Oggi è gio set 20, 2018 09:11 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Divorzio Breve
MessaggioInviato: mer gen 09, 2008 14:10 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 3
[color=darkblue] La commissione Giustizia del Senato ha approvato il testo base che fissa ad un anno e non più a tre il tempo necessario per chiedere il divorzio. Il testo è stato presentato da Massimo Brutti del Partito Democratico e approvato senza voti contrari.
Sono uno dei tanti che sta vivendo la disavventura di un matrimonio fallito, o per dirla meglio, mai vissuto, che mi ha donato un figlio stupendo e me lo ha portato via lontanto a 800 km.
A chi inconsapevolmente si sente offeso, opponendo un pregiudizio morale, da una proposta di legge finalmente intelligente, che tenta di affrontare un tema drammatico, quella della conflittualità durante il periodo di separazione, io dico di pensarci e ripensarci e guardarsi molto a lungo dentro. Anch'io pensavo, per i valori con i quali sono cresciuto, che mai l'esperienza del divorzio mi avrebbe toccato, ma è stata la vita a scovarmi e a mettere in crisi tutto quello in cui ho sempre creduto.
La parte più brutta è proprio la condizione di sospensione emotiva in cui ti trovi quando sei separato e tre anni vi assicuro che sono davvero un'eternità, ancora di più oggi, in una società che muove vorticosamente e su traiettorie incerte.
A chi dice che tre anni servono per ripensarci io dico che nulla vieta ad una coppia separata o paradossalmente ormai divorziata di ricostituire il nucleo familare di partenza, se ve ne fossero le condizioni, quindi che senso ha prolungare l'agonia e la sofferenza e di conseguenza la conflittualità tra i coniugi separati? Puro sadismo o cosa ?
[/b]


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Divorzio Breve
MessaggioInviato: mer gen 09, 2008 16:15 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 1911
discanto ha scritto:
[color=darkblue] La commissione Giustizia del Senato ha approvato il testo base che fissa ad un anno e non più a tre il tempo necessario per chiedere il divorzio. Il testo è stato presentato da Massimo Brutti del Partito Democratico e approvato senza voti contrari.
[/b]


Speriamo che i teodem non si mettano di traverso in fase di approvazione definitiva.

Saluti Perrynic


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer gen 09, 2008 16:58 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 424
sarebbe anche opportuno che i due momenti, la separazione prima ed il divorzio poi, fossero unificati. Così pure sarebbe opportuno eliminare l'occasione dell'"addebito" per ridurre la conflitualità che tanto nuoce ai figli ed ingrassa gli avvocati (professionisti della lite).

E' chiedere troppo?


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer gen 09, 2008 18:01 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 3
La speranza è che il PD riesca e non solo su questo tema a connotare decisamente il suo DNA con una politica finalmente illuminata, che sappia leggere la realtà ed attuare, non solo proporre, i cambiamenti necessari per migliorare la qualità di vita delle persone, anche a costo di compiere delle scelte apparentemente impopolari, anche a costo di CADERE!
Ma un governo che si definisce tale, ha una missione precisa, GOVERNARE, e un governo eletto coi voti del Centro Sinistra ha il dovere morale ALMENO OGNI TANTO, di GOVERNARE appoggiando i piedi solidamente sulla propria BASE e con la testa alta! Sono un elettore, prima di Sinistra e poi di Centro Sinistra, da sempre, ma non nego la mia profonda delusione per ciò che sta succedendo ormai da più di un decennio in politica nel nostro paese. ORA BASTA! SVEGLIAMOCI!!!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio gen 17, 2008 00:07 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:06 pm
Messaggi: 26
Francamente mi riesce difficile capire perché sia necessario aspettare un anno per divorziare. Almeno quando i due coniugi siano d’accordo e non vi siano aspetti conflittuali.
Mi pare di aver sentito che in UK si può procedere addirittura on-line con una spesa di 60 sterline.
Ma là i cittadini sono cittadini anche se sudditi di Sua Maestà, mentre qui da noi, anche se repubblicani, siamo in fondo sudditi bisognosi di un tutore che ci dica “pensa bene a quello che fai” (per un anno)!


