Oggi è gio feb 22, 2018 10:27 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun giu 11, 2007 16:31 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:01 pm
Messaggi: 424
Far pagare le imposte alle grandi imprese, soprattutto se multinazionali, o alle società di capitali in genere, è sempre stato un problema.<BR><BR>In passato si era ricorsi ad una tacita imposizione "indiretta", accettata da tutti, Stato, imprenditori e sindacati, che consisteva nel far pagare le imprese in base al numero dei dipendenti impiegati e nientaltro (un primitivo "studio di settore"). <BR>Più era grande l'impresa, più erano i dipendenti,  più erano le IMPOSTE e i CONTRIBUTI che l'impresa pagava (a nome dei dipendenti).<BR><BR>Ai dipendenti importava solo il netto: era compito del datore di lavoro conteggiare imposte e contributi e versarli anche se il reddito dichiarato era scarso. E lo Stato incassava comunque indipendentemente dal reddito o dalla perdita. <BR><BR>Tutto questo poteva andare bene quando il "mercato" era "chiuso", limitato all'Italia e non esistevano confronti con altri Stati.. <BR><BR>Quando il mercato si è aperto all'Europa prima, e alla globalizzazione poi, e si è dovuto confrontare il costo del lavoro in Italia con quello degli altri Paesi ci si è accorti dell'anomalia. <BR>Imposte e contributi pagati per i lavoratori sono "diventati" un "costo" che emarginava l'impresa stretta dalla concorrenza. <BR><BR>Si è cominciato a considerare e a conteggiare il salario LORDO che l'impresa pagava (in parte al dipendente ed in parte allo Stato).<BR><BR>Ed il dipendente che incassava un salario lordo, è "diventato più ricco": da qui le proposte di affidare a lui una parte dell'assistenza e della previdenza (sempre con lo stesso salario netto).<BR><BR>Ora, tutti concordano nel ridurre la contribuzione e la tassazione AI lavoratori (che avviene attraverso le ritenute), MA NON SI E' ANCORA TROVATO LA MANIERA DI SOSTITUIRE QUELLE ENTRATE CON ALTRE.<BR><BR>Infatti, le grandi imprese abituate a non pagare imposte (se non attraverso i dipendenti) sono allergiche e trovano riluttante, da fessi, pagare imposte (vedi recenti dichiarazioni di Berlusconi).<BR><BR>Il problema è, quindi, come far pagare le imposte alle grandi imprese (al posto della tassazione "indiretta") quando queste, vedi le statistiche o i libri bianchi del ministero delle finanze, continuano a dichiarare perdite o redditi minimi (vedi lo scandalizzato Montezemolo).


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010