Oggi è mer ago 15, 2018 09:07 am


Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer gen 31, 2007 16:03 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 14:59 pm
Messaggi: 7
Salve a tutti,<BR>scrivo perchè sono alla ricerca di risposte.<BR>Parlando con amici e colleghi, mi sembra che nessuno sappia esattamente quanto si possa rischiare indirizzando il proprio TFR verso i Fondi Pensione. <BR>Tutti si chiedono quanto posso quadagnare facendo una scelta piuttosto che un'altra.<BR>Ma nessuno sa dire QUANTO POSSO PERDERE NEI FONDI PENSIONE? <BR>1)Può succedere nella peggiore delle ipotesi che rischio di non vedere neanche più il capitale investito?<BR>2) almeno il capitale versato è garantito?<BR><BR>In sostanza mi chiedo: scegliendo i fondi pensioni sono SICURO di integrare la mia pensione? <BR><BR>Grazie


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer gen 31, 2007 16:55 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 1911
La risposta esatta è: NO!<BR><BR>C'è sempre l'incognita delle Borse.<BR><BR>Per periodi lunghi gli analisti decono che si guadagnerà, ma io da concreto matematico non lo garantisco al 100%.<BR><BR>Ci sono ottimi motivi per scegliere la previdenza integrativa quali la possibilita di dedurre dal reddito annualmente quanto versato e l'attuale tassazione (sempre che non vari con gli anni) al monento di ritirare quanto maturato che è del 15% ma puo scendere fino al 9% a differenza di quanto verrà tassato il TFR al momento del ritiro che è ben più alta.<BR><BR>Oltre a queste due certezze il resto rimane tutta un'incognita.<BR><BR>Saluti Perrynic


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer gen 31, 2007 18:20 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 14:59 pm
Messaggi: 7
ma com'è possibile che lo Stato dia tra le opzioni possibili, la scelta di destinare il TFR in fondi che possono anche azzerare il capitale. Non mi sembra molto responsabile! io sento persone che sono attratte dai margini di guadagno, non timorosi dei rischi che si corrono, anche perchè la frase consueta è: si dice che sul lungo termine si guadagna! per cui insisto: TEORICAMENTE SE IN 35 ANNI DI CONTRIBUTI VERSO 20.000EUR DI CONTRIBUTI, POTREI ANCHE PERDERLI TUTTI?? capisco che nessuno ha voglia di dirlo perchè di fatto i rischi sono minimi, però ad esempio può succedere che se qualcosa va male potrei erodere molto del capitale investito. quindi, parlare di pensione integrativa si ma DIPENDE! questo dipende mi preoccupa! E' giusto che lo Sato parli di necessità di pensioni integrative e poi di fatto dia la possibililtà al cittadino di fare scelte che teoricamente possono bruciare anche parte del tfr anzichè integrare la pensione???<BR><BR>io spero ancora di non aver capito.<BR><BR>non vorrei che lo spirito liberalista del governo cancelli quel ruolo importante "paternalistico" che minimamente deve conservare.


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer gen 31, 2007 22:50 pm 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 15:04 pm
Messaggi: 1911
Stefanoc<BR><BR>Ma se uno vuole rischiare è libero di farlo.<BR><BR>Può essere anche premiato.<BR><BR>Comunque una parte viene recuperata annualmente, poiché come ho spiegato prima, la parte versata annualmente, viene dedotta dal reddito il che permette di avere un risparmio sulle tasse da pagare. E quel risparmio può essere considerato come un guadagno da parte di chi sceglie la pensione integrativa.<BR><BR>Un consiglio che mi sento di dare a chi sceglie la pensione integrativa è quello di stare attento ai costi.<BR><BR>Secondo me è meglio scegliere un fondo chiuso di categoria dove i costi sono minori ed inoltre il datore di lavoro contribuisce versanto una quota.<BR><BR>Saluti Perrynic


Top
Non connesso Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio feb 01, 2007 11:36 am 

Iscritto il: lun feb 13, 2012 14:59 pm
Messaggi: 7
non sono così d'accordo sul fatto di rischiare. può essere molto pericoloso. la pensione deve essere una certezza. posso capire che sui propri risparmi ciascuno sia libero di autogestirsi. sulla pensione vedo le cose in un altro modo. se è vero che è certo che le pensioni verranno ridotte, è anche vero che il meccanismo della pensione integrativa deve garantire con certezza e senza rischio un gettito. si può discutere sulla libertà di certe scelte ma senza che questo comprometta l'integrazione della pensione. banalmente direi semplicemente perchè andando in pensione l'unica fonte di entrata certa per tutti è la pensione. si può parlare di statistiche, di previsioni, proiezioni, ma nessuno sa cosa potrà succedere tra 30anni. ciò che è successo in argentina non era prevedibile e ciò che era successo in brasile neanche. <BR>è soltanto la mia idea.


Top
Non connesso Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Theme created StylerBB.net
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010