Oggi è ven ago 17, 2018 05:27 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: FACCIAMO LE PRIMARIE PER IL PD ALL'ESTERO. CHE NE PENSATE?
MessaggioInviato: mar nov 06, 2007 22:55 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 9
Il dispositivo finale approvato dall´Assemblea Costituente del Partito Democratico non dice nulla sulle modalita´ di costruzione del PD all´estero.
Purtroppo noi delegati della Circoscrizione Estero non abbiamo utilizzato la giornata dell´Assemblea per trovarci tutti insieme. Solo una parte di noi si è ´´autoconvocata´´ a conclusione dei lavori, e da molti e´ emersa la necessitá di coordinarsi e confrontarsi.
Il regolamento per il voto all’ estero prevede che le funzioni di direzione e coordinamento in questa fase provvisoria siano affidate congiuntamente agli eletti ´´esteri´´ in Assemblea Costituente e ai rappresentanti del PD nell´UNIONE degli italiani nel Mondo.
Ora credo sia arrivato il momento di aprire la discussione e il percorso per dare vita in ogni paese estero al PD.
Dobbiamo preparare lo Statuto del PD all’estero, definendo quali saranno gli organismi dirigenti della Circoscrizione estero e le modalità con le quali verranno eletti.
Faccio alcune brevi considerazioni e qualche proposta per aprire il dibattito che spero coinvolga non solo i Dirigenti della Circoscrizione Estero di DS e Margherita e i delegati all’Assemblea Costituente, ma anche tutti i candidati alle primarie nelle diverse liste e i cittadini che hanno votato il 14 ottobre all’estero. E´ a loro che dobbiamo il nostro ruolo di ‘’costituenti’’.

Sintetizzando in uno slogan, direi che ´´il PD all´estero deve essere innanzitutto degli italiani all´estero´´.
Innanzitutto chiederei che la Commissione Statuto eletta dall’Assemblea Costituente costituisse un gruppo di lavoro ad hoc, composto da delegati della Circoscrizione Estero, per elaborare la proposta di Statuto del Partito all’estero.
Auspico che lo statuto del PD all‘ estero sia ispirato al principio federativo. Cio‘ significa decentamento territoriale e autonomia decisionale delle realta´ locali. Non si tratta di un´opzione politica astratta. Lo richiede l´ estrema differenziazione di problematiche che nei diversi paesi le comunita´ italiane presentano.

Il PD all´estero deve anche organizzarsi, a mio parere, in modo efficace rispetto a quelle che sono le aree geografiche che suddividono le circoscrizioni nelle competizioni elettorali. Sono quindi dell´opinione di prevedere la figura del Coordinatore (e Coordinamento) di circoscrizione e/o di continente. Naturalmente questo non deve significare appesantimento organizzativo ma decentramento di struttura e risorse. Direi: struttura di partito molto leggera a Roma e strutture e risorse ai Coordinamenti Nazionali e a quelli di Circoscrizione elettorale e/o continentale

Infine. Le modalita´ di elezione degli organismi dirigenti. In Italia i cittadini hanno potuto eleggere direttamente anche i loro Segretari Regionali. All´estero a mio parere dovremo fare qualcosa di corrispondente.

Sottopongo allora a tutti questa proposta: prevedere elezioni primarie per tutti i principali livelli degli organismi dirigenti del PD all´estero: Coordinatori nazionali, Coordinatori di circoscrizione e/o continente, Coordinatore della circoscrizione Estero e componenti il Coordinamento della stessa.

Praga, 5 novembre 2007

Federico Oggian
delegato della circoscrizione estero all´assemblea costituente


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun nov 26, 2007 21:10 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 9
PD all'estero basato sul principio federativo, organismi dirigenti eletti attraverso elezioni primarie, gruppo di lavoro di delegati Estero per redigere lo Statuto, incontro tra tutti i delegati della Circoscrizione Estero dell'Assemblea Costituente.

Queste le piu' importanti proposte che il Comitato Promotore del PD in Repubblica Ceca ha fatto in un documento che il Comitato stesso chiede di diffondere tra tutti i delegati della Circoscrizione Estero all'Assemblea Costituente.

vedi tutto l' articolo:

http://www.idemocratici.net/index.php?o ... 6&Itemid=1


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: eppur si muove
MessaggioInviato: dom dic 02, 2007 11:08 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 9
il Pd parigino avra´ un coordinatore eletto, tra diversi candiadti, da tutti i sostenitori del PD

http://www.idemocratici.net/index.php?o ... 8&Itemid=1


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar feb 05, 2008 16:32 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 1
Federico,
sono perfettamente d'accordo con te e credo che presenza strutturata dei Democratici anche all'estero possa rappresentare non solo un rafforzamento della base ma anche una importante innovazione nel panorama politico italiano.
Ti scrivo da Tokyo e vorrei darmi da fare per organizzare un gruppo di Democratici anche qui in Giappone. Ho visto su iDemocratici.net del materiale ma arei bisogno di qualche "dritta" operativa. Quando hai tempo, contattami.
Francesco
Tokyo


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010