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio gen 17, 2008 17:58 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:07 pm
Messaggi: 3
Dopo gli ultimi eventi, Polemica Papa vs Università + caso Mastella, dico addio alla speranza che almeno la riforma proposta da Brutti possa essere approvata e che possa cominciare a rivedere presto almeno un piccolo spiraglio di luce.
Sono stanco oltre che disperato. Io non ce la faccio più a vivere in questo paese.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: siamo in tantissimi a volerlo, come possono ignorarci?
MessaggioInviato: mer feb 20, 2008 14:04 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 17
siamo in tantissimi a volere il divorzio breve e la caduta del governo non può certo diventare un pretesto per far sparire la cosa nel vuoto.
non possono far finta di ignorare che milioni di persone vivono questa situazione assurda di sofferenza (perchè, oltre a chi effettivamente si separa, rimangono coinvolti e ne soffrono genitori, fratelli, sorelle, amici,...) e che pretendono che SUBITO venga fatta passare questa nuova legge (altrimenti ci dobbiamo beccare tutti e 3 gli anni attualmente previsti).
bisogna far venire a galla questo problema al più presto, credo che se volessero già questa estate ci potrebbe essere la nuova legge.
ma cosa intende fare il partito democratico per questa riforma? io non l'ho capito


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: trasmissione radio dedicata al divorzio breve!
MessaggioInviato: ven feb 22, 2008 12:38 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 17
volevo segnalare a tutti che su radio radicale, ogni due martedì verso le 23,20, c'è una trasmissione dedicata al divorzio breve! ci sono interviste a politici e avvocati su questo tema, se qualcuno è interessato può comunque scaricare le registrazioni del programma, l'ultima riguarda "fine della legislatura; e le proposte di legge sul divorzio breve", ecco il link:

http://www.radioradicale.it/palinsesto/2008/2/19

prossimamente invece verranno intervistati i capi lista dei vari schieramenti per chiedere una loro posizione netta su questo argomento e chiedere un impegno concreto con la nuova legislatura.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: trasmissione radio dedicata al divorzio breve!
MessaggioInviato: ven feb 22, 2008 12:39 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 17
volevo segnalare a tutti che su radio radicale, ogni due martedì verso le 23,20, c'è una trasmissione dedicata al divorzio breve! ci sono interviste a politici e avvocati su questo tema, se qualcuno è interessato può comunque scaricare le registrazioni del programma, l'ultima riguarda "fine della legislatura; e le proposte di legge sul divorzio breve", ecco il link:

http://www.radioradicale.it/palinsesto/2008/2/19

prossimamente invece verranno intervistati i capi lista dei vari schieramenti per chiedere una loro posizione netta su questo argomento e chiedere un impegno concreto con la nuova legislatura.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab feb 23, 2008 14:12 pm 
Vorrei che il PD facesse propio in modo esplicito e chiaro anche il tema del Divrzio Breve, un tema che riguarda la vita di tantissime persone, senza subire la pressione della sua componente cattolica.
Mi auguro che l'accordo con i Radicali possa contribuire a far avere al Divorzio Breve maggiore rilevanza nel programma del PD.


Top
  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom feb 24, 2008 20:13 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 93
Io sono d'accordo con voi tutti, ma perché vi sposate?
Parlo anche per esperienza personale, ma una coppia, anche con figli, puo' vivere felicemente anche senza matrimonio.... Certo ci sono tutti le agevolazioni per le famiglie martmoniate che non vengono concesse ale famiglie "di fatto"... IN ITALIA!.. Ma non mi avranno! Pe' tigna!
Fosse per me il matrimonio lo abolirei! Quello civile, poi se uno é religioso faccia come crede, ma di fronte al suo dio, non alla Repubblica.
Non é male l'idea UK del divorzio per direttissima su internet!

