Oggi è sab lug 21, 2018 13:23 pm


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: ovvio
MessaggioInviato: gio feb 28, 2008 13:02 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 17
che il 100% delle persone del PD non voglia quello che voglio io mi sembra ovvio, ma che certi temi rappresentino una esigenze molto diffusa nel PD (e non solo) mi sembra altrettanto ovvio!
in certi schieramenti politici, negli elettori è più sentito il desiderio di laicità dello stato rispetto a quello di filovaticanismo. in teoria uno schieramento politico dovrebbe avere al suo interno un minimo di coerenza di idee, senza essere omologati, certo, ma almeno remare tutti nella stessa direzione!
se poi questo partito si trova a sinistra, diventa ancora più ovvio aspettarsi certe scelte nella formulazione delle liste.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ovvio
MessaggioInviato: gio feb 28, 2008 13:33 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 12
Cita:
in certi schieramenti politici, negli elettori è più sentito il desiderio di laicità dello stato rispetto a quello di filovaticanismo.


Se a te piace chiamare "filovaticanismo" la difesa della dignità della vita, della persona e della famiglia, sei liberissima di farlo.
Ti faccio solo notare che è un modo per ridurre un pensiero altrui al rango di "agente di uno Stato straniero". Mi sembra che sia in disaccordo con il tuo Segretario![/quote]


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: domanda
MessaggioInviato: gio feb 28, 2008 13:37 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 17
scusa, ma quale sarebbe il valore di discriminare gli omosessuali? ti sembra che in questo modo si porti avanti la difesa della persona come scrivi tu?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 28, 2008 14:09 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 12
Vedi, non sono certo per la discriminazione degli omosessuali. Ritengo che siano persone rispettabilissime e cittadini con tutti i diritti "individuali" riconosciuti ad ogni persona dalla Costituzione e dalla Carta dei diritti ONU.
Ma una cosa sono i diritti "individuali", altra quelli "di coppia" di cui può essere titolare solo l'unica forma di coppia riconosciuta dalla Costituzione, cioè quella composta da un uomo e da una donna.
Questa non penso sia discriminazione, ma solo una definizione che la Società di dà per definire i vari livelli di diritti.
Ad esempio, non tutti i cittadini hanno il diritto di girare armati, ma solo gli appartenenti alle forze dell'ordine. Questo non significa discriminare, ma definire diversi livelli di diritti.
Ciao


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 28, 2008 15:29 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 17
il diritto di girare armati non fa parte dei diritti fondamentali dell'individo, così come non mi pare che questa caratteristica sia presente nell'art. 3 della costituzione.

penso fermamente che le persone debbano avere pari dignità e che i valori della famiglia, della vita e dell'individuo che hai citato non siano appannaggio dei cattolici.
sarebbe come dire che i laici non hanno valori o che hanno dei valori di serie B e che quindi i cattolici se ne devono fare portavoce perchè altrimenti va tutto in malora.

penso fermamente che uno stato debba farsi garante di valori laici, intervenendo per il bene dei cittadini a prescindere dalla loro fede religiosa.
se poi una persona decide di vivere seguendo i dettami cattolici deve essere libero di poterlo fare, ma senza obbligare gli altri a fare lo stesso.

il matrimonio civile tra omosessuali non toglie niente a nessuno, aggiunge solo un diritto a due persone che decidono di intraprendere assieme un percorso di vita più responsabile e solido. nessuno poi pretende che la chiesa cattolica si metta a celebrare matrimoni gay religiosi, si pretende solo rispetto reciproco, tutto qua.

per quanto riguarda il divorzio breve, alcuni cattolici (non tutti) ritengono che 3 anni siano il tempo giusto di riflessione prima del divorzio. peccato che nessuno si ricordi mai che prima di arrivare a separarsi di solito c'è una lunghissima riflessione, quindi questo tempo di fatto c'è già stato, inoltre dopo la separazione sempre più spesso si costruiscono delle nuove famiglie di fatto con bambini (sono forse bambini di serie B?), inoltre la % di persone che dopo una separazione tornano indietro sui propri passi sfiora lo 0% e infine che se una coppia non si sente di divorziare non lo fa e basta a prescindere dagli anni previsti dalla legge. Credo quindi che non si possa più far finta di non vedere certe realtà. Impedire alla gente di divorziare dopo 1 anno non significa stare dalla parte delle famiglie, ma solo voler colpevolizzare e far soffrire ancora di più persone che hanno fatto una certa scelta (non in linea con i dettami cattolici), lo trovo un accanimento inutile e crudele.
Favorire le famiglie, secondo me, significa allungare gli orari dei nidi per permettere alla gente con bambini piccoli di lavorare e arrivare a fine mese in modo decente, significa fare molti più nidi pubblici, perchè è assurdo che una persona paghi 800€ al mese per mettere suo figlio al nido part-time! Ecco, queste sono proposte a favore della famiglia.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 28, 2008 20:15 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 12
Cara Fiduciosa, penso che possiamo chiuderla qua e magari passare ad argomenti di maggiore priorità su cui sicuramente siamo d'accordo, visto che pensiamo di votare per lo stesso partito. Non pensavo certo di convincerti; spero solo che alla fine di questo scambio di idee la cadidatura di Sarubbi ti appaia un po' meno assurda (con 3 punti esclamativi), ma solo la leggittima rappresentanza di idee, diverse dalle tue, ma cha hanno nel PD lo stesso diritto di cittadinanza (anche se penso che le tue siano maggioritarie).
Mi dispiace per i luoghi comuni che utilizzi a scopo polemico : lungi da me pensare che i laici non abbiano valori (ho conosciuto laici che avevano tutto da insegnarmi)o dal voler "imporre una vita cattolica" (spesso non mi riesce con me stesso, figurati se penso di imporla ad altri; fra l'altro ti ricordo che la morale cattolica richiede la castità agli omosessuali, come agli eterosessuali non sposati, ma credo che nessun teodem stia pensando ad una legge in tal senso)
In conclusione : non mi scandalizzerò se nella prossima legislatura uno o più esponenti del PD presenteranno una proposta di legge per i matrimoni gay, ma penso che non ti scandalizzerai se altri esponenti dello stesso partito, altrettanto leggittimamente, gli voteranno contro. E pazienza se penserai che sono servi del Vaticano o di Berlusconi.
Ciao


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 29, 2008 11:07 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 17
caro giangiar,
per me questi argomenti in tema famiglia sono prioritari, ma non pretendo certo che lo siano per te.

ad ogni modo i luoghi comuni li hai tirati fuori tu, la mia era solo una risposta alla tua frase:
"Se a te piace chiamare "filovaticanismo" la difesa della dignità della vita, della persona e della famiglia, sei liberissima di farlo."

probabilmente ho inteso male io la tua frase, ma sembrava quasi che volessi dire che certi valori fossero ad appannaggio dei rappresentanti cattolici.

sono contenta di aver inteso male.
ciao!


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010