04, 2008 17:23 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 3176
E` una notizia trovata sul sito di Repubblica

Roma, 13:50

CANNABIS: BOOM COLTIVATORI FAI-DA-TE, SEQUESTRI +64%

Nel giardino. Sul balcone, in cucina. Nell'armadio. Nella vasca da bagno. La cannabis, per crescere, ha bisogno di poco: i semi giusti, terra di buona qualita`, luce ( se e` il caso, artificiale) quanto basta. Tanto che gli Italiani, forti delle informazioni scambiate clandestinamente tra i fan dello spinello o scaricate dal web, sembrano essere diventati un popolo di coltivatori fai-da-te. La conferma arriva dalle cronache: sui giornali conquistano spazi solo i maxisequestri di hashish e marijuana, ma i mattinali delle forze dell'ordine, negli ultimi mesi, sono un lungo rosario di piantine piu` o meno rigogliose strappate a una pletora di insospettabili "growers" (gli autocoltivatori per hobby) fatta di studenti, impiegati, insegnanti, liberi professionisti, operai, casalinghe, pensionati, gente di tutte le eta` e di tutte le estrazioni sociali. Quanti sonno?
Impossibile dirlo. Anche se sulla rete, tra un blog di amanti della "maria" e l'altro , c'e`chi azzarda una stima choc: 2 milioni. "Sembra un numero iperbolico - ammette Marco Contini, segretario degli antiproibizionisti.it - ma ha una sua credibilita`, laddove si pensi che i consumatori di cannabis, nel nostro Paese, hanno superato la soglia dei 4 milioni e 200mila. E ci sta che poco meno di uno su due sia tentato dalla prospettiva di autoprodurre, con una modica spesa, un impegno limitato e lontano da occhi indiscreti, l'erba per il proprio fabbisogno". Seconod l'ultimo Rapporto sulle tossicodipendenze curato da Palazzo Chigi, gli italiani tra i 15 e i 64 anni che consumano abitualmente la cannabis e i suoi derivati sono 14 su 1000, ma il loro numero sale al 14,6% (in termini assoluti, 5,4 milioni di uomini e donne) se si includono quanti nel 2007 si sono fatti almeno uno spinello.

Cosa aspetta il Pd anche sulla base di queste notizie, a battersi per la legalizzazione delle droghe leggere...ah gia`, con Franceschini,Castagnetti,Binetti,Letta and company sara` arduo... :(


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab ott 04, 2008 18:19 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:11 pm
Messaggi: 2048
Con questi è dura fare un pò tutto, non solo la legalizzazione delle droghe leggere

ciao


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom ott 05, 2008 00:51 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 25475
Ci misurano i grammi di vino che beviamo al ristorante e sponsorizziamo le droghe leggere?

Mi spiegate meglio perchè?

ciaoooooooooooo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom ott 05, 2008 00:54 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:05 pm
Messaggi: 5066
Semplicemente perchè i proibizionismi sono criminogeni.

P.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom ott 05, 2008 00:58 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 25475
Troppo semplice...

C'è ben altro di cui occuparsi.

ciaooooo


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom ott 05, 2008 01:17 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:05 pm
Messaggi: 5066
Succede spesso che le cose vere siano semplici e che le si voglia far apparire complicate per evitare di affrontarle.

Non ho mai detto che sia una esigenza primaria, però, ci sono un sacco di cose che non si affrontano mai perchè c'è sempre un qualche "ben altro": ci hanno costruito un neologismo, su quel modo di non-fare: benaltrismo.

P.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom ott 05, 2008 16:28 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:02 pm
Messaggi: 25475
Tra le cose vere e semplici c'è semplicemente questo:

Le droghe leggere sono la pretesa di una parte della popolazione che non penso sia da portare ad esempio.

Il 62 % della popolazione italiana ha una istruzione da terza media e questo dato spiega il successo del signor B.

Portare discorsi di questo tipo e targarli PD sarebbe un errore tattico di cui facciamo volentieri a meno.

Non penso si voglia sostenere che chi è già preso da alcol e droghe pesanti, sarebbe liberato dal suo dramma da quelle leggere liberalizzate.

ciaoooo

PS: sarebbe tempo che a sinistra si smettesse d'insistere su temi e con indolenze che hanno creato eroi nazionali alla Brunetta.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010