Per chi ha scritto piu' su che siamo tantissimi a volere questo, farei notare, senza pretenzione di dibattito sull'argomento, che siamo tantissimi a volere tantissime cose...
A presto.
Rominion.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: perchè il divorzio breve?
MessaggioInviato: lun feb 25, 2008 11:00 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 17
ciao rominion,
quello che si vuole dire è che non è giusto che per motivi di servilismo al vaticano due persone che si separano siano obbligate a portare avanti questa cosa per ben 3 anni, con la scusa (ovviamente assurda) che è il tempo giusto di riflessione. L'attuale legge aggiunge solo sofferenza a una situazione già di per sè difficile.
Concordo con te nel dire che se uno lo desidera non deve sposarsi (ci manca solo!) e che ci sono tante altre cose che la gente vuole, ma in tema di separazione questo è uno degli argomenti in assoluto più sentiti.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: perchè il divorzio breve?
MessaggioInviato: lun feb 25, 2008 15:35 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 93
Si, avevo capito.
Ma forse non mi sono spiegato correttamente.
Bisogna creare un nuovo governo. Ognuno di noi partecipa qui se ha proposte che possono far progredire il paese.
Ecco la mia: Abolizione del matrimonio "amministrativo". E retroattivo per giunta. Nessuno sarebbe piu' sposato, così chi vuole restare insieme è innamorato, e chi no... beh no...
Accorciare i tempi sarebbe già un passo avanti, ma un governo coraggioso e progressista deve fare passi da gigante appena puo'.
Chi si vuole sposare lo stesso lo faccia in chiesa, e il servilismo al Vaticano se lo merita!
Lo credo che sei daccordo sulla scelta del matrimonio o no, ma non sai quant'è difficile da un punto di vista amministrativo avere una famiglia senza essere sposati. Bisogna cambiare tutto, e non un paio di mesi di attesa se le cose si mettono male. Specifico anche che quel "tutto" non è così enorme, basterebbe uno spirito laico e uno sguardo in Europa.
Come spiegava Mao: quando ti indico la luna, guarda la luna, non il dito...
A presto.
Rominion.


fiduciosa ha scritto:
ciao rominion,
quello che si vuole dire è che non è giusto che per motivi di servilismo al vaticano due persone che si separano siano obbligate a portare avanti questa cosa per ben 3 anni, con la scusa (ovviamente assurda) che è il tempo giusto di riflessione. L'attuale legge aggiunge solo sofferenza a una situazione già di per sè difficile.
Concordo con te nel dire che se uno lo desidera non deve sposarsi (ci manca solo!) e che ci sono tante altre cose che la gente vuole, ma in tema di separazione questo è uno degli argomenti in assoluto più sentiti.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: i danni di una giustizia lenta
MessaggioInviato: lun feb 25, 2008 15:36 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 424
è pacifico e auspicato da tutti che vada cambiata la legge che stabilisce in 3 anni il tempo che deve passare dalla separazione al divorzio (tempo abbondantemente allungato dall'iter giurisprudenziale).

Volevo porre all'attenzione una problematica, spesso trascurata, che è fonte di ingiustizia e produce enormi danni patrimoniali alle persone.
Mi riferisco al fatto che fino a quando la sentenza di divorzio (dopo quella della separazione) non è passata in giudicato i coniugi sono ancora tali e pertanto è ancora valida la norma che regola le successioni.
Così può succedere che un coniuge debba sopportare le angherie dell'altro e si veda pure costretto a fare i salti mortali per evitare che vada pure ad ereditare.

E siccome la vita non è infinita, vi lascio immaginare quanto possa essere stressante pensare che il coniuge che ha chiesto la separazione (peggio se conflittuale) possa anche andare a ereditare.

Magari è successo che nel frattempo si sia ricostruito una vita famigliare e che tutto sia in sospeso della separazione e del divorzio.

La lentezza della giustizia fa poi il resto.
(nel mio specifico, dopo 12 anni sono ancora in cassazione con la separazione. Poi verrà il divorzio).


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: questioni patrimoniali
MessaggioInviato: lun feb 25, 2008 22:39 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:10 pm
Messaggi: 17
ciao levrinigl,
il punto che sollevi è corretto e assolutamente condiviso. non vorrei dire una inasettezza, ma questa modifica faceva parte del testo di legge che doveva essere approvato in parlamento prima della caduta di prodi.
credo quindi che non appena questa revisione di legge verrà riportata alle camere, la questione patrimoniale (quella attuale è semplicemente assurda) verrà affrontata per essere rivista e migliorata.
tutto sta ora nel capire QUANDO questo accadrà, l'unica cosa che possiamo fare è farci sentire attraverso tutti i mezzi a nostra disposizione. il divorzio breve sta diventando un tema sempre più sentito e preteso dalle persone e oggi ci sono delle concrete possibilità di vederlo realizzato. questione patrimoniale compresa.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010