Oggi è mer apr 25, 2018 00:42 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 28, 2006 18:00 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 2
premetto che sono nato di sinistra e così morirò e anche che stimo pecoraro scanio (tra l'altro mio concittadino). Vorrei dire ai cari compagni verdi di essere un po' più malleabili su temi che sono si delicatissimi ma cozzano in modo esagerato con la richiesta  di utilizzo di  tecnologie innovative oramai (credo) irrinunciabili. Nello specifico vorrei sapere perchè non riusciamo a realizzare impianti per il riciclaggio dei rifiuti che non solo ci sommergono ma potrebbero fornirci una fonte di guadagni e di lavoro enorme. Eppure da più parti ho sentito dire che le tecnologie disponibili rendono tali impianti  sicurissimi per la salute pubblica. Perchè nessuno li vuole ??


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar mar 28, 2006 22:22 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:00 pm
Messaggi: 1696
è la mafia bellezza. il gioco dell'ecomafie è cosa seria e assolutamente remunerativa per chi lo conduce. Poi c'è anche il macostume individuale, ampliamente diffuso. ma senza la sacra corona unita le cose sarebbero migliori.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer mar 29, 2006 11:33 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 2
con tutto il rispetto, qui ci ero arrivato anch'io. Ma questa risposta certamente non può arrivare dai politici che dovranno governare. Quindi ripropongo: qual'è il motivo "ufficiale" per cui non si realizzano gli impianti di riciclaggio dei rifiuti ??


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer mar 29, 2006 13:20 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:00 pm
Messaggi: 1696
Ciao.<BR>se mi chiedi come mai la raccolta differenziata è al 35% circa su 100 Kg di rifiuti prodotti in Veneto e in percentuali irrisorie in Campania ti dirò invece che ci sono motivi politici e non politici. Politici perchè i dirigenti gli impianti (stiamo parlando di impianti di riciclaggio e non di incenerimento) li devono progettare, approvare e realizzare in tempi brevi. Non politici perchè la gente la brutta abitudine di buttare i rifiuti per terra o dove diavolo gli pare la deve comunque perdere. Dato che mi risulta che le campane per vetro e carta (tanto per cominciare) ci siano anche a Napoli.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar apr 11, 2006 14:36 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 2
Riporto ciò che ho appena letto dal Sito di www.Beppegrillo.it visitatelo conoscrete diverse cosette e vi divertirete un po' <BR><BR>La produzione di energia attraverso l'incenerimento dei rifiuti, caso unico e contestato in Europa, oggi è fortemente sovvenzionata dallo Stato, perché beneficia impropriamente del cosiddetto contributo Cip 6, destinato alle fonti "energetiche rinnovabili" che paghiamo nella della bolletta elettrica: senza il Cip6 la produzione di energia da rifiuti non presenterebbe alcun vantaggio economico rispetto alle fonti rinnovabili.<BR>Uno studio dell'Università Bocconi del 2005 ha dimostrato che il costo di 1 MWh prodotto da un medio impianto idroelettrico è pari a 66 euro che scende a 63 se viene prodotto all'eolico, sale a 121 se prodotto da biomasse e arriva a 280 se si tratta di fotovoltaico. L'incenerimento di rifiuti solidi urbani con "recupero energetico", senza considerare il costo di gestione e trattamento dei rifiuti ed i danni alla salute umana causati dalle nanoparticelle, prima che arrivino all'inceneritore, è di 228 euro MWh.<BR>Questo significa che se il Cip6, che noi paghiamo nelle nostre bollette Enel, andasse alle fonti veramente rinnovabili in Italia ci sarebbe convenienza ad andare sul solare, non sugli inceneritori!<BR><BR>Se il contributo statale venisse destinato alle fonti veramente rinnovabili e non ai rifiuti, la produzione elettrica dal cosiddetto Cdr (Combustibile da rifiuti) e tramite Inceneritori chiamati impropriamente e solo in Italia "Termovalorizzatori" non avrebbe nessun vantaggio economico. Né per il cittadino né per le aziende che scelgono di produrre energia attraverso questo sistema o di smaltire rifiuti tramite l'incenerimento.<BR><BR>Inoltre gli inceneritori, specialmente quelli di nuova generazione, come hanno dimostrato gli studi del dottor Stefano Montanari e della dottoressa Antonietta Gatti, producono pericolosissime nanoparticelle inorganiche (Pm 2,5 fino a Pm 0,01) che penetrano nel sangue e da lì si depositano negli organi del corpo umano e sono causa di gravi malattie, tra queste il cancro. Sono le cosiddette nanopatologie. <BR><BR>Queste nanopolveri si creano tramite le altissime temperature che si generano. Una storia già vista anche presso la centrale Enel ad olio combustibile di Porto Tolle (dove Tatò,Scaroni ed Enel sono stati condannati a risarcire tre milioni di euro), tra i reduci della Guerra del Kossovo e in Irak (la cosidetta "Sindrome del Golfo" causata dai proiettili ad uranio impoverito o al tungsteno), nel crollo delle Torri Gemelle a New York e nelle zone industriali. Anche alcuni Filtri Antiparticolato sono fortemente sospettati di produrre le pericolose nanoparticelle.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio apr 13, 2006 15:59 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:03 pm
Messaggi: 168
Tralasciando la combustione dei rifiuti, le nanopolveri si creano anche nella combustione del carbone per esempio.<BR>Che si fa?<BR>tutti a pedalare in ciclette dentro una centrale?<BR>Non penseremo mica che le fonti alternative abbiano la potenzialità di fornire tutta l'energia per l'intero paese!


